Maria Antonietta

Libri de autori triestini o dintorni o su Trieste e dintorni
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Maria Antonietta

Messaggio da AdlerTS » mercoledì 15 novembre 2006, 13:01

Copio/incollo Adnkronos

Dopo tre anni di trattative il 16 maggio 1770, a Versailles si celebrava il matrimonio di Luigi Augusto, futuro sovrano di Francia, con la quindicenne Maria Antonietta Giuseppina Giovanna, figlia di Francesco I d'Asburgo e di Maria Teresa d'Austria. Il libro di Madame Campan, ''La vita segreta di Maria Antonietta'', edito da Newton, che uscira' tra breve in contemporanea con il film ''Marie Antoinette'' di Sophia Coppola, restituisce nella quotidianita' di tutti i giorni la figura di una sovrana che divenne regina di Francia in un periodo quanto mai delicato e al tempo stesso ricco di scandali e storie bizzarre, per poi venire ghigliottinata nel 1793 come ''vedova Capeto'', tra gli insulti e i lazzi della folla inferocita. Con la sua corona rotolata in terra morira' un'epoca: la Francia delle follie e degli splendori.
Attraverso le memorie di Madame Candan, che della regina fu prima cameriera, la storia assume ora un volto diverso, confondendosi con la vita privata, nell'apologia di una sovrana resaci dallo sguardo di una donna che aveva amato la sua signora fino a chiedere di dividere con lei il calvario della prigionia. Uno spiraglio che ci viene offerto per sbirciare dalla serratura dei segreti cortesi.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34760
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » mercoledì 15 novembre 2006, 13:12

Per quanto ne so, il film dovrebbe ispirarsi alla biografia di Maria Antonietta di Antonia Fraser, scrittrice inglese, uscita a occhio una decina di anni fa e considerata molto bene dalla critica. L'ho letta e mi è piaciuta. Ci sono altre due biografie famose di Maria Antonietta, una classica ma datata degli anni 30 di Stefan Zweig ed una recente di Simone Berthière, più tante altre, perchè come potete immaginare la figura di Maria Antonietta ha colpito moltissimo l'immaginazione, mi sembra sia uscito di recente un libro sulla storia della Collana, a suo tempo resa celebre da un ciclo di romanzi storici di Dumas.
mme Campan era appunto una dama di Maria Antonietta, che la seguì alle Tuileries, come riuscì ad evitare la ghigliottina non so bene, ma al termine della Rivoluzione aveva aperto una scuola per signorine, che venne frequentata da Ortensia Beauharnais e mi sembra anche Carolina Buonaparte, futura moglie di Murat e regina di Napoli. Mi sembra di ricordare anche di aver letto, forse su una biografia della figlia di Maria Antonietta, che Mme Campan non era ben vista negli ambienti realisti della Restaurazione, forse per la divulgazione della vita della regina.. immagino che il libro sia una riedizione, perchè non credo che le memorie di Mme Campan siano rimaste in cassettino fino ad ora.
Post scriptum: le memorie di Mme Campan uscirono nel 1824 e sono state recentemente ripubblicate in Francia nel 1988. L'affermazione che Mme Campan condividesse la prigionia di Maria Antonietta è un po' eccessivo, in quanto al momento dell'invasione delle Tuileries, quando la famiglia reale si rifugiò alla convenzione e venen portata al tempio, Mme Camoan se ne separò. quindi la "prigionia" condivisa fu solo il periodo di residenza alle Tuileries, che effettivamente dopo Varennes fu una residenza obbligata.

:shock: Ma , cossa ghe n'entra sta roba con Trieste?? :shock:



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34760
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Maria Antonietta

Messaggio da babatriestina » martedì 10 aprile 2007, 18:47

AdlerTS ha scritto:Copio/incollo Adnkronos

Maria Antonietta Giuseppina Giovanna, figlia di Francesco I d'Asburgo e di Maria Teresa d'Austria. .
Sti siori de Adnkronos podessi studiar meo la storia o almeno taser co no se sa: el marì de Maria Teresa iera Francesco Stefano de Lorena, e nol iera un Asburgo, e el iera I come Sacro Roman Imperator. Francesco I d'Asburgo saria appena el loro nipote.. Francesco II come Sacro roman Imperator e I come imperator de Austria. Iera Maria Teresa a esser Asburgo.



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Re: Maria Antonietta

Messaggio da AdlerTS » lunedì 16 luglio 2007, 12:56

AdlerTS ha scritto:in contemporanea con il film ''Marie Antoinette'' di Sophia Coppola, restituisce nella quotidianita' di tutti i giorni la figura di una sovrana che divenne regina di Francia in un periodo quanto mai delicato e al tempo stesso ricco di scandali e storie bizzarre, per poi venire ghigliottinata nel 1793
Go visto finalmente el film della Coppola. A parte la scelta curiosa de abbinar musica moderna ad un film in costume, el film xe piacevole e ben confezionado. Nei contenuti speciali del DVD, la regista sottolinea che voleva liberar Maria Antonietta dalla propaganda dell'epoca e che ancora sopravvivi a tanti anni de distanza, riportando el personaggio ad una dimension normale, non de regina vanesia.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34760
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » lunedì 16 luglio 2007, 13:15

anche qua, forsi per el film sarà la prima volta, ma se te leggi le più recenti biografie de Maria Antonietta, xe passado el tempo del "Il popolo ha fame e chiede pane? dategli brioches!" che xe falsa, e riportada ancora oggi de chi che no ga mai approfondido e parla per slogan.
Solo tre libri:
Antonia Fraser Maria Antonietta ( orig inglese tradotto in italian)
Simone Berthière Maria Antoinette l'insoumise- in francese, non credo tradotto e
Carolyn Erickson Maria Antonietta ( dall'inglese- oscar Mondadori).

Maria Antonietta ga dovudo affrontar molti problemi, se no altro el quel dela suo lunga mancata consumazion del matrimonio, che per anni ghe ga impedido de meter al mondo el erede, primo compito de una regina de Francia. El primo mascio, po, xe vegnudo su malado e rachitico e xe morto i giorni dei stati generali e sostituido del secondo mascio, sula cui paternità xe qualche ombra de dubbio.
e a proposito de rapresentar Maria Antonietta, la cocola putela, cussì graziosa, nel film, sarà un poco simile ala Pompadour e a qualche ritratto de Maria Antonietta, ma le statue che la mostra de profilo fa vedere un profilo aquilin alquanto imperioso ( busto al Louvre) un fiadin diferente.
Immagine



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » martedì 17 luglio 2007, 12:59

efetivamente la putela del film jera più carina :wink:

De quel che so i, el fio mas'cio i lo ga copado, mentre te ga idea de la fine de la fia femmina, Maria Teresa jr. ?



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34760
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » martedì 17 luglio 2007, 13:54

AdlerTS ha scritto: De quel che so i, el fio mas'cio i lo ga copado, mentre te ga idea de la fine de la fia femmina, Maria Teresa jr. ?
la sorte del fio mascio xe un mistero: se sa che el xe stado affidado al calzolaio Simon co el iera al tempio- ala morte de Luigi XVI par che mama e zia se ghe ga inzenociado davanti come al novo re- e po el xe morto sempre o durante el terror o subito dopo nel Direttorio. però no xe certo che el picio che xe morto fussi veramente el stesso, perchè el pareva un poco ritardado. insempiado dei trattamenti de Simon, o sostituzion de persona? Nei anni più de un se ga presentado come Luigi XVII, ma no i xe stati riconossui dela famiglia. iera qualcossa anche qua sul forum de un libro che xe in Civica che gaveva postado Rofizal. E po qualchedun ga malignado che el fussi stado fio de Fersen.
Per la putela ; Madame Royale, invece se sa molto de più e go letto poco tempo fa una sua biografia Mme Royale de Chastelot- in francese.
Povera mula, la ga avudo una brutta vita, anche se vien de dir che la sia stada fortunada a esser la sola che sia vegnuda fora viva del Tempio, perchè anche la zia Mme Elisaabeth xe stada ghigliottinada. Ela xe stada lassada sole al Tempio, senza saver gnente dela famiglia co i ghe ga portado via mama e zia, po el Direttorio ga fato un scambio de prigionieri e i la ga scambiada con qualchedun e mandada dela famiglia in Germania. Al principio gananca no la saveva che i sui iera tuti morti.. ospitada de qua e de là fra un zio e l'altro, la ga accettado , dopo cressuda, de sposar suo cugin el duca de Angoule^me fio del conte de Artois futuro Carlo X. Personaggio estremamente anonimo e sembra anche impotente, sicuro fioi no xe nati. Ala Restaurazion la xe tornada in Francia coi zii e la ga fato un poco de "first lady" e ecotela in un ritratto che go fotografado al Louvre, la ga l'aria un poco acida ma no xe de meravigliarse.
Immagine
Al ascesa de Carlo x, suo suocero, la gavessi dovudo esser de novo erede al trono, come Delfina moglie del Delfin, ma in realtà sto marì iera tanto lole che no i lo ga ciolto sul serio e i ga pensado al fradel el duca de Berry, che po gaveva sposado una Carolina de Borbone Napoli e gaveva un fio. Cussì al abdicazion de Carlo X nel 1830, in teoria per un attimo la xe stada regina de Francia el momento dopo el marì ga lassado i diritti al "fio del miracolo" el fio postumo del duca de Berry. Ela xe finida de novo in esilio, me par stavolta ospitada dei Asburgo, e la xe morta relativamente giovine e sepolta coi sui se no me sbaglio qua a Catagnevizza vizin Gorizia. Se te passi, vedi de fotografar la tomba.
vedi anche
http://cartelfr.louvre.fr/cartelfr/visi ... otice=4028 xe un suo busto al Louvre col suo titolo de Duchessa de Angouleme



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » venerdì 18 aprile 2008, 12:33

Un forum che me par ben fatto (grazie Sofonisba :wink: ) su Maria Antonietta xe:

http://ladyreading.forumfree.net/


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10816
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia » venerdì 18 aprile 2008, 15:19

Go provà a cucar, ma me ga blocà el pc! :'-(


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » giovedì 22 maggio 2008, 21:58

Mi no me bloca, anzi me son iscritto.
L'unica roba, che non savevo prima de iscriverme, xe che fazendo parte de un forum del gruppo forumfree, te son automaticamente iscritto a tutti i forum del gruppo che usa lo stesso software :?
Xe logico che in certi altri no scrivo, ma tecnicamente el mio nome risulta anche tra i iscritti, che ne so, de forum de porcherie e robe poco lecite :x
Se i avisassi prima, non saria entrado.


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10816
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia » venerdì 23 maggio 2008, 8:40

Me ga tocà la stessa roba!


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
Sofonisba
naufrago
naufrago
Messaggi: 48
Iscritto il: lunedì 4 febbraio 2008, 21:23
Località: Granducato di Toscana

Messaggio da Sofonisba » venerdì 23 maggio 2008, 9:19

AdlerTS ha scritto:Mi no me bloca, anzi me son iscritto.
L'unica roba, che non savevo prima de iscriverme, xe che fazendo parte de un forum del gruppo forumfree, te son automaticamente iscritto a tutti i forum del gruppo che usa lo stesso software :?
Xe logico che in certi altri no scrivo, ma tecnicamente el mio nome risulta anche tra i iscritti, che ne so, de forum de porcherie e robe poco lecite :x
Se i avisassi prima, non saria entrado.
Teoricamente si, ma il tuo nome risulta solo tra gli iscritti dei forum nei quali sei entrato e sei intervenuto. Cioè,essendo registrato nel forum di Sissi, hai potuto entrare ed intervenire anche nel forum di Maria Antonietta senza che ti venisse chiesta una registrazione ex-novo. Ma, ad esempio, il tuo nome non risulta affatto nel forum dedicato ai Tudor, dove non sei mai intervenuto (mentre il mio c'è, perché ci ho scritto qualcosa).
Allo stesso modo i nostri nomi non sono nei forum di "porcherie e robe poco lecite"!



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » venerdì 23 maggio 2008, 12:37

Sofonisba, ho sufficiente fiducia in te da star tranquillo.
Resta quel "teoricamente" .... :-D :wink:


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34760
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » venerdì 23 maggio 2008, 22:17

Ho dato un'occhiata a quei forum, sono una miniera di immagini soprattutto, e poi sembrano un po' i giornali sulla famiglia reale inglese... storia e pettegolezzi... credo che per la parte contemporanea attingano a Point de vue e Hola, per chi è interessato vale la pena di buttarci l'occhio!


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » domenica 20 luglio 2008, 16:59

da sito del Il Giornale

Vienna. A quasi 215 anni di distanza, la Francia si scusa con l’Austria per la decapitazione di Maria Antonietta durante la Rivoluzione francese. «Mi dispiace molto, davvero, di quanto è successo», ha detto a Vienna il ministro degli Esteri francese, Bernard Kouchner, parlando con la collega austriaca Ursula Plassnik.
La Plassnik aveva appena ricordato che il loro precedente incontro, a Parigi la settimana scorsa per il lancio dell’Unione per il Mediterraneo, era avvenuto in place de la Concorde, proprio dove, oltre due secoli fa, fu decapitata una «austriaca». «Sì, lo so - ha proseguito Kouchner -. Mi dispiace per quanto accaduto, ma erano i tempi della Rivoluzione».
Figlia di Francesco Stefano di Lorena e Maria Teresa d’Asburgo, la regina Maria Antonietta era nata a Vienna e morì sulla ghigliottina il 16 ottobre del 1793, pochi mesi dopo il marito, Luigi XVI, che era salito sul patibolo di place de la Concorde il 21 gennaio dopo l’accusa di tradimento


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34760
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » domenica 20 luglio 2008, 20:24

AdlerTS ha scritto:. A quasi 215 anni di distanza, la Francia si scusa con l’Austria per la decapitazione di Maria Antonietta durante la Rivoluzione francese. «Mi dispiace molto, davvero, di quanto è successo», ha detto a Vienna il ministro degli Esteri francese, Bernard Kouchner, parlando con la collega austriaca Ursula Plassnik.
La Plassnik aveva appena ricordato che il loro precedente incontro, a Parigi la settimana scorsa per il lancio dell’Unione per il Mediterraneo, era avvenuto in place de la Concorde, proprio dove, oltre due secoli fa, fu decapitata una «austriaca».
Mah... in questa maniera si continua a sostenere la tesi dell' "autrichienne", una delle accuse a Maria Antonietta. La quale, poco dopo essere arrivata in Francia, a qualcuno che le rivolgeva la parola in tedesco, rispose "parliamo francese, ormai sono una principessa francese" o termini simili ( c'è sulla biografia di Maria Antonietta di Simone Bertière).
E detto fra noi, nelle accuse all'autrichienne c'era anche del vero, riguardo a due periodi: i primi tempi ,ancora delfina, si trovava a subire l'influenza dell' ambasciatore austriaco Mercy d'Argenton, che le passava suggerimenti da parte della Corte di Vienna, e non solo su come comportarsi, e dell' abate Vermond, "lettore", anche lui proveniente dalla corte di Vienna. Per non parlare poi, al momento della Rivoluzione, in cui chiederà soccorso ai suoi congiunti austriaci contro il regime costituzionale.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34760
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Maria Antonietta

Messaggio da babatriestina » giovedì 1 luglio 2010, 19:35

Approfitto del topic, visto che ho letto una nuova biografia di Madame Royale. Marie-Thérèse, in inglese, di una studiosa americana, Susan Nagel.
Molto dettagliata e precisa, la segue in tutti i suoi passi, semmai un po' agiografica, nel senso che la descrive sempre nella luce più favorevole. Ma ci sono tante informazioni che mi erano meno note o le avevo dimenticate. Tralascio le solite storie delle Rivoluzione francese, che ho letto e riletto in oltre una decina di libri dedicati alla caduta della monarchia francese, della fuga di Varennes ( un giorno negli anni trenta dell'Ottocento Madame Royale un un posto si guarda intorno con sospetto, chiede Dove siamo? e la risposta è Varennes!) in cui la sola osservazione è che per la Nagel il motore della Rivoluzione francese è il duca d'Orléans..
le "novità" che ho trovato:
1 Ernestine: sembra che al momento della consumazione del matrimonio fra Luigi XVI e Maria Antonietta, il Re, anche per essere sicuro della propria capacità a generale, ebbe una breve relazione con una signora, da cui nacque una Ernestine, che era coetanea di madame Royale, venne accolta a corte, educata coi figli del Re, e sembra assomigliasse tantissimo al re. Venne separata dalla famiglia reale alla Rivoluzione e non ne venne toccata. fece poi una vita borghese normale.
2 il soggiorno a Vienna, al momento della liberazione e dello scambio viene presentato un po' come un trappola, sia pure a fin di bene, per convincerla a sposare un cugino, l'arciduca Carlo e trasformarla così in un'arciduchessa viennese. Riusciranno meglio col figlio di Napoleone. Maria Teresa si sentiva soprattutto francese e, senza averlo più rivisto, era decisissima a sposare il cugino, duca d'Angouleme, matrimonio deciso dai suoi genitori. secondo il libro, non fu un matrimonio bianco , ma anzi ebbe una gravidanza finita con un aborto precoce.
3 belle le descrizioni del duca di Berry e della sua famiglia.. ( era il cognato, fratello minore del duca d' Angouleme) di cui si parlava anche nel thread dedicato ai borboni carlisti triestini. In particolare, non avendo figli, maria Teresa si dedicò ai figli del duca di Berry, Louise e il Duca di Bordeaux/Conte di Chambord ( il figlio del miracolo..) educandoli in fede legittimista. Louise sposò un duca di Parma ed ebbe per figlio Roberto di Parma, il padre dell'imperatrice Zita, che risulta pertanto anche discendente della branca principale dei Borboni di Francia. Sembra che il duca Roberto ricordasse nelle sue memorie la figura della prozia.
4 I misteri delle possibili sostituzioni sono ancora in parte a disposizione dei dietrologi: sia per il delfino che per Madame Royale si son fatte tante ipotesi di scambi di identità.. per il delfino, ora sembra che una prova del DNA fra il suo cuore e i capelli di Maria Antonietta confermi che il morto del tempio sia stato il delfino vero. Me i tanti Delfini falsi che si presentarono erano plausibili: Madame Royale non li volle incontrare: un'ipotesi possibile è che ritenesse possibile la sopravvivenza del fratello, ma lo sospettasse figlio di Fersen.. Il libro parla sempre di Delfino "torturato" nel tempio da parte del calzolaio Simon: altre biografie di Maria Antonietta suggeriscono che invece semplicemente veniva educato come un figlio dle popolo e che forse per un bambino di quell'età era meglio che madre e zia lamentose..
poi c'è una misteriosa "Dark lady" vissuta in Germania, sempre velata, con biancheria coi gigli di Francia, che qualcuno suggerisce sia stata la vera Madame Royale: secondo l'autrice no, viste le diverse calligrafie, ma rimane il dubbio di chi fosse, vista la somiglianza impressionante con Maria Antonietta.

<Aggiungo un punto che non mi è chiaro: alla fuga dalla >Francia nel 1830, alal salita al trono di Luigi Filippo d'Orléans, pe run periodo si rifugiarono a Gorizia, ospiti del conte Chron Coronini, in un Palazzo Strassoldo: Dov'è Palazzo Strassoldo a Gorizia?
fu là che morì Carlo X ( ex Conte d'Artois)e nel dubbio scelse come sepoltura Castagnevizza ( far che vi fosse stata anche un'offerta per la Cripta dei Cappuccini) dove poi vennero sepolti anche Madame Royale e il Duca d'Angouleme. Quello che non sapevo è che durante la I guerra mondiale, a causa delle battaglie dell'Isonzo, l'imperatrice Zita ( di cui Carlo X era un bisavolo) si preoccupò delle loro tombe e fece evacuare la salme in Austria, da dove ritorneranno appena nel 1928: anche qui, qualche dietrologo suggerisce una possibile sostituzione..

Per tornare a Maria Antonietta , al film di Coppola e a Madame Campan:
i punti in cui il film si prende licenze poetiche per me sono:
1 la Du Barry nel film è presentata come una vecchia brutta , e invece era giovanissima e bellissima
2 la morte del primo Delfino (rachitico e gobbo) non avviene con le foglie d'autunno- fine del film- ma ai primi di giugno 1789, al principio della Rivoluzione

Quella che rimase vicina alla regina e ai figli fu per anni la governante dei figli Madama Tourzel. madame Campan lasciò il servizio ben prima, e Maria Teresa non le perdonò di essersi guadagnata la vita insegnando le buone maniere ai Napoleonidi. per questo non ne volle sapere alla Restaurazione, e il libro suggerisce che scrisse le proprie memorie per ingraziarsi madame Royale.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34760
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Maria Antonietta

Messaggio da babatriestina » mercoledì 19 novembre 2014, 8:25

AdlerTS ha scritto:. Il libro di Madame Campan, ''La vita segreta di Maria Antonietta'', edito da Newton, che uscira' tra breve in contemporanea con il film ''Marie Antoinette'' di Sophia Coppola, restituisce nella quotidianita' di tutti i giorni la figura di una sovrana che divenne regina di Francia in un periodo quanto mai delicato e al tempo stesso ricco di scandali e storie bizzarre, per poi venire ghigliottinata nel 1793 come ''vedova Capeto'', tra gli insulti e i lazzi della folla inferocita. Con la sua corona rotolata in terra morira' un'epoca: la Francia delle follie e degli splendori.
Attraverso le memorie di Madame Canpan, che della regina fu prima cameriera, la storia assume ora un volto diverso, confondendosi con la vita privata, nell'apologia di una sovrana resaci dallo sguardo di una donna che aveva amato la sua signora fino a chiedere di dividere con lei il calvario della prigionia. Uno spiraglio che ci viene offerto per sbirciare dalla serratura dei segreti cortesi.
ovviamente il libro è ben noto vorrei dire da sempre, visto che è uscito nel 1823, comunque l'ho trovato in un'edizione francese- stampata però in Scozia, del 1930 circa. 1 euro nei negozi dell'usato. piacevole. Il titolo esatto è Mémoires sur la vie de Marie Antoinette.
Immagino che il film, in cui si rappresenta pure un rapporto sessuale fra la regina e il conte Fersen, su tale punto non si appoggi sulle memorie della dama. Argomento controverso ancora fra gli storici, c'è chi lo ritiene probabile e chi dice che con l'etichetta di corte si sarebbe rivelato impossibile.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34760
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Maria Antonietta

Messaggio da babatriestina » mercoledì 19 novembre 2014, 8:37

approfitto dell'occasione per aggiungere alcune immagini inedite, sono da una mia collezione di cartoline comprate sulle bancarelle negli anni 70 ai Castelli della Loira, con riproduzioni di tutti ( o quasi) i re di Francia:
la Dubarry
Immagine
bella, giovane e stupida, dicono, sopravvisse a Luigi XV per venir ghigliottinata alla Rivoluzione

Luigi XVI, sovrappeso a dir poco
Immagine

maria Antonietta
Immagine
in questa stampa si vede un po' il "labbro asburgico"


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34760
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Maria Antonietta

Messaggio da babatriestina » mercoledì 19 novembre 2014, 8:39

il Delfino
Immagine

Nel dubbio, lo zio assunse il nome di Luigi XVIII, riconoscendolo come Luigi XVII

Madame Royale

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Rispondi

Torna a “Libri”