Cippi carsici

e anche el Carso triestin che ghe sta intorno
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
selvadigo
naufrago
naufrago
Messaggi: 36
Iscritto il: venerdì 25 dicembre 2009, 11:52

Messaggio da selvadigo » venerdì 15 gennaio 2010, 12:13

la strada interna da Zolla a Rupingrande se ciapa la cararecia che porta al confin de Voglje,dopo circa trecento metri sula sinistra fra i alberi se lo vedi.
Meto la cartina cusì se capisi meio.
Allegati
Senza-titolo-1.jpg



Avatar utente
1382-1918
citadin
citadin
Messaggi: 829
Iscritto il: venerdì 18 aprile 2008, 6:24
Località: Trieste

Messaggio da 1382-1918 » mercoledì 20 gennaio 2010, 19:48

Infatti esattamente nel punto che te ga indicado passa el confin tra i comuni censuari de Repen e Voglje.
L'odierno comun censuario de Rupingrande no corispondi all'originale de Repen, in quanto el confin de Stato ga lasado tochetini de l'altra parte, ma tochetini del comun censuario de Voglje xe restadi da questa parte del confin, che col grosso de quel de Repen ga formado quel odierno (e dal 1966) de Rupingrande.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35910
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » mercoledì 10 febbraio 2010, 14:21

Vizin de Trebic xe un per de cippi, questo , più vecio, cossa dividi esattamente?

Immagine
e inveze questi xe modernissimi, ghe ne go visti due, riporto uno

Immagine
per scoprir tute ste roba, semo stai portai in giro del prof Elio Polli

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
1382-1918
citadin
citadin
Messaggi: 829
Iscritto il: venerdì 18 aprile 2008, 6:24
Località: Trieste

Messaggio da 1382-1918 » mercoledì 10 febbraio 2010, 17:25

babatriestina ha scritto:Vizin de Trebic xe un per de cippi, questo , più vecio, cossa dividi esattamente?

e inveze questi xe modernissimi, ghe ne go visti due, riporto uno
Quel del 1822 dividi el comun censuario de Trebich da un altro comun censuario. E questo se riallaccia a quel che go meso qua: http://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic ... 9912#59912

Nel 1822 xe stado completado el catasto franceschin de Trebich.

No so dirte con qual comun te se ga trovado sul confin perchè no so dove te lo ga trovado, ma el confina con quei de Banne, verso ovest, con quel de Guardiella a sud, con quei de Padriciano e Gropada a est. A nord i cippi inveze xe ben dentro in territorio sloven, in quanto el comun de Trebich xe stado taiado in due dal confin de Stato nel 1947.

Quei moderni credo che gabi a che far con le comunelle, cioè i "usi civici", proprietà comuni, ma non pubbliche.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35910
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » mercoledì 10 febbraio 2010, 17:59

el cippo con data 1822 se trova a est de Trebic, a pochi metri del sentiero n 3 sotto el monte Franco: questo xe el altro lato:
Immagine

mi legio Cipada e no me disi gnente, ma no lontan xe Gropada..
altre angolazioni dela faccia za postada
Immagine


Immagine
e mi legio Tiebizh
Sta per Trebic? xe punto perchè no legevo Trebic che iero un poco come in cattura..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
1382-1918
citadin
citadin
Messaggi: 829
Iscritto il: venerdì 18 aprile 2008, 6:24
Località: Trieste

Messaggio da 1382-1918 » mercoledì 10 febbraio 2010, 18:44

Ok, allora xe sicuro al 100%, el cippo se trova sula linea de confin tra i comuni censuari de Trebich e de Gropada.
No so come che xe vignudi fora quei nomi storpiadi. Forsi qualchedun ga pensado de pasar col color rosso quel che ghe pareva de veder inciso nela piera, ma magari qualche letera se ga deformà causa intemperie e licheni.

Podesi eser questo:

Immagine

Credo de gaver individuado la posizion anche su Google Earth, tramite le coordinate e le strade, però la foto de quela zona xe coverta da nuvole e no se vedi niente.



selvadigo
naufrago
naufrago
Messaggi: 36
Iscritto il: venerdì 25 dicembre 2009, 11:52

Messaggio da selvadigo » domenica 21 febbraio 2010, 21:29

altri cippi de confin
questo se el confin fra Basovizza e Padriciano,el se trova sul sentier che dei campi de tennis de Padriciano el va a Basovizza.
Immagine
Parte de drio
Immagine
Questo se trova sula stradina asfaltada che dal postegio sora Rupingrande la va verso el Lanaro
Davanti se legi ben Repen
Immagine
de drio se vedi dei numeri romani ma mi no go visto scrite,probabile che la piera sia consumada
Immagine
questo se dentro i campi de golf, segnava el confin fra Basovizza e( penso) Longera
davanti
Immagine
de drio
Immagine
Per ultimo go trova' quel de Gropada-Padriciano
Andando de Gropada verso Basovizza quasi in zima ala salita se un sentier che el va zo verso destra costegiando dele case,dopo circa 400 metri se lo vedi tacado a un mureto
Lato Padriciano
Immagine
Lato Gropada,anche qua la piera se bastanza consumada
Immagine



Avatar utente
1382-1918
citadin
citadin
Messaggi: 829
Iscritto il: venerdì 18 aprile 2008, 6:24
Località: Trieste

Messaggio da 1382-1918 » lunedì 22 febbraio 2010, 21:26

Grazie per questi ulteriori cippi! :wink:
selvadigo ha scritto:questo se dentro i campi de golf, segnava el confin fra Basovizza e( penso) Longera
Non "segnava", ma "segna", perchè el segna ancora oggi i confini tra quei due comuni censuari (in questo caso Basovizza e Longera), che ga rilevanza per catasto e tavolare.



Avatar utente
nonna ivana
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 5337
Iscritto il: lunedì 18 febbraio 2008, 22:55
Località: prov Bologna
Contatta:

Messaggio da nonna ivana » martedì 23 febbraio 2010, 22:04

BabaTS, ma che giocavate a nascondino???:lol:

Interessanti!
Anche qui da noi c'era da stare all'erta con tutti i confini che c'erano, tra Ducati, Comuni e Stato Pontificio...quelle che sono oggi le tre province di BO-MO-FE hanno avuto tante peripezie belliche nei secoli scorsi, con pure i vari Stati Europei che venivano a dar man forte o all'una o all'altra parte, che di ricordi di toste battaglie, sconfitte e poche vittorie, ce ne sono parecchi!!!
Ci si era assuefatti, a quanto pare, se è da allora che si usa il motto popolare:
O Frènza o Spègna, basta ch'as mègna

E comprensibile, penso!!!

:wink:


ivana

la curiosità è il colore della mente

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35910
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » martedì 23 febbraio 2010, 22:08

ma questi sono cippi amministrativi, non di confini fra stati: al massimo, doganali.
Dalle tue parti ci sono ancora cippi del genere?


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
nonna ivana
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 5337
Iscritto il: lunedì 18 febbraio 2008, 22:55
Località: prov Bologna
Contatta:

Messaggio da nonna ivana » martedì 23 febbraio 2010, 22:27

Sì, vi eran i cippi di confine, fra stato e Stato (DUCATO e Pontificio), i termini di confine( fra città e città) e i segnavia (precursori dei moderni segnali stradali), ed avevano forme diverse.
Si sa quanti ne esistevano, ad esempio tra Nonantola e Sant'Agata Bolognese che rappresentava il confine dello Stato Pontificio e nello stesso tempo anche del Comune di Bologna...si avevano Cippi di Confine e Termini di Confine, ma hanno subito il destino di tanti reperti archeologici dispersi.
Ne ho visto alcuni raccolti a Nonantola, nel Giardino di Pietra, come lo chiamo io in un post; per quelli del mio comune, ricordo dalla mia infanzia i segnavia, che nelle strade sono stati tolti definitivamente da tempo, ma che si vedono ancora nel Lungo Panaro, nascosti nell'erba, visto che non danno fastidio a quelli che fanno le camminate!

Ma sarebbe una bella cosa chiedere agli Indifferenti e Risoluti che da Trecento anni si interessano della storia e delle vicende culturali della mia cittadina!!!!
Quando passo di là....mi guardano con...sospetto! :wink: potrei farli lavorare troppo!!!!


ivana

la curiosità è il colore della mente

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35910
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » lunedì 15 marzo 2010, 8:06

altri due cippi confinari:
in Scala Santa alta, questo, che no go ben capido cossa che sia:
Immagine
e questo inveze xe murado in alta via Bonomea, e xe un confin doganier (Zoll Linie 8- mi legio)
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
1382-1918
citadin
citadin
Messaggi: 829
Iscritto il: venerdì 18 aprile 2008, 6:24
Località: Trieste

Messaggio da 1382-1918 » lunedì 15 marzo 2010, 22:23

El primo scrivi "Verzehrungs Steuerlinie", e segnava comunque un limite doganale per le imposte de consumo.

Più precisamente come se fa per vederlo? El xe proprio sula strada de Scala Santa?



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35910
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » lunedì 15 marzo 2010, 22:31

1382-1918 ha scritto:El primo scrivi "Verzehrungs Steuerlinie", e segnava comunque un limite doganale per le imposte de consumo.

Più precisamente come se fa per vederlo? El xe proprio sula strada de Scala Santa?
grazie per la lettura.
El xe in piena strada, in alto , a man sinistra andando in zo dopo la cappelletta al canton del Santorio e prima del pontisel sula linea ferroviaria, se non me sbaglio.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

selvadigo
naufrago
naufrago
Messaggi: 36
Iscritto il: venerdì 25 dicembre 2009, 11:52

Re: Cippi carsici

Messaggio da selvadigo » mercoledì 24 marzo 2010, 20:36

zona Percedol,stando ale carte se un mureto a seco che fazeva de confin fra la zona de Trieste con quela de Duin.Seguindo quel muro go trovado el cipo che divideva le due zone,solo che el se spacado per metà,però le scrite le se integre.
Allegati
1.jpg
Trieste
1.jpg (90.84 KiB) Visto 1633 volte
2.jpg
Lo go posizionado su una piera per renderlo visibile,el mureto de drio saria el confin. Duino
2.jpg (87.79 KiB) Visto 1633 volte



Avatar utente
1382-1918
citadin
citadin
Messaggi: 829
Iscritto il: venerdì 18 aprile 2008, 6:24
Località: Trieste

Re: Cippi carsici

Messaggio da 1382-1918 » mercoledì 24 marzo 2010, 20:56

Grazie dele foto!
Se el xe intorno ala conca de Percedol, quel muretto xe de sicuro ancora oggi confin del comun amministrativo de Trieste.
El confin del comun de Trieste gira tuto intorno ala conca de Percedol, lasando la conca al comun amministrativo de Trieste (e censuario de Opcina).

Siccome el confin de sto cippo vien indicado con Duino, mi dirìa che xe un cippo del '700, e se lo vedi anche dala fattura dele scritte.



zac
naufrago
naufrago
Messaggi: 71
Iscritto il: venerdì 1 agosto 2008, 21:30
Località: Trieste, Austria

Re: Cippi carsici

Messaggio da zac » mercoledì 23 giugno 2010, 0:29

Tempo fa, con una vecchia mappa son andado alla ricerca dei cippi confinari de Basovizza, Gropada, Padrice e Longera (confermo che el cippo fotografado da selvadigo nei campi de Golf segna appunto el confin con Longera.

Eccovene alcun'altri:

Questo e' un triplice confine: Basovizza. Padrich e Gropada:

Immagine
Immagine
Immagine

Questo e' moderno ma sta proprio sul tracciato del confine tra Padrich e Basovizza e credo che sia cio' che dice
la scritta in sloveno.
Immagine

Quest'altro cippo moderno, sulla strada Basovizza Gropada, potrebbe segnare il confine tra Gropada e Padrich
Immagine
sebbene il vero confine si trova un po' piu' avanti segnalato dal cippo originale e da un cartello stradale
Immagine



Avatar utente
1382-1918
citadin
citadin
Messaggi: 829
Iscritto il: venerdì 18 aprile 2008, 6:24
Località: Trieste

Re: Cippi carsici

Messaggio da 1382-1918 » mercoledì 23 giugno 2010, 16:08

Grazie delle foto!
Solo due piccole rettifiche.

I cippi moderni, quelli con le croci, non c'entrano coi comuni censuari. Sopra c'è scritto che ivi riposano defunti provenienti da Padriciano, e l'altro idem per Gropada. Cippi messi dalla cooperativa forestale del paese (gozdna zadruga).
Il cartello invece non indica il confine, ma il fatto che il bosco di cui si raccomanda la cura, è di proprietà della comunella di Padrich.



zac
naufrago
naufrago
Messaggi: 71
Iscritto il: venerdì 1 agosto 2008, 21:30
Località: Trieste, Austria

Re: Cippi carsici

Messaggio da zac » mercoledì 23 giugno 2010, 21:57

I cippi moderni, quelli con le croci, non c'entrano coi comuni censuari. Sopra c'è scritto che ivi riposano defunti provenienti da Padriciano, e l'altro idem per Gropada. Cippi messi dalla cooperativa forestale del paese (gozdna zadruga).
Letta su "cossa dira' la gente":
Un poco de croato capisso, ma questo devi esser sloven :wink:
Grazie per la traduzion.
Il cartello invece non indica il confine, ma il fatto che il bosco di cui si raccomanda la cura, è di proprietà della comunella di Padrich.
Il cippo del 1822 alla sua base sicuramente si': da una parte c'e' scritto Basovizza e dall'altra Padric. Non a caso avranno messo il palo proprio li'.



zac
naufrago
naufrago
Messaggi: 71
Iscritto il: venerdì 1 agosto 2008, 21:30
Località: Trieste, Austria

Re: Cippi carsici

Messaggio da zac » mercoledì 23 giugno 2010, 22:00

E quest'altro xe vicin a Carsiana.
Confin tra Sgoniko e Gabrovitz - 1819
Immagine
Immagine



Rispondi

Torna a “I paesi carsici”