Navi da guerra

soprattutto in relazion a Trieste
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Navi da guerra

Messaggio da AdlerTS » lunedì 6 marzo 2006, 12:56

Se volè veder un bel po' de foto delle K.u.K. navi da guerra

http://www.gwpda.org/naval/pg000000.htm
Ultima modifica di AdlerTS il sabato 2 dicembre 2006, 22:28, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34595
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » lunedì 6 marzo 2006, 13:12

Per la Viribus Unitis mi ancora no go ben capido alcuni particolari del afondamento, e anca el sito citado no me ciarissi ben: al 31 ottobre la nave e tutta la flotta passa sotto el comando del novo Regno de Yugoslavia ( el iera za creado? o el iera in gestazion, visto che no iera ancora el trattato de pase). I la gaveva za ribatezzada Yugoslavia o un nome cussì? i Italiani che la ga silurada saveva? a bordo iera ancora l'equipaggio austrongarico o i novi croati?
Scuseme se fazzo domande banali, ma pol esser qualchedun altro come mi che comincia dela base.
Per le nai in genere e sopratuto le grandi corazzate come la Viribus unitis, le va inseride nela corsa al armamento naval de prima dela guerra: belle époque se volè, ma gaveva cominciado i tedeschi a farghe la riffa ala marina inglese, i inglesi ga racolto la sfida, i ga fato navi sempre più grandi, i K&K no ga voludo esser da meno.. e po ste grandi navi poco ga fato, che i Inglesi xe arivai a impedirghe de passar i Stretti e le xe restade nel Baltico, e la guera po la ga fato de più o sotomarini (coregeme se sbaglio, go leto un per de libri de storia ma no son un'esperta de storia militar, sta roba xe la passion dei omini :wink: )



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » lunedì 6 marzo 2006, 13:37

Rossetti e Paolucci portarono la loro mignatta dentro il porto di Pola il 1 novembre 1918 dopo che il 30 ottobre la Viribus Unitis era stata consegnata dal Beato Imperatore Carlo alla neonata Yugoslavia, dopo che la bandiera austroungarica era stata ammainata e sul pennone innalzata quella bianca rossa e blu degli slavi del sud. Erano stati sbarcati i marinai non slavi (questi ultimi per lo più croati) e il comando era stato affidato a Janko Vukovich de Podkapelski.

Sembra che, mezz’ora prima dello scoppio della torpedine, Rossetti e Paolucci informarono il comandante Vukovic che la nave sarebbe presto affondata e che egli avrebbe dovuto mettere in salvo i suoi marinai. La nave fu abbandonata ma il comandante morì con essa, colpito al capo da un albero di legno.

Sembra abbastanza certo che mentre Paolucci e Rossetti davvero non sapessero, i comandi italiani sapevano benissimo e fecero deliberatamente affondare una nave di un paese terzo e non belligerante. Pirateria.



Tu1

Messaggio da Tu1 » lunedì 6 marzo 2006, 15:11

ma gaveva cominciado i tedeschi a farghe la riffa ala marina inglese, i inglesi ga racolto la sfida, i ga fato navi sempre più grandi, i K&K no ga voludo esser da meno.. e po ste grandi navi poco ga fato, che i Inglesi xe arivai a impedirghe de passar i Stretti e le xe restade nel Baltico, e la guera po la ga fato de più o sotomarini

No xè propio cussì :wink: :

-i inglesi xè stadi i primi a svilupar una corazzata nel senso "moderno" del termine, con la "Dreadnought", corazzata vera e propia el cui nome infatti denominerà, per i inglesi, l'intiera classe de corazzate...

- i tedeschi xè restai in Baltico, ma i se ga onto ben ben coi Inglessi nela famosa bataglia dello Jutland, dall'esito incerto ma che comunque ga visto i tedeschi a rinunciar a qualunque altra significativa azion de forza;

- vero xè che i tedeschi ga fato poco in Baltico (e i pagherà con decine-se non centinaia - de migliaia de morti in patria a causa del blocco navale inglese), ma zà in quela volta i gaveva navi "pirata" e navi minori (per lo più incrociatori) che fazzeva danni in giro per el mondo;

- indubbia l'importanza della guerra sottomarina (che come te dixi ti ga fato 'ssai danni) e delle tattiche di incursione, delle quali jera maestri i 'taliani per scelta strategica: un paese relativamente povero de risorse come l'Italia gaveva sviluppà quasta strategia (MAS, incursori, ecc.)..comunque i gavevà ciapado in schena con le navi lunghe durante el blocco del canal d'Otranto e in altre occasioni...le navi de superficie 'taliane, in linea de massima 'ssai poco ga fato in guera (per quella scelta strategica di cui sopra) a parte assister l'esercito Serbo in fuga (che gavemo salvà noi...e i Serbi ne xè stadi sempre grati da quela volta...)



Tu1

Messaggio da Tu1 » lunedì 6 marzo 2006, 15:17

..comuque su quel sito noi gà tutte le foto in ordine...el "Caio Duilio" xè mostrada affondada a Taranto.... :shock: ..e el Cavour me ga anda che sia ciapà dopo el riammodernamento (fato a Trieste)..



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34595
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » lunedì 6 marzo 2006, 15:44

Tuco ha scritto:
ma gaveva cominciado i tedeschi a farghe la riffa ala marina inglese, i inglesi ga racolto la sfida, i ga fato navi sempre più grandi, i K&K no ga voludo esser da meno.. e po ste grandi navi poco ga fato, che i Inglesi xe arivai a impedirghe de passar i Stretti e le xe restade nel Baltico, e la guera po la ga fato de più o sotomarini
No xè propio cussì :wink: :

-i inglesi xè stadi i primi a svilupar una corazzata nel senso "moderno" del termine, con la "Dreadnought", corazzata vera e propia el cui nome infatti denominerà, per i inglesi, l'intiera classe de corazzate...

- i tedeschi xè restai in Baltico, ma i se ga onto ben ben coi Inglessi nela famosa bataglia dello Jutland, dall'esito incerto ma che comunque ga visto i tedeschi a rinunciar a qualunque altra significativa azion de forza;
Vero, me par de gaver sintetizzado mal, adesso semo un poco fora de l'AU ma el periodo xe quel :-D
me ricordavo de ste Dreadnought, me pareva de gaver l'impression che i Inglesi le gavessi fate col idea che LORI, fra la sconfitta de Napoleon e l'Impero, i gavessi diritto de far navi a tutto spian e de mandarle dovunque, e che i ALTRI no gavessi de meter becco. Ma el Kaiser che po iera nipote dela regina Vittoria , dopo la concorrenza industrial al Inghilterra, ga pensado ben de farghe la concorrenza anche nella marina militar, e xe stada la cosidetta corsa agli armamenti navali. E a questo punto tuti ga cominciado a far le "dreadnoughts" e me par de gaver letto el comento che, dopo che i ga speso tuti sti bori per le supercorazzate, po in guerra poco se le ga viste in azion.
la Viribus Unitis iera anche inserida in questa logica?

Per la bataglia del Jutland, me ricordo che povero mio papà, che quela volta iera vivo e la gaveva letta sui giornai, el me diseva sempre che xe dificile dir chi che la ga vinta, perchè le perdite xe stade sopratuto inglesi e quindi la bataglia dovessi gaverla vinta i tedeschi, però i gnochi dopo no ga mai più provado de passar i stretti, per cui el risultato xe stado favorevole ai inglesi.



Tu1

Messaggio da Tu1 » lunedì 6 marzo 2006, 15:53

..dirìa che la "Viribus Unitis" e le altre corazzate rientrava in quella logica.

Comunque la "corsa agli armamenti" gà avudo, se ricordo ben, fasi alterne, con tanto de accordi internazionali tesi a limitar lo sviluppo delle flotte militari (che, non dimentichemose, le costava un fraco de bori)... qualchedùn infati all'inizio della prima guera se gà trova spiazzà..



Avatar utente
cenerentola82
ixolan
ixolan
Messaggi: 290
Iscritto il: mercoledì 4 gennaio 2006, 13:14
Località: Quel che resta de TRieST(e)

Messaggio da cenerentola82 » mercoledì 28 giugno 2006, 16:24

Il varo dela Viribus Unitis e l'afondamento dela Santo stefano

http://www.oldphoto.info/_VIDEO/v011.html


[img]http://www.bandieredeipopoli.com/images/friuli_vg/animate/b_trieste120an.gif[/img][img]http://www.bandieredeipopoli.com/images/altripopoli/animate/b_austriaimp.120an.gif[/img]
Ormai la mia Patria comincia a Muja e finissi a Duin

Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » mercoledì 28 giugno 2006, 22:05

Gioia per el primo e tristezza per el secondo ....



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » venerdì 30 giugno 2006, 22:59

Per gli appasionati del genere (penso a Cenerentola :wink: ):

un sito i ungherese con tante foto del porto militare de Pola e delle navi che lo popolava.

http://bunkernet.fw.hu/hadihajo2-9.html



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » mercoledì 16 agosto 2006, 21:48

La marina militare italiana gaveva per lo meno un pregio: le idee sai chiare ! Se andé a veder la targa che riproduci el bollettino della vittoria navale che xe sul palazzo della Luogotenenza, ora Prefettura, leggerè che i ghe ne ga affondade tante anche a Trento :shock:

Immagine

PS: Grazie al libro Trieste Nascosta per el suggerimento :wink:



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34595
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » mercoledì 16 agosto 2006, 22:45

El passo xe famoso, e ben prima che vegnissi fora Trieste nascosta ghe ne rideva Carpinteri e Faraguna sula Cittadella :-D
xe el c.d bollettino navale dela vittoria e el xe cussì ben messo in bronzo sula Prefettura che tuti possi leger :-D

(ma se te legi ben no i le ga affondade: le scompariva!! za son curiosa come che le stava sul Piave, che aqua ghe iera ma no so se bastanza fonda , a Trento po :-D )



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » sabato 18 novembre 2006, 8:52

A proposito del "Viribus Unitis": trovo simpatiche queste riproduzioni dei berretti de marinai ed ufficiai. Occhio però che non xe el prezzo esposto :wink:

http://www.kuk-kriegsmarine.at/sekbout.htm



Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: domenica 1 gennaio 2006, 18:56
Località: Terra

La Viribus Unitis

Messaggio da rofizal » sabato 2 dicembre 2006, 21:24

Volè saver tuto, ma proprio tuto sula Viribus Unitis? Con un mucio de foto?

Dove zercar, su un sito de Trieste?
NO.... su un sito canadese :( :
http://www.viribusunitis.ca/
AdlerTS ha scritto:Se andé a veder la targa che riproduci el bollettino della vittoria navale che xe sul palazzo della Luogotenenza, ora Prefettura, leggerè che i ghe ne ga affondade tante anche a Trento :shock:
Ghe iera un topic, sul vecio forum, partido col titolo "Come ci definiscono all'estero", ma che poi se gaveva trasformado in qualcosa de più "ironico", che ala fine pareva dir che i ne conosi de più a l'estero che in Italia. :(
Macondo :
Subito dopo (o jera prima?) de la Prima Guera, i parlava de un ponte che unisce Trento a Trieste. Chiaramente la jera una figura retorica, però per anni ghe jera dei turisti che i voleva veder sto famoso ponte!! :D

E su la targa de bronzo che xe in Piaza Grande credo che i parli de "la navi vittoriose che da Trento e Trieste..", o una roba del genere.
Kasteliz :
Se xe posibile la verità la xe ancora pezo. Eco cossa che xe scrito su quela targa in letere de bronzo, a perenne memoria:

“…L’AUGURIO DAL GORGO OVE LE PIU’ POTENTI NAVI NEMICHE SCOMPARIVANO DA PREMUDA AL PIAVE, DA POLA A TRIESTE E TRENTO.
……………………..
BRINDISI, XII NOVEMBRE MCMXVII

IL COMANDANTE IN CAPO
DELLE FORZE NAVALI MOBILITATE
THAON DI REVEL”

Che navi i ga afondà in che gorgo de Trento?

E questo iera l’amiraglio che comadava la flota italiana, no un povero soldatin ex contadin senza scole.

No ocori far comenti, per amor de patria.



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » lunedì 12 marzo 2007, 12:55

Cartolina:

Immagine


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34595
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » mercoledì 30 maggio 2007, 22:07

A proposito dela corsa ai armamenti navali, soprattutto fra Inghilterra e Germania prima della guerra, go ingrandido un particolar dele banconote de 100 marchi e se pol veder la flotta tedesca, quela che po xe restada più o meno bloccada nei porti del Mar del Nord .
Immagine



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » martedì 19 giugno 2007, 13:05

AdlerTS ha scritto: foto del porto militare de Pola e delle navi che lo popolava
Questa dovessi esser una rapresentazion verosimile del campo minato attorno al mar de Pola
Allegati
minato pola.jpg



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » mercoledì 5 dicembre 2007, 13:03

Sembra molto interessante la nova uscita della LEG, LA GUERRA MARITTIMA DELL'AUSTRIA-UNGHERIA 1914-1918 de Hans Sokol della quale riporto le note de copertina:

Immagine

Nell'àmbito del piano di traduzioni intrapreso nel periodo tra le due guerre dall'Istituto di Guerra Marittima e dall'Ufficio Storico della Regia Marina, allo scopo di approfondire la conoscenza dell'attività delle Marine ex alleate ed ex nemiche nel passato conflitto, l'edizione in lingua italiana, apparsa fra il 1931 e il 1934, dell'opera di Hans Hugo Sokol, Oesterreich-Ungarns Seekrieg 1914-1918, occupò in questo disegno una posizione di spicco e fu una delle iniziative più importanti e apprezzate di un impegno editoriale rimasto ad oggi ineguagliato.
Ad oltre settant'anni dalla prima edizione italiana, La guerra marittima dell'Austria-Ungheria 1914-1918 rimane un classico della storiografia navale della Prima guerra mondiale, ma anche un'opera in Italia quasi introvabile, mentre in Austria la versione originale in lingua tedesca è stata riedita più volte. Ora viene qui riproposta al lettore italiano nell'integrale traduzione curata dall'Ufficio Storico della Regia Marina e che lo stesso Sokol definì "esemplare". Anche sulla scorta di un tale avallo, la presente edizione si attiene fedelmente alla traduzione originale, della quale viene altresì mantenuto il pregevolissimo apparato cartografico. L'unica eccezione riguarda il corredo fotografico, completamente rinnovato al fine di migliorarne la qualità. Il risultato di questo considerevole sforzo è la presentazione, negli stessi quattro volumi di allora, di un'opera che, inserendosi nel filone dell'enorme mole di pubblicazioni, ufficiali ed ufficiose, riguardanti la guerra marittima tra il 1914 e il 1918, rimane fondamentale per una completa conoscenza, sia pure dal punto di vista austriaco, degli eventi che videro protagonista l'Imperiale e Regia Marina, grazie alla sistematica e dettagliata narrazione che fa l'Autore della guerra da essa condotta.


http://www.leg.it/editrice/guerre/guerr ... gheria.htm



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34595
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » mercoledì 5 dicembre 2007, 13:46

son curiosa de saver, perchè de cossa che gabi fato l'imperialregia marina durante la guera poco i conta, e co i parla de solito i riassumi che i xe più o meno restai confinai poco più che nei porti adriatici.. per esser quei che mezzo secolo prima gaveva vinto a Lissa, xe un fiadìn poco.



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » giovedì 6 dicembre 2007, 8:00

Non lo go ancora ciolto ...xe 4 libri e tuti insieme fa 70 euro !
Magari per Nadal :wink:



Rispondi

Torna a “La prima guera mondial”