I Parisi

a Trieste, dele grandi industrie el negozietto soto casa: de una volta e de oggi
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy. in italiano.
ffdt
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3630
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 0:15
Località: Trieste
Contatta:

Messaggio da ffdt » giovedì 3 maggio 2007, 4:04

AdlerTS ha scritto:[...]mai visti quadri impicadi sora la vasca[...]
vedo che te ieri de caxa in cuela vila ;-) ;-D



bluelady
naufrago
naufrago
Messaggi: 10
Iscritto il: mercoledì 23 maggio 2007, 13:02

Messaggio da bluelady » domenica 27 maggio 2007, 10:45

macondo ha scritto:
babatriestina ha scritto: Rodolfo deto Rodolfino nei anni 70 , se ben me ricordo finido soto un autobus a Londra.
Rodolfo, deto Rodolfino, e anca el 'contino Parisi' iera un mito per noi muli nei anni 70. El iera spesso al Tergesteo e el parchegiava la sua Roll Royce sul marciapie come se la fossi una volgare 500...
El gaveva anca avudo una storia con la Brigitte Bardot, che per noi iera el massimo.

La morte, banalissima. Nol xe andado soto el autobus, ma el speceto retrovisor del autobus ghe gaveva dado sula testa quando el caminava sul orlo del marciapie in una via de Londra....

mi go leto de quache parte che i lo ga mazà perchè nol pagava i debiti (de giogo?)

ma nol iera baron?



ffdt
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3630
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 0:15
Località: Trieste
Contatta:

Messaggio da ffdt » domenica 27 maggio 2007, 11:15

bluelady ha scritto:[...] nol pagava i debiti [...]
no la savevo :-) ... pero` in linea teorica anca un baron pol eser curto de bori o semplicemente no gaver voia de pagar ;-D



Avatar utente
macondo
notabile
notabile
Messaggi: 2661
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 18:54
Località: London, UK

Messaggio da macondo » domenica 27 maggio 2007, 11:48

Se saria posibile confermar la data de la morte de Rodolfo Parisi, se podessi andar a la emeroteca de piaza Hortis e tirar fora el articolo del Picolo...
Mi son abastanza sicuro che el iera morto a Londra a causa de quel bizaro incidente; infati credo che me ricordo proprio perche iera cussi poco comun.

Zercando in linea, go trovado che un suo antenato e omonimo (Rodolfo Parisi) iera morto in un scontro tra liberali italiani e sloveni filo-governativi durante una manifestazione nel luglio 1868 (si, legé giusto, 1868).

Per quanto riguarda el 'nostro' Rodolfo, el xe menzionado qua:
http://www.miserabili.com/rizzi.html



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36222
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » domenica 27 maggio 2007, 12:34

deme tempo, e ve meto tuta la saga dei Parisi.
Vero del giovine Rodolfo Parisi morto nel 1868, xe el famoso primo scontro ai portici de Chiozza fra nazionalisti italiani e nazionalisti sloveni a Trieste.
I Parisi xe stai fati baroni del impero per meriti commerciali, come tanta nobiltà locale.
Bisogna dir che sto Rodolfo, detto Rodolfino, se ga trovado a perder el papà che el iera putel e el se ga trovado erede de sta dita 'ssai de giovine, bori no mancava e forsi el ghe ne gaverà spesi e el iera considerado abastanza playboy, come che se ghe diseva alora. Son sicura anca mi che el sia morto per sto incidente de autobus, po i pol gaver fato un poco de dietrologia e sugerir che la morte no sia stada acidentale..
i mii dati, ma no son sicura de tuto, dovessi esser che el fossi nato nel 1941 e morto nel 1977, e suo pare iera morto improvvisamente a Parigi de malattia nel 1949.



Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia » domenica 27 maggio 2007, 18:31

Per quel che so mi, Rodolfino xe nato nel giugno 1941, una quindicina de giorni dopo de mi, el xe morto a 35 anni a causa de un colpo ciapà in testa de un specieto de autobus londinese. Se po' el colpo i ghe lo ga dà aposta, questo mi no so. Al'epoca del'incidente, el piccolo gaveva scrito parecchio.


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » domenica 27 maggio 2007, 21:33

Xè sta dito a suo tempo che el xè stado copado, ma da quel che se ga savù e no so se xè tuto vero e data la sequenza del'incidente me par impossibile. Lui xè andà zò del marciapie e el xè andà sul lato esterno dela machina per verzerla. El se ga piegà per impirar le ciave nela seradura (quela volta no esisteva telecomandi) perchè el iera assai alto (me par oltre 1 metro e 90) co'l se ga drizà in pie verzendo la portiera del'auto, fatalità ga volù che passassi un autobus de quei a due piani che xè a Londra e col speceto retrovisor, che xè bastanza basso, el lo ga becato in testa cole conseguenze che se sa.
Questo xè quel che so mi che go lavorà per 35 ani in ditta Parisi e se ghe ne ga a suo tempo tanto parlà coi coleghi, ma le man sul fogo..........
ciao
sum culex



bluelady
naufrago
naufrago
Messaggi: 10
Iscritto il: mercoledì 23 maggio 2007, 13:02

Messaggio da bluelady » mercoledì 30 maggio 2007, 10:22

mi me ricordo de gaverlo visto una volta in piaza goldoni, lui iera in machina, mi spetavo l' autobus coi libri in man , gavevo finì scola, gavevo un 17 anni penso, el me ga soriso e dito qualcosa che no go capì,
ma se qualche foto de lui in giro?



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36222
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » mercoledì 30 maggio 2007, 10:29

bluelady ha scritto: ma se qualche foto de lui in giro?
de lu no trovo, mi lo go visto una sola volta, al bagno a Grignan, e co i me ga dito Quel xe Rodolfino mi go dito Ma cussì rosso in viso come un tedesco che ga ciapado la solada? e son restada un ninin delusa. però i me disi che el ghe somigliava a suo zio Pino, che iera bellissimo, e per darve un'idea eco una foto de suo zio Pino Parisi intorno al 1938 ( almeno, cussì me la ga identificada mama). A mi me par che Rodolfino iera un poco cussì.
Immagine
Ultima modifica di babatriestina il venerdì 1 gennaio 2010, 16:42, modificato 2 volte in totale.



Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia » mercoledì 30 maggio 2007, 13:20

El iera anche meio! :-D


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36222
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » mercoledì 30 maggio 2007, 15:59

ben bon, go trovado un per de documenti e ve metto un poco de Parisi:
per cominciar, sto anno i festeggia i 200 anni de attività dela Ditta!
E se andè al loro sito http://www.francescoparisi.com/ita/history.html trovè la storia dela ditta con un per de foto.
Mi me appoggio a un opuscoletto de 50 anni fa, per el 150-enario. Francesco Parisi 1807-1957 edito dela Ditta. Alcune dele foto che vedè sul sito xe anche sul libro, con tante altre.
Francesco Parisi da Rovereto , dove aveva una ditta di filatura e tessitura, abbandona la casa e la ditta e si stabilisce a trieste, ove apre una casa di spedizione al 1 gennaio 1807. anni difficili per la città, con le continue occupazioni francesi, Francesco morirà nel 1813, lasciando la ditta al nipote Francesco di Girolamo ( 1792- 1844), il fratello. La sede della Ditta sarà dal 1826 al 1885 in Contrada di Vienna, ossia via Filzi.
Nel 1841, la Polizia scrive questa nota: Incensurabile risulta la condotta e fama del negoziante di spedizioni Francesco Parisi e della di lui famiglia, con la quale egli vive notoriamente in agiate circostanze economiche.
Francesco di Girolamo ebbe per collaboratore dapprima il fratello Luigi e poi i figli Pietro Stanislao ( 1820 1854) e Giuseppe.
Sarà Francesco Parisi, figlio di Pietro Stanislao, a fondare il ramo veneziano della ditta. Ecco la sede attuale veneziana, trovate la somiglianza con la sede di Viale Miramare?
Immagine
La sede madre triestina rimane gestita da Giuseppe Parisi ( 1823-1917).
E' questo Giuseppe ad avere 4 figli:
il maggiore, Rodolfo Parisi morto al 13 luglio 1868, nei disordini ai Portici de chiozza, sembra colpito da 26 colpi de baionetta ( fonte.
http://mortidimenticati.blogspot.com/20 ... chive.html non ho trovato altro in Rete) il testo della ditta dice " in conflitto avvenuto il 13 luglio 1868 fra i cittadini e i villici, scesi questi ultimi dal territorio in città in atteggiamento provocatorio e spalleggiati da guardie della milizia territoriale". Se ben ricordo, c'era stato qualche giorno prima qualche movimento per questioni scolastiche..
Il secondogenito Giuseppino abbandonò la famiglia per stabilirsi in Californa a San Diego, dove morirà nel 1890. Rimangono il terzogenito Francesco ( 1867-1938)e un ultimo nato che verrà chiamato di nuovo Rodolfo(1871-1946). Vi è pure una figlia Virginia, che sposerà Carlo Soletti, che entrerà in Ditta.
Nel 1884 le filiali erano: Vienna, Venezia, Genova. Ala, Udine, Praga, Eger, Monaco e la ditta era assicurata con la RAS.
Nel 1898 viene creata la filiale di Milano, nel 1903 Amburgo, 1907 Brema, Atene, Pireo, Smirne, nel 1909 Alessandria d'Egitto e Salonicco , Fiume e Londra e 1911 Dresda
Nel 1907 viene costruito il palazzo di Viale Miramare 7, con la massima Perseverando vincis.
Però io vedo spesso come stemma una nave, molto simile allo stemma di Parigi, . Non mi è nemmeno chiaro chi sia stato il proprietario della casa di Piazza Goldoni, pure con questo stemma Parisi, dei primi del '900
Immagine
nel maggio 1915 il vecchio Giuseppe, novantenne, scrive al nipote Pino, figlio di Rodolfo:
Questo è l'anno più straordinario della mia lunga vita: l'anno della guerra mondiale. gli uomini sono diventati pazzi. le nazioni si odiano vicendevolmente. Non è lecito alla mia penna di raccontarti tutto ma purtroppo simo imprigionati da tutte le parti e la mia ditta mondiale nons a come difendersi per conservare la sua posizione. Ma coraggio e col Perseverando vincis andiamo avanti. Morì a Vienna il 30 novembre 1917.
Quando arrivò alla ditta Parisi il titolo baronale? non lo trovo, ma lla morte Giuseppe è indubbiamente il barone Parisi.
Nel 1918, il cugino veneziano Piero Parisi invia una letterea "Il giubilo e l'esultanza di questi giorni radiosi cancellano i dolori e le ansie degli anni tempestosi di guerra.
nel dopoguerra vengono modificate le filiali creandone in cecoslovacchia, in Germania , fra il 1919 e il 1922. Purtroppo la grande Depressione degli Anni Trenta si fa sentire anche qua. Francesco Parisi nel 1932 , malato cede il posto in ditta al fratello Rodolfo, che io sentii nominare con grande rispetto come " El vecio Dolfele", coadiuvato dal figlio maggiore Pino ( quello della foto postata sopra). Sembra fosse stato anche un bravo pianista. Non si sposò mai e morì a cinquant'anni nel 1948.
Aggiungo una foto della Baronessa Parisi, moglie di Rodolfo, se non mi sbaglio, una bellissima donna , Ursel ( foto da lei dedicata alla mia famiglia)
Immagine
Ultima modifica di babatriestina il venerdì 1 gennaio 2010, 16:44, modificato 2 volte in totale.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36222
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » mercoledì 30 maggio 2007, 16:11

Muni ( Francesco) Parisi sopravvisse di poco al fratello maggiore, morendo improvvisamente a Parigi nel 1949
eccovi una sua foto de nozze (archivio familiare mio)
Immagine
La famiglia aveva una villa in Friuli, ad Aiello, venduta dopo la morte di Rodolfino
Immagine
Alla morte di Rodolfino, la ditta è passata al ramo veneziano, in particolare al barone Giannio, che era il proprietario della villa di Cedas dei post precedenti. eccolo in occasione delle nozze (sempre archivio familiare mio)
Immagine
ed ora ai suoi discendenti.
Ultima modifica di babatriestina il venerdì 1 gennaio 2010, 16:58, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia » mercoledì 30 maggio 2007, 16:30

Per quanto ne so io, il figlio del dott. Giannio, Stani, si dedica agli affari della madre, se non sbaglio della famiglia dei conti Vaselli o Vasselli. La ditta è diretta a trieste da Francesco, figlio di Nico, del ramo di Milano.


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36222
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » mercoledì 30 maggio 2007, 16:47

Nona Picia ha scritto:Per quanto ne so io, il figlio del dott. Giannio, Stani, si dedica agli affari della madre, se non sbaglio della famiglia dei conti Vaselli o Vasselli. La ditta è diretta a Trieste da Francesco, figlio di Nico, del ramo di Milano.
Grazie per la precisazione, e aiutami a capire quale sia il ramo di Milano, di cui non ho trovato dati, La mia conoscenza si ferma al ramo triestino.



Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia » giovedì 31 maggio 2007, 17:45

Del ramo di Milano, il capo è Mico e non Nico come scritto sopra, Fratello del dott. Giannio e Francesco dovrebbe essere sui figlio (di Mico). Altro di loro non so, mi dispiace. :'-(


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia » martedì 7 agosto 2007, 16:13

Qualchedun ga chiesto una foto de Rodolfino, mi la go zercada senza trovarla.
In cambio però go trovà una che dovessi esser de Rodolfo Parisi detto Dolfi.
Allegati
068 Rodolfo Parisi.jpg


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36222
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » martedì 28 agosto 2007, 16:41

Facendo ricerche sul castel de san Daniel del carso, me son imbattuda in questo passo, sula Guida dei dintroni de Trieste del 1909 ( soc alpina delle Giulie):
"Il Caprin dice che il castello di san Daniele del Carso è l'antico castel Sant'Angelo, preso dai veneziani durante la guerra del 1508, e diventato feudo dei Cobenzel di Prosecco. Ricostruito da un membro di questa famiglia, il castello conserva ancora nella parte posteriore un torrione e un'ala...
il castello di san Daniele, dal lato di mezzogiorno, fu in gran parte riattato e serve di villeggiatura. Proprietario è il signor Parisi di Trieste"

un'immagine su:
http://www.flickr.com/photo_zoom.gne?id ... N22&size=l
Immagino che, come molti castei del Carso, el gabi visto brutti momenti ai tempi dela seconda guerra



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36222
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » domenica 14 giugno 2009, 13:28

Ben, ricercando nei mii veci ritai de giornal, go trovado una foto che ,anche se manca la didascalia, dovessi esser de Rodolfino Parisi, anni 70, co el fazeva un poco el playboy come che i ghe diseva allora, xe un rotocalco e se no me sbaglio el xe con Marisa Berenson.
Dela tomba, el iera nato el 27 giugno 1941 e el xe morto el 27 marzo 1977
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
macondo
notabile
notabile
Messaggi: 2661
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 18:54
Località: London, UK

Messaggio da macondo » domenica 14 giugno 2009, 14:12

Confermo, xe la Marisa Berenson (una mia passion dei anni 70 :wink: ). Rodolfino (?) xe con la clasica uniforme dei playboy de quei anni. In inglese se ghe disi 'Medallion men', che la usava anca Tom Jones: camisa ben sbotonada, torace peloso e una medaia de oro con un cadenon...

Go trovado proprio oggi dove che el gaveva soferto el incidente mortal. Subito fora del Fortnum and Mason's, el esclusivo negozio de Piccadilly.
Ultima modifica di macondo il domenica 14 giugno 2009, 14:57, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
macondo
notabile
notabile
Messaggi: 2661
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 18:54
Località: London, UK

Messaggio da macondo » domenica 14 giugno 2009, 14:55

No el ghe somiglia tanto al Rodolfino che iera stado fortografado qua:

http://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic ... i&start=10



Rispondi

Torna a “Industrie e comerci”