negozi che verzi, negozi che sera..

a Trieste, dele grandi industrie el negozietto soto casa: de una volta e de oggi
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy. in italiano.
Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1940
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da Piereto » sabato 17 dicembre 2016, 11:36

El negozieto picio picio iera Gaggi. Ma mi me ricordo oltre el cesca sul canton con via mazzini, ghe iera anche un altro Cesca anche un poco più in su in via Mazzini e che vendeva anche lu articoli per la casa. Un altro cesca iera intorno ai ani 60 una ferramenta in Via carducci svoltando a destra del semaforo de via milano, dove che deso xe la banca.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36236
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da babatriestina » sabato 17 dicembre 2016, 13:53

El altro Cesca che iera più de lusso i lo gaveva averto più tardi e ga durado meno anni
Per el Cesca sul canton, gavè visto el nel servizio fotografico che ga fato sum in forum? Di fronte iera invze un famoso Opoglia che gaveba de tutto


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7273
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da sono piccolo ma crescero » sabato 17 dicembre 2016, 14:04

babatriestina ha scritto:El altro Cesca che iera più de lusso i lo gaveva averto più tardi e ga durado meno anni
Per el Cesca sul canton, gavè visto el nel servizio fotografico che ga fato sum in forum? Di fronte iera invze un famoso Opoglia che gaveba de tutto
Opiglia, me par, ga serà dopo che ghe xe vegnui dentro un pochi de auti e un autobus!


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Zuf
naufrago
naufrago
Messaggi: 34
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2014, 23:08

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da Zuf » sabato 17 dicembre 2016, 17:25

1951
ecco i negozi e le boteghe che iera in via Roma, nel toco tra el Corso e piaza Ponterosso.
A man sinistra vignindo del Corso:
1 – Salvadori F.lli, bar, pasticceria “Torinese”
3 – Bevilacqua Pietro, commestibili
Rosa Rizzotto Michele, rivendita giornali
German Martino succ., stabilimento fioricultura
Mondolfo Renato, emporio francobolli
Damiani Giovanni & figlio, deposito stoffe
“Grazia” prop. Tagliapietra Domenico, biancheria, calze e guanti

5 – Libreria Internazionale Minerva
Zernitz Attilio, drogheria
Venchi Unica S.T.
“Novitas” S.r.l., abbigliamento
“Alla città di Como”, seterie, lanerie

7 – Banca d'America e d'Italia

9 – Fabbro Oliviero, orologeria, oreficeria
Borri Marianna, sartoria
Meinl Giulio S.p.A., caffè, tè, cacao, negozio di vendita
(Tutta la casa ad uso dell'albergo “Continentale” di Alfredo de Struppi, proprietario dell'albergo

A man destra vignindo del Corso:
2 – Banca Credito Italiano S.p.A., sede di Trieste

4 – Camiceria Irma
Bottega delle stoffe
Valigeria Bemporat

6 – Carturan Vittorio Angelo, ottico
Zandegiacomo Giovanni, coltelli
Bussani Draga, bar
Lazzini Ettore, rivendita tabacchi
De Val Gioachino, formaggeria

8 – Caffieri v. Anna, cartoleria
Opiglia & Cernitz, utensili casalinghi

10 – Ferrazzutti succ. di Comisso Roma, drogheria
Gaggi Mario, manifatture
Cesca Emilio, utensili cucina

12 – Pettarin Maria, pistore
Cotterli Genesio, orologiaio

14 – Bar “Quisisana” eredi Vittorio de Rosa
“Floralia” prop. Eredi D'Angeli, articoli da toelette
Allegati
via Roma.JPG
via Roma.JPG (37.51 KiB) Visto 1952 volte



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36236
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da babatriestina » sabato 17 dicembre 2016, 17:46

Torinese Bevilacqua, German... la banca ga cambiado ma xe sempre banca... Zandegiacomo me lo ricordo de anni anorum in Galeri aProtti finc he el ga serado.. Cesca xe sempre là. Alora e negozio de roba tipo busti e ortopedia xe vignudo dopo? percò ciò 1951 xe 55 anni fa, in mezo secolo se no cambiava ierim Pompei!

novità ogi go visto passando in piaza Goldoni altrabotega magnativa : al posto del a ex Murago po self service turco paressi un de dolci.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4073
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da Ciancele » sabato 17 dicembre 2016, 18:59

Son Piccolo Ma Crescerò me fa ricordar co’ lavoravo in caserma dei inglesi, sora l’ospedal militar. I camion i andava su par una riva paralela, po i voltava canton a sinistra e subito dopo, sula sinistra, iera l’entrata dela caserma. Sul canton, sula destra ‘ndando in zo, iera una casa. Sempre in riparazion parchè i camion ghe dava sempre drento.
Baba Triestina, qua sensa machina saria morto. Stamatina, in farmacia, iera una veceta dela mia stesa età, con do bastoni. Una borsa in man. Una borsa? Una borseta. Mi go le man ‘ncora libere e poso portar pesi. Ma la baba? con do bastoni? Anca ela gaveva fora la machina. La me ga dito che sensa machina no la podaria gnanca mai andar fora. Par veci col baston la botega più vizin la xe fora man.
Un Cesca iera apunto in via Mazini, poco prima de via Santa Caterina, sula destra ‘ndando in zo. Un altro Cesca, quel più fin, iera in via Carduci. Prima iera la Fiat e prima ‘ncora, inizio ani trenta, una dele più bone rosticerie de Trieste. Me par de ricordarme che, apunto nei ani sesanta, devo gaver crompà qualcosa.
Zuf, te son un canon! Via Roma: Bevilacqua sula destra. De Damiani e Grazia no me ricordo. Francoboli anca, ma fine ani trenta. I fiori. I giornai. La libreria, Venchi, ala cità de Como. Banca, Illy & Hausbrandt e Julius Meinl.
De l’altra parte me ricordo la banca, camise sul canton, ottico, Cesca, un bareto, apalto. Benporat me disi anca qualcosa. La drogheria, l’orloier, el bar. De più no me ricordo. Ma manco de più de sesanta ani.
Te sa, co’ vignivo a Trieste, iero sempre dei mii. Dopo stavo a Opcina. In cità vignvo par ‘ndar de Pepi, in zimitero, in canal, Tergesteo par l’aperitivo, Bolunz, la casa indove che son nato. Po dovevo tornar via. Se me vanzava tempo ‘ndavo al vilagio del Pescatore a magnar pese. Muia. Bisognaria che stago almeno un o do mesi. Me piasaria veder citavecia. Quando che psavo davantia via dei Capiteli no gavaria mai credù che un giorno de quele case i fazevi un albergo. Piazeta Barbacan era come un condoto, sempre sporco. Ani fa i gaveva fato la casa sula sinistra. Me pareva de eser in una altra cità. Voi se tuti ‘ncora tropo giovini par saver come che iera prima Trieste.
Un grazie anca ai altri che ga scrito.



Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da Nona Picia » domenica 18 dicembre 2016, 11:08

Za che se parla de negozi che sera... in Corso sera Oltre e Iana, i me ga dito che là vien un albergo, ma no i saveva dirme qual...


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36236
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da babatriestina » domenica 18 dicembre 2016, 11:50

Oltre e lana, che negozio iera, no dovevo esser cliente...


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7273
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da sono piccolo ma crescero » lunedì 2 gennaio 2017, 9:09

Dal sito web del Piccolo, un articolo sulla Pasticceria Pirona

http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cro ... hfpitses-1


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da Nona Picia » lunedì 2 gennaio 2017, 9:31

Letto..
Buongiorno! Purtroppo anche Pirona cambia...


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36236
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da babatriestina » lunedì 2 gennaio 2017, 10:34

mi ve dirò un poche de riflessioni: i De Marchi per un periodo iera anche i mii vizini de casa quindi li conossevo bastanza ben.. ma un giornoc he de lori go magnado pastine no ma pareva speciali. La riceta dela pinzauela i gaveva salvado la vecia..
ma co legio ogni giorno sempre più romanzada la storia dei scritori: ogi adiritura che Svevo Saba e Joyce se trovava de loroe Joyce gaveva scrito tre capitoli del Ulisse.. sui sui tavolini. Quali tavolini? ma se stai mai dentro?????
le pasticerie triestine classiche, che sia Pirona, Penso, Bomboniera ma anche le più nove Jerian... no xe Konditorei. Ossia no ga un posto dove sentarse e magnar un a pastina in compagnia. Quel se trova nei cafè. Le pasticerie triestine vendi paste.. Cioè xe fate per la baba o anche el omo che passa prima de pranzo, anche la domenica matina, ciol la guantiereta e la porta a casa. Forsi xe questa formula che no x e più atual...
e zonto andando in giro avardar, ste pasticerie adesso vendi tute la stessa roba, No te trovi de Pirona? di xe tacadi do supermercati cola sezion paste. Di fronte xe Prunk che ga la sezion paste slovene, uno dei pochi dove che te trovi in centro zavate carsolie e gibanize slovene, vien de pastifici de Nova Goriza, me par. Grandie bon prezo. Te va in piazza Goldoni? el ex Cremcafè xe pien de pastine. Sempre quel, ciocolata, cestelini con fruti coverti de gelatina.. co vado a pranzo de mii amici i porta spesso ste guantierete, no vardo ganca de quala pasticeria perchè i xe quati tuti precisi. Chi fa più la Dobos? credo gnanca Pirona. La Rigojanci? idem.. provè a domandar, provè...
e diseme indove che a Trieste se pol dir Ben se vedemo dopopranzo ale 5 per un te e una feta de torta. Forsi al cafè san Marco o al Tomaseo..
ve dirò per per quanto cghe passo ogni giorno davanti fazendo la spesa, no ghe vado a comprar de anni. No me meraviglia che i pensi de cambiar qualcossa...


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36236
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da babatriestina » lunedì 2 gennaio 2017, 10:35

ah sì ga averto in piazza Goldoni al posto dela Murago un novo local de dolci. No go provado


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da Nona Picia » lunedì 2 gennaio 2017, 10:55

babatriestina ha scritto:ah sì ga averto in piazza Goldoni al posto dela Murago un novo local de dolci. No go provado
Sì go visto e gnanche mi go provado, ma mia cugina me ga dito che sai cocolo e particolare...


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4073
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da Ciancele » lunedì 2 gennaio 2017, 12:06

Anca qua i cafè dove che se se podeva sentar e magnar una feta de torta i sparisi dempre più. Paste crema, canoli ecc. no xe roba tedesca e se li pol trovar solo in qualche raro negozio de roba taliana. L’unico che conoso mi xe quel a 12 km de qua, andove che vado a cior la mortadela e le crodighe (cotiche). Un bar come de noi se pol dir che no esisti. Lavazza ga verto un o do bar. I altri xe cadene americane andove che se bevi specialmente el cafè slonz (caffè normale lungo). I espresi xe meio dimenticar, parchè i xe solo garbi (amari). I ristoranti taliani ga l’espreso, ma no de tuti bevibile. Prima, de sabo (sabato), ma specialmente de domenica, se andava in pasticeria a cior la torta de portar via pal dopopranzo. La domenica, a partir dele tre, la gente ‘ndava in cafè a bever cafè slonz e a magnar torte. Specialmente quele con butiro (burro). Cioleimo in giro le babe sgionfe che se cucava anca do tochi. Una bomba, ma una bona bomba. :clapping_213: A Michelstadt, circa 70 km de qua, xe un vecio cafè, almeno la seconda se no la terza generazion, che i fa torte. Sempre batù. El mato xe campion mondial de torte e le spedisi parfina in Giapon. Anca a Ebersbach xe un cafè che fa un baumkuchen, una torta special, bona, che i la manda parfina in America. Baumkuchen saria torta de albero. Par talian se podaria dir torta a forma di tronco d’albero. La xe fata con buro, ovi, zucaro, senza lievito in polvere. Praticamente xe tanti strati de ‘sta pastela posadi a caldo un sora l’altro. Ma xe 120 km de far. E po bisogna anca torna indrio. Ma merita. E po el paeseto xe sul fiume Neckar. Forsi anca par quel xe batù de gente. Par mi goloso xe un pecà che ‘sti cafè i seri. :36_1_51:



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36236
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da babatriestina » lunedì 2 gennaio 2017, 13:56

fin che i dolci i li farà con butiro la Germania gaverà sempre el mio rispetto, anche se forsi per dolci Austria e Ungheria xe meio. Basta che no i li fazi come la stragrande magioranza, qua, cola margarina..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7273
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da sono piccolo ma crescero » sabato 22 aprile 2017, 6:06

In corso Saba ga verto su tre o quatro piani Center Casa, un grande negozio de casalinghi, cartoleria e zogatoli, al posto de quel che prima iera Cisalfa e prima ancora Universaltecnica e prima ancora "il lavoratore".

Dentro xe veramente de perderse. E in vetrina ... el tram de Opcina (fato coi Lego!). Una critica? El tram no xe a scartamento ridotto.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36236
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da babatriestina » sabato 22 aprile 2017, 7:23

li conosso perchè iero cliente dela sezion de via Batisti. I ga roba bona, no solo cinese ma anche italiana per dir le porcellane Tognana che xe bele e no care... sbrisetta la sezion de drogheria, ma xe ien de CAD- adess Caddy vizin

No solo lori xe pien de neogozieto novi del e mie parti... ga averto un novo de fruti e verdure al posto de un bar taxi che ga serado, al posto de Righi sta verzendo un novo negozio, xe in lavor..
Al Mercato Coperto mi frequento le bancarelle de fruti e verdure ma al primo pian i festeggia spesso co i verzi un novo stand i ga mercerie, robe vece, piccolo artigianato...


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da Nona Picia » sabato 22 aprile 2017, 8:33

Bongiorno! No fa notizia, ma qua de mi ga verto denovo dopo due anni de asenza el boteghin de frutta e verdura. El mulo prima gaveva el boteghin de via Genova. Per fortuna, almeno per adesso, el tien i prezzi nel media e el ga roba bela


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da Nona Picia » venerdì 28 aprile 2017, 10:32

Sera el ristorante "Le Bandierette" domenica ultimo pasto


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36236
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: negozi che verzi, negozi che sera..

Messaggio da babatriestina » venerdì 28 aprile 2017, 14:26

te xe mai andada a magnar ale bandierette? mi , mai

Questo xe el novo local in Viale de hamburger al americana, me par

Immagine

poco di fronte, un fritolin in un ex chiosco di fronte del Nazionale. odor de grasso pesante. come che xe i fritolini de strada


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Rispondi

Torna a “Industrie e comerci”