i quadri istriani

pitura, scultura, fotografia, cine ...a Trieste o de artisti triestini
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » giovedì 8 dicembre 2011, 19:14

E' un argomento che è stato dibattuto parecchio anni fa, al momento dell'esposizione, ma penso valga la pena di riprenderlo, perchè è una storia che si presta a tante possibili considerazioni e commenti, anche evitando le polemiche che non s ono mancate.
I fatti e l'argomento sono 21 oggetti d'arte, quadri e sculture, provenienti da Pirano e Capodistria:
incomincio con l'elencarli aggiungendo dove l'ho trovata qualche immagine, alquanto modeste , perchè sono spesso piccole, prese o dai foglietti volanti o da articoli in rete.
L'elenco: (http://www.arcipelagoadriatico.it/mostr ... opere.html)

1. PAOLO VENEZIANO, 1355
Madonna in trono con Bambino e due angeli, Maria Maddalena, S. Nicola di Bari, San Marco, San Giovanni Battista, San Giovanni Evangelista, San Biagio, San Antonio Abate, Santa Caterina d'Alessandria
Da Pirano Chiesa San Giorgio
Tempera su tavola con cornice in legno dorato h cm. 82,5 x l cm. 247

Immagine



2. PAOLO VENEZIANO, 1355
La Crocifissione
Da Pirano Chiesa San Giorgio
Tempera su tavola h cm. 56 x l cm. 48

dovrebbe essere questa
Immagine


3. MAESTRO DI FORMAZIONE VENETA, fine XIV - inizi XV sec.
(già attr. a Scuola bolognese sec. XIV)
Croce dipinta
Da Pirano Chiesa di S. Stefano
tempera su tavola h cm 142,5 x l cm 111 x cm. 3
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » giovedì 8 dicembre 2011, 19:21

4. PITTORE VENEZIANO, prima metà sec. XV e pittore locale sec. XV
Due elementi di polittico trasformati in armadiolo
Santo Vescovo e Santo Papa sul recto - S. Giorgio sul verso San Girolamo S. Stefano sul recto - S. Martino sul verso
Da Pirano Chiesa S. Giorgio
Tempera su tavola
- h cm 101 x l. cm 66,5 x profondità cm 8,4
- h cm 101,5 x l. cm 67,3 x profondità cm 8

Immagine

5. ALVISE VIVARINI, 1489
Madonna col Bambino e due angeli musici
Da Capodistria Museo
Tempera su tavola h cm 45 x l cm 104 -
cornice cm 120 x cm 59 x cm 7,8

Immagine
( un piccolo inciso: questa è forse quella che mi è piaciuta di più dal vivo)

6. MAESTRO BELLINIANO, ca 1490
Madonna col Bambino
Da Capodistria Museo Civico
tempera su tavola h cm 75,3 x l cm 53 x cm 0,8
misure della cornice sec XIX cm 93,5 x 71,5 x 5

dovrebbe essere questa, a volte attribuita al Bellini stesso

Immagine

7. VITTORE CARPACCIO, 1517
Ingresso solenne del Podestà, Capitano Sebastiano Contarini, nel Duomo di Capodistria
Dal Museo di Capodistria
Olio su tela h cm 205 x l cm 156,5 spessore cm 3,8

di questa ho trovato solo una vecchia immagine bianconera e mi sembra per giunta incompleta
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » giovedì 8 dicembre 2011, 19:27

8. MAESTRO VENETO (già attr. a GIROLAMO DA SANTACROCE), 1521
La Pietà
Dal Museo di Capodistria
Olio su tela h cm 165 x l cm143 x cm 18,5
anche di questa, un'immagine piccolissima bianconera

Immagine

9. BENEDETTO CARPACCIO, 1537
Incoronazione della Vergine
Dal Museo di Capodistria
Olio su tela h cm 183,5 x l cm 179,5 x cm 2,8

Immagine

10. BENEDETTO CARPACCIO, 1538
Madonna col Bambino tra i SS. Bartolomeo e Tommaso
Dal Museo di Capodistria
Olio su tela h cm 200 x l cm 167,5 x cm. 2,5

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » giovedì 8 dicembre 2011, 19:32

11. BENEDETTO CARPACCIO, 1541
Madonna col Bambino tra S. Lucia e S. Giorgio
Da Pirano Municipio
Olio su tela h cm 123,5 x l 141,5 x cm. 2,4

Immagine


12. Ambito di TIZIANO ASPETTI, sec. XVI
Picchiotto in bronzo con Venere e putti
Da Capodistria Museo
cm 34 x l cm 25 profondità cm 30
misura della staffa cm 21,5

Immagine

13. Ambito di TIZIANO ASPETTI, sec. XVI
Bocchetta in bronzo con mascherone
Da Capodistria Museo
Bronzo cm 16,2 x cm 13,7 profondità cm. 5

14. Modi di NICCOLO' ROCCATAGLIATA, sec. XVI
Picchiotto con Putto alato e grottesca
Da Capodistria Museo
Bronzo h cm. 29 x l cm 20,5 profondità cm. 10,5

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » giovedì 8 dicembre 2011, 19:37

15. SCULTORE VENETO sec. XVII
Bocchetta in bronzo con mascherone
Da Capodistria Museo
cm 14 x cm 17,5 profondità cm.4,5

16. FRANCESCO TERILLI , inizi sec. XVII
Ecce Homo o Cristo alla colonna
Da Pirano Pia Casa di Ricovero "Vittorio Emanuele"
Scultura in legno policroma h cm 53,5 x l cm. 34,5
profondità cm. 20

Immagine

7. MATTEO PONZONE (già attr. a J. Palma il Giovane)
L'Annunciazione
Da Pirano Chiesa S. Stefano
Olio su tela h. cm 240 x l cm 129 x cm 2


18. CONSTANTINOS SGOUROS , sec. XVII
Madonna con Bambino e committente
Dal Museo di Capodistria
Tempera su tavola h cm 117 x cm 89,5 x cm 2,5

Immagine


19. IGNOTO SCULTORE sec. XVII da ALESSANDRO ALGARDI (1595-1654)
Battesimo di Cristo
Da Pirano Pia Casa di Riposo "Vittorio Emanuele III"
Scultura in bronzo h cm 46,1 x l cm 41,5
profondità cm. 28

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » giovedì 8 dicembre 2011, 19:51

20. GIAMBATTISTA TIEPOLO, 1696-1770
Madonna della cintola fra S. Michele Arcangelo, S.Monica, Sant'Agostino e S. Vincenzo Ferrer
Da Pirano chiesa di S. Maria della Consolazione
olio su tela h cm 221 x l cm 134 x cm. 3,5
Immagine
com'era prima del restauro
Immagine

21. GIUSEPPE ANGELI, 1710-1798
Madonna del Rosario
Da Pirano Chiesa di S.Giorgio
Olio su tela h cm 238 x l cm 121,5 x cm 2

Ecco, le opere sono queste, ve le ho copiate con la descrizione e soprattutto la provenienza, principalmente Pirano e Capodistria, chiese o musei.
Gli autori come vedete, sono principalmente autori veneti dal Tre- Quattrocento al Settecento..
La storia e il futuro:
Questi quadri durante la II guerra, nella primavera del 1940, assieme ad altre opere d'arte considerate a rischio perchè in zona di confine, sono state chiuse in casse e conservate a Passariano, in Villa Manin. Dopo un periodo, sono passate nel 48 a Roma, al Museo nazionale romano e nel 1972 al Museo di Palazzo Venezia. Queste 21 opere sono state restaurate ed esposte nel 2006 a Trieste, al Museo Revoltella, dove el ho viste. E nelle intenzioni dovevano andare a far parte della Galleria di arte antica , quella che... è stata chiusa!!! :evil: dopo le proposte più svariate ( le Scuderie di Miramare, Palazzo Carciotti...) attualmente sono visibili in una sala al Museo Sartorio.

Si ricorda che vi sono anche altre opere d'arte di provenienza capodistriana ancora in casse..

le polemiche sono principalmente nazionalistiche: di chi sono le opere d'arte? e le risposte da entrambe le parti sono "le opere sono nostre e vogliamo tenerle noi" qua non si tratta di furti , ma semmai del problema di dove sta meglio un'opera d'arte, chi ha il diritto di trasferirla e chi ne è il proprietario... se volete la mia opinione, sono delle opere indubbiamente interessanti, ma non si tratta della Gioconda o di capolavori tanto assoluti da meritare tante polemiche... con la calma magari commenterò qualche singola opera..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » venerdì 9 dicembre 2011, 12:46

qualche dettaglio delle immagini: del polittico di Paolo Veneziano, la madonna centrale, in una vecchia foto bianconero
Immagine
immagino dai vecchi cataloghi
a colori com'era

Immagine

ed una di com'è attualmente
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » venerdì 9 dicembre 2011, 12:54

i Santi laterali del polittico, com'erano
Immagine

Immagine
( vorrei dire, di buono in tutto questo c'è sicuramente che le opere sono state restaurate!)


Una descrizione dell'opera , trovata d a un articolo sul web
Le due tavole di Paolo Veneziano, il primo grande "traghettatore" della pittura veneziana dai lidi bizantini, il polittico "Madonna in trono con Bambino e due angeli, la Maddalena e sette santi" datato 1355 e "Crocifissione", sono state presentate a Rimini nel 2002 nella mostra sul Trecento Adriatico, Paolo Veneziano e la pittura tra Oriente ed Occidente. Il "Polittico di Pirano" è uno schieramento rosso-oro di santi lungo 247 centimetri e alto 82, con al centro il pannello con la Vergine mimetizzata in un mantello blu tutto ricoperto da un minuzioso motivo di ramages vegetali dorati intorno ad un motivo di palmetta. Il motivo si espande sopra il cuscino a rullo sul trono e sulla veste della Madonna che ha un fondo rosso. Un disegno sontuoso, ma fatto a stampino o su cartone, un modello riutilizzato dalla bottega. Dietro alla Madonna due angeli in rosa e verde, dalle ali rosse, fanno lo sfondo oro ancora più ricco dispiegando un drappo anche lui tutto ricoperto da una decorazione rosso-oro che si intona con la veste della Vergine.
anche se io a Rimini alla mostra c'ero, e ricordo questa Madonna di Paolo Veneziano,s imile ma non la stessa ( dal manifesto fuori dalla porta)
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » venerdì 9 dicembre 2011, 13:41

Immagine
questa è l'opera di Vivarini che più mi era piaciuta, raccontano che nel 1802 venne prelevata dal commissario aulico barone de Cornea Steffeo come dono all'imperatore Francesco II ( I) e inviata a Vienna e venne restituita all'Italia solo dopo la prima guerra mondiale, e inviata al Museo di Capodistria: l'opera si trovava in origine nella chiesa di san Bernardino a Portorose
( di cui ora ci sono solo ruderi, vista la sua demolizione nel 1805)
Immagine
Sgarbi ha dei dubbi sull'autenticità del quadro. Ce n'è una variante a Venezia, alla chiesa del Redentore


Per l'icona veneto.cretese di Sgouros,
Immagine
questa l'ho presa da un articolo del Piccolo di allora, in cui la prof Fiorin, la nostra esperta di icone ( e mia ex collega) ne racconta la storia:
l'opera risulta firmata dal pittore cretese ( non veneto) e rappresenta il Duca di Candia , quello sì veneto, trattandosi di Bernardo Marcello in carica a Creta ( allora Candia) negli anni 1641-1644. Con la conquista di Creta da parte dei Turchi nel 1669 l'opera lasciò l'isola con gli archivi, finiti a Venezia, assieme forse ad altre opere.. e finì al museo civico di Capodistria ( chissà dove è stata nel frattempo..) .la Fiorin finora l'aveva studiata solo su una vecchia foto bianconera su un catalogo a Trieste.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » martedì 10 gennaio 2012, 14:11

L'argomento è stato a lungo discusso a Trieste, qua vedo il silenzio.
Incomincio con una domanda:
quanti di voi li hanno visti di persona ?

e anche:
quando li hanno esposti in un a mostra apposita? ( io li ho visti quella volta, al Revoltella) adesso, nei sotterranei del Sartorio?
chi li ha visti, che impressione ne ha avuto?
dove ritenete sia il luogo migliore per conservarli ed esporli?


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Re: i quadri istriani

Messaggio da AdlerTS » venerdì 13 gennaio 2012, 12:51

Mi li go visti al Sartorio za nel 2006, nella mostra "Histria". La mia impression za quela volta jera che volendo creder nella bona fede de chi li ga portadi via 60 anni fa per salvarli, oggi non ghe xe motivo perché i stia al Sartorio. Non credo i corri el pericolo de esser distrutti e xe comunità europea de qua come de la.


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » venerdì 13 gennaio 2012, 15:39

Anche mi li go visti nela mostra Histria, che no iera al Sartorio ma al Revoltella: 23 giugno 2005- 8 gennaio 2006.
La mia impression, quela volta, xe stada che no se tratta po de capolavori tanto importanti de far assai scandal. I li gaveva ciolti per meterli qua a Trieste nela famosa Collezion de quadri Galleria di arte antica che no i xe capaci de tegnir averta e che co iera averta no andava anima viva a visitar.
Resta de saver dove meterli e de chi i xe: proprietà del stato? dela Cesa? el trattato de pace disi qualcossa sule opere d'arte? po, tegnudo conto che xe molte opere de arte sacra, in cesa o in museo? esisti ancora le cese ? esisti ancora la Pia casa Vittorio Emanuele III ?
e comunque secondo mi la priorità xe che le sia visibili. Perchè se chi che le ga le tien serade, alora nol merita de gaverle. Podessimo anche tegnir conto de chi che ga pagado i restauri, una soluzion del tipo Xe proprietà de.. ma la resta in prestito esposta a...
posso anche capir la sensibilità dei istriani qua a Trieste che pol desiderar de gaverle vizin, ma ormai dovessimo guardar tuto in ottica europea, come che te disi. Mi devo dir che a Piran a san Giorgio go visto la cesa abastanza piena e no se pol d ir che se gabi el impression che manchi qualcossa. Curioso xe che le vece edizioni dele pubblicazioni del Touring del primo dopoguerra, quele blu sule Regioni italiane, che per la nostra region meteva ancora almeno la zona B ( iera i tempi che el carte geografica fazeva ancora la Germania fin a Koenigsberg con tutta la Prussia oriental, iera ancora spirito de dopoguerra) , ga pubblicado le foto de alcune, in bianconero, come se le fussi ancora in situ. Zercherò dettagli..
e resta altre oper istriane, che iera a Capodistria nela cesa de S Anna, che me par che sia sconsacrada se la ghe xe ancora , e che dovessi esser tutora in casse. Anceh qua zercherò qualcossa de più.

Al de là de questo caso, podessimo anche rifletter sula discussion dove ga de star un'opera d'arte? nel posto che la xe stada progettada o salvada i museo? tanto per portar due esempi classici: el Sposalizio dela Vergine de Raffaello no xe più de secoli nel suo porto original, cheiera la cesa de san Francesco a Città di Castello ( monastero sconsacrado) ma a Brera, mentre l'Assunta de Tiziano, che i gaveva spostado al Accademia a Venezia, dopo un per de anni xe tornada ai Frari, al uso posto de origine. E no parlemo dei marmi del Partenone.. e dele sttue dele collezioni egizia che popola tanti musei europei... o le tante statue Khmer cambogiane.. mi penso che pa pretesa che tuto resti dove che iera sia eccessivo, sia una forma no de arte ma de nazionalismo travestido de arte che spera de far bori col turismo, e che el concetti de patrimonio del umanità voli proprio dir che le robe a volte pol viaggiar e no xe dito che se devi andar sempree solo dove che le xe nate. I musei nassi per far conosser a tutti le opere de tutti e i Stati podessi ben considerar le opere nei musei principali come una sorta de loro "ambasciatori al estero" che li fa conosser in tuto el mondo. per no parlar dele opere de arte presempio del museo de Baghdad, che pochi ga occasion de andar a visitar adesso..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » venerdì 13 gennaio 2012, 15:40

AdlerTS ha scritto:Mi li go visti al Sartorio za nel 2006, nella mostra "Histria". La mia impression za quela volta jera che volendo creder nella bona fede de chi li ga portadi via 60 anni fa per salvarli, oggi non ghe xe motivo perché i stia al Sartorio. Non credo i corri el pericolo de esser distrutti e xe comunità europea de qua come de la.
I te ga piasso? te li ga trovai quadri assai importanti?


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Re: i quadri istriani

Messaggio da AdlerTS » lunedì 16 gennaio 2012, 12:31

Iera alcuni bei quadri, ma solo alcuni me ga trasmesso qualche sensazion più forte dei altri.
Credo che tutta la discussion però nassi per motivi "de principio", al di la del valor o la qualità delle opere stesse.


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » lunedì 16 gennaio 2012, 13:33

AdlerTS ha scritto: Credo che tutta la discussion però nassi per motivi "de principio", al di la del valor o la qualità delle opere stesse.
sì, e devo dir che xe questo che me dà un fià de fastidio. Perchè l'arte no xe una roba che un pol dir " xe nostra", xe una roba che va condivisa.
Po xe el discorso legal, e là confesso che no go sufficiente preparazion de diritto per dar giudizi sicuri.

Tegnimo anche presente che qualchedun ga anche pagado i restauri..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » sabato 25 febbraio 2012, 19:10

Oggi al Sartorio mi sembra che mancassero i nn 6, 18 e 21. <Forse sono in quadreria..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » mercoledì 12 settembre 2012, 18:27

babatriestina ha scritto:
Per l'icona veneto.cretese di Sgouros,
Immagine
questa l'ho presa da un articolo del Piccolo di allora, in cui la prof Fiorin, la nostra esperta di icone ( e mia ex collega) ne racconta la storia:
l'opera risulta firmata dal pittore cretese ( non veneto) e rappresenta il Duca di Candia , quello sì veneto, trattandosi di Bernardo Marcello in carica a Creta ( allora Candia) negli anni 1641-1644. Con la conquista di Creta da parte dei Turchi nel 1669 l'opera lasciò l'isola con gli archivi, finiti a Venezia, assieme forse ad altre opere.. e finì al museo civico di Capodistria ( chissà dove è stata nel frattempo..) .la Fiorin finora l'aveva studiata solo su una vecchia foto bianconera su un catalogo a Trieste.
ne ho trovato una foto a colori da un ritaglio di una rivista
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » venerdì 5 aprile 2013, 16:20

babatriestina ha scritto: 2. PAOLO VENEZIANO, 1355
La Crocifissione
Da Pirano Chiesa San Giorgio
Tempera su tavola h cm. 56 x l cm. 48

dovrebbe essere questa
Immagine
e invece no, le mie ricerche in rete mi hanno sviato, la Crocifissione di Paolo Veneziano al Sartorio è questa:
Immagine
la foto è stata cortesemente postata su Facebook dal Museo Revoltella, che ringrazio
Confermo invece l'assenza, nei sotterranei del Sartorio, con la collezione, della Madonna dello Sgouros


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » lunedì 29 aprile 2013, 12:40

babatriestina ha scritto:qualche dettaglio delle immagini: del polittico di Paolo Veneziano, la madonna centrale, in una vecchia foto bianconero
Immagine
immagino dai vecchi cataloghi
a colori com'era

Immagine

ed una di com'è attualmente
Immagine
e questa è una del medesimo pittore al Louvre, fa parte di un polittico
Immagine
anno 1354 ex collezione Campana


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i quadri istriani

Messaggio da babatriestina » venerdì 24 gennaio 2014, 11:58

Novità: nei sotterranei del Sartorio passa umidità, niente di strano dopo le piogge recenti, e li hanno spostati da qualche settimana in sale più alte al Sartorio. devo fare un sopralluogo, con la mia tessera annuale dei musei.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Rispondi

Torna a “Arti figurative”