Maretta al Verdi

a Trieste ghe xe un teatro Comunal che de oltre 200 anni fa opere, balletti, concerti... e altri teatri che fa spettacoli musicali de tipo classico: contene storie vece e resoconti de spettacoli attuali..
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36221
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Maretta al Verdi

Messaggio da babatriestina » martedì 7 febbraio 2006, 14:34

El sovraintendente e el direttor artistico ga butado fora el diretor musical e el maestro Oren.
Ma cossa ocori tute ste figure? Co iero picia iera Antonicelli che iera sovraintendente e basta, po i ga deciso che el sovraintendente devi esser più pratico de normativa e i ghe ge zontado el direttor artistico, adesso ghe xe anche el direttor musical, el direttor stabile,.... imagino che i gaverà tuti un stipendio, e po i pianzi che no xe bori..



Avatar utente
Bilbo
Site Admin
Messaggi: 2229
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 20:51
Località: Trieste

Messaggio da Bilbo » martedì 7 febbraio 2006, 14:45

beh sembreria che el maestro musical e el maestro oren el stipendio no lo gabi più.....


Bye '73 de Roby.-

Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia » martedì 7 febbraio 2006, 17:36

Per quel che so mi, i ga mandà a spasso tuti e due i maestri. Salvo che Oren dirigerà a cachet la Traviata(sperando che no'l domandi tropo.)

Ciao ciao



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » mercoledì 8 febbraio 2006, 8:02

Ogi el Picolo disi che i soldi riva al massimo fin giugno, dopo TUTTI A CASA :roll:



Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia » mercoledì 8 febbraio 2006, 9:44

Go leto anche mi la notizia. Sarà vero, o se tanto per dir qualcosa per preocupar i triestini?

Ciao ciao



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36221
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » mercoledì 15 febbraio 2006, 8:08

Mah, i disi che i teatri de opera xe sempre stai in passivo e el stato pagava i debiti, più i iera grandi ( Scala) e più alto iera el passivo, adesso xe mercato, i sponsor, ma par che no basti.
Altra roba, per chi che ghe piasi la lirica:
cossa pensè come diretor de Oren?
perchè mi ve dirò, el dirigi benin, el fa ssai mesinscena come che el se missia sul podio, ma mi me par che no'l sia po tanto sublime.. se penso de gaver sentido al Verdi Gavazzeni ( che Macbeth!!), Celibidache, Giulini (sinfonici).. iera un altro livello.



Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Oren

Messaggio da Nona Picia » mercoledì 15 febbraio 2006, 11:57

Mi go sentì diverse volte il "tanto osannato" Oren, anche de mia sorela, che xe più vecia e più esperta de mi per quel che riguarda la musica lirica.
Go trovà che, come tuti i esseri umani,a volte el xe stà a volte sai bravo a volte meno. El suo pregio, secondo mi, xe che con lui xe quasi sempre sicuro de aver cantanti, anche se non conosciutissimi, parecchio bravi.
Cussì la penso mi, e scuseme se sbaglio.

Ciao cia



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36221
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Oren

Messaggio da babatriestina » mercoledì 15 febbraio 2006, 12:13

Nona Picia ha scritto: El suo pregio, secondo mi, xe che con lui xe quasi sempre sicuro de aver cantanti, anche se non conosciutissimi, parecchio bravi.
eco, no go mai capido: ma i cantanti no li scritura el teatro? al massimo el direttor pol dir A mi questo no me va, con sto qua no voio diriger.. ma.. i lo scolta? o i ghe disi Zerca de far el meo che te pol con quel che te passa el convento.
O te disi che el xe capace de tirar fora el meo dei cantanti che el ga sotoman, più che de gestir el son de l'orchestra?



Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Oren

Messaggio da Nona Picia » mercoledì 15 febbraio 2006, 16:19

Per quel che so mi, Oren i cantanti li imponi lui, dela serie :"Ocussì o pomì"
e con l'orchestra me par che nol gabi problemi, perchè alori el ghe va ben.Così mi è stato raccontato.

Ciao ciao



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » lunedì 12 giugno 2006, 13:07

Volevo contarve come se pol rovinar una gran bella opera.
Al Verdi i ga messo in scena "La Traviata", con regia e co-scenografia del cantante Massimo Ranieri: l'opera sta in piedi grazie ai musicisti, al direttor Oren (bravo, niente de dir), a dei buoni interpreti ed un'intensa e commovente Violetta (Inva Mula).
Però i ga fatto 3 atti con el palcoscenico svodo, con solo una specie de tricline butado in un canton. Vergogna !
Uno va a veder la Traviata anche per le scenografie gioiose del Libiamo o della festa de carneval, sennò basta scoltarse el CD a casa. Infatti alla fine el signor Ranieri, come le volte prima, xe stado contestado da buuuu e fis'ci anche in questa rappresentazion, anche se essendo uno che conossi lo spettacolo da 'bastanza tempo, el xe stado cussì furbo da non mostrarse mai da solo in palco, ma sempre per man con qualchidun de bravo.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36221
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » lunedì 12 giugno 2006, 13:33

Oggi xe una recension su Repubblica de sto spetacolo, lori no critica tanto la regia quanto la direzion de Oren, che i giudica troppo esagitada.

Xe de dir che l'ambientazion dela Traviata ga un problema: quando che la xe stada composta ( 1853 se no sbaglio-e Maria Duplessis iera morta nel 1847) la iera ovviamente un'opera ambientada in epoca contemporanea ( de alora). Fra questo, e l'argomento- la redenzion de una p**- ala prima no ga servvido gnanca la sublime musica de Verdi e i la ga fisciada. Po i se ga inacorto del capolavor e la ga avudo el successo che la ga ancora ( Verdi po ghe tegniva al argomento, perchè al epoca nol iera sposado cola Strepponi, che gaveva avudo un passado un poco difficile, con un impresario..).
Cussì se la dovessi ambientar al 1853 o adirittura al 1848, e za de solito i la ambienta verso el 1860, cioè al epoca del Secondo Impero , cole crinoline larghe tipo imperatrice Eugenia.
La famosa Traviata de Visconti ala Scala, quela mitica diretta de Giulini, protagonisti la Callas, Bastianini ( e chi era el tenor? no son sicura che fussi stado Di Stefano), la iera ambientada alla fin del Ottocento, cola Callas tipo Duse senza crinolina.
Ma se se pensa che la iera un'ambientazion contemporanea, no me par impossibile imbientarla in epoca contemporanea, anche se la roba adesso no gavessi più senso ( el perbenismo de Germont pare? la Violetta lo mandassi a cag** e la domandassi pacs se propio nol vol che i do se sposi..)
Che po i vadi a cior Ranieri come regista, per mi xe bori butai via, e me par che no i ghe vanza..
PS se volè una bela ambientazion dela Traviata, zerchè el dvd del film de Zeffirelli: del punto de vista musical mi lo trovo un poco obrobriosa per via dei tai, ma le scene e i costumi xe magnifici: no ve digo le danze dela festa del terzo atto!



Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia » lunedì 12 giugno 2006, 15:10

Mi go leto che Ranieri gaveva dito che luim se saria atteniù all'argomento del libro e no a quel del libretto musicale e che la Traviata iera una muleta de 23 ani e no più vecia.
Mia sorela me ga contà che la ga visto su una tv tedesca la "travia" de Salisburgo:scena azzurra circondada de un muretto basso tipo scagno ssai longo, sula destra un grande orologio al centro un divano rosso e tutti i cantanti, maschi e femmine, vestidi de omo in azzurro, tranne l traviata che iera sempre vestida de omo, ma in rosso. Ga avudo un enorme successo.
Ciao ciao



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » lunedì 12 giugno 2006, 17:41

La scelta de ambientarlo nel 1950 per mi non xe un problema: el triste iera sta scenografia inesistente ! 3 atti con la stessa ambientazion !
Iera per sparagnar bori ????



Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia » lunedì 12 giugno 2006, 19:36

AdlerTS ha scritto:La scelta de ambientarlo nel 1950 per mi non xe un problema: el triste iera sta scenografia inesistente ! 3 atti con la stessa ambientazion !
Iera per sparagnar bori ????
Oggidì se usa assai! In una traviata della Fenice ,diretta da Lorin Maazel
Violetta iera una bravissima cantante, no me ricordo el nome,la iera vestida da prostituta moderna e co la xe morta la gaveva vizin un'impalcadura.
Tra l'altro le impalcadure ga compagnà gran parte dell'opera! Per mi l'opera iera bellissima, ma la sceneggiatura....
Ciao ciao



Capuzi garbi

Messaggio da Capuzi garbi » mercoledì 14 giugno 2006, 10:53

Anche se una joza in ritardo, perdoneme, ma devo dir la mia :lol: .

Prima una domanda: El regista de sta Traviata, no sara` miga quel moniga de "canzonettista" che gaveva a suo tempo registra` Rose rosse, 'O surdato 'nnammorato e Erba de casa mia spero, no? Perche` se i responsabili del Verdi se tanto sempi de ingagiar un con la sua "esperienzae conoscenza" musical, i ga ciapa` solo quel che i se merita.

Infine due oservazioni, agiunte a quele de Libby. La mentalita` del'Europa de 1850, jera 'ssai limitada. No i podeva ameter che una poco de bon, per amor podeva cambiar la sua vita. E, come za dito, el publico no jera abitua` a veder sul palcoscenico costumi contemporanei. In piu` no bisogna dimenticarse che la prima Violetta, el soprano Salvini-Donatelli pesava 450kg (ben, esagero un poco), e jera dificile creder che la stava per morir de tisi.

Xe interesante leger le letere che Verdi gaveva scrito a Muzio (suo ex studente, amico e patriota), a Ricordi (capo dela sua casa editrice) e a Mariani, (grande diretor de orchestra in quel periodo): Nol nega el fato che l'opera gaveva fato un enorme fiasco. Ma, el agiungi, jera colpa mia, jera colpa dei interpreti, o jera el publico che se gaveva sbaglia? In ogni caso, el continua, questa no xe l'ultima volta che sentire` dela Traviata.

Infati, come el grade stregon del teatro che'l jera, i fati ghe dara` ragion, e solo un ano dopo, l'opera veniva dada, de novo a Venezia, ma no al Fenice, ma al teatro San Benedetto, con interpreti giusti per le parti con enorme suceso, e el lavor xe sempre resta` sul cartelon de qualche teatro nel mondo.



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » mercoledì 14 giugno 2006, 12:36

Capuzi garbi ha scritto:Anche se una joza in ritardo, perdoneme, ma devo dir la mia :lol: .

Prima una domanda: El regista de sta Traviata, no sara` miga quel moniga de "canzonettista" che gaveva a suo tempo registra` Rose rosse, 'O surdato 'nnammorato e Erba de casa mia spero, no? Perche` se i responsabili del Verdi se tanto sempi de ingagiar un con la sua "esperienzae conoscenza" musical, i ga ciapa` solo quel che i se merita.
Xe lui, xe lui. Tra l'altro non go niente contro lui cantante, xe lui regista che jera un bidon :evil:



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » mercoledì 6 dicembre 2006, 22:22

rofizal ha scritto:Ogi xe l'epoca dela television, anche el cinema xe in crisi se se dovesi considerar solo le sale cinematografiche, no per niente domina i cinema multisala, una volta impensabili. Ma quanti va al cinema o teatro? Mi, se devo contar i anni che no vado, devo far numeri a do cifre. Ma no xe solo la comodità de veder un film a casa - in sala xe un'altra roba - ma aver gente che ciacola, che disturba, che te pasa davanti, el mato più alto che no te rivi a veder (pol suceder anche a mi), qualche volta le sedie scomode....

El teatro me piazeva, sopratuto le opere, ma le iera impegnative, anche 3 o 4 ore, e speso rivavo a teatro cusì stanco che inveze de un piazer diventava una soferenza. Dele comedie inveze me piaxeva roba tipo Ibsen, Pirandello, attori come Gassman.... Co i ga cominciado a "modernizar" tuto, a meterghe anche parolaze... basta!
Qualchidun vol risponder :-D ? Mi personalmente cerco de andar almeno un do volte all'anno, de solito un'opera ed un operetta.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36221
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » giovedì 7 dicembre 2006, 1:21

Za che te domandi, rispondo: a teatro son stada per decenni abbonada al Verdi, fa conto che no go perso quasi un spettacolo de quei che me interessava fra el 1960 e el 2000, circa 40 anni. Adesso me dedico principalmente ai balletti, vedè che ve conto dopo dei spettacoli. L'operetta iera meno la mia passion, ghe ne go viste un poche i primi anni del festival, ma senza altrettanto entusiasmo. La prosa la go seguida per une decina de anni, fra el 70 e el 80, po go lassado perder. Cinema son andada tante volte a suo tempo, nei ultimi venti anni però go diminuido le volte che vado al cinema e spesso li noleggio in DVD e me li vardo a casa.
La television a casa mia xe distudada, l'ultima volta che la go impizzada iera per un per de partide dei mondiali de balon. per quele robe, la television xe insostituibile. Anche la Barcolana se la seguiva meo in television che dal a lto de una terrazza sule Rive.
Per opere e concerti ( dimenticavo! son stada socia dela Società dei Concerti dal 1970 a 3 anni fa) esisti po i dischi, i CD e anche a volte i programmi televisivi, co mamma iera vecia e malada gavevimo el abbonamento a Tele+, el atual SKY, musica classica.

Credo che la domanda de Rofizal iera retorica, ma visto che te ga dado una risposta precisa, go zontado la mia.



Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia » giovedì 7 dicembre 2006, 7:47

Mi no vado spesso in teatro o in cine, però me piasi opere operette e qualche comedia. Purtopo o per fortuna la television xe comoda (e anche la radio) e guardo o scolto cussì quel che me interessa. Comunque xe stai dei periodi che son stada abonada al Verdi e al Cristallo.


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36221
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » venerdì 1 giugno 2007, 17:57

Maretta de novo al Verdi: el direttor musical ( ma xe istesso che artistico o xe un altro?) Oren xe stado no confermado ( licenziado?) per el prossimo anno, per mancato rendimento, diria, del sovrintendente. Oren contrattacca e domanda 3 milioni de euro ( sì, 6 miliardi! de lire) de risarcimento per mobbing. E se rifiuta de diriger l'ultima opera. baruffe sula Manon Lescaut: Oren disi che i lo ga trattado mal ale prove, la sovrintendenza che el xe vegnudo solo i do ultimi giorni... el se darà malado, ma i stessi giorni el dirigerà a Verona... solidarietà al direttor del sindaco.
Mi no so dirve, ma ve devo dir che , al de là che el xe simpatico, el xe un direttor braveto, molto spettacolar come che el se agita o agitava, ma insoma no xe nè Karajan e gnanche Gavazzeni. Le cifre me par sparade e a volte me domando se no i se sta paragonando ai zogadori de balon. E po i pianzi che no xe soldi per la stagion lirica. No so... :?



Rispondi

Torna a “Musica clasica”