Canzoni triestine

dele canzoni triestine ai spettacoli de musica leggera che se tegniva e se tien a Trieste
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
Coce
citadin
citadin
Messaggi: 689
Iscritto il: domenica 5 febbraio 2006, 11:24
Località: Australia

Post Subject

Messaggio da Coce » lunedì 12 maggio 2008, 12:17

Perusando le canzoni Triestine go osserva' che ghe mancava la famosa
VIVA LA' E PO BON. Qualchedun ga dito che sta canzon provien da
Carpinteri-Faraguna nei ani 70, ma mi son sicuro che Angelo Cechelin la ga presentada al publico nel mezo dei ani 40, mi iero un assiduo frequetator al Filodramatico in quel tempo e me ricordo ben quanto popolare la canzon xe vegnuda imediatamente. Ciao Coce :-)


La vita
Piu' che la pendi
Piu' la rendi

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36236
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Post Subject

Messaggio da babatriestina » lunedì 12 maggio 2008, 13:19

Coce ha scritto:Perusando le canzoni Triestine go osserva' che ghe mancava la famosa
VIVA LA' E PO BON. Qualchedun ga dito che sta canzon provien da
Carpinteri-Faraguna nei ani 70,
zercherò el testo, anche se a mi no la me ga mai piasso, perchè la descrivi un atteggiamento molto passivo triestin, e del tipo Pur che se magni e se bevi, el resto no importa..

El riferimento a Carpinteri e Faraguna lo go fatto mi, ma xe tuto un altra roba: la canzon disi Viva là e po bon,
e Carpinteri e Faraguna nei anni 70 ga scritto un libro dela serie delle Maldobrie che xe ispirado a sta vecia canzon , ma per scherzo i ga cambiado Viva là in Viva l'A. , e adesso chi che no sa credi tuti che sia una canzon nostalgica de l'Austria.
come che i ga scritto un altro libro dela serie PNF ( partito nazionale fascista) interpretandolo scherzosamente come Povero nostro Franz.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
Coce
citadin
citadin
Messaggi: 689
Iscritto il: domenica 5 febbraio 2006, 11:24
Località: Australia

Post subject

Messaggio da Coce » sabato 17 maggio 2008, 11:14

TE ga ragion Beta, nol xe un bel attegiamento, ma assai popolare nela Trieste che go conosu' mi. Ghe xe una conession con la canzon che te disi ti, ecola qua':

La galina con do teste, mi la go visto via svolar

Su pei coli de Trieste, l'Alabarda sventola

Qua se magna, qua se bevi

Qua se vivi in abondanza

Le galine no ne manca

Viva l'A-Austria.

Questa de solito iera seguida de:

Viva la' e po bon, xe questo el moto Triestin......

Se cantava cussi' nei ani 40-50 Ciao Coce :-)


La vita
Piu' che la pendi
Piu' la rendi

Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » sabato 17 maggio 2008, 22:00

rofizal ha scritto: TRIESTE MIA
(Parole di "Corrai", Musica di Publio Carniel - 1925)
Raimondo Cornet, alias Corrai (o Corraj), nato nel 1887 e morto nel 1945, xe un personaggio per lo più dimenticado dalle generazioni più recenti.
Pur conducento un'esistenza seria da consulente finanziario delle Federazion dei commercianti, el suo Mr. Hide jera un autor de canzonette che nel 1937 pubblicava le celebri "Trieste Mia" e la "Marinaresca", musicade da Publio Carniel. El suo ecletismo lo portava poi ad esser anche presidente della sezion Canottieri della Ginnastica Triestina e caporedattor del "Marameo" (settimanal satirico fondado nel 1910 da Carlo de Dolcetti, nel quale el se gaveva fatto conosser inizialmente come vignettista) nonché critico teatral sul "Osservatore triestino".
Irredentista convito, arruolado nel kuk 97 e po' internado a Graz durante la prima guerra, nel 1943 se farà promotor del "Tergeste", poema dialettale in versi, trasmessa alla radio con le musiche de Carniel, dirette da Giacomo Cipci. El libretto dello stesso uscirà postumo nel 1950 grazie alle edizioni Borsatti.


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
serlilian
distinto
distinto
Messaggi: 1697
Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 21:03
Località: T.L.T.
Contatta:

Messaggio da serlilian » venerdì 19 settembre 2008, 13:33

La Famiglia Dei Gobbon

........

E quando che 'l xe morto
i ghe ga fato una gran cassa
anche quela cola gobaza
anche quela cola gobaza

E quando che 'l xe morto
i ghe ga fato una gran cassa
anche quela cola gobaza
la famiglia dei gobon


[i]Liliana[/i]
- . - . -
[size=75][i]"Quando comincia una guerra, la prima vittima è la Verità.
Quando la guerra finisce, le bugie dei vinti sono smascherate,
quelle dei vincitori, diventano Storia."
(A. Petacco - La nostra guerra)[/size][/i]

Avatar utente
serlilian
distinto
distinto
Messaggi: 1697
Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 21:03
Località: T.L.T.
Contatta:

Messaggio da serlilian » venerdì 19 settembre 2008, 13:35

Le Mule de San Giacomo

.......

El prete de San Giacomo
gà predicado in cesa
stè tente mule mie
che 'l triestin ve frega

e se el ve frega lu
dopo mi no lavoro più


[i]Liliana[/i]
- . - . -
[size=75][i]"Quando comincia una guerra, la prima vittima è la Verità.
Quando la guerra finisce, le bugie dei vinti sono smascherate,
quelle dei vincitori, diventano Storia."
(A. Petacco - La nostra guerra)[/size][/i]

Avatar utente
serlilian
distinto
distinto
Messaggi: 1697
Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 21:03
Località: T.L.T.
Contatta:

Messaggio da serlilian » venerdì 19 settembre 2008, 13:38

Pa I Debiti No I Ne Impica

Me ocori zento lire
me ocori una zentona
ma chi sarà quel mona
ma chi sarà quel mona

Me ocori zento lire
me ocori una zentona
ma chi sarà quel mona
che me la impresterà


[i]Liliana[/i]
- . - . -
[size=75][i]"Quando comincia una guerra, la prima vittima è la Verità.
Quando la guerra finisce, le bugie dei vinti sono smascherate,
quelle dei vincitori, diventano Storia."
(A. Petacco - La nostra guerra)[/size][/i]

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36236
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » venerdì 19 settembre 2008, 13:44

serlilian ha scritto:Le Mule de San Giacomo
Le mule de san Giacomo
le porta el Cristo in petto
le ga el marìo che naviga
l'amante soto el leto

(prima strofa)
per i gobi completa vedi qua


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
serlilian
distinto
distinto
Messaggi: 1697
Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 21:03
Località: T.L.T.
Contatta:

Messaggio da serlilian » venerdì 19 settembre 2008, 13:46

Teresute

Mi savevo che la se ciamava Teresuta. Iera altre strofe, ma so solo qualche tocheto.

Dopo morta Teresuta, el marì canta:

Ti te son morta e mi son distruto
e bevo nero perchè so' in luto


O Teresuta, te xe in Paradiso.
Mi me ricordo el tuo angelico viso
l'ocio de vetro che 'l me guardava
che 'l me fissava, che 'l me fissava


La gamba de legno la tegno in porton
e ogni tanto vado a guardarla
e a lustrarla e a lustrarla

Pecà no gaver tuta la canzon.


[i]Liliana[/i]
- . - . -
[size=75][i]"Quando comincia una guerra, la prima vittima è la Verità.
Quando la guerra finisce, le bugie dei vinti sono smascherate,
quelle dei vincitori, diventano Storia."
(A. Petacco - La nostra guerra)[/size][/i]

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36236
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » venerdì 19 settembre 2008, 13:49

serlilian ha scritto: Pecà no gaver tuta la canzon.
la troveremo, ghe xe anche una ultima strofa a lieto fin, dopo Teresuta el ritrova el primo amor


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
serlilian
distinto
distinto
Messaggi: 1697
Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 21:03
Località: T.L.T.
Contatta:

Messaggio da serlilian » venerdì 19 settembre 2008, 13:52

LA BORA

.......

E tute ste mulete,
come mate pel capel,
le vol acompagnarse
a qualche bel putel,
ma co' le riva a casa,
se senti un gran bordel
e pare, mare e fia
copa zimisi col martel



Credo che fossi questa la strofa originale, almeno mi la gavevo trovada in un libreto de canzoni triestine de tanti ani fa.


[i]Liliana[/i]
- . - . -
[size=75][i]"Quando comincia una guerra, la prima vittima è la Verità.
Quando la guerra finisce, le bugie dei vinti sono smascherate,
quelle dei vincitori, diventano Storia."
(A. Petacco - La nostra guerra)[/size][/i]

Avatar utente
serlilian
distinto
distinto
Messaggi: 1697
Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 21:03
Località: T.L.T.
Contatta:

Messaggio da serlilian » venerdì 19 settembre 2008, 13:55

babatriestina ha scritto:
serlilian ha scritto: Pecà no gaver tuta la canzon.
la troveremo, ghe xe anche una ultima strofa a lieto fin, dopo Teresuta el ritrova el primo amor
Un per de pagine prima la xe abastanza completa. Ala fine però el trova la Flon Flon. La go sentida nominar, ma oviamente no i me diseva chi che la iera. eheheheheehe


[i]Liliana[/i]
- . - . -
[size=75][i]"Quando comincia una guerra, la prima vittima è la Verità.
Quando la guerra finisce, le bugie dei vinti sono smascherate,
quelle dei vincitori, diventano Storia."
(A. Petacco - La nostra guerra)[/size][/i]

Avatar utente
serlilian
distinto
distinto
Messaggi: 1697
Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 21:03
Località: T.L.T.
Contatta:

Messaggio da serlilian » venerdì 19 settembre 2008, 13:58

babatriestina ha scritto:
serlilian ha scritto:Le Mule de San Giacomo
Le mule de san Giacomo
le porta el Cristo in petto
le ga el marìo che naviga
l'amante soto el leto

(prima strofa)
per i gobi completa vedi qua
Si. me riferisso propio ai testi de un per de pagine prima, Go zontà le strofe che savevo mi. Gavessi dovudo dirlo. Scuseme.


[i]Liliana[/i]
- . - . -
[size=75][i]"Quando comincia una guerra, la prima vittima è la Verità.
Quando la guerra finisce, le bugie dei vinti sono smascherate,
quelle dei vincitori, diventano Storia."
(A. Petacco - La nostra guerra)[/size][/i]

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36236
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » venerdì 19 settembre 2008, 14:01

xe che ghe xe due topic de canzoni triestine, perchè el primo xe intitolado Canzoni triestine del vecio forum, e quindi fa riferimento a roba del vecio forum triestemia, po xe un secondo topic Altre canzoni triestine, indipendentemente de quel che iera nela vecia triestemia. unifichemo? alora dovemo meter un titolo unico Canzoni triestine
Serlilian, te li ga vardai tuti do?


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
serlilian
distinto
distinto
Messaggi: 1697
Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 21:03
Località: T.L.T.
Contatta:

Messaggio da serlilian » venerdì 19 settembre 2008, 14:02

Sul tipo de Yuppi Yuppi Ala iera anche un'altra canzon, meno allegra

Le mule scatolame

E queste xe le mule scatolame
che le va in leto carighe de fame

Inglesi, americani e anche mori
con noi no le vien perchè no gavemo bori.


[i]Liliana[/i]
- . - . -
[size=75][i]"Quando comincia una guerra, la prima vittima è la Verità.
Quando la guerra finisce, le bugie dei vinti sono smascherate,
quelle dei vincitori, diventano Storia."
(A. Petacco - La nostra guerra)[/size][/i]

Avatar utente
serlilian
distinto
distinto
Messaggi: 1697
Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 21:03
Località: T.L.T.
Contatta:

Messaggio da serlilian » venerdì 19 settembre 2008, 14:04

E papà contava che ogni volta che rivava el Saturnia, nasseva barufe per le osterie, perchè i ghe cantava:

E co' xe rivà el Saturnia
E co' xe rivà el Saturnia
Bechi freschi el gà portà


El resto no me ricordo.


[i]Liliana[/i]
- . - . -
[size=75][i]"Quando comincia una guerra, la prima vittima è la Verità.
Quando la guerra finisce, le bugie dei vinti sono smascherate,
quelle dei vincitori, diventano Storia."
(A. Petacco - La nostra guerra)[/size][/i]

Avatar utente
serlilian
distinto
distinto
Messaggi: 1697
Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 21:03
Località: T.L.T.
Contatta:

Messaggio da serlilian » venerdì 19 settembre 2008, 14:08

babatriestina ha scritto:xe che ghe xe due topic de canzoni triestine, perchè el primo xe intitolado Canzoni triestine del vecio forum, e quindi fa riferimento a roba del vecio forum triestemia, po xe un secondo topic Altre canzoni triestine, indipendentemente de quel che iera nela vecia triestemia. unifichemo? alora dovemo meter un titolo unico Canzoni triestine
Serlilian, te li ga vardai tuti do?
No. Mi go visto solo questo. Zercavo propio Teresuta.
E si che saria bel unificarle, zontando soto le diverse varianti.
Ma xe un lavoron. Ghe volessi stamparle e meter i testi un vizin l'altro.
E far un indice? ahahahaha

scusaaaaaa. stago zita.


[i]Liliana[/i]
- . - . -
[size=75][i]"Quando comincia una guerra, la prima vittima è la Verità.
Quando la guerra finisce, le bugie dei vinti sono smascherate,
quelle dei vincitori, diventano Storia."
(A. Petacco - La nostra guerra)[/size][/i]

Avatar utente
serlilian
distinto
distinto
Messaggi: 1697
Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 21:03
Località: T.L.T.
Contatta:

Messaggio da serlilian » venerdì 19 settembre 2008, 14:10

Ah bel quel altro topic. Me le doverò studiar cola calma. Me 'ssai piasi le canzoni triestine.


[i]Liliana[/i]
- . - . -
[size=75][i]"Quando comincia una guerra, la prima vittima è la Verità.
Quando la guerra finisce, le bugie dei vinti sono smascherate,
quelle dei vincitori, diventano Storia."
(A. Petacco - La nostra guerra)[/size][/i]

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36236
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Post Subject

Messaggio da babatriestina » martedì 28 ottobre 2008, 6:28

Coce ha scritto:Perusando le canzoni Triestine go osserva' che ghe mancava la famosa
VIVA LA' E PO BON. Qualchedun ga dito che sta canzon provien da
Carpinteri-Faraguna nei ani 70, ma mi son sicuro che Angelo Cechelin la ga presentada al publico nel mezo dei ani 40, mi iero un assiduo frequetator al Filodramatico in quel tempo e me ricordo ben quanto popolare la canzon xe vegnuda imediatamente. Ciao Coce :-)
go domandado a un esperto esterno al forum su sta canzon, e el me ga dado le seguenti informazioni, che riporto, ringraziandolo tanto:


xe due le canzonete dove che se canta el verseto ….e viva là e po’ bon…

1)

E viva là e po’ bon:
xe questo ‘l moto triestin.
Che la vadi ben,
che la vadi mal,
sempre alegri, mai pasion
viva là e po’ bon.

La mia biondina me ga lasà
Oh che pecà, oh che pecà!
La xe telada senza saver:
la xe andà star con un vecio baloner…

E viva là e po’ bon:

El bon Sancin el scrivi: “ E’ una canzone che sta nella leggenda, non molti sanno che è stata composta nel 1949 da Gigi Borsatto. Tanta popolarità ha conquistato nel frattempo, che le varianti, sia nella melodia che nel testo, non si contano più. Ciò spiega l’identità ideologica tra il testo di questo brano e la visione di vita di molti triestini. In questi versi sembra racchiusa tutta la filosofia dei triestini. Ecc. ecc.”

La brava Bamboschek la xe anche ela d’acordo come significato filosofico ma la disi che la canzoneta la xe del 1945:

“C’è una canzonetta che riassume, a grandi linee, la filosofia del triestino: è la famosa “Viva là e po’ bon” di Luigi Borsatto, apparsa subito dopo la guerra nel ’45.” (“Il Piccolo” 7.2.1994)

Insoma do robe xe sicure, no la xe una canzoneta de tradizion popolar ma una de autor e scrita/composta dopo dela Seconda Guera. Ma el più importante de tuto xe el el fato che “Viva l’A.” xe qualcossa che xe vignudo dopo.


2)
La galina con do teste,
la go vista svolazar
su pei coli de Trieste
l’alabarda sventolar.
Qua se bevi,
qua se magna,
qua se vivi in abondanza
e de bever no ne manca
viva là e po bon.
Ecc.
Ma la melodia la xe diversa dela no.1

Sancin el scrivi:
“La parte musicale sembra poggiare il suo insieme sulle note di una marcia derivante da un canto popolare E che la vadi ben; venne utilizzato in parte poi nel 1949 da Gigi Borsatto per Viva là e po’ bon. Il testo delle prime strofe dovrebbe risalire al 1910-1914, posteriore comunque ai grandi scioperi degli anni antecedenti. Secondo alcuni sarebbe nato in casa socialista, quei socialisti italiani favorevoli alla Triplice Intesa.”

Altro no saveria dir, comunque “Viva l’A.” no xe el verso original!

probabilmente nei archivi del vecio forum Triestemia dovessi esserghe un intervento de Kasteliz al riguardo

Ps e me spiega anche perchè a casa mia poco se la sentiva, se la xe del dopoguerra, i mii cantava canzoni più vece..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
Coce
citadin
citadin
Messaggi: 689
Iscritto il: domenica 5 febbraio 2006, 11:24
Località: Australia

Post subject

Messaggio da Coce » giovedì 30 ottobre 2008, 1:33

El N*2 ( La galina con do teste...) La ga la melodia diferente de Viva LA e po Bon. La vegniva cantada come Viva l'A-Austria e la finva con "Qua se vivi in abondanza, le galine no ne manca, Viva l'A-Austria"!!!. Quel che sucedeva de solito, se continuava avanti con "Viva la' e po Bon"
Questa xe del tempo de guera:
Cara Mama io sono richiamato, dela TOT me toca lavorar
Semo tratadi de cani bastonati, son sicuro che i me fara' sgobar
Magneremo Zuf! uno, due ,tre, carote e pomido-ori
Dimagrire-e-emo come tanti bacala'
Moriremo NO!
Tornermo SI!
Anche i Gnochi andara' farse ciavar, Guai se NO!

Laiera una parodia de una marcia Tedesca. Ciao Coce :-D


La vita
Piu' che la pendi
Piu' la rendi

Rispondi

Torna a “Musica legera”