Vocabolarietto Triestin-Italian

Regole del forum e norme sulla privacy
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda babatriestina » lunedì 1 maggio 2017, 8:09

Vedendo le memorie della trasvolata Trieste Zara e pensando alla canzoncina De Trieste fin a Zara... ho ripensato ad un'altra strofetta De Trieste fino a Pola- go impegnado la zivola. Ecco, abbiamo zivola cipolla ma forse non tutti ricordano che in quest'accezione si tratta dell'orologio da tasca, o anche cipollone

"L'orologio da taschino, comunemente chiamato in gergo "cipolla" o "orologio a cipolla", è un tipo di orologio di piccole dimensioni, adatto per essere tenuto in tasca, particolarmente diffuso prima dell'avvento dell'orologio da polso nella seconda metà del XIX secolo." wikipedia.
"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 32550
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda babatriestina » venerdì 5 maggio 2017, 9:03

ah sì adesso a proposito di qualcuno che aveva messo il proprio logo su un a mia foto, avevo pensato Muso roto!
e mi accorta che non c'è la locuzione,c he significa faccia tosta e nemmeno come singoli vocaboli. Credo che muso per viso sia più consueto in dialetto che in italiano. Muso de sc'iafi pe r faccia da schiaffi tanto per un primo esempio
"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 32550
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda sono piccolo ma crescero » domenica 7 maggio 2017, 12:27

Conosè la canzon "O Teresuta"? Sììììì :-D

Se gavèvimo incontrado per fatal combinaziòn
mi imbriago ela disfàda nel giardin dela staziòn.
Dopo un mese ci sposammo , me ricordo un venerdì
su dei frati sèmo andai mi imbriago ela in candì.


Cosa vol dir "in candì"? Gavemo, sul vocabolario "incandì" tuto tacado, "incandir", "incandirse". Me saria spetà "incandida". Ma "in candì" no. Come lo tradusesi "In uno stato di istupidimento" dovù al vin? O in altri modi?
Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
 
Messaggi: 6500
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 13:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda babatriestina » domenica 7 maggio 2017, 12:47

per mi xe licenza poetica, ela iera incandida. A meno che no la fussi stada vestida in un vestito de cadì: un tipo de stoffa assai in voga..
"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 32550
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda Piereto » domenica 7 maggio 2017, 12:59

Go visto che sul vocabolarieto manca un ulteriore significato per la parola pulito che no xe el solo part. pas. de pulire , ma xe anche una escalmazion de stupore e de rassegnazion. Quindi col significato de "...ma vara ti, e anche ... cosa che me toca".
Piereto
distinto
distinto
 
Messaggi: 1666
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 18:38

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda Nona Picia » domenica 7 maggio 2017, 13:30

babatriestina ha scritto: A meno che no la fussi stada vestida in un vestito de cadì: un tipo de stoffa assai in voga..


Anche mi go pensà a questo...
Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....
Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 10453
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda Ciancele » lunedì 8 maggio 2017, 6:23

Piereto ha scritto: Go visto che sul vocabolarieto manca un ulteriore significato per la parola pulito che no xe el solo part. pas. de pulire , ma xe anche una escalmazion de stupore e de rassegnazion. Quindi col significato de "...ma vara ti, e anche ... cosa che me toca".

Te ga ragion. E anca nel senso de ben. Iera tuto pulito. Pulito, pulito.
Ciancele
notabile
notabile
 
Messaggi: 3246
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 21:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda Ciancele » lunedì 8 maggio 2017, 6:35

sono piccolo ma crescero ha scritto: Conosè la canzon "O Teresuta"? Sììììì :-D
Se gavèvimo incontrado per fatal combinaziòn
mi imbriago ela disfàda nel giardin dela staziòn.
Dopo un mese ci sposammo , me ricordo un venerdì
su dei frati sèmo andai mi imbriago ela in candì.

Cosa vol dir "in candì"? Gavemo, sul vocabolario "incandì" tuto tacado, "incandir", "incandirse". Me saria spetà "incandida". Ma "in candì" no. Come lo tradusesi "In uno stato di istupidimento" dovù al vin? O in altri modi?

Una bela vecia canzon, la conoso anca mi, ma nel testo originale.
No so se xe una licenza poetica. Mi go sempre sentì tuto tacà. Par talian se dovaria cior el CP e scriver in stato di coma etilico. In triestin se podaria dir carigo, duro. Insoma incandì. Mi go sempre sentido solo nela forma del part. pass. Mai altri tempi o modi.
Ciancele
notabile
notabile
 
Messaggi: 3246
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 21:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda sono piccolo ma crescero » lunedì 8 maggio 2017, 11:36

Ciancele ha scritto:Una bela vecia canzon, la conoso anca mi, ma nel testo originale.
No so se xe una licenza poetica. Mi go sempre sentì tuto tacà. Par talian se dovaria cior el CP e scriver in stato di coma etilico. In triestin se podaria dir carigo, duro. Insoma incandì. Mi go sempre sentido solo nela forma del part. pass. Mai altri tempi o modi.
Sì, ma alora doveria eser "incandida". Poderia eser che i gabi volù far un giogo de parole "in cady" <-> "incandì" visto che eòl cady poderia eser un tessuto per vestiti de sposa.
Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
 
Messaggi: 6500
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 13:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda Ciancele » lunedì 8 maggio 2017, 12:53

Ripeto che condivido el pensier de Baba Triestina sula licenza poetica. El vestito de sposa no ga tanto senso col mato imbriago. E incandida no fa rima con venerdi.
Ciancele
notabile
notabile
 
Messaggi: 3246
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 21:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda sono piccolo ma crescero » mercoledì 10 maggio 2017, 5:47

Piereto ha scritto:Go visto che sul vocabolarieto manca un ulteriore significato per la parola pulito che no xe el solo part. pas. de pulire , ma xe anche una escalmazion de stupore e de rassegnazion. Quindi col significato de "...ma vara ti, e anche ... cosa che me toca".

Zontado. Diseme se va ben come che go messo.
Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
 
Messaggi: 6500
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 13:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda Piereto » mercoledì 10 maggio 2017, 10:52

Dirò anche de più che se variemo l'accentazion cambia el sugnificato ; pùlito xe rassegnazion , mentre pulìto su la i xe stupore.
Piereto
distinto
distinto
 
Messaggi: 1666
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 18:38

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda sono piccolo ma crescero » mercoledì 10 maggio 2017, 19:58

Piereto ha scritto:Dirò anche de più che se variemo l'accentazion cambia el sugnificato ; pùlito xe rassegnazion , mentre pulìto su la i xe stupore.

Te confesso che pùlito no go mai sentì.

Lo meto nel vocabolario se go un'altra conferma, al solito.
Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
 
Messaggi: 6500
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 13:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda Ciancele » giovedì 11 maggio 2017, 6:21

sono piccolo ma crescero ha scritto:
Piereto ha scritto:Dirò anche de più che se variemo l'accentazion cambia el sugnificato ; pùlito xe rassegnazion , mentre pulìto su la i xe stupore.


Te confesso che pùlito no go mai sentì.
Mi gnanca.

Lo meto nel vocabolario se go un'altra conferma, al solito.

Mi no confermo.

Lo steso bongiorno a tuti.
Ciancele
notabile
notabile
 
Messaggi: 3246
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 21:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda Piereto » giovedì 11 maggio 2017, 6:58

Scuseme tanto , go fato un uso improprio della parola accento . Intendevo una inflessione , un appoggio più su una sillaba che un vero accento. L'accento xe sempre tronco e quindi una emission breve, mentre l'appoggio dura sai de più. E proprio dall'uso sapiente delle inflessioni deriva una buona recitazione o una diversa interpretazion de un testo. Lo stesso val anche per i cantanti in musica. Quindi no gò trovado sulla tastiera un simbolo per " l'appoggio".
Piereto
distinto
distinto
 
Messaggi: 1666
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 18:38

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda Ciancele » sabato 20 maggio 2017, 6:42

bongioprno bongiorno. Go trovà una parola e un modo de dir.
La parola xe: colesar e vol dir ingrumar. A mi me sa de s'ciavo.
El modo de dir xe: Ciapa su o Ciapa su e porta a casa. Sentivo dir quando se ghe fazeva un rimprovero, el diseva ciapa su nel senso de: No merito 'sta roba. Son mi l'unico?
Ciancele
notabile
notabile
 
Messaggi: 3246
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 21:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda sono piccolo ma crescero » sabato 20 maggio 2017, 10:34

A casa mia se diseva "coleser", con la s dolce "coleser le sariese" raccogliere le ciliegie. El triestin, vedo sul Doria, meti "colezer le zariese". A mi me par che vegni sempre da "colligere" latin per raccogliere.

Alore mi meteria la version del Doria, co la z dolce. Se altri me conferma quela in "ser" con la s dolce (mia) o quela in "sar" de Ciancele me disè e le zonto.

Ciapa su e porta a casa lo disemo anche noi. Iuteme a trovar una traduzion.
Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
 
Messaggi: 6500
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 13:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda sono piccolo ma crescero » sabato 20 maggio 2017, 11:34

Ciapa su e porta a casa

Lo go tradotto con "accetta questo rimprovero, questa critica (anche se forse non li meriti) e statene zitto.
Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
 
Messaggi: 6500
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 13:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda Ciancele » sabato 20 maggio 2017, 12:03

sono piccolo ma crescero ha scritto: A casa mia se diseva "coleser", con la s dolce "coleser le sariese" raccogliere le ciliegie. El triestin, vedo sul Doria, meti "colezer le zariese". A mi me par che vegni sempre da "colligere" latin per raccogliere.

Alore mi meteria la version del Doria, co la z dolce. Se altri me conferma quela in "ser" con la s dolce (mia) o quela in "sar" de Ciancele me disè e le zonto.

Ciapa su e porta a casa lo disemo anche noi. Iuteme a trovar una traduzion.


No steme domandar come che se scrivi. Noi diseimo colesar con la s de rosa. Noi diseimo sia sariese (con la s de rosa) sia zariese (con la z de pazzo e la s de rosa).
Ciancele
notabile
notabile
 
Messaggi: 3246
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 21:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggioda babatriestina » sabato 20 maggio 2017, 12:35

Mi le sariese ( cola s xe un poco ala istriana, mama me diseva che sariese che i gaveva co i gaveva la campagna a Ancaran!) mi le ingrumassi, sto colesar o simile no go mai sentito né a casa né coi amici
Ciapa su o ciapite su e porta a casa corispondi un poco a Beccati questa e tasi ( e statti zitto..)
"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 32550
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

PrecedenteProssimo

Condividi

Torna a El nostro dialeto

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite