Vocabolarietto Triestin-Italian

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36013
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina » lunedì 25 marzo 2019, 12:00

http://ricerca.gelocal.it/ilpiccolo/arc ... 34_02.html
"Ma sgombriamo il campo lessicale di quelle voci comuni anche all'italiano: ossia rabia e bile e, insieme con queste, di tutti i verbi come rabiarse, incazarse (a cui aggiungiamo anche un, nostranissimo però, imbilarse) e andiamo dritti a un neologismo che, per altri versi, tanto neo non è: scaturir, che è, come termine di lunga data del nostro dialetto, lo spaventarsi dei branchi di pesci durante la pesca, e deriva non da scatar ma da catura. Come neologismo, invece, significa "reagire rabbiosamente con uno scatto", e ciò per influenza sotterranea del dialettale scatar e dell'italiano "scaturire" che significa "erompere", "uscir fuori
"



Spero sia chiara la differenza fra scaturir spaventarsi ( temendo la cattura) termine antico di gergo marinaresco che è quello che ho sentitoin famiglia dai miei vecchi , forse eco di antiche esperienze di mare , e il moderno neologismo scaturir arrabbiarsi.

Lo "scaturido" sentito usare , al contrario dell'imbilato, era paralizzato dalla paura, uno si sente "scaturido" prima di un esame difficile.. come un pesce che sente che sta per morire


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4021
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da Ciancele » lunedì 25 marzo 2019, 12:44

sono piccolo ma crescero ha scritto:
lunedì 25 marzo 2019, 9:50
babatriestina ha scritto:
lunedì 25 marzo 2019, 9:39
eco qua, xe el Doria Zeper
P1080102.JPG
Mi no meto in dubio che el Doria Zeper dia quela definizion. Ma no podemo ciapar el Doria Zeper e copiarlo, no me par giusto. Podemo meter solo quel che gavemo sentido o doprado noi. Per questo domando e discuto. Se Ciancele me gavesi dito "sì lo doprava mio papà" se podeva meterlo, altrimenti no. Comunque ghe domanderò a un vecio pescador...
Argomenti compagni li gavemo za tratai. La conclusion iera de dove che se riva (si viene). Ripeto che mi no fazo testo, parchè son un misto. Disemo che fina a l’età de ‘ndar a scola go imparado de mio nono (S. M.M. superiore, Rozol, Scorcola, San Vito) e de mio papà. Dove el xe cresù? No so. Nato nel 1893: Rozol? Forsi San Vito. Mia nona e mia mama le iera de Pola. Mia mama xe vignuda a Trieste nel 1919. Mia nona no so, forsi un diese ani prima. I vicini de casa iera mezi austriaci, un cesoto (chioggiotto), un furlan, un cicio. Podè imaginar che triestin che go imparà.
Comunque el termine scaturido no lo go mai sentì. Se Baba Triestina disi che a casa sua se doprava, pol darsi che el termine sia importà de dove che vigniva i sui. El Doria Zeper porta el termine e nomina veci pescadori. Dove te li trovi ogi? Solo in paradiso. No poso iutarve.
Del resto dago ragion a (concordo con) SPMC.

OT: Futter par gnoco xe anca la fodra (fodera - stoffa).



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36013
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina » lunedì 25 marzo 2019, 12:49

Ciancele ha scritto:
lunedì 25 marzo 2019, 12:44
[Mia mama xe vignuda a Trieste nel 1919.
mia mama iera nata a Trieste nel 1920. papà nato a Trieste nel otocento... se vedi che i conosseva gente che frequentava pescadori


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7210
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da sono piccolo ma crescero » lunedì 25 marzo 2019, 21:17

Confermo che a mi me pareva che "Perdere il controllo di sé" podeva andar ben. Comunque se te par che sia due origini diverse (personalmente no credo sai ai etimologisti), meto i due significati separati.

Dime se va ben come che go scrito; se no va ben, te pol coreger anche ti...


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36013
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina » lunedì 25 marzo 2019, 21:35

fa conto che sti giorni disevo che la mia gata xe scaturida co la vedi i operai. la se scondi soto de un leto e no l vien più fora...


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7210
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da sono piccolo ma crescero » giovedì 28 marzo 2019, 18:22

sono piccolo ma crescero ha scritto:
lunedì 25 marzo 2019, 9:50
babatriestina ha scritto:
lunedì 25 marzo 2019, 9:39
eco qua, xe el Doria Zeper
P1080102.JPG
Mi no meto in dubio che el Doria Zeper dia quela definizion. Ma no podemo ciapar el Doria Zeper e copiarlo, no me par giusto. Podemo meter solo quel che gavemo sentido o doprado noi. Per questo domando e discuto. Se Ciancele me gavesi dito "sì lo doprava mio papà" se podeva meterlo, altrimenti no. Comunque ghe domanderò a un vecio pescador...
Go incontrà el pescador e ghe go domandà. E el me ga spiegà: quando se va a pesca co le lampare el pese se ingruma soto ale lampade. Però se riva una tartaruga o una verdesca el ciapa paura e el scampa de soto ale lampade: el scaturisi.

Adeso che gavemo una conferma diversa da Zeper, podemo meterlo anche noi nel vocabolario, senza copiar quel che disi un altro vocabolario.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36013
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina » giovedì 28 marzo 2019, 19:57

sono piccolo ma crescero ha scritto:
giovedì 28 marzo 2019, 18:22
[. Però se riva una tartaruga o una verdesca el ciapa paura e el scampa de soto ale lampade: el scaturisi.

Adeso che gavemo una conferma diversa da Zeper, podemo meterlo anche noi nel vocabolario, senza copiar quel che disi un altro vocabolario.
Grazie... se vedi che i mii gaveva memorie de gente de mar, anche se no i iera pescadori


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7210
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da sono piccolo ma crescero » domenica 7 aprile 2019, 9:27

Go agiornado la version a stampa e rilegada del vocabolario. Xe un libreto de 300 pagine formato A5 in brìosura.

Lo trovè qua: http://www.lulu.com/shop/dal-sito-wwwat ... 53912.html

El costa, in sto momento, 8 euro più le spese de spedizion (che no xe pice, per cui convien organizarse e cior più copie). In sto momento, me par, se pol ciorlo col sconto a 6,80 €.

Nisun de noi ga utili dala vendita, per cui no steve sentir obligai da farne un favor a comprarlo, a noi no ne cambia gnente. Comprelo solo se ve piaseria verlo in libro o se volè regalarlo per Pasqua. A Trieste se trova altri vocabolari più bei (e più cari), ma questo se lo pol comprar dapertuto in giro pel mondo.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7210
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da sono piccolo ma crescero » domenica 12 maggio 2019, 6:16

In sta pagina viewtopic.php?f=18&t=7238&start=8 Babatriestina parla del "Burcio".

Confesso che xe una parola che no go mai sentì. El Kosoviz lo dà per vivaio, el Doria per una barca piata e larga per portar merce e sto significato ghe lo dà anche la wikipedia veneta https://vec.wikipedia.org/wiki/Burcio. Babatriestina parla del secio per el carbon e poderia eser un'estension dela barca.

A Treviso xe le passerelle sul Sile https://www.ilgazzettino.it/nordest/tre ... 74332.html a Genova xe una pianta, el Crithmum maritimum http://dryades.units.it/trieste/index.p ... 9&num=2491

Mi sta parola no la go mai sentida. SPeto sugerimenti.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36013
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina » domenica 12 maggio 2019, 7:24

no go dubbi che per i veneti el Burchiello ( un piccolo burcio con la h che se usava allora per no pronunciar Burkiello) sia una barca - attualmente quela che fa le crociere sul Brenta fra le ville venete.
Ma me piaseria saver voi quel oggetto ( grande secio metallico) per portar su el carbon come che xe nel quadro come che lo ciamavi. A casa mia tutti de nona in zo, lo cimava el burcio del carbon.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7210
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da sono piccolo ma crescero » domenica 12 maggio 2019, 7:34

Noi, credo, el secio del carbon. Domanderò in giro.

Però me xe vegnuda in testa un'idea. Mi go scartà tante parole che ga vu una segnalazion sola (tante per esempio tue e tante anche de mii amici). L'idea xe de evitar parole ligade al lessico familiare. Pensavo che podessimo meterle tute, segnando con un * le èparole che ga vudo una segnalazion sola. Certo, voleria dir per mi ripassarme tute ste 74 pagine e veder cosa che go scartà, però el vocabolario saria più rico, sopratutto de parole insolite. Anche su questo speto un parer.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10907
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da Nona Picia » domenica 12 maggio 2019, 7:56

Noi secio o sacco, burcio no go mai sentido


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36013
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina » venerdì 17 maggio 2019, 10:29

Butar. Mi è venuta in mente l'espressione "butar soto" per investire ( un pedone di solito) Purtroppo accade ancora spesso a Trieste che pedoni vengano " butadi soto"


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7210
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da sono piccolo ma crescero » sabato 18 maggio 2019, 6:05

babatriestina ha scritto:
venerdì 17 maggio 2019, 10:29
Butar. Mi è venuta in mente l'espressione "butar soto" per investire ( un pedone di solito) Purtroppo accade ancora spesso a Trieste che pedoni vengano " butadi soto"
Fatto; non ho messo il riferimento al pedone perché, ... anche i gatti vengono buttati sotto (e i ricci, e i cinghiali ... ma questi ultimi fanno un bel danno) :-D .

Scrivendo me xe vegnu in testa "Butar strambo". Come lo tradusesi in italian. No steme dir, come che fa el Doria, "tralignare", perché no lo gaveria doprado mai. Meto "allontanarsi dalla retta via"? Me par un poco tropo moralistico.

Me xe vegnui altri modi de dir, e me piaseria sentir qualche definizion in italian

Butarla in rider: prenderla in allegria?
Butarla in valzer: non pensarci sopra?

Butar sardoni, che xe soto sardoni ma lo meteria anche qua,: va ben "fare la corte"? Lo go messo mi, ma no me piasi tanto; fare delle avances? (me risulta che le parole straniere doveria eser indeclinabili, e gaveria scrito avance, ma el Devoto la scrivi con la s).


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7210
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da sono piccolo ma crescero » sabato 18 maggio 2019, 16:32

Feme una cortesia: go scrito qualcosa sula parola Butar: https://www.atrieste.eu/Wiki/doku.php?id=dialetto:b

Me disè se ve par che posi 'ndar ben quel che go scrito?


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36013
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina » sabato 18 maggio 2019, 18:00

Butar piova o butar in piova?
( come oggi)


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7210
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da sono piccolo ma crescero » sabato 18 maggio 2019, 20:41

Per mi saria due robe un poco diverse: buta piova-> sento che arriva la pioggia, ma la giornata era già coperta; butar in piova -> una giornata con tempo variabile che volge verso il brutto.

Questo secondo me, ma non pretendo di fare testo.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36013
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina » lunedì 20 maggio 2019, 11:19

abbiamo treso e pe rtreso epr traverso, ma specificherei anche la locuzione " andar per tresso" Me xe andado qualcossa per tresso, di solito in gola e si tossisce Ocio che no te vadi per tresso! lo scrivo con due esse, per specificarne la pronuncia vedi la rosa rosa e la rosa rosa senza specificazioni


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4021
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da Ciancele » lunedì 20 maggio 2019, 11:25

babatriestina ha scritto:
lunedì 20 maggio 2019, 11:19
abbiamo treso e pe rtreso epr traverso, ma specificherei anche la locuzione " andar per tresso" Me xe andado qualcossa per tresso, di solito in gola e si tossisce Ocio che no te vadi per tresso! lo scrivo con due esse, per specificarne la pronuncia vedi la rosa rosa e la rosa rosa senza specificazioni
Credo che par talian se disi Andar per traverso. Se qualcosa ti va per tresso, devi fare gargarismi di petesso. :clapping_213:



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4021
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da Ciancele » lunedì 20 maggio 2019, 11:28

In ordine alfabetico:
Burcio = Mai sentì e mai usà. Noi gaeimo una caseta de legno pal carbon.
Butar soto = investire
Butar strambo = Se butava strambo quando che se fazeva qualche roba de diverso de ogni giorno. Buto strambo e vado a balar, vado a farme una de porzina.
Butar in rider: Tirar via el serio de una roba, farla meno grave. Esempio: Un me disi mona e mi me ofendo. La verità ofendi sempre. O che tiro una o la buto in rider.
Butarla in valzer: No me pronuncio, ma penso che vada ben quel che scrivi Son Picolo.



Rispondi

Torna a “El nostro dialeto”