Modi de dir triestini

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37342
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

"l'ora che iera ieri a sta ora" diseva mama


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2143
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Piereto »

Me ricordo che finiva con : né più tardi né più bonora.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37342
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

E questa? mama credo..

Lettera ti mando
lettera ti scrivo
Te mando un porco vivo


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37342
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

Arlechin se confessa ridendo
co un ghe sbrissa qualcossa che no doveva dir


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4284
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Ciancele »

babatriestina ha scritto:
sab 25 apr 2020, 21:01
Arlechin se confessa ridendo
co un ghe sbrissa qualcossa che no doveva dir.
Me par de sentir mia mama.



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7523
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Comunque el modo de dir no xe tipico triestin, e con Arlechin o Pulcinella (a Napoli) credo che e sia in tuta Italia.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37342
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

Esser suol giro de aria - trovarsi in posuizione precaria soprattutto metaforicamente


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7523
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

babatriestina ha scritto:
sab 30 mag 2020, 19:30
Esser suol giro de aria - trovarsi in posuizione precaria soprattutto metaforicamente
Iero convinto che lo gaveria trovado anche in italian e inveze no. No digo che no se lo dopri, mi no lo go trovado.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37342
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

mi go trovado dito che un italian no capiria el significato Anche perchè in italian se disi corrente d'aria


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2143
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Piereto »

Giro de aria devi eser una espresion marinara, un cambio de vento improviso, e forsi dopo pol tornar al vento de prima. Comunque un momento de star atenti.



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4284
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Ciancele »

sono piccolo ma crescero ha scritto:
dom 31 mag 2020, 4:24
babatriestina ha scritto:
sab 30 mag 2020, 19:30
Esser sul giro de aria - trovarsi in posizione precaria soprattutto metaforicamente.
Iero convinto che lo gaveria trovado anche in italian e inveze no. No digo che no se lo dopri, mi no lo go trovado.
Noi usaimo 'sai sia metaforicamente che metadentricamente. (Nuovo modo di dire). Eser sul giro de aria iera sempre negativo. Mi iero sul giro de aria, ma no de quei che podeva diventar diretori ma de quei che vigniva licenziai.



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4284
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Ciancele »

Piereto ha scritto:
dom 31 mag 2020, 7:41
Giro de aria devi eser una espresion marinara, un cambio de vento improviso, e forsi dopo pol tornar al vento de prima. Comunque un momento de star atenti.
No credo. El giro de aria fazeva vignir el scric o la polmonite.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37342
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

Oggi Guido Cecchelin su facebook ricorda un'espressione molto simile a quella che usava mamma " e chi te disi goba?" nel senso di " e chi si riferiva a te?" o " e tu che c'entri?"


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4284
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Ciancele »

babatriestina ha scritto:
mar 7 lug 2020, 7:07
Oggi Guido Cecchelin su facebook ricorda un'espressione molto simile a quella che usava mamma " e chi te disi goba?" nel senso di " e chi si riferiva a te?" o " e tu che c'entri?"
Deve essere un'espressione che TUTTE le mamme usano. La usava anche la mia. :lol: :lol:



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4284
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Ciancele »

El mese de lulio xe el mese dele feste. Festa el 4, el 5 (ma del 1935) che me ricorda la mia cresima, el 14 una presa (forsi quela de l’aspirina), el 20 (del 1944) xe anca famoso. E no bisogna dimenticar el 29 lulio. No del 1882, ma del 1929. Due putele xe nate. Ogniduna par conto suo. Stamatina stavo colazionando e tentavo de taiar una feta de pan, con poco suceso, e me xe vignù inamente modi de dir in triestin: A ‘sto cortel ghe manca solo la parola. I denti el li ga tuti. Me xe vignù inamente el taiabunigoli e vardando soto la T me go inacorto che qualcosa manca e che altre robe a mi no me sona. Forsi el mio dialeto xe tropo vecio. Par esempio, el taieto xe anca una briscola picola, o un bicer de vin. Le tegoline no le esisteva, noi diseimo fasoleti. Tramaco xe un termine tecnico dele spedizioni. Par talian se scrivi con do C. Se usa de più el verbo. El canoto iera par noi la moneda de diese lire. Tiro e tociar gaveva squasi el steso significato: tociar o far el tiro, voleva dir far sporchezi.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37342
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

no so el taiabunigoli, ma la baionetta in uso durante la prima guerra mondial iera dita el taiamerda. Papà lo gaveva in sufita, ma xe passai più de una volta ladri che ga sfondado la seradura e adio che te saludo.
Taieto zogava a carte i mii, ma non so se iera tipo briscola.. el bicer xe restado nel tajùt, ma xe furlan. Mia mama dstingueva fra tegoline e fasoleti, ( questi xe fasoleti e no tegoline!) ma visto che no me piaseva nissun dei due no go aprofondido. Tociar noi fazevimo al bagno . aria! e zo! tociada picia cole man, tociada fonda se dopo le man i sburtava zo anca coi pie. No li vedo più tociarse, l a mularia adesso.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2782
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da mandi_ »

Ho qualche dubbio che questo modo di dire sia solo triestino, perché io lo uso anche oggi,identico, parola per parola. Semmai uso "pù" invece che "più".


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4284
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Ciancele »

babatriestina ha scritto:
mar 14 lug 2020, 12:23
no so el taiabunigoli, ma la baionetta in uso durante la prima guerra mondial iera dita el taiamerda. Papà lo gaveva in sufita, ma xe passai più de una volta ladri che ga sfondado la seradura e adio che te saludo.
Taieto zogava a carte i mii, ma non so se iera tipo briscola.. el bicer xe restado nel tajùt, ma xe furlan. Mia mama dstingueva fra tegoline e fasoleti, ( questi xe fasoleti e no tegoline!) ma visto che no me piaseva nissun dei due no go aprofondido. Tociar noi fazevimo al bagno . aria! e zo! tociada picia cole man, tociada fonda se dopo le man i sburtava zo anca coi pie. No li vedo più tociarse, l a mularia adesso.
Tociar ga un mucio de significati. Se tocia la polenta e se tocia i tubi, intel geso de presa. Par via dela divisa bianca. Noi tociaimo le putele. Quando che no le andava ancora a farse le permanenti. Una tociada cole permanenti iera lavor pala paruchiera. E prima ghe domandaimo se le saveva nudar, altrimenti ne tocava anca salvarle.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37342
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

Con sto caldo, me par che a qualchedun ghe va el zervel in papa...

nb papamola xe solo triestinizzazion de pappamolla?


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Torna a “El nostro dialeto”