Qualche tipica parola triestina

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4364
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da Ciancele »

Baba mia, ai mii tempi iera cartei dapertuto scriti: La persona civile non sputa e non bestemmia. Ma se vedi che noi ierimo tuti salvadighi, parchè nele betole e nei spaceti iera scrito: Nei locali pubblici non si sputa e non si bestemmia. Se xe una roba che odio e che me fa senso, se propro spudar. Specialmente se sensa motivo.
Ala Tot, nel nostro grupo ierimo un per de triestini: tre muli dela stesa strada e un farmacista, che podeva eser nostro pare. El resto tuti croati. Co son tornà a casa, mio papà me ga dito un giorno: Cici, no te son più ala Tot. Comportite de mulo normale. Dopo gaver lasà via quele parole de croato che no dovevo più dir, quele che xe restade iero do o tre. Sgherzare, bwana. Fazo per dir che dipendi sempre dala cerchia dove che un se trova.
Co l’inglese xe sta compagno. Anca co son rivà qua e parlavo bastanza ben l’austriaco, se te savesi cosa che go imparà par primo de gnoco vero te diventeria rossa.
Ieri son pasa de un link a studenti.it par via del dialeto. Son diventà rosso e prima che mi divento rosso ghe vol. Ma anca là se se tira via le parolaze no restava gnente. Mi no capiso come che no i se vergogna del scriver ‘sta roba.


Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7680
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Zeper, nela sua traduzion de l'inferno de Dante, el famoso verso

Fatti non foste a viver come bruti

lo tradusi

Vu no sè qua par viver de sbrenai

Eco, mi la parola sbrenà, senza freni, no la go mai sentida. La trovo sul Doria e sul Kosovitz, ma sentida doprar mai. Qualchedun la ga sentida o doprada? Perché se qualchedun la ga sentida o doprada, me pareria giusto meterla sul vocabolario, ma se nisun la dopra più, forsi no ga senso.

Speto sugerimenti...


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
Nona Picia
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 10959
Iscritto il: ven 20 gen 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da Nona Picia »

Mai sentida.....


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37934
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da babatriestina »

gnanca mi


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37934
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da babatriestina »

ogi me xe vegnudo in mente un termine che no trovo, che go sentido spesso: spoetizà nel senso de deluso, perse le illusioni..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
Nona Picia
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 10959
Iscritto il: ven 20 gen 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da Nona Picia »

Go sentido anche mi tante volte nel senso de grossa delusion


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4364
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da Ciancele »

babatriestina ha scritto: Ogi me xe vegnudo in mente un termine che no trovo, che go sentido spesso: spoetizà nel senso de deluso, perse le illusioni..
Sentì e usà. Sbrenai no, ma forse sbranà sentido, ma no usà. No me ricordo però cosa che gavesi podesto dir.


Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7680
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Spoetizàr
Visto che la gavè segnalada, la go mesa nel vocabolario, ma xe una parola dela lingua italiana http://dizionari.repubblica.it/Italiano ... izzare.php


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7680
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Fazo la domanda a Ciancele, perché el 'ndava a pescar, ma me va ben che me rispondi chiunque altro.

I caramai se li pesca co la pus'cia. La pus'cia xe un rochel con una roseta de ami de una parte e la togna de l'altra. Pol eser che mi gabio sentì mio suocero ciamar la pus'cia e sopratuto el rochel "el ciuciolo"? In definitiva xe una roba che el caramal ciucia e no magna, quindi poderia eser anche giusto, ma no voleia esermela inventada mi.

Speto conferme o smentide.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4364
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da Ciancele »

sono piccolo ma crescero ha scritto: Fazo la domanda a Ciancele, perché el 'ndava a pescar, ma me va ben che me rispondi chiunque altro.
I caramai se li pesca co la pus'cia. La pus'cia xe un rochel con una roseta de ami de una parte e la togna de l'altra. Pol eser che mi gabio sentì mio suocero ciamar la pus'cia e sopratuto el rochel "el ciuciolo"? In definitiva xe una roba che el caramal ciucia e no magna, quindi poderia eser anche giusto, ma no voleia esermela inventada mi.
Speto conferme o smentide.
Ciancele parti in quarta, ma no'l conferma e no'l smente. Mio papà se fazeva la roseta de ami lu col saldador, scaldà sul carbon dolze. No rochei, ma un legneto e in zima 'sta rosa. Forsi el ciuciolo iera un neologismo de tuo suocero. In principio el gaveva ragion, parchè el caramal se ingropava coi siri sui ami e no podeva scampar. E alora tuo suocero el diseva: Demoghe al caramal el ciuciolo.


Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4364
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da Ciancele »

Saltando de pal in frasca, insoma guglando, in www.arenadipola.it e in www.terrarossadistria.weebly.com go trovà conferma de un modo de dir: Andar a far pipe coi bori de l’oio. Par mi voleva dir: Morir. Qua i disi andarsene alla chetichella. Go trovà anca turuntas. E i con p o b no co’ la m ma co’ la n: inberlà. Po i ga contà che iera polesan. Mia mama iera de Pola. Ma go trovà anca tanti altri vocaboli che se usava a casa mia. Deghe un’ociada se ve interesa.


Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37934
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da babatriestina »

mi conossevo due espressioni diferenti:
andar a far tera de pipe, che xe come sburtar radicio e via coi bori del oio ma senza colegamenti fra de lore


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7680
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Mia moglie, che sta legendo un libro in dialeto (Pinuci, Pinocchio tradoto da Zeper) la me ga segnalà ste parole che manca nel vocabolario:
Cincin
Fifoto, fifotar
Pasir per appassire
Pele che xe come l'italian, ma la disi che "a pele de leon" xe un modo de dir che probabilmente xe anche in lingua italiana, ma che el merita de eser ricordà perché in dialeto se lo dopra bastanza e no la lo ga mai trovà sui libri in italian.
Per per paio


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37934
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da babatriestina »

più che cincin che lo vedo per un brindisi mi conosso cicin


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7680
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Oops! Coretto sule pagine wiki. Coregerò anche el pdf.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
Nona Picia
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 10959
Iscritto il: ven 20 gen 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da Nona Picia »

El cincin de qualcossa usava sai da parenti e conosenti de una volta e qualche volta go sentido ancora


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7680
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

La mia signora me ga segnalà altre parole:

Tender per accudire, badare
tichete tachete per "in un attimo": e tichete tachete me son trovà per tera.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Nini Naridola
distinto
distinto
Messaggi: 1496
Iscritto il: dom 10 giu 2012, 17:32

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da Nini Naridola »

Confermo le vosi: "Tender": la mia vizina Jole tendeva i mii fioi come che fussi i sui.
Tichete tachete = subito
che me ricorda "tutintun" = improvvisamente. Cfr anche nei Promessi sposi: nella vulgata liceale: "E tutintun capita i bravi".


Avatar utente
Nona Picia
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 10959
Iscritto il: ven 20 gen 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da Nona Picia »

Confermo anche mi, mia mama me diseva sempre cussì co dovevo badar ai mii cugini o ale mie nipoi co le iera pice


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7680
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Qualche tipica parola triestina

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Me piasi sai quando me inacorzo che certe robe che par compagne in italian e triestin, in realtà no le xe propio cusì.

Ciolemo per esempio le parole cosa e roba.

Tute due se le trova anche sul vocabolario de italian, ma con diferenze.

Intanto la pronuncia: in italian se disi cosa con la s dolce e in triestin cosa con la s aspra.

Poi le cose dela lingua italiana diventa robe in dialeto: no diremo mai "go perso una cosa", ma "go perso una roba".

E cosa in triestin se la dopra solo come pronome per "cosa xe?", "Cosa te fa", "cosa costa", come in italian, ma sempre senza el che: "Dimmi che cosa devo fare" diventa "dime cosa [che] devo far", col che pol eserghe o meno. "Che cosa vuoi?" diventa "Cosa te vol?", "cosa ghe dago de girel?" "Quanto girello le do?"...

O sbaglio?


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Torna a “El nostro dialeto”