Modi de dir triestini

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2798
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da mandi_ »

Francamente non ci ho mai pensato. Però potrei dire: " el dotor Bepi el ghe va drio ala Bepina" nel senso di corteggiare.
Oppure "ala Bepina per i problemi ale caterate ghe va drio el dotor Bepi"
Anche in officina, ala revision dela machina ghe va drio el Walter.


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7678
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Xe vietadi i assembramenti da domani; no poderemo più dir che iera PESTÀ DE GENTE.

In realtà me interesava sto modo de di, pestà de, no che i assembramenti sarà vietai.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37917
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

mi disevo Batù de gente.. ma i podessi mantignir la distanza..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2215
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Piereto »

Tra impesta' e batudo , almeno mi dopro de più batudo. Xe sai batu' de gente. Impesta' lo riservo per le malatie.


Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4360
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Ciancele »

Piereto ha scritto: lun 26 ott 2020, 6:47 Tra impesta' e batudo , almeno mi dopro de più batudo. Xe sai batu' de gente. Impesta' lo riservo per le malatie.
Difati. Impestà iera squasi solo per contagiato. Noi negroni usaimo squasi solo par quele dela setima (divisione = dermosifilopatica). ;--D ;--D


Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4360
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Ciancele »

Che ridaddde (ridade). E che piansude. Se usa dir 'ncora?


Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37917
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

mi me pareva pianzade , o anche pianzotade.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37917
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

Me vien in mento el detto " beco e bastonà" ma me par che no gavemo gnanca beco

Nb beco me par che sia veneto in genere: a Padova gli studenti cantavano per scherzo
" Paron Chechi paron Chechi- xe el prototipo dei bechi"


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4360
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Ciancele »

A Trieste se cantava: Bechi, de qua, bechi de là, se no i xe bechi a Trieste no i sta. E se ogni beco gavesi un lanpion, mama a Trieste che iluminazion.
Baba, ara che beco no xe beco. Ghe xe tante categorie de bechi. Co’ iero putel i me contava che iera el beco semplice o propiamente deto. Un iera beco, no’l saveva e tuto finiva là. Po iera el beco par igiene. Iera quel che motivi de età o de salute no’l podeva e lasava che la baba andasi con altri. El beco contento xe un che sa de eser beco e el xe contento. El beco che becola, la più meio dele categorie, xe un che vivi a spale de l’amante. Becolar in triestino iera ciapar qualcosa, anche in senso lato. No ‘ndar par gnente. Manca nel vocabolarieto. Po xe el beco becolà. Xe un che xe beco e mantien l’amante. L’ultima, la più pezo dele categorie, xe el beco contento, becolà e bastonà.


Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7678
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

No iera beco perché in principio gavevo scartà sai più severamente parole che iera compagne in italian.

Comunque deso trovè sia beco che pianzada (no piansude; per meterlo me lo dove confermar in due) che pianzotada. Deghe un'ociada e diseme se go scrito ben e se no va ben coregeme.
No go fato la distinzion tra bechi che proponi Ciancele, dopo che ormai gavevo scrito, ma se pol sempre cambiar.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37917
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

E po qualche volta- no adesso, xe fredo beco


Cecchelin " Lei signora chiacchiera troppo. Chiuda il becco! chiuda il becco!. E la me ga serado in armer"

becolar che credo che vegni de becchettar.Ciò se te becoli tanti dolceti prima de zena, dopo no te gaverà apetito.

ecco, per mi beco e bastonà xe esteso anche in senso lato, cioè no solo a un omo cornificato dalla consorte, ma in genere a chi riceve un danno e nemmeno può lamentarsene. No volevo dir, ma el me xe vignudo co i ne ga dito " facciamo un po' di sacrifici adesso, che così saremo liberi per Natale " E cussì sacrifici prima, serai a nadal, bechi e bastonai


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7678
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

babatriestina ha scritto: lun 14 dic 2020, 19:31 becolar che credo che vegni de becchettar.Ciò se te becoli tanti dolceti prima de zena, dopo no te gaverà apetito.
Ma nel vocabolario me par che ghe sia tuti sti significati.
babatriestina ha scritto: lun 14 dic 2020, 19:31 ecco, per mi beco e bastonà xe esteso anche in s enso lato, cioè no solo a un omo cornificato dalla consorte, ma in genere a chi riceve un danno e nemmeno può lamentarsene.
Sul vocabolario xe "ricevere il danno e le beffe". Va ben?


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2798
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da mandi_ »

Mi son divertita a cercare il termine "petes" (scritto da Ciancele)che no ricordavo ben. Però immaginavo il significato.

Bon, Wiki dà questo significato:

Petès bevanda superalcolica (per lo più di cattiva qualità) da peto, 'flatulenza' :

Dal bon Ciancele te bevi roba che ga gusto de flatulenza? :arf2_140:

Nel vostro vocabolarietto xe scritto : Bevanda superalcolica

Petes dunque vol dire vino o superalcolici (grappa ecc)?

Qua (in wiki) comunque xe un che parla triestin in un video, cossa ve par?

https://it.wikipedia.org/wiki/Dialetto_triestino


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry
Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3559
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Elisa »

Mandi scrive:
"Qua (in wiki) comunque xe un che parla triestin in un video, cossa ve par?"

....che el parla con 'na patata calda en boca... :-D :-D :-D


"Todo lo bueno me ha sido dado"
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37917
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

mandi_ ha scritto: mar 15 dic 2020, 20:43 Mi son divertita a cercare il termine "petes" (scritto da Ciancele)che no ricordavo ben. Però immaginavo il significato.
impetessarse è unbriacarsi ( la flatulenza non c'entra, non ho mai pensato che potesse essere un effetto collaterale dell'acool..)
un petesson è un ubriacone comunque uno che ama gli alcoolici anche se al momento non è ubriaco..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4360
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Ciancele »

No credevo che scrivendo la parola “petes“ trovasi tanto interese. Co’ iero putel, che saria prima dela guera, petes iera qualsiasi forma de alcol. Quela volta se gaveva vin, vermut, marsala (ma solo par el zavaion), trapa, slivoviz, cognac Stock medicinal. Però anca trapa je medizina. Qualche contadin gaveva anca pelin (assenzio). Uischi solo i maritimi e dopo la guera. In Francia el pelin vien distilà e bevù come la trapeta. In Germania el xe, o almeno el iera, proibì. I diseva che el pelin fa diventar mona la gente, come quando che ai indiani i ghe dava de bever spirito (metanolo) al posto de l’etanolo. No giuro, ma pol darse che una volta gabi lo provà. El gusto no me devi gaver piaso. Petes iera sinonimo de vin o trapa. In betola se cantava: E se po magnando el pes, un spin ne va par tres, faremo petesismi de petes. Peteson iera l’imbriagon, cioè una persona che amava bere. Per i motivi più sopra indicati, la bevanda era limitata al Teran. Impetesarse significava ubriacarsi.
Volaria far una oservazione su becolar. Mi no fazo testo e se digo qualche cosa xe la mia opinion. Solo la mia. Par mi, ai mii tempi, becolar voleva dir no tornar a mani vuote. ‘ndemo là che se becola sempre. Andiamo in quel luogo perché si spunta sempre qualche cosina. In senso lato, ma no nel senso de ciapar i pici, cioè nulla a che fare con il sesso. Io non escludo che il vocabolo possa aver anche (ANCHE!!) il significato indicato da Baba Triestina.


Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2798
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da mandi_ »

Caro Ciancele e cara Baba scusate ma di solito interpreto ben el triestin.
Quel "petes" me ga intrigà. Cosa sarà mai quel petes così indispensabile per Ciancele? De solito xe il vin, da come te scrivi sempre :-D , ma volevo esser sicura. In Trentino no ghe parola simile.
Da noi se parla de vin , sgnapa (trapa per voi) e liquori vari, ciamadi col so nome, come Dei minori. Forse perché se ghe dà en gran valor a vin e sgnapa e alla qualità de tali bevande, anch'esse chiamate per nome ( teroldego, marzemin...)Caso a parte el vin santo, a chi ghe pias.
Ma cercando "petes" in wiki mi sono messa a ridere, per via del collegamento a flatulenze.

Suggerimento: perchè no meter el vostro vocabolarieto nei collegamenti veloci?


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37917
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

Petes è bevanda alcoolica, abbastanza forte, per dire la birra è poco alcoolca per cui petes non la chiamerei. La grappa invece sì, eccome! Impetessarse de birra? ce ne vorrebbe tanta..
quando ero piccola, confondevo il petes con Petau , anzi Pettau, attuale Ptuj, in Slovenia, dove "mandavano": ma va a Petau!


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2215
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Piereto »

Credo de aver trovà un vocabolo che me par che manchi sul vocabolario e cioè el termine " sliz " . El me xe vignudo in mente quando che no rivavo a serarme una cernniera lampo , mancava una fetuccina cioè el sliz per tirar su la machineta che sera la cerniera. No so se anche voi lo gavè za inteso. Spero de no eser el solo a doprar sta paroleta. sembra un termine de derivazion slavo gnoca.


Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37917
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

a mi el me par onomatopeico


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Torna a “El nostro dialeto”