per favor, un cafè .....

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2798
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da mandi_ »

Intanto vorrei scusarmi per la qualità delle foto (non è una novità, con me).
Ma posso permettermi di chiedere di nuovo una conferma? Nella foto del caffè bevuto a Muggia ci sono 2 tipi di caffè serviti. Uno è senza latte(quello che io chiamo caffè liscio). Da voi il cosiddetto caffè liscio si chiama "nero in b"?
Inoltre mi permetto di chiedere ancora una cosa: mi piacerebbe sapere come si ordina in dialetto trestino un caffè. Mi trovo inguaiata nell'uso del vostro "cior".
Non ridete troppo.
Se io volessi dire, ad esempio: " Vorrei prendere un capo in b, per favore!" mi verrebbe da dire: "Voleria cior en capo in b,per favor!" Dove sbaglio?
Se io volessi dire :"Noi prendiamo un capo in b" diventa :"Noi ciolem en capo in b?"
E se volessi dire: "Noi vorremmo prendere un capo in b?"

Se fussi fazil...

Mandi


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37917
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da babatriestina »

mandi_ ha scritto:I
Se io volessi dire, ad esempio: " Vorrei prendere un capo in b, per favore!" mi verrebbe da dire: "Voleria cior en capo in b,per favor!" Dove sbaglio?
Se io volessi dire :"Noi prendiamo un capo in b" diventa :"Noi ciolem en capo in b?"
E se volessi dire: "Noi vorremmo prendere un capo in b?"

Se fussi fazil...

Mandi
Noi ciolemo un capo in b, o volessimo cior un capo in b.
La me porti pur un capo in b. Ma per mi, va anche ben un macchiato, la sa? e anche in chichera.

Ps non ho mai bevuto un caffè in bicchiere, se non quelli dei distributori automatici :-D Mi piace il manico della tazzina. Senza manico, mi sento meno comoda


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2798
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da mandi_ »

:arf2_140: :arf2_140:
Grazie, mi segno per la prossima volta, speriamo però di non trovarmi davanti un cameriere sussiegoso!
Mandi


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37917
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da babatriestina »

o peggio, un cameriere non sufficientemente triestino! :-D


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
oli1939
distinto
distinto
Messaggi: 1451
Iscritto il: mer 22 giu 2011, 12:33
Località: Trieste - Rozzol

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da oli1939 »

mandi_ ha scritto:Intanto vorrei scusarmi per la qualità delle foto (non è una novità, con me).
Ma posso permettermi di chiedere di nuovo una conferma? Nella foto del caffè bevuto a Muggia ci sono 2 tipi di caffè serviti. Uno è senza latte(quello che io chiamo caffè liscio). Da voi il cosiddetto caffè liscio si chiama "nero in b"?
Inoltre mi permetto di chiedere ancora una cosa: mi piacerebbe sapere come si ordina in dialetto trestino un caffè. Mi trovo inguaiata nell'uso del vostro "cior".
Non ridete troppo.
Se io volessi dire, ad esempio: " Vorrei prendere un capo in b, per favore!" mi verrebbe da dire: "Voleria cior en capo in b,per favor!" Dove sbaglio?
Se io volessi dire :"Noi prendiamo un capo in b" diventa :"Noi ciolem en capo in b?"
E se volessi dire: "Noi vorremmo prendere un capo in b?"

Se fussi fazil...

Mandi
Mi vien da ridere: allora ecco il verbo CIOR: Mi ciogo, ti te ciol, lui ciol, noi ciolemo, voi ciolè, lori ciol. Questo perchè hai detto di avere qualche difficoltà con 'sto verbo cior. Tutti gli altri modi del verbo si coniugano come l'italiano ma sempre sulla base "mi ciogo, ciolevo, ciolerò, cioleria, ciolessi, go ciolto. E così via. oli1939. :lol: :lol:


Il colore e' il mio mestiere
Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2798
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da mandi_ »

Grazie mille de ciorme in giro :-D . Non osavo domandar cotanto, per no uscir dal tema.
Però ho pensato che se devo dir "capo in b" o "nero in b"(questo me l'ha detto me marì, grande bevidor de cafè triestino: ve l'ho chiesto invano 2 volte) era importante anche sapere come chiedere un caffè.
Anche se tra scrivere e parlare dialetto c'è differenza e magari qualchedun me ciolerìa un poco per...una stramba.

Beh, se capitate dalle mie parti , dovreste dire: "Per piazer, me porteressela n'cafè?"Oppure : "Nente a tor en cafè de quel bon?"
Tor= cior
El mondo xe bel perchè xe vario! E i baristi triestini sono gentilissimi, per quel che ho potuto vedere!
Mandi


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry
Avatar utente
oli1939
distinto
distinto
Messaggi: 1451
Iscritto il: mer 22 giu 2011, 12:33
Località: Trieste - Rozzol

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da oli1939 »

Cara mandi, no volevo ciorte in giro, anzi pensavo de mandarte un messaggio privato, ma, non so perchè, nol me partiva. Però credevo che qualche cior in più saria sta utile. Con affetto. oli1939.


Il colore e' il mio mestiere
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37917
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da babatriestina »

Certo, come altri verbi, in triestino il "ciolessi" è alquanto invariante:
Mi ciolessi
Ti ti ( te) ciolessi
Lu ciolessi
Noi ciolessimo
Voi ciolessi
Lori ciolessi

notare che è un congiuntivo,( se mi ciolessi) ma viene usato pure la posto del condizionale : mi ciolessi un cafè!
Per il condizionale, mi vengono due forme: mi cioleria o mi ciogheria..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
oli1939
distinto
distinto
Messaggi: 1451
Iscritto il: mer 22 giu 2011, 12:33
Località: Trieste - Rozzol

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da oli1939 »

Questa xè l'ultima version della domanda de un cafè, passada stamatina: "marocchino d'orzo scurissimo senza con acqua calda bollente a parte, dietor e canna." Traduzione: Caffè d'orzo macchiato scurissimo con latte senza schiuma accompagnato da un bricchetto d'acqua bollente, dolcificante e zucchero di canna". No sarà la più bela ma senz'altro penso che la sia la più longa ...... e stupida possibile. oli1939. :lol: :lol:


Il colore e' il mio mestiere
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7678
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Mi ve dirò che el mio modo de domandar un caffè, le rarissime volte in cui go ciolto un caffè in un bar, va ben da Bolzano a Palermo.

Io "Un caffè"
Dal banco "Nero?"
Io "Sì grazie"

El resto me par narcisismo enogastrolinguistico.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2798
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da mandi_ »

Ti devo contraddire, Piccolo. Da noi si chiede il caffè "liscio" che corrisponde al caffè che voi chiamate "nero".
Poi caffè macchiato o d'orzo. Corretto,per chi beve co grapetta.
Non usiamo dire "nero" nè "gocciato".
Me marì odia quando mettono sopra la schiuma del latte un cuoricino di cioccolata in polvere, non richiesto.Da voi, se fa?

Mandi


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry
Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3559
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da Elisa »

sono piccolo ma crescero ha scritto:Mi ve dirò che el mio modo de domandar un caffè, le rarissime volte in cui go ciolto un caffè in un bar, va ben da Bolzano a Palermo.

Io "Un caffè"
Dal banco "Nero?"
Io "Sì grazie"

El resto me par narcisismo enogastrolinguistico.
Me ven da entrometerme en de sto tema, ben definì da 'sta tua personale bentrovada risoluzión! :clapping_213:
Naturalamente, senza voler ofender i artefici e analitici de talun ispirà tema de esame eh! :doh_143:
Anca mi domanderìa un cafe a sta maniera, per no ris-ciar de
pecar de ecentricità o de far qualche capelada! :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Poi, quel caffè ristretto che servono in Italia, come lo odio! Menomale che esiste quello lungo! ;--D


"Todo lo bueno me ha sido dado"
Avatar utente
oli1939
distinto
distinto
Messaggi: 1451
Iscritto il: mer 22 giu 2011, 12:33
Località: Trieste - Rozzol

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da oli1939 »

In Friuli i usa spruzzar el capucin con cacao (barbaiada), però cussì no se senti più el gusto del cafè. Ciaoooo! Oli1939.


Il colore e' il mio mestiere
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7678
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

mandi_ ha scritto:Ti devo contraddire, Piccolo. Da noi si chiede il caffè "liscio" che corrisponde al caffè che voi chiamate "nero".
Mah, nella mia superiore intelligenza, alla domanda dal banco "liscio" avrei risposto "Sì" e invece No alla domanda "Gocciato/Macchiato/Lo vuole con un poco di latte..."


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2798
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da mandi_ »

Eh, no , caro "intelligenza superiore" sul caffè non si scherza! Io dico spesso " Grazie a chi ha inventato il caffè!" perchè permette di marciare quando viene quella certa sonnolenza da stress...lavorativo. Quindi se io arrivo in una città dove il caffè è buono e per di più ha dei nomi sfiziosi, ne approfitto!
Dopo, state tutti tranquilli che no chiederò el cafè en dialet, ma per sentirmi a casa mia a Trieste devo saper chiamare il caffè col suo nome ed essere sicura di quel che mi portano! :wink:
Come in Grecia, quando per disperazione ho bevuto un caffè alla turca che era più fondi che caffè. All'estero il caffè nostro e i cannelloni sono la cosa che più chiamo "casa" e non vedo l'ora di riassaporare.

Mandi


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37917
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da babatriestina »

mandi_ ha scritto: Come in Grecia, quando per disperazione ho bevuto un caffè alla turca che era più fondi che caffè.
perchè non lo hai lasciato depositare... :-D :-D :-D
invece a Corfù un paio d'anni fa, volendo un caffè turco ,ma sapendo che da loro bisogna dire un caffè greco, ho chiesto volutamente "un caffè". Mi ha chiesto che caffè, se lo volevo espresso o un caffè freddo, io ho risposto che mi aspettavo un caffè greco! Per mia delusione, mi ha detto che non facevano caffè greco... :( io lo dico che Corfù non è abbastanza Grecia per me..
ecco il caffè di Corfù, un "capo in B" direi.. con la cannuccia, forse era freddo..
Immagine
ed ecco una tazza di vero caffè greco a Idra
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
oli1939
distinto
distinto
Messaggi: 1451
Iscritto il: mer 22 giu 2011, 12:33
Località: Trieste - Rozzol

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da oli1939 »

Ma babatriestina sei proprio una miniera di informazioni, e poi le foto di viaggio, proprio sul caffè, complimenti! 0li1939. Clap, clap.


Il colore e' il mio mestiere
Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2798
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da mandi_ »

Scolta Baba: ho poca memoria. Ma ero in un villaggio di pescatori bellissimo, sperduto. Un tempio greco sullo sfondo del mare turchese, vicino a Olimpia.
Una tavola con bellissima tovaglietta a quadretti azzurri. Un sogno. Ma chiedo un caffè. Nota bene che so un pò di greco e lo sa anche mia figlia, oltre all'inglese. Comunque ci siamo spiegate su quel che volevamo : un caffè. Il barista mi fa segno di seguirlo in una specie di sgabuzzino, per farme capir meio. Vedo che mette un pentolino di rame sul fuoco, con dell'acqua. Ci ha versato penso due etti di una poltiglia nera. Poi ha versato il tutto in una specie di alambicco ancora di rame , ha dato una bella sbattuta e ha versato in tre tazze. Il cucchiaino si muoveva a stento. Mi sai dire cosa ho bevuto? Era un caffè alla turca? Devo avere delle foto...
Comunque , la Grecia è meravigliosa!
Mandi


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 37917
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da babatriestina »

Il caffè turco si fa anche a Trieste, e forse si faceva di più una volta. Adesso è più raro, tranne gli immigrati soprattutto serbi ( anche se li ho visti convertirsi rapidamente al caffè all'italiana), ma passato il confine, è più facile trovarne, e più si scende lungo la penisola balcanica e più è facile trovare il caffè alla turca. La varietà di caffè usata è il Minas, e viene macinato sottile, al Cremcaffè in Piazza Goldoni si chiede "me lo macini per caffè alla turca", una volta in casa si usavano i macinini appositi, io ne ho uno della bisnonna ma lo uso a scopo decorativo. Si fa bollire in un pentolino ( tradizionale è quello di rame col manico lungo) l'acqua con un po' di zucchero, quanto dipende dai gusti, ma di solito loro usano poco, quando bolle si butta il caffè in polevre sottile e si fa bollire un paio di volte. Non chiedermi esattamente come, perchè un'arte che ho visto applicare ma non l'ho mai fatto io. Poi si versa in tazzina, si lascia un po' depositare i fondacci, e si beve. Qualcuno in Grecia mi diceva che una volta bevuta la parte liquida, qualcuno allungava i fondi con un po' d'acqua e beveva ancora.. e poi gli esperti sanno leggere i fondi d i caffè!!! e qua a Trieste ce ne sono, e mi dicono che si fanno pure pagare bene.. non me li son mai fatta leggere.
( mi sembra che abbiamo già da qualche parte un discorso sul caffè turco..)
ecco, sempre dal mio archivio un a tazzina di caffè turco in Serbia
Immagine
e da Mostar un'esposizione di macinacaffè e pentolini moderni per il caffè turco
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4360
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: per favor, un cafè .....

Messaggio da Ciancele »

Nela dita dove lavoravo iera un reparto cafè. Noi se spediva cafè anca a Milano e i grosisti ne contava come se fa a far la miscela de cafè. Go imparado tanta roba sul cafè, sui diversi tipi e qualità. A casa mia mia nona (de Canfanaro, in provincia de Pola?) e mia mama (de Pola) le fazeva sempre el cafè in tuna cogometa e le ghe dava un boio. I fondaci doveva depositarse e dopo se bevevo el cafè. Co’ iero grando, e podevo andar in bar a ciorme el cafè, in està se podeva ‘ver anca l’espresso fredo. Ma mi no gavevo mai problemi per ordinar un cafè. Co’ la me domandava cossa che voio, ghe rispondevo el solito e la me dava el cafè. Mio fio xe sta una volta a Sorento a un seminario con altri colleghi tedeschi. In inglese o in un talian ‘ssai macheronico el ga domandà un coreto (no’l ga imparà tuto de su pare, ma questo se vedi de sì). I sui coleghi ghe ga domandà: Coss’ te bevi? E da quela sera tuto el corso ga bevù sempre coreto.
PS: No credo che so ordina: La me porti un cafè, perchè no' i porta gnente. Al bar se disi. La me daghi.
Go visto che tuti declina el verbo cior come che i vol (o come che i ga imparà).
Sugerimento: No so in qual logo go leto che un determinato sogeto va meso de qua, no el va meso de là. E i lo sposta. Per mi xe anca sogeti che interesa sezioni diverse. Metemoli in due o anca in più sezioni. Cusì i xe sempre disponibili. Esempio: El cafè. El cafè xe sia una bevanda sia un genere, cosideto, volutuario. Metemolo in tute e due le sezioni e tuti lo trova. Altrimenti el manca in una. So che xe più lavor, ma forsi merita.


Torna a “El nostro dialeto”