Vocabolarietto Triestin-Italian

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37115
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina »

sono piccolo ma crescero ha scritto:
mar 3 mar 2020, 5:51


Rubeola mi lo go sentido solo sempre solo come termine dotto e e doprà dai dotori, ma vardando i vocabolari me par più italian che dialeto. E sempre come rosolia.
tiem conto che papà che iera medico no lo ga mai doprado e lo doprava mama in triestin . E el triestin de mama podeva vegnir del nono, che iera misto triestin/capodistrian, o de nona, che inveze iera triestina nata a Rozzol


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7493
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Mi tegno conto del fato che mi go sentido sempre "rosolia" e de quel che disi i vocabolari.

Personalmente, po, rubeola co la sua derivazion direta dal latin, me ga de un termine dotto.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37115
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina »

scopro che per qualcuno ( inglese?) rubeola è il morbillo e non la rosolia
e curiosamente su un dizionario online dei dialetti trovo per morbillo a Trieste u n stragolo (Trieste) mai sentito

il nome latino di rosolia è rubella virus


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4261
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da Ciancele »

Paneto = oggetto di un certo peso. Un paneto xe anca un cogolo, cioè un scoio no tropo picio.
Conteme (trad. = Gradirei sentire la Vostra opinione).



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37115
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina »

Pazcar. Citado oggi de mia cugina, tanto tempo che no sentivo. Imbrattare, scalpicciare nel bagnato.. xe anche nel Doria Zeper . pazcar nel fango, per dir soprattutto


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37115
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina »

Una signora certi termini no dovessi doprar, ma se gavemo el mauco, ne manca el cazabale... adesso dicono eufemisticamente il compagno...


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7493
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

babatriestina ha scritto:
mar 7 apr 2020, 20:15
Una signora certi termini no dovessi doprar, ma se gavemo el mauco, ne manca el cazabale... adesso dicono eufemisticamente il compagno...
Mai sentido, comunque el xe sul Doria e lo go messo. Suppongo che el sia rigorosamente maschile ;-) |


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37115
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina »

una variante al femminile di cui abbiamo solo una versione: sfondro sta per voragine ma sfondròn sta per bagascia. Insomma una donna ha un c.b e un uomo ha o non ha un o uno sfondro. Mi ricordavo al frase " no go sfondro" per dire "mi manca una donna con cui copulare" da una barzelletta volgaruccia Posso raccontarla censurata Continua " Ara, xe mia sorela" - " ma la xe un folpo" " Sì, ma la ga spirito" " eh ma el mio... no xe una saresa"


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4261
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da Ciancele »

Per pura informazione. Ai miei tempi …..
Cazabale go forsi sentido, ma sicuro no nel senso de compagno, parola che quela volta no esisteva. Nele coabitazioni more uxorio se diseva: La vivi con un mato o anca i sta insieme. Cazabale iera per dir rompibale. Persona maschile indesiderata.
Sfondro e sfondron iera espresioni normali. La xe un sfondron, un camin. Sfondro poco o gnente nel senso de putela o baba. Go una baba, vado con ‘na baba. L’amichetta iera el toco, el legno, la schila. Folpo per bruttina.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37115
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina »

dal Doria - Zeper: Cazabale ( volg.) 1 amante, drudo 2 estraneo,, che si intromette nei fatti altrui
Qualchedun che voleva eser volgar me domandava se no me go trovado un cazabale
Sdesso le babe che ga un cazabale disi " ho un compagno"


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2107
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da Piereto »

Paresi che cazabale xe una roba e rompibale sia tuto altro.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37115
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina »

poco ma sicuro...


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4261
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da Ciancele »

babatriestina ha scritto:
mer 8 apr 2020, 11:16
dal Doria - Zeper: Cazabale ( volg.) 1 amante, drudo 2 estraneo,, che si intromette nei fatti altrui
Qualchedun che voleva eser volgar me domandava se no me go trovado un cazabale
Sdesso le babe che ga un cazabale disi " ho un compagno"
Setanta ani fa, cazabale iera el numaro do: estraneo ecc. No go mai sentido come amante, drudo. Se vedi che con l'evoluzion del dialeto ga anca el significato de 1.



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7493
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Penso che quando la gente parla, no consulta in ogni momento el vocabolario, la va un poco a naso.E cusì parole simili, nate con significati diversi, le finisi col confonderse.

Da profano, me par bastanza natural.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37115
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina »

zercavo baro, un baro de salata, che xe el esempio del radicio, ma el radicio xe a foie, no a cespi...
e sora go trovado baloner, Calciatore, bugiardo ( che racconta balle) ma io lo conoscevo, ehm.. :oops: :oops: :oops: anche per un altro significato " un vecio baloner" è altro... :oops:


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4261
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da Ciancele »

babatriestina ha scritto:
mer 15 apr 2020, 11:06
zercavo baro, un baro de salata, che xe el esempio del radicio, ma el radicio xe a foie, no a cespi...
e sora go trovado baloner, Calciatore, bugiardo ( che racconta balle) ma io lo conoscevo, ehm.. :oops: :oops: :oops: anche per un altro significato " un vecio baloner" è altro... :oops:
Se xe qualcosa de sconcio, che mi no conoso, te me pol dir intun orecia, de scondon (trad.: con una comunicazione privata). Un vecio baloner iera un vecio, con una panza come un balon. Senza pensieri reconditi.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37115
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina »

te disi che iera la panza? mi de come che sentivo dir pensavo a altro che picassi magari figuratamente


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4261
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da Ciancele »

No, solo panza. Pal resto me dispiasi de no poder 'iutar. No conoso.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37115
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina »

Carne macinata e affini. l e polpette son polpete con una t sola, ma a casa mia l e polpette erano ovviamente quelle rotonde. Se invece schiacciata un poco, ma non piatte come gli hamburger, erano detta pagnochete. Un cibo molto presente sulla nostra tavola. Non lo trovo nei vocabolari di dialetto, mai sentito?


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37115
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vocabolarietto Triestin-Italian

Messaggio da babatriestina »

scopro che pagnochete sta per pagnottine e si riferisce più alla forma che alla composizione.
Adesso mi viene un'espressione che usava mamma, ma che non trovo , forse è scritta in modo diverso.
Quando mi criticava che leggevo troppo o con cattiva luce, mi diceva " te se esorbarà ( esorberà) i oci!"


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Torna a “El nostro dialeto”