Quei che no sa più le parole triestine

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da sum culex » venerdì 31 agosto 2012, 12:01

babatriestina ha scritto: dipingeva??? piturava!!! e l'acquaragia in triestin xe aquarasa ( diseva papà mio..)
e digo anche mi!
ciao
sum culex



Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10919
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da Nona Picia » venerdì 31 agosto 2012, 12:12

piturava...piturava... e netava con l'aquarasa.... :arf2_140:


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da babatriestina » sabato 8 settembre 2012, 16:12

Ghe xe anche su FB un Racogliemo firme per... :-D
Racogliemo? al massimo go visto sul Doria Zeper un racoliemo fato drio del italian raccogliamo, ma se ingruma, se tira suso..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da babatriestina » venerdì 28 settembre 2012, 17:22

quoto da un noto sito e da un triestino di quelli autodefinentesi autoctoni o originari
i se meti el grembiùl
:lol:


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da babatriestina » sabato 29 settembre 2012, 8:20

Ogi go letto una bellissima:
far i niori

ghe go pensado un attimo: i ga triestinizzado "fare lo gnorri" :lol: :lol: :lol:


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da babatriestina » domenica 30 settembre 2012, 4:55

chieder al posto di domandar è un classico:

semo ancora tempo de chieder de entrar
( fonte Facebook)


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da babatriestina » venerdì 5 ottobre 2012, 8:01

Facebook:
semo ala fruta :lol:

( siamo alla frutta triestinizzato ) in triestino il plurale di frutto è fruti


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da babatriestina » martedì 9 ottobre 2012, 9:36

eco un altro "triestinissimo" de quei col alabarda nel avatar :twisted:
A Trieste tutto chiudi
chiudi??? se sera, a Trieste! :-D
( fonte Facebook)


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
nonna ivana
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 5345
Iscritto il: lunedì 18 febbraio 2008, 22:55
Località: prov Bologna
Contatta:

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da nonna ivana » martedì 9 ottobre 2012, 15:19

trovo sempre delle affinità, pure da noi non esiste chiedere, ma domandare, d'mander, e anche chiudere è ss'rer, noi togliamo sempre delle vocali o ne allunghiamo delle altre...ma come morfologia, mi pare si abbia la medesima base in molti punti!
Una riflessione stupidina: ogni lingua viva accoglie sempre neologismi, innesti da altre lingue...magari il triestino...è una lingua viva!!! :wink:


ivana

la curiosità è il colore della mente

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da babatriestina » venerdì 14 dicembre 2012, 16:16

questa poi su Facebook è du un triestino arrabbiato, che ostenta il dialetto:
SE TE GA UN BRICIOLO DE SPIRITO D'OSERVAZION TE SE CORZERA'
un briciolo? :shock: :shock: :shock:
una fregola!!! :lol: :lol: :lol:


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2012
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da Piereto » domenica 16 dicembre 2012, 11:03

Me sa che sti neologismi in prestito dal talian, derivi tuti dal fato che chi li scrivi dopra poco, o parla poco el dialeto, e no scolta chi che lo parla ogni giorno. I volesi far i fini, tornando a parlar nostran, ma no i sà. Purtropo no xe che i fa solo rider, ma i fa dani tra i giovini che li scolta o li legi.



Avatar utente
nonna ivana
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 5345
Iscritto il: lunedì 18 febbraio 2008, 22:55
Località: prov Bologna
Contatta:

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da nonna ivana » domenica 16 dicembre 2012, 12:00

Piereto ha scritto:Me sa che sti neologismi in prestito dal talian, derivi tuti dal fato che chi li scrivi dopra poco, o parla poco el dialeto, e no scolta chi che lo parla ogni giorno. I volesi far i fini, tornando a parlar nostran, ma no i sà. Purtropo no xe che i fa solo rider, ma i fa dani tra i giovini che li scolta o li legi.
Io capisco leggendo più lentamente e rileggendo il vostro dialetto, quindi vuol dire che è praticamente imparentato con l'italiano e le varie forme settentrionali venete e anche più estesamente, compreso l'emiliano che mi appartiene, anche se non lo parlo.
Guardando nel periodo testè scritto. mi occorre la domanda:

a parte neolgismi che non è traducibile verso il passato, l'espressione chi che lo parla ogni giorno, (noi per ogni giorno abbiamo tout i dè, la pronuncia di o è molto chiusa e scura e accentata)...voi avete una espressione similare?
Spero di essere comprensibile, mi impappino mentalmente spesso ultimamnte...invecchiare è davvero sconsolante!

Grazie!! :-D


ivana

la curiosità è il colore della mente

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4174
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da Ciancele » domenica 16 dicembre 2012, 16:09

La question del dialeto xe ‘sai complicada. co’ mi scrivo: ai mii tempi ..., fazo aposta, digo aposta per far capir che quel che iera scrito no xe el “mio triestin”. Tuti se lamenta, ma tuti i scrivi parole in triestin che no xe triestin. Anca qua uso una mia espresion: Nel suo triestin. Nel suo, parchè no xe el mio. Mi dovaria far el cativo e coreger (e rimandar) una zaia de post in triestin, che i xe in triestin par modo de dir. Trieste xe taliana dal 1919. Qualchedun dirà: dal 1918. No digo sula carta, ma de quando che xe rivai a Trieste regimenti de regnicoli, e pochi i iera del nordest. Tuti i ga portà i sui modi de dir e i sui vocaboli. Xe presto zento ani (meno i undise dal 1943 al 1954) che el dialeto vien storpià de l’italian. Dal 1945 anca de l’american. Vocaboli de origine slava tipo glava, pamet (zervel) no se senti più. No ti ga pamet (Se un po’ sciocco) o, come che diseva mio zio: Ton cevveau cavvé. (Ghe mancava la ere). :cheezy_298: :cheezy_298: Ogi se disi ochei. Noi rispondeimo: o chei o quei altri. Le parole nove no xe neologismi, ma talian triestinizà. Le espresioni in triestin le esisti, basta ciorle. Per risponder ala domanda de Nonna Ivana: Noi diseimo “tuti i giorni”. Se vedi che la parola esisteva. Nel parlar in dialeto, che un dialeto xe in un certo senso sempre un poco “negron”, no bisogna ‘ver paura che la parola gabi un altro significato. Chi che ghe dà un altro significato va, sempre come diseimo noi, sula cativeria. Se se vol, con un poco de bona volontà, se trova un significato “ambiguo” per una zaia de parole. Ma chi che parla el “mio” triestin, capisi el significato giusto (si potrebbe dire anche: iusto) e no quel ambiguo. Nonna Ivana, io non sono una cima (e se sì, di rapa, come usava dirmi il mio maestro). Io non mi vergogno di non sapere, altrimenti per punizione dovrei porre fine ai miei giorni. Senza poter dire come Nerone: Qualis artifex ... Io chiedo sempre e sono grato quando vengo corretto. Tutti i dialetti italiani hanno origine dalla lingua italiana, la quale a sua volta deriva dal latino. È quindi normale che i dialetti italiani abbiano qualche parola in comune. Il numero di questi vocaboli aumenta con l’aumentare della distanza dal luogo. Ho letto o sentito dire che i dialetti del meridione hanno parole dal greco ed arabo. E meno dallo sloveno od austriaco. Se qualcuno ha problemi di comprendere un vocabolo, siamo in tanti a disposizione. Scuseme el mio sfogo.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da babatriestina » giovedì 21 febbraio 2013, 7:42

ve riporto questa frase, ciolta de un blog ( no digo qual e no digo chi, tanto xe solo che un nick) "nianca aver uno stracio de titolo " uno straccio di titolo . Za in triestin xe una strazza e no un stracio, ma tuta l'espression xe una traduzion parola per parola del italian.. mi gavessi dito "senza gaver ombra de un titolo"


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da babatriestina » giovedì 21 febbraio 2013, 16:55

questa perla la go leta oggi su facebook, un discorso triestin con "sbertuciar " :lol: :lol: :lol:
ovviamente in italian xe sbertucciare ma in triestin se restemo sul pulito podessimo dir Cior pel fioco se no se va più sul pesante.. :oops: anche perchè in trietin no xe bertucce e in genere xe simie o simioti senza distinguer troppo, me par.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

sarYandola
naufrago
naufrago
Messaggi: 6
Iscritto il: mercoledì 20 febbraio 2013, 12:04

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da sarYandola » giovedì 21 febbraio 2013, 18:45

sì su facebook se ghe ne leggi de bele. Me rendo conto che la gente no sa più parlar no solo in triestin ma gnanche in triestin italianizzado o in italian! Al massimo i parla e i scrivi in italian triestinizzado



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da babatriestina » venerdì 1 marzo 2013, 10:41

cito de Facebook
i ciapava a calci la gente
a calci? a piade se ciapa! anche chi che no sa più scriver triestin ma se vanta de esser triestin


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da babatriestina » martedì 16 aprile 2013, 18:36

pomerigi per dopopranzi


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4174
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da Ciancele » martedì 16 aprile 2013, 20:05

Veramente noi diseimo sempre: Dopo magnà. Anca se no magnaimo gnente.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Quei che no sa più le parole triestine

Messaggio da babatriestina » martedì 16 aprile 2013, 20:12

Ciancele ha scritto:Veramente noi disevimo sempre: Dopo magnà. Anca se no magnaimo gnente.
"passavi i dopomagnà"? voio dir mi dopomagnà lo vedo come avverbio de tempo , no come sostantivo. " se vedemo dopomagnà" ma " i longhi dopomagnà estivi" no li immagino


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Rispondi

Torna a “El nostro dialeto”