Virgilio Giotti

Autori triestini famosi e no famosi, poesie, anche le vostre...
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2747
Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 18:47

Virgilio Giotti

Messaggio da mandi_ » domenica 27 giugno 2010, 21:53

Virgilio Giotti . Trieste 15 /01/1885 - Trieste 1957

Da Versi (Trieste, 1953)


Vècia mòglie
La xe in leto, nel scuro, svea un poco;
e la senti el respiro del marì
che queto dormi, vècio anca lui ‘desso.
E la pensa: xe bel sintirse arente ‘
’sto respiro de lui, sintir nel scuro
che’el xe là, no èsser soli ne la vita.
La pensa: el scuro fa paura; forsi
parché morir xe andar ‘n un grando scuro.
‘Sto qua la pensa; e la scolta quel quieto
respiro ancora, e no’ la ga paura
nò del scuro, nò de la vita, gnanca
no del morir, quel che a tuti ghe ‘riva.


A me è piaciuta tanto questa poesia, che mi fa riflettere sulla vita , sul non sentirsi soli perchè c'è qualcuno accanto a noi che percorre la nostra stessa vita, sul volersi bene anche da anziani


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry

Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da AdlerTS » lunedì 28 giugno 2010, 12:50

Proprio bela, sì


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2747
Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 18:47

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da mandi_ » lunedì 8 novembre 2010, 21:53

I ZACINTI




I do rameti de zacinti
bianchi e lila li vardo, ch'i xe come
el viso tuo de prima
che, dàndomeli, un poco te ridevi,
tignìndomeli in man co' le tue fermi,
pàlida e i denti bianchi.

Pàlidi qua in t-el goto,
sul sbiadido del muro,
'rente el sol che vien drento, che camina
su la piera frugada del balcon.

E tuti lori no i xe che quel pàlido
lila slusente: 'na fiama lassada
là ardir che intanto xe vignudo giorno;
e el bon odor ch'i gà impinì la casa.

Come 'sto nostro amor,
che tuto lui no' 'l xe che un gnente là,
un pàlido; ma un pàlido che lusi,
che ardi, e un bon odor, una speranza,
che me impinissi el cuor co me la sento:

'na casa mia e tua,
mèter insieme la tovàia,
mi e ti, su la tola,
con qualchidun che se alza
su le ponte d'i pie
pici e se sforza de 'rivar coi oci
su quel che parecemo.

Virgilio Giotti 1914



Ho trovato su un vecio giornal questa poesia e mi piace . Mi dà serenità, in questi tempi frenetici .Ha un tono di vecchi tempi, di garbo, di rispetto, di semplicità.

Mi piace quel "meter insieme la tovaia, mi e ti"...

Purtroppo non sono sicura che la poesia sia stata riportata correttamente in dialetto Triestino, la cui inflessione mi piace tanto. Se c 'è qualcuno che può confermare o correggere il testo, mi farebbe piacere....

Ciao Mandi


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7269
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da sono piccolo ma crescero » martedì 9 novembre 2010, 9:25

MI sembra corretta; nell'edizione del 1957 di V. Giotti, Colori, ed Riccardo Ricciardi, pag. 24, non compare la divisione in strofe. La poesia fa parte della raccolta Piccolo canzoniere in dialetto (1909-12).


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2747
Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 18:47

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da mandi_ » martedì 9 novembre 2010, 11:07

Grazie infinite! Da sciocca la divisione in pause l'ho inserita io, per capir meglio (io) il significato. Scusate. Se volete, correggete.
A me piace molto il modo di scrivere poesie di questo scrittore, forse perchè dipinge un modo semplice,pulito dove le piccole cose hanno un valore.

con qualchidun che se alza
su le ponte d'i pie
pici e se sforza de 'rivar coi oci
su quel che parecemo.
.

Penso che questo frammento si riferisca ai bambini "che se alza su le ponte d'i pie pici".
Se è così, è una definizione bellissima, espressa in dialetto . Per me il dialetto Triestino ha una musicalità dolce.


Se qualcuno conosce il resto di quest' altra poesia, di cui conosco solo questa parte, mi farebbe il favore di scriverla tutta? Magari (se non è chiedere troppo) accompagnandola con una foto di Trieste in autunno?



"Le foie rosse casca;
i àlbori i se despòia;
seren seren xe el ziel.
E l'àcqua de la ròia

cori tra i sassi bianchi,
la se perdi n' i pra'."

Ciao Mandi


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7269
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da sono piccolo ma crescero » martedì 9 novembre 2010, 14:36

SEREN

LE fòie rosse casca;
i àlbori i se dispòia
seren seren xe el ziel.
E l'àqua de la ròia

cori tra i sassi bianchi,
la se perdi n'i pra'.
Dapartuto xe zito:
i usei no'i xe più qua.

Solo le fòie seche
che scrica. Oh, andar par tera
con lore! e po' andar soto
coverti c'una piera.

da Colori (1928-1936). Tratta da V. Giotti - Colori - ed. Riccardo Ricciardi (1957) pagg.111 e 112


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da sum culex » mercoledì 10 novembre 2010, 18:37

mandi_ ha scritto: Se qualcuno conosce il resto di quest' altra poesia, di cui conosco solo questa parte, mi farebbe il favore di scriverla tutta? Magari (se non è chiedere troppo) accompagnandola con una foto di Trieste in autunno?



"Le foie rosse casca;
i àlbori i se despòia;
seren seren xe el ziel.
E l'àcqua de la ròia

cori tra i sassi bianchi,
la se perdi n' i pra'."

Ciao Mandi
Mi no go foto fate in cità in autuno; spero che te vadi ben lostesso se te meto alcune foto autunali fate in Carso: foie rosse, alberi che se spoia, nebia

El faro nela nebia

Immagine

Un cespuglio de somaco fra i tronchi

Immagine

El vestito autunal de un acero

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da sum culex » mercoledì 10 novembre 2010, 18:41

El golfo dala Napoleonica co' l'erba seca in primo pian

Immagine

L'albero che se spoia

Immagine

Le foie rosse del somaco in controluce

Immagine

ciao
sum culex



Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2747
Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 18:47

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da mandi_ » mercoledì 10 novembre 2010, 20:32

Ma grazie, ma grazie ! Non ci speravo!

Grazie ancora per queste bellissime foto che mi "dipingono" i colori descritti dalla poesia. Io, da lontano, avrei potuto solo "prenderle" da una foto internet qualsiasi, e invece queste vengono da qualcuno che si vede sa proprio amare il Carso.

El vestito autunal de un acero

Un cespuglio de somaco fra i tronchi


Foie rosse, alberi che se spoia, nebia

El faro nela nebia


Ma Sum ,te se n' poeta , se questo xe el Carso par ti! Me impinissi el cuor!




Continuo en talian, per no far erori!




Devo dire grazie anche a Piccolo, che ha scritto il resto della poesia "Seren", ma ci son rimasta male,(non per colpa sua, ovvio) perchè se la prima parte della poesia era straordinaria,



"SEREN

LE fòie rosse casca;
i àlbori i se dispòia
seren seren xe el ziel.
E l'àqua de la ròia

cori tra i sassi bianchi,
la se perdi n'i pra'."


la seconda per me è stata una mazzata:
Dapartuto xe zito:
i usei no'i xe più qua.

Solo le fòie seche
che scrica. Oh, andar par tera
con lore! e po' andar soto
coverti c'una piera.
.


Insomma, queste poesie mi hanno riportato ad un bel mondo, che senza guardar le date e la storia, mi sembra descritto proprio bene, in modo semplice e pulito. Mi sembra un mondo dove mi piacerebbe vivere anche adesso.
Perdonate se non so scrivere in dialetto.

Mi piace questa maniera di parlare di cose quotidiane, delle speranze in un bel futuro, delle ponte dei pie dei pici che si alzano curiosi, del preparare la tola mi e ti, dell'invecchiare insieme e volerse ben e no sentirsi soli.

Mi piacciono le immagini dell'autunno co le foie rosse che casca, nel ziel seren seren. Me pias anche le foie che scrica.

Ed ecco infine quel che no me pias : andar soto coverti c'una piera.

Ci ho pensato su un bel pò e dopo mi sono detta: beh, insomma, è il ciclo della vita. Basta che quella vita sia stata vissuta bene e avere avuto, appunto, qualcuno per non sentirsi soli.

Ma intanto, penso che è bello l'autunno colorato della vita.

Ciao Mandi


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da babatriestina » mercoledì 10 novembre 2010, 21:04

anch'io son rimasta colpita per la seconda parte, ma l'ho trovata assai vera. La vita non è solo ammirare le foglie rosse. Ma da quelle foglie rosse, morte sotto la pietra, si formerà un terreno, da cui spunteranno nuove piante.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2747
Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 18:47

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da mandi_ » mercoledì 10 novembre 2010, 21:26

E' vero, ci ho pensato anch'io dopo aver scritto il post. Non si può non pensare a quella "piera tra le foie che scrica" , ti spiazza un pò.

Ma intanto ,stiamo ben lontani da quella "piera" e viviamo con gioia le foglie rosse e ripensiamo con nostalgia a quei pie pici(anche ai nostri) e, magari, speriamo che in un domani ce ne siano altri , a camminare tra le foie rosse o tra i zacinti bianchi e lila dela primavera , che di sicuro ci saranno sempre ogni anno, anche quando noi non ci saremo più.

Intanto, Baba, vediamo di divertirci ancora un pò, va ben?
Ciao MANDI.


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry

Liuz
naufrago
naufrago
Messaggi: 51
Iscritto il: martedì 21 settembre 2010, 21:50
Località: Merano

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da Liuz » mercoledì 10 novembre 2010, 23:13

anteprima da "Virgilio Giotti "(Anna Modena)



Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2747
Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 18:47

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da mandi_ » mercoledì 26 dicembre 2012, 17:15

Ho potuto leggere questa poesia del poeta che me pias en modo particolare...
El paradiso

Ne la mia casa son;
e xe 'sta casa quela
de 'desso, e anca la mia
de San Felice bela,

col giardin e quel làvarno
grande, e drio l'ortisel;
e anca quela co' nona
Giudita e mi putel.

E el tempo che xe, bel,
tuti i tempi el xe in uno;
e la stagion no' istà,
no' primavera o utuno

xe, no' inverno, ma una
bela e granda; e de sora
xe el ziel, che un xe e tuti
i ziei, e no' 'l ga ora:

matina xe, e sera,
e xe el bel ciaro giorno.
E mi son qua de passa
mila ani; e go 'torno,

con mi, mia molge giòvine,
e i mii fioi grandi, e anca,
sì, putei; go mia mama
de mi pìcio e po' bianca

cara vècia; e Tandina
puteleta e po' dona,
co' la su' Rina e mia;
e la sèria nona.

E stemo insieme; e tuti
insieme spaggegiemo;
e se metemo in tola
e magnemo e bevemo

pulito; e se vardemo
un co' l'altro nel viso;
e in pase se parlemo;
e semo in paradiso.

Virgilio Giotti

(da Sera, 1946)
e ve taco en video, che m'ha dato modo de far en gireto nella sua casa...che io ho visto solo all'esterno...

http://www.youtube.com/watch?v=dGr-1skQk3A

Cosa ve devo dir? Più leggo le poese de Giotti, più m'incanto...


..."e de sora
xe el ziel, che un xe e tuti
i ziei, e no' 'l ga ora..."


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry

Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2747
Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 18:47

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da mandi_ » mercoledì 26 dicembre 2012, 19:48

Sarà perchè per me la casa è sicurezza e pace, sarà perchè amo molto la me casa, sarà perchè ne la me casa vengono tutti quelli cui voglio bene, sarà perchè non ho ancora scordato i passi leggeri dei miei figli pici intorno alla tola... nè i miei accanto a quella dei miei genitori...
Sarà per quello che mi piace molto la poesia di Giotti e la trovo molto attuale.
Io ritrovo in Giotti una poesia vera, ma anche intima e pacata.
Penso all'amore per la moglie Nina , diventata folle ma non per questo meno amata.
Penso anche al dolore di Giotti per aver perso due figli in guerra nella campagna di Russia.
E penso a come lui si sofferma spesso su questo salir le scale verso casa, su quel che osserva dal pergolo per trovare serenità e sul ripensar ai figli pici, quel bel mondo che è un incanto proprio quando i figli i xe pici...e ti, mama e papà te riesci a proteggerli...


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry

Zuf
naufrago
naufrago
Messaggi: 34
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2014, 23:08

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da Zuf » domenica 11 dicembre 2016, 19:08

Stago legendo la “Storia di Trieste” de Nicolò Giraldi, vignuda fora de poco. Per esser un mulo giovine el ga fato un bel lavor. Naturalmente ghe xe qualche roba che no me piasi ma questo posso dir anche per tute le altre “Storie” scrite de profesoroni.
Me son zontado a questo topic perchè a pag.215 el riporta la parte final de EL Paradiso de Virgilio Giotti:
“….
E stemo insieme, e tuti
insieme spaggegiemo;
….”
Qua me son fermado de colpo, mi 'sto verbo spaggegiemo no lo gavevo mai visto (né sentido) prima. Né el Kosovitz né el Doria/Zeper no i lo riporta.
Go pensado che senz'altro el forum gaveria za tratado 'sto argomento e infati go visto che el spaggegiemo l'apari anche qua e che aparantemente nisun ga fato una piega.
Alora go zercado in giro e go visto che tanti lo scrivi cusì questo verso ma che tanti altri i lo scrivi co'l 'sai più probabile e comprensibile spassegiemo (spassegiar xe nel Doria/Zeper).
No sarà miga che qualchedun ga fato un sbaglio de stampa e dopo tanti i ghe xe andadi drio col copia incola?



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da babatriestina » domenica 11 dicembre 2016, 21:52

Zuf ha scritto:Stago legendo la “Storia di Trieste” de Nicolò Giraldi, vignuda fora de poco. Per esser un mulo giovine el ga fato un bel lavor.
No sarà miga che qualchedun ga fato un sbaglio de stampa e dopo tanti i ghe xe andadi drio col copia incola?
El qualchedun ga fato el eror de stampa e xe copiiancola tuti drio senza leger.
perchè la mia copia de Colori Longanesi 1972 scrivi "spassegiemo"

Go leto la storia de Giraldi co i l aga venduda col Piccolo. Cocolo bela impostazion ma el mulo devi esser no solo giovine, ma an che novo sul argomento. Perchè in più de un punto ghe go visto scriver robe no vere. Cito una che per mi xe incontrovertibile:
pag 150 el scrivi su Giuseppe II che "Trieste non compare nella lista dei territori da lui visitati". Gnampolo, che el vadi al Lapidarioc he xe la lapide dela visita de Giuseppe II la gavemo anche in forum in foto
Dopo un poco go cominciado a sotolinear come a scola.. la strada del Sammerling ( pag 166) imagino che sia el Semmering e pag 167 el parla de Piazza Grande e che "la medievale chiesa di san Pietro venne distrutta nel 1822". che savemo che la ga durado fin a rivar a esser fotografada.
Subito sotto " Trieste avrà solamente vescovo sloveni: veramente un per sloveni, un croato e un austriaco!
o co a pagina 173 el scrivi che el Ferdinandeo xe una villa in onor del arciduca Ferdinando Massimiliano. No sta roba un triestin no pol scriver!
Po xe una che ve domando perchè a mi me par assai strano.. a proposito de Massimiliano, co eldeventa imparator del Messico sior Giraldi scrivi che nei tre anni de imperato del Messico " l'Austria inviò migliaia di soldati in Messico". L'Austria???? :shock: ma no iera che Franz Josef se ghe ne gaveva lavado le man e iera soloc he truppe francesi?

a un certo punto me go stufado de star cola matita in man... ma insoma per saver zerte robe bastassi leger el nostro forum..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Zuf
naufrago
naufrago
Messaggi: 34
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2014, 23:08

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da Zuf » domenica 11 dicembre 2016, 23:59

Zerto che lo ga leto, de dove se no el ga trovado "spaggegiamo"...



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7269
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da sono piccolo ma crescero » lunedì 12 dicembre 2016, 6:43

Zuf ha scritto:Zerto che lo ga leto, de dove se no el ga trovado "spaggegiamo"...
No farne tropo importanti, che senò se montemo la testa!

Go zercà e ghe xe, come che te disi ti, un saco de posti sul web dove che ghe xe el sbaglio, qualchedun più vecio del nostro e la nostra amica Mandi_, che no xe triestina, ga trovado, probabilmente, la poesia sul web, la ghe ga piaso e la la ga voluda condivider.

Mi devo ver un'edizion de "Colori" più vecia de quela de BT, ma no rivo a trovar dove che la go mesa. Devo convinzer mia moglie a trovarla! ;-) :D


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7269
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da sono piccolo ma crescero » lunedì 12 dicembre 2016, 19:20

Trovada!

L'edizion xe del 1957, Riccardo Ricciardi editore, e anche là xe, come che iera de imaginarse, "spassegiemo".

Mai fidarse de internet, gnanche de noi :oops: :(


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36232
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Virgilio Giotti

Messaggio da babatriestina » lunedì 12 dicembre 2016, 19:41

e cussì gavemo la prova che la gente no legi più libri ma copia come che trova perchè " xe su internet" o "xe su wikipedia". E come che i se rabia se te ghe disi qualcossa..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Rispondi

Torna a “Autori e poesie”