convolvulus cantabrica

Flora carsica o che comunque se vedi a Trieste e dintorni
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Rispondi
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: domenica 1 gennaio 2006, 18:56
Località: Terra

convolvulus cantabrica

Messaggio da rofizal » mercoledì 15 ottobre 2008, 6:16

Convolvulus cantabrica L.

Detto anche : Vilucchiello, Vilucchio bicchierino.

Fiorisce in maggio-luglio sulle pendici rupestri e sui prati aridi esposti al sole. E' alta da 10 a 50 cm. Ha la caratteristica di chiudere i fiori durante la notte.
Ha proprietà nella cura della stitichezza (2).

Bibliografia :
(1) Introduzione alla flora e alla vegetazione del Carso, Poldini-Giotti-Martini-Budin, Trieste, 1992
(2) Fiori del Carso, Pino Sfregola, Trieste, 1990
Allegati
Vilucchiello (Convolvulus cantabrica L.)<br />Foto : <br />Autore: Sergio Drasco <br />Località: Basovizza <br />Data: 24 maggio 2003
Vilucchiello (Convolvulus cantabrica L.)
Foto :
Autore: Sergio Drasco
Località: Basovizza
Data: 24 maggio 2003


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36946
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: convolvulus cantabrica

Messaggio da babatriestina » venerdì 30 ottobre 2015, 7:59

sto dividendo un post molto lungo con tanti fiori, aggiornandolo con immagini recenti, in modo da avere un post per ogni fiore..
alcune immagini di questo fiore molto diffuso, e che sta fiorendo anche adesso a ottobre inoltrato.
Si tratta di una specie essenzialmente mediterranea, molto diffusa sul Carso, cresce in gramineti caldi ed aridi. Foto prese nella landa del Carso monfalconese
(Visto che c'era una bibliografia, aggiungerei
Dilena Turzi Fiori dell'Istria e soprattutto
Nimis Poldini, Martellos Guida illustrata alla flora della Val Rosandra)
Immagine

Immagine

in boccio
Immagine
( fioritura abituale: maggio- agosto)
Appartiene, vorrei dire ovviamente, alle Convolvulacee


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36946
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: convolvulus cantabrica

Messaggio da babatriestina » venerdì 30 ottobre 2015, 9:52

per le proprietà purgative, sono riferite di solito alla specie Convolvulus arvensis, lo conferma il mio manuale di piante medicinali: tutte le parti del Vilucchio radici, foglie, fiori, semi, ma in particolare modo le radici, sono purgative e colagoghe. I fiori sono indicati come febbrifughi e all'esterno le foglie sono impiegate come vulnerarie. Se volete le dosi.. 6-12 g di foglie fresche contuse infuse in una tazza d'acqua bollente servono com e pozione purgativa. le foglie seccate allombra conservano a lungo le proprietà purgative, polverizzate e stemperate nel miele sono bene accette anche dai bambini.
Io non ci proverei.. ;--D


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Rispondi

Torna a “La flora”