Animali dal vecchio sito e forum

le bestie del Carso, ma anche quele cittadine..
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Animali dal vecchio sito e forum

Messaggio da rofizal »

Per i animali no esisti un indice del forum.
Poiché no poso diventar mato a cercar e divider le varie bestiuze che pol eser presenti anche con nomi diversi, meto tuto qua. :wink:

Insetti

Descrizione della Classe degli Insetti. Corpo degli Insetti.

Bibliografia :
1) "Impariamo a conoscere gli insetti", di Zahradìk e Severa, Istituto Geografico de Agostini.
Allegati
corpoinsetti.gif


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Messaggio da rofizal »

Ditteri

Sirfide

Detta anche "mosca dei fiori".
Le larve si nutrono soprattutto di afidi (ma anche di tripidi e di piccole larve di lepidotteri). Gli adulti sono glicifagi (si cibano di zuccheri).
Il periodo necessario per lo sviluppo da uovo ad adulto va dalle 3 alle 6 settimane e varia a seconda della specie di appartenenza, della temperatura e dell'abbondanza di afidi. In situazioni favorevoli possono esservi 5-7 generazioni all'anno. Le specie sono attive da primavera ad autunno
Ogni femmina può produrre qualche centinaio di uova che vengono deposte in prossimità delle colonie di afidi.
Questa Sirfide è posata su un Cardo (Dipsacus sylvestris).

Bibliografia :
1) Università di Padova
Allegati
Sirfide<br /><br />Foto : <br />Località: Raute (Rovte). <br />Data: 5 luglio 2003.
Sirfide

Foto :
Località: Raute (Rovte).
Data: 5 luglio 2003.


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Messaggio da rofizal »

Imenotteri

Ape - Apis Mellifica - Cebela

(Apis Mellifica)
Sloveno: Cebela.
Inglese: Honeybee.

L'ape della foto è probabilmente un'Apis Mellifica Carnica, presente nel bacino Danubiano e in Austria, resistente al freddo e meno aggressiva dell'Apis Mellifica Mellifica.
Allegati
Ape - Apis Mellifica - Cebela<br /><br />Foto : <br />Località: San Giuseppe della Chiusa (Ricmanje). <br />Data: 19 giugno 2003.
Ape - Apis Mellifica - Cebela

Foto :
Località: San Giuseppe della Chiusa (Ricmanje).
Data: 19 giugno 2003.


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Messaggio da rofizal »

Imenotteri

Bombo (Bombus lapidarius?)

In inglese i Bombi vengono chiamati Bumblebees. Vi sono più specie di Bombi. Essi appartengono alla famiglia degli Apidi o Apidei.

Il Bombus lapidarius ha il corpo nero e la coda di un arancione brillante.
Il bombo è tre volte più grande dell'ape e più peloso. Ha una lingua molto lunga con la quale si ciba anche nelle corolle molto profonde. Simile al calabrone, il bombo non è però così pericoloso, punge solo se disturbato o minacciato.

Vivono in colonie che comprendono una regina, maschi e femmine sterili, le operaie. Spesso costruiscono nidi sotterranei o presso piccoli mucchi di muschio o erba. La regina e le operaie producono la cera. Muoiono tutti in inverno, tranne la regina, che ridarà vita ad una nuova colonia nella successiva primavera.

Bibliografia :
(1) http://www.bumblebee.org/
(2) Circolo Didattico di Luino
Allegati
Bombo (Bombus lapidarius?)<br /><br />Foto : <br />Località: San Giuseppe della Chiusa (Ricmanje). <br />Data: 19 giugno 2003.
Bombo (Bombus lapidarius?)

Foto :
Località: San Giuseppe della Chiusa (Ricmanje).
Data: 19 giugno 2003.


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Messaggio da rofizal »

Imenotteri

Vespa cartonaia - Osa

(Polistes gallicus)
Sloveno: Osa.

La vespa comune è gialla con righe nere, questa è nera con righe gialle.

Devono il loro nome al nido, che costruiscono impastando saliva e fibre legnose e che ha la consistenza del cartone.

Commenti alla foto:

Se vedo ben la xe sule foie de oleandro, pianta velenosa. Le foie pol far morir pecore e capre (bestie che magna de tuto): se ghe ferma el cuor. No la xe utilizada nela medicina popolare,i cava dale foie dele sostanze doprade in cardiologia. Par che inveze el miel no el sìa velenoso. El legno xe pericoloso anche per far grigliate, cevapcici e compari.
[Servolo]

Giusto, l'oleandro xe micidiale anche per i cavai, basta che i mangi un paio de foie. Lo stesso per le azalee, e non solo le foie ma anche i petali dei fiori.
[Snow Leopard]
Allegati
Vespa cartonaia - Osa<br /><br />Foto : <br />Località: San Giuseppe della Chiusa (Ricmanje). <br />Data: 21 giugno 2003.
Vespa cartonaia - Osa

Foto :
Località: San Giuseppe della Chiusa (Ricmanje).
Data: 21 giugno 2003.


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Lepidòtteri (Farfalle)

Messaggio da rofizal »

Lepidòtteri (Farfalle)

Amata (Syntomis phegea L.)

(Syntomis phegea L.)
Sloveno: Ivanjska pticica.
Allegati
Amata (Syntomis phegea L.)<br /><br />Foto : <br />Località: San Giuseppe della Chiusa (Ricmanje). <br />Data: 19 giugno 2003.
Amata (Syntomis phegea L.)

Foto :
Località: San Giuseppe della Chiusa (Ricmanje).
Data: 19 giugno 2003.


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Lepidòtteri (Farfalle)

Messaggio da rofizal »

Lepidòtteri (Farfalle)

Antocharis cardamines - Zorica

(Antocharis cardamines L.)
Sloveno: Zorica.
Tedesco: Aurorafalter.
(femmina)

Appartiene alla famiglia delle Pieridae.
Allegati
Antocharis cardamines - Zorica<br /><br />Foto : <br />Autore: Sergio Drasco. <br />Località: Opicina. <br />Data: 25 maggio 2003
Antocharis cardamines - Zorica

Foto :
Autore: Sergio Drasco.
Località: Opicina.
Data: 25 maggio 2003


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Lepidòtteri (Farfalle)

Messaggio da rofizal »

Lepidòtteri (Farfalle)

Brintesia circe F.

Sloveno: Travnar.
Tedesco: Weißer Waldportier.
Famiglia delle Satyridae.
Vive da giugno a settembre.
Allegati
Brintesia circe F.<br /><br />Foto : <br />Località: S. Antonio in Bosco (Borst). <br />Data: 28 giugno 2003.
Brintesia circe F.

Foto :
Località: S. Antonio in Bosco (Borst).
Data: 28 giugno 2003.


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Lepidòtteri (Farfalle)

Messaggio da rofizal »

Lepidòtteri (Farfalle)

Coenonympha arcana L. (?)

(Coenonympha arcana L.) (?)
Sloveno: Grmiscni rjavc.

Famiglia: Satyridae. (?)
Allegati
Coenonympha arcana L. (?)<br /><br />Foto : <br />Data: giugno 2003.
Coenonympha arcana L. (?)

Foto :
Data: giugno 2003.


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Lepidòtteri (Farfalle)

Messaggio da rofizal »

Lepidòtteri (Farfalle)

Megera (Lasiommata megera) - Zidni okar

(Lasiommata megera)
Sloveno: Zidni okar.
Allegati
Megera (Lasiommata megera) - Zidni okar<br /><br />Foto : <br />Località: San Giuseppe della Chiusa (Ricmanje). <br />Data: 22 giugno 2003.
Megera (Lasiommata megera) - Zidni okar

Foto :
Località: San Giuseppe della Chiusa (Ricmanje).
Data: 22 giugno 2003.


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Lepidòtteri (Farfalle)

Messaggio da rofizal »

Lepidòtteri (Farfalle)

Melanargia galathea - Lisar

(Melanargia galathea L.)
Lisasti sah.
Allegati
Melanargia galathea - Lisar <br /><br />Foto : <br />Località: Cattinara (Katinara). <br />Data: 29 giugno 2003.
Melanargia galathea - Lisar

Foto :
Località: Cattinara (Katinara).
Data: 29 giugno 2003.


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Lepidòtteri (Farfalle)

Messaggio da rofizal »

Lepidòtteri (Farfalle)

Melitaea didyma - Rdeci pisancek

(Melitaea didyma Esp.)
Sloveno: Rdeci pisancek.
(femmina)
Allegati
Melitaea didyma - Rdeci pisancek<br /><br />Foto : <br />Autore: Sergio Drasco. <br />Località: Opicina. <br />Data: 25 maggio 2003.
Melitaea didyma - Rdeci pisancek

Foto :
Autore: Sergio Drasco.
Località: Opicina.
Data: 25 maggio 2003.


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Lepidòtteri (Farfalle)

Messaggio da rofizal »

Lepidòtteri (Farfalle)

Ochlodes venatus

Sloveno: Rjasti debeloglavek.
Famiglia delle Hesperiidae.
Femmina di Ochlodes venatus posata su un Cardo (Dipsacus sylvestris).
E' possibile vederla volare da giugno ad agosto ad altitudini tra 0 e 1800 metri. Misura 28-34mm.
Allegati
Ochlodes venatus<br /><br />Foto : <br />Località: Raute (Rovte). <br />Data: 5 luglio 2003.
Ochlodes venatus

Foto :
Località: Raute (Rovte).
Data: 5 luglio 2003.


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Lepidòtteri (Farfalle)

Messaggio da rofizal »

Lepidòtteri (Farfalle)

Zygaena filipendule L. / Ivanjscica

(Zygaena filipendule L.)
Sloveno: Ivanjscica.
Francese: Zygène de la Filipendule.

Appartiene alla famiglia delle Zygénidés.
Allegati
Zygaena filipendule L. / Ivanjscica<br /><br />Foto : <br />Autore: Sergio Drasco <br />Località: Trebiciano. <br />Data: 1 giugno 2003.
Zygaena filipendule L. / Ivanjscica

Foto :
Autore: Sergio Drasco
Località: Trebiciano.
Data: 1 giugno 2003.


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Messaggio da rofizal »

Fin qua le foto iera ordinade perché le iera za stade spostade nela "gallery" de Trieste Mia. Adeso le sarà (anche se non molte per la fauna) in ordine sparso.

---------------------

Da Kasteliz on Sat, 26 Jun 2004 21:35

Coleotteri carsolini

Sempre dale parti de San Servolo go visto per la prima volta 'sto Dorcus parallelopipedus (credo femina) o Cervo volante minore o Mali rogac.
Allegati
Cervo volante minore o Mali rogac<br /><br />Foto: Kasteliz
Cervo volante minore o Mali rogac

Foto: Kasteliz


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Aracnidi carsolini

Messaggio da rofizal »

---------------

Da Kasteliz on Sat, 26 Jun 2004 21:41

Aracnidi carsolini

El bel xe che tornado a casa (sempre in Carso, ma no ve digo dove...), go trovà sto ragno Thomisus, che stava in aguato su una dele mie dalie.

El iera grande 12 o 13 mm fuori tutto (zate incluse).

Feroce ma bel, no?
Allegati
Ragno Thomisus<br /><br />Foto: Kasteliz
Ragno Thomisus

Foto: Kasteliz


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Farfalle carsoline

Messaggio da rofizal »

---------------

Da Kasteliz on Sun, 25 Apr 2004 17:58

Farfalle carsoline

Ogi mi son ‘ndà per un sentier che me piasi asai, specie de primavera, a Cluschia. Per chi che no xe del posto saria el ciglion sora dele Rose d’Inverno, cusì anche quei del CAI e/o XXX i capirà…

Là, sora de un sarieser selvadigo, go visto sto Podalirio, per difizile Iphicles podalirius L, localmente inveze Jadralec.

El me piaseva e cusì ve lo fazo veder anche a voi.
Allegati
Podalirio / Iphicles podalirius L / Jadralec<br /><br />Foto:<br />Autore: Kasteliz<br />Località: Cluschia<br />Data: 25 aprile 2004
Podalirio / Iphicles podalirius L / Jadralec

Foto:
Autore: Kasteliz
Località: Cluschia
Data: 25 aprile 2004


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Messaggio da rofizal »

-----------------

Da spelaoche on Sun, 25 Apr 2004 18:22

Do ani fa go piantà un albero de farfale (cusì ciamado in volgare) e ghe ne girava torno za tante.

----------------

Da Kasteliz on Sun, 25 Apr 2004 18:34

Albero dele farfale?
Che albero saria?

---------------

Da babatriestina on Sun, 25 Apr 2004 20:11

L'albero dele farfale dovessi esser la buddleia, la ghe somiglia un poco ai fiori de magio (lillà) per capirse, ma xe panocete più strente e le pica in zo...

---------------

Da spelaoche on Sun, 25 Apr 2004 21:19

Devi eser propio quela. I fiori xe come picoli grapoleti che i me ga dito che xe anche lila, ma i mii xe bianchi. Quando i me la ga dada no ghe credevo però xe vero, xe sempre pien de farfale che ghe gira torno.

--------------

Da Larry Southgate on Sun, 25 Apr 2004 22:31

Xe vero, xe un Buddleia. Gavevo un in giardin mio, ma xe diventa cussi grande che quando jera i fiori, mi nascondeva il casupio in fondo del zardin e go dovu tagliarlo zo. Mi ga fatto mal al cuor dovendomi far in modo cosi, ma gavevo bisogno anche mi d'entrar nel casupio.

Qui, attorno dove vivo in GB, c'e ne son tantissimi. E si, sono di blu celeste, bianche, rose. Bellissimi, ma diventano gigantesche e bisogna sempre tagliarli giu alla fine dello stagione dei fiori. E si, xe vero che si ciamano 'Butterfly tree'. Attraggono delle farfalle come nessun altro fiore. Mi go fatto tante fotografie delle varie specie de farfalle che arrivavano, ma come sempre, con il telecamera non still.

-----------------------

Da babatriestina on Mon, 26 Apr 2004 08:46

La iphiclides podaliria (Podalirio).

No se se la foto più bela, ma forsi se la vedi ancora meo, la pareva che la volessi meterse in posa.
Allegati
Iphiclides podaliria (Podalirio)<br /><br />Foto:<br />Atutore: Babatriestina
Iphiclides podaliria (Podalirio)

Foto:
Atutore: Babatriestina


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

I Dinosauri di Trieste

Messaggio da rofizal »

---------------

Da sergio on Thu, 15 Aug 2002 06:49

I Dinosauri di Trieste

A furia di cercare notizie sui resti fossili trovati a Trieste e sugli scavi fatti al Villaggio del Pescatore per estrarre i famosi dinosauri (il dinosauro ritrovato è stato chiamato "Antonio") ho racimolato un po' di notizie, spesso frammentarie, che vi riporterò un po' per volta.

Anzitutto c'è da dire che "Antonio" non appartiene al Giurassico, ma è molto più recente, venendo datato al Cretaceo Superiore (Santoniano), circa 80 milioni di anni fa. E per l'esattezza si tratta di un adrosauro.

Degli scavi si era occupata la ditta "Stoneage", che dichiara come
"la scoperta di questi animali testimonia la presenza di vaste terre emerse dove finora si era ipotizzata una serie di ambienti prevalentemente marini"
che era poi il dilemma che mi ero posto io stesso, ed infatti sono andato a ricercare delle cartine sul famoso continente Pangea.

Resta il fatto che il famoso spostamento dei continenti e la loro esatta consistenza è tutto basato su una serie di teorie scientifiche, ma non mi sembra si sia certi di esse. E questa ne sarebbe una dimostrazione.

Tra le varie notizie ritrovate, una mi ha sorpreso in modo particolare. La scoperta del deposito osseo viene da alcune fonti attribuita al triestino Giorgio Rimoli, la cui famiglia ha (o aveva) delle oreficerie in centro.

Ma tale Giorgio Rimoli non era per me un illustro sconosciuto... ;)

Infatti nel 1970-71 mi trovavo a fare il militare in quel di Bologna (Caserma Mameli). Dopo aver lavorato all'ufficio personale e poi in fureria, dopo un mese passato all'Abetone per un servizio "sciistico" (militare), mi sono ritrovato a passare gli ultimi mesi all'ufficio magazzino. E in quell'ufficio feci la conoscenza proprio con Giorgio, il quale mi trascinò a "cercar pietre" (cristalli vari e minerali strani) sull'Appennino.

Non avrei mai pensato che la sua passione sarebbe continuata tanto intensamente, portandolo a girare il mondo, a elaborare nuove teorie, a tenere conferenze, a fare il consulente per varie società estere e... a scoprire i dinosauri a Trieste (e mi sembra anche in Istria).

Complimenti Giorgio!! :D

Ecco intanto il famoso "Antonio" come giaceva in loco e come doveva apparire da vivo.
Allegati
antonio.jpg


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]
Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: dom 1 gen 2006, 18:56
Località: Terra

Messaggio da rofizal »

------------

Da Delio on Mon, 17 Jan 2005 15:43

I misteri di Antonio:
1) Perchè l'hanno chiamato/a Antonio se ancora non si sa di che sesso sia?
2) c'è discrepanza tra le varie notizie sulla paternità della scoperta, si sa chi effettivamente l'ha fatta?
3) a differenza di tutti gli altri adrosauri trovati finora il bell'Antonio ne aveva tre, di dita. Anello mancante, specie diversa?

Qualcuno ha qualche notizia più recente?

---------------


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]

Torna a “La fauna”