Abbiamo soto i piedi 1500 grotte!

Grotte e similia, a Trieste e dintorni no manca, anzi salta fora ogni tanto una nova!
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Rispondi
refolo

Abbiamo soto i piedi 1500 grotte!

Messaggio da refolo » lunedì 13 novembre 2006, 6:21

Go'trova' un libro de mio mari', non so' chi che ghe ga da', la dedica xe illegibile, forsi un de quei che la scrittura xe come i veci dottori?

Il Carso un pezzetto di mondo Triestino.
Il triestino e' sempre stato attratto all'aventura, in ogni impresa. Sul Carso i giovani avventurosi si sono avventurati negli abissi, tra rocce e le doline,

non esistono documenti, solo qualche racconto che va da generazione a generazione.

La speologia, cioe lo studio gelle grotte e abissi naturali, hanno origini sul nostro Carso nei primi decenni del 1800.

Nei primi inizi del secolo si sapeva dell'esistenza della Grotta di San Canziano, Trebiciano ecc. Il protagonista di questa prima fase; Federico

Lindner un ingegnere montanistico, dipendente della repubblica Austriaca si trovava a Trieste per ragioni legate al suo complessivo lavoro.

Federico Lindner scese fino a 329 metri dalla superficie andando in quello che credono i esperti ABISSO!

Nel 1866 il Comune di Trieste intraprese lavori nella ricerca della Grotta dei Morti, nel monte Spacca'. Con le disturbanze delle mine, nel corso ipogeo del Timavo, non si trovavano soluzioni. Antonio Hanke-Federik Muller e un'altro triestino senza nome hanno portato avanti delle ricerche.

Che a 204 metri di profondita' con una semplice scala di legno, raggiungeranno quasi 300 metri nascera' quella che sara, chiamata in futuro circa 1883 l'Alpina delle Giulie, o ben il comitato delle Grotte.

Tra Bertarelli-Boegan, del Club Italiano saranno famosi del frutto del lavoro di tanti anni. Una delle piu' importanti attivita' della storia Triestina.

Fra' el gatto delle Grotte L'Illustre signor Vittorio Malusa' Giovanni Cesca un de grande talento e Guerrino Redivo Portarono un grande nome alla speologia e le ricerche sunominate, che apriranno le porte anche a Padova, dove un'altro illustre Raffaello Battaglia, raggruppera' questo ecezionale talrnto dimosstrato dai nostri Triestini.

Dalle Grotte di Postumia del 1927 viene creato scientificamente lIstituto Italiano speleogogico e Boegan diviene direttore della Rivista ""GROTTE D'ITALIA""

(quella che appunto che mi' go' trova).

Maria aka Refolo



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36120
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » lunedì 13 novembre 2006, 6:37

Questo post se lo podessi anca metter nela sezion sport, perchè la speleologia xe ormai una sezion dele varie società sportive. xe tipico ancora dei muli triestini andar in grotta. Ala fin del Ottocento, come che te scrivi de sto libretto, i ga cominciado l'esplorazion del egrotte del Carso, in una, quela de Padriciano, ga fatto anche i primi studi e rilevazioni mio nonno, insime con Costantin Doria. Po nono gaveva de far col suo lavor e no gaveva più tempo de andar in grotta. Anche papà de picio andava in grotta e nona ghe diseva Ricordite de Cassab! che iera un giovine mulo ( casa Cassab xe el palazzo in principio fra Viale e via Battisti) morto in un incidente de grotta.
Mi son andada un per de volte, ma trovo scuro e fangoso e sbrissevole, comuqnue come che te nomini Lindner, son stada una volta col Cai nela grotta Lindner e go fatto un per de foto, se le trovo le scansisso e ve le posto.
ghe xe un magnifico libro sule grotte del Carso.
Comunque i ghe ne trova ogni tanto de nove, vedi la grotta Savi in Val Rosandra e la Grotta impossibile co i ga scavado el tunnel de Cattinara. Gavemo el link? perchè l'Alpina e i speleologi in genre metti in rede le foto.
Ecove el link al gruppo Boegan
http://www.boegan.it/

dove che podè scarigar in pdf le foto della grotta impossibile
[MOD]me acorzo che gavemo za el post sotto Ambiente ipogeo e sposto el tutto là[MOD]



Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: domenica 1 gennaio 2006, 18:56
Località: Terra

Messaggio da rofizal » martedì 14 novembre 2006, 10:27

Alcuni doverosi agiornamenti :

1) al link http://www.fsrfvg.it/lagazzetta/lagaz10 ... avita.html trovè una pagine dela "Gazzetta dello Speleologo" (http://www.fsrfvg.it/lagazzetta/) dove xe indicade le magiori cavità dela region (e oviamente de Trieste), agiornade al marzo 2005.

2) Sula stessa Gazzetta trovè tutte le ultime novità sulla speleologia a Trieste e in regione

3) Le grotte censide in provincia de Trieste non xe 1500, ma oltre 2600 ! :-D (no trovo più la fonte primaria, me credo basti questo documento del comun de Duino-Aurisina : http://www.comune.duino-aurisina.ts.it/ ... omondo.pdf)



Rispondi

Torna a “L' ambiente ipogeo”