La dolina "dei druidi" a Fernetti

e anche el Carso triestin che ghe sta intorno
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Rispondi
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36143
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

La dolina "dei druidi" a Fernetti

Messaggio da babatriestina » domenica 30 settembre 2007, 14:50

Sta dolina, che una volta se ragiungeva facilmente del strada e che adesso xe un poco taiada fora del autoporto e se ghe ariva de l'altra parte, no xe nè privata nè gnente, ma una trentina de anni fa la iera in condizioni meo de adesso e qualchedun se gaveva fatto una serie de decorazioni molto suggestive, che dava l'impression che qualchedun la doprassi per strani raduni. co ghe son andada quela volta, go visto iozze de cera sui tavoli, per cui la sola roba che posso testimoniar xe che i fazeva riunioni " a lume de candela". Se po i zogava ia druidi, ai satanisti, ale messe nere con babe nude e sgozzamento de galine, no so, e imagino che l'aspetto del logo ga sugerido diverse fantasie. adesso la xe molto andada zo, ecovela qua come che la iera nel dicembre 2005:
i vistosi archi al ingresso, mostra che no ghe iera nissuna intenzion de far de scondon:
Immagine
altre imagini dei archi più sotto, i tavoli ormai xe andai zo

Immagine


Immagine
Immagine



Austriacante
naufrago
naufrago
Messaggi: 2
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2008, 0:08

Messaggio da Austriacante » venerdì 9 maggio 2008, 13:53

go sentido molte vosi su questo posto e lo go podudo veder "fortunatamente" quando el iera un poco più intero de desso, ghe iera ancora el trono con gli archi tutti interi, adesso i xe vegnudi zom, anzi buttadi zo visto che tutto xe costruido in piera carsica fermada da calcestruzzo e anima de fero, resta poi solo i archi e no el trono, non pol esser sparido, forsi i se lo ga portado via.


Una fonte abbastanza credibile che abitava in zona in quel periodo me ga ditto che xe stado costruido da i Nazisti quando per due anni Trieste iera soto el Terzo Reich e che là i oficiava el culto del Sol Nero come i usava far anche a Wewelsburg, infatti anche in sto posto che iera el tavolo de piera con le dodici sedie.



Go sentido anche chi disi che in reatlà iera la scenografia per un film, ma no me par plausibile, la xe troppo complessa.

Alla fine tante vosi, qualcheduna più plausibile de altre ma nesuna conferma, anche perché dal posto xe sta portada via qualsiasi roba podessi parlar della sua provenienza (intendo robe con simboli o altro)...


sarìa interessante veder se ghe xe qualche articolo dell´epoca de qualche parte...



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » venerdì 9 maggio 2008, 21:19

Austriacante ha scritto:visto che tutto xe costruido in piera carsica fermada da calcestruzzo e anima de fero,
Giusto me domandavo come stassi su quell'arco :-D


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
rofizal
notabile
notabile
Messaggi: 3396
Iscritto il: domenica 1 gennaio 2006, 18:56
Località: Terra

Messaggio da rofizal » giovedì 9 ottobre 2008, 7:44

Ecco alcune foto della dolina fatte nel 1969.
Allegati
messenere.jpg
La dolina delle "Messe Nere" nel 1969
messenere2.jpg
La dolina delle "Messe Nere" nel 1969
messenere1a.jpg
La dolina delle "Messe Nere" nel 1969


[i]Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera[/i]
[S. Quasimodo]

Franco
ixolan
ixolan
Messaggi: 214
Iscritto il: martedì 4 novembre 2008, 12:21

Messaggio da Franco » martedì 4 novembre 2008, 15:27

Che possi risalir ai ani dela guera me sembra 'sai dificile... se ghe ne gà sentì parlar dala fine dei ani '60 e nei ani '70, e no prima...

La dolina vegniva ciamada anche "Dolina Rossoni".

Poso ancora dir che in quei ani vegniva ciamada "vale dela luna", e che ghe iera stà un articolo sul "Meridiano" (che spiegava che iera la scenografia de un film). Ma el Meridiano, come afidabilità, iera un scalin soto de "el picolo", quindi no vol dir gnente... :lol:

Candele nere, resti de galine e ossi vari ghe xè sempre stai...

Ciao Franco



Franco
ixolan
ixolan
Messaggi: 214
Iscritto il: martedì 4 novembre 2008, 12:21

Messaggio da Franco » martedì 27 ottobre 2009, 15:03

Gò scoperto chi la gaveva costruida!

Gò trovà la storia in un libro de Cannarella, "leggende del Carso".

Cannarella conta de un "commerciante triestin" che se gaveva comprà un grande toco de teren, e che iera romanticamente convinto che la fussì sconto el "popolo dei Druidi". El gaveva fato far quele costrzioni nela dolina per renderghe onor...
Insoma, una belisima storia de un romantico visionario.

Resta el mistero (relativo) de chi fussi stà sto "comerciante"... anche se una meza idea la gò zà.
Prima o poi fazo un salto al Tavolar e verifico...

Qualche detaglio in più sul mio blog: http://carsosegreto.blogspot.com/2009/1 ... netti.html


[url]http://carsosegreto.blogspot.com/[/url]

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36143
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » martedì 27 ottobre 2009, 15:28

Grazie per le informazioni, che me conferma la fiducia in Cannarella, e per el link al nostro forum nel tuo bel blog.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Rawa Ruska
ixolan
ixolan
Messaggi: 292
Iscritto il: giovedì 11 dicembre 2008, 18:55

Messaggio da Rawa Ruska » martedì 27 ottobre 2009, 18:07

Ricordo de verla vista nel '68, '69 e la se presentava sai ben. Candele in efeti no mancava. Nazi e sol nero escludo. Moni che fa robe se posibile, anche senza che sapi el paron... Comunque un altra storia de sto nostro Carso, dove che storie no manca!

Rawa Ruska



Franco
ixolan
ixolan
Messaggi: 214
Iscritto il: martedì 4 novembre 2008, 12:21

Messaggio da Franco » mercoledì 28 ottobre 2009, 9:15

Rawa Ruska ha scritto:Comunque un altra storia de sto nostro Carso, dove che storie no manca!
Se te gà qualche bela storia de contar, mi le scolto sempre volentieri!
E po' nel blog gò ancora tanto de quel spazio!!!! :-)


[url]http://carsosegreto.blogspot.com/[/url]

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36143
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La dolina "dei druidi" a Fernetti

Messaggio da babatriestina » venerdì 8 marzo 2019, 21:14

Versione fantastica, da quel famoso fascicoletto L'altra Italia di Panorama del 1982, che trovai di seconda mano, per la nostra regione sembra che ci sia lo zampino di Luciano Santin:

Valle della morte

Arrivarci è abbastanza difficile, sia perché è seminascosta dalla vegetazione, sia perché la gente del luogo, interpellata, insiste nel negarne l'esistenza. L'unico modo di trovarla è quello di allontanarsi dal grande autoporto di Fernetti, cercando di scorgere, tra gli alberi, le tre grandi arcate di pietra che la sovrastano. Si tratta di una dolina (ossia di una cavità a forma di cono rovesciato) decorata con costruzioni in pietra a forma di torrette e di spalti. Sul fondo, ormai in condizioni di grave deterioramento,una lunga tavolata in pietra attorniata da scranni. Il tutto fatto costruire anni fa da un ricco commerciante triestino, proprietario del fondo,in seguito a un sogno. La zona sarebbe stata luogo sacro in epoca celtica.Estremamente suggestiva di notte, vi si corre però il rischio d i fare brutti incontri, visto che la Valle della morte è oggi alternativamente teatro di messe nere e di raduni squadristici.Abbastanza facile trovarvi stracci imbevuti di sangue, carogne di animali sacrificati, bambole torturate ritualmente


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Rispondi

Torna a “I paesi carsici”