Doberdò del lago

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7783
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Doberdò del lago

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Il lago di Doberdò è, insieme a quello di Pietrarossa con il quale forma un unico sistema, l'unico lago carsico in territorio italiano: in esso l'acqua non entra da un immissario ma da alcune fessure che ci sono sul fondo e vi arriva dopo percorsi sotterranei, presumibilmente dal Vipacco e dall'Isonzo.

Il lago è caratterizzato da una grande variazione di livello dell'acqua; nei periodi di siccità, come mi sembra di vedere in questa foto tratta da maps.google.it, si riduce ad un fiumiciattolo e ad una pozza, la cosiddetta pozza di Bezen, un quadratino verde scuro che si vede sotto alla scritta "lago".

Immagine

Ci sono andato domenica ed il lago era, invece, colmo d'acqua al punto che la carrareccia che gira intorno e porta anche ad un pontile, era interrotta dall'acqua, ed il ponile sommerso.

Immagine

Era impossibile avvicinarsi al lago, circondato da estese paludi che mi ricordavano certe scene di film.

Immagine

Proprio per la specificità di essere l'unico lago carsico in territorio italiano, il lago e i campi circostanti sono area naturalistica protetta e con i soldi dell'Unione Europea è stato allestito, ben più in alto, un centro visite al quale si arrriva dal paese di Doberdò e da cui si può ammirare tutta la conca (polje), ed il lago (se volete ingrandire la panoramica dovete farci clic sopra: spero funzioni)

Immagine

Gli alberi sommersi confermano che il lago è particolarmente pieno d'acqua

Immagine

Immagine

Nei pressi del centro visite e tutto intorno al lago resti della prima guerra mondiale: in queste zone, infatti, ci sono stati combattimenti molto duri con decine e decine di migliaia di morti da entrambe le parti. Si possono osservare trincee, camminamenti, ricoveri, rotoli di filo spinato che ci ricordano quei tragici anni. Ci sono, poi, numerose costruzioni di questo genere

Immagine

che penso risalgano anch'esse alla prima guerra mondiale, ma che non so cosa possano essere (penso postazioni di artiglieria). Serlilian che mi sembra sia appassionata di cose militari o Adler ce lo potranno dire.

Chiudo con una domanda un poco leggera: una cosa di Trieste si dice "triestina", una cosa di Udine si dice "udinese" ed una cosa di Doberdò si dice ....


Avatar utente
Nona Picia
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 10972
Iscritto il: ven 20 gen 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia »

Perchè non l'hai chiesto agli abitanti di Doberdò? :lol:


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38339
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina »

avevi pensato ai Doberdani? :-D :-D :-D


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
1382-1918
citadin
citadin
Messaggi: 829
Iscritto il: ven 18 apr 2008, 6:24
Località: Trieste

Messaggio da 1382-1918 »

Mi diria semplicemente carsolina.


Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: mar 27 dic 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS »

Non so dare un nome preciso a quella fortificazione. Certo è che nella zona si è sparato parecchio :(
Grazie per le belle foto.


Mal no far, paura no gaver.
Avatar utente
carsolin
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 79
Iscritto il: sab 22 dic 2007, 9:36

Messaggio da carsolin »

Quelle fortificazioni, come molte altre nella zona, risalgono al periodo dopo la seconda guerra mondiale. Se cerchi puoi trovare grandi ricoveri sotterranei, dove fino a qualche anno fa c'erano ancora le porte blindate e le camerate complete di brande. Ora penso che sia stato tutto smantellato.

La zona intorno a Doberdò era disseminata di baracche militari con postazioni di artiglieria e in alcune erano presenti anche dei pezzi in piena efficenza, pronti per contrastare l'eventuale invasione da parte jugoslava.


Avatar utente
carsolin
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 79
Iscritto il: sab 22 dic 2007, 9:36

Re: Doberdò del lago

Messaggio da carsolin »

sono piccolo ma crescero ha scritto:Chiudo con una domanda un poco leggera: una cosa di Trieste si dice "triestina", una cosa di Udine si dice "udinese" ed una cosa di Doberdò si dice ....
In talian "de Doderdò" :roll:
in sloven "Doberdobsko" neutro, "Doberdobska" femminile e "Doberdobski" maschile.

Il lago è "Doberdobsko jezero" in quanto jezero è di genere neutro.


Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: mar 27 dic 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS »

Dober - dob ... dob xe un albero, me par ?


Mal no far, paura no gaver.
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7783
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Grazie per le indicazioni militari.

Sullo sloveno, e sull'origine slovena della parola non ci sono dubbi, comunque in italiano il fatto di essere "di Doberdò" si dice "doberdovese". Quanto la parola derivi dall'uso comune o quanto da qualche dotta traslitterazione non lo so, comunque l'avevo trovata su Tuttocittà di una ventina di anni fa.


Avatar utente
carsolin
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 79
Iscritto il: sab 22 dic 2007, 9:36

Messaggio da carsolin »

AdlerTS ha scritto:Dober - dob ... dob xe un albero, me par ?
Xe una sorta de quercia (l'altra in sloven xe cer - pron."zer").


Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: mar 27 dic 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS »

copio/incollo ANSA

DOBERDO' (GORIZIA), 29 MAG - Il presidente della Repubblica d'Ungheria, Laszlo Solyom, ha partecipato oggi, a Doberdo' del Lago (Gorizia), alla cerimonia di consacrazione di una cappella costruita nel 1915-1918 dai soldati ungheresi dell'esercito asburgico. ''Doberdo' - ha detto Solyom - occupa uno spazio particolare nella memoria della nazione ungherese. Questo paese del Carso Goriziano, infatti, presente nelle canzoni popolari sulla Grande Guerra, e' diventato simbolo delle difficolta' straordinarie, delle privazioni e, nonostante tutto, della perseveranza e della capacita' di sopportazione, del coraggio, della solidarieta', dell'aiuto reciproco''. ''Nelle battaglie dell'Isonzo - ha ricordato il presidente Solyom - morirono ben 100 mila soldati ungheresi. Oggi, a distanza di 90 anni, i due popoli, quello italiano e quello ungherese, sono uniti nella commemorazione e raccolgono un messaggio che mantiene viva la storia e ci stimola a trarre insegnamenti''. Uno di questi insegnamenti, secondo il presidente ungherese, e' proprio il modo con cui si e' arrivati al restauro e alla consacrazione della cappella: un atto di volonta' di associazioni italiane e magiare, di cittadini che hanno lavorato con disinteresse coinvolgendo poi anche le istituzioni ufficiali dei due Paesi. Alla breve cerimonia e' intervenuto anche il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Renzo Tondo. ''Dopo le due guerre mondiali del Novecento - ha detto il presidente della Regione - queste terre hanno presto intuito che la costruzione della pace in Europa passava solo attraverso una nuova reciproca comprensione tra i popoli. Per questo - ha concluso Tondo - il friuli venezia Giulia fu tra le regioni fondatrici della Comunita' di Alpe Adria, quando ancora la cortina di ferro faceva sentire il suo peso''.


Mal no far, paura no gaver.
Franco
ixolan
ixolan
Messaggi: 214
Iscritto il: mar 4 nov 2008, 12:21

Messaggio da Franco »

Una nota sule fortificazioni intorno a Doberdò e nel Vallon: come xè sta dito, tante risali al periodo 1950-1970... e xè intersanti i mimetismi.
A parte quela dela fotografia (che vol sembrar una piera), podè trovarghene altre che sembra muci de legni taiai... o anche robe sai più strane.

Ad esempio, percorrè el Vallon verso Gorizia... poco prima del bivio per Petean, sula sinistra vederà una Casa cantoniera del'Anas... e ve vegnerà de pensar: "Orpo! Ma no ghe ne iera un altra solo pochi km fa?!?!"

Se farà caso, quela casa cantoniera xè un poco strana... le finestre no xè vere, ma piturade... certe porte xè finte... e infati no xè una casa cantoniera, ma un bunker mimetizà de casa cantoniera!


[url]http://carsosegreto.blogspot.com/[/url]
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38339
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina »

visita de oggi al Lago de Doberdò, anche oggi piuttosto pien, ma non al punto de coverzer el pontile:
Immagine
queste foto xe fatte appunto dal pontile de cui parlava SonoPiccolo
canneti
Immagine
in fondo anitre, probabilmente folaghe, ma le iera troppo lontane per poder giudicar
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38339
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina »

canneti, dal pontil
Immagine
Xe bellissimo, nel momento giusto, veder l'acqua che vien fora delle sorgenti, come le sorgenti del Clitumno!


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38339
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Doberdò del lago

Messaggio da babatriestina »

Sti giorni sul Piccolo no i fa che riportar articoli sule fortificazioni e soprattutto gallerie a Doberdò. alcuni disi ligade alle speranze del Protosincrotrone ( 1969) che no i ga concesso- xe quel che i ga fato a Ginevra, po? ghe vol leger i articoli de Cecovini a riguardo..

altri disi soprattutto difese de guerra freda, come che i diseva " Se el Russo vien.."
Ma no xe una gran novità: el CAI ga fatto una gita in zona del Tagliamento- per visitar ste postazioni, che i le ga dismesse de qualche anno. Per i appassionai del genere..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38339
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Doberdò del lago

Messaggio da babatriestina »

Quest'anno, con la siccità, il lago è ridotto proprio ad una pozza, eccolo stamattina:

Immagine

ed ecco da vicino, col Castellazzo che vi si riflette
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Torna a “Bisiacheria”