CORSO DI CUCINA

gavè ricette triestine de condivider? volè parlar de roba che se magna e se bevi a Trieste? zerchè una ricetta che gavè dimenticado? e se ve sbrissa una non triestina.. ve perdonemo, se la xe bona!
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36549
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da babatriestina » sabato 23 marzo 2019, 20:58

non saprei, ma al Nord, soprattutto in Belgio fanno assai cozze . piacevano ai miei, a me piacciono poco. Forse sempre per i motivi che hai citato. preferisco le capesante


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4154
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da Ciancele » domenica 24 marzo 2019, 10:38

Nona Picia ha scritto:
sabato 23 marzo 2019, 19:58
Caro Ciancele, le cozze gratinate de Castelreggio iera mitiche! Co ierimo in campeggio a Sistiana le ciolevimo quasi ogni giorno!
Nona Picia, go leto che magnar cozze fa mal. Le xe velenose, le ga tanto acido urico che fa vignir la gota e tante altre robe. Dei pedoci no i scrivi, 'lora magnemo pedoci che fa ben. Un dotor me disi de bever vin nero, che sbasa la presion. Un altro me contava che son anemico e dovaria magnar almeno una bisteca ala setimana. Adeso che magno ogni setimana una fiorentina e go basa presion (ma carigo come un s'ciopo) son sul quintal. Nostro. No gnoco. (Nota: Il quintale tedesco ha 100 libbre da 500 grammi e quindi 50 chili. Il termine è Zentner, cioè cento. Il nostro quintale è Doppelzentner, cioè doppio.) El dotor disi che devo far movimento. El mio movimento xe sta mostraghe andove che se impica l'ombrela. El se ga rabià.

Gavevo però sperà che te me conti se te son dacordo con la mia riceta. Ciao e bona domenica.



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4154
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da Ciancele » domenica 24 marzo 2019, 19:36

In Youtube go visto ogi una riceta andove che i scarta la brodaglia e i meti i pedoci nel vin. Circa come che volaria far mi. Qualchedun zonta do ioze de limon e un mezo cuciarin de farina. Limon va be, ma farina? So parchè, ma no me piasi.



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4154
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da Ciancele » domenica 21 luglio 2019, 12:00

Ani fa iero in Francia, Alsazia, e mia suocera la ga ciolto el famoso coq au vin. Mi, m..., no. Me pento ancora ogi. In seguito go ciolto anca mi, ma no me ga piaso. Mia suocera la gaveva un galeto de forsi mezo chilo. Insoma una porzion. I altri i ciol galeti de un chilo e mezo, i li taia a tochi e i servi i tochi. Ma no me piasi, parchè no xe la stesa roba. Anca parchè i li lessa un poco. Mi penso che al forno xe forno de principio ala fine. So dove che trovo galeti francesi de 30/50 deca e volaria far. Un galeto a testa. Cole patatine roste. Trovo tante ricete, anca in YouTube. Ma se qualchedun ga qualche esperienza, prego de scriver. No xe urgente. Grazie.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36549
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da babatriestina » domenica 21 luglio 2019, 12:59

sol de gaverlo magnado, in Borgogna tanti anni fa. me par ch e iera rizeta longa, de spetar


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4154
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da Ciancele » domenica 21 luglio 2019, 17:01

babatriestina ha scritto:
domenica 21 luglio 2019, 12:59
So de gaverlo magnado, in Borgogna tanti anni fa. Me par che iera rizeta longa, de spetar.
Le ricete in YouTube disi de 45 minuti in forno a 200 gradi. Per i galeti de circa mezo chilo. Ma i conta che inveze de galeti se ciol pulcini più grandi. I galeti, di sesso maschile, i ga più gusto dei pulcini e dele galinete. Par quei de più de un chilo (tra un chilo e un chilo e mezo) el forno xe circa un'ora e meza. Par quel prima i li cusina e po i li meti soto el gratin che i ciapi più color. Ma se vedi quando che la carne xe cota e quando che la xe cusinada. Come nela oca rosta, nei schinchi de videl e de porco. Solo rosto ga più gusto. Almeno par mi.
OT: Vedi sopra: Me pento. No saria più giusto dir me pentiso? Illuminatemi.



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4154
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da Ciancele » giovedì 21 novembre 2019, 9:21

Qua i grill da tavola eletrici i te li tira drio. Go anca mi un, a sanduic.
Dopo xe quei che i li ciama Raclette e se pol far formaio fuso. Qualchedun ga sora un piastra de fero e/o una piera. I ga circa 1200/1400 watt e se pol regolar fina a 230 gradi.
Mi volaria cior el mio par far pese ala piastra. Una prova con una pasera e se va ben dopo con una sfoia.
La mia domanda: A quanti gradi scalda 1400 watt? Quanti gradi bisogna gaver par far el pese ala piastra? I conta che i grill a sanduic ga circa 2000 watt, ma mile de sora e mile de soto. Xe vero? I basta? Dove se pol leger come che funziona ‘sti grill?
Se qualchedun ga fato fetine o pese con questa piastra o piera me faria un piazer se el me dà qualche informazion e consilio.
Un grazie in anticipo.



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4154
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da Ciancele » venerdì 29 novembre 2019, 19:12

L’ovo de Colombo? Ve inacorzè che scrivo con la C maiuscola. Xe un scherzo, ma no xe un scherzo. Xe sul serio.
Savè che mi la go fisa col gril, cola piastra. Ogi go ciapà in man un prospeto de un fornello elettrico a una fiamma. Sora xe una piastra de vetro. Parchè no se pol usare ‘sta piastra de vetro per far le bisteche o pese ala piastra? Se se trata solo de no rovinar el vetro, basta star atenti a no gratar. O xe altri problemi? Se se invelena se se magna carne, luganighe o pese fato su ‘sta piastra? Chi me sa dir qualche cosa?



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7351
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da sono piccolo ma crescero » sabato 30 novembre 2019, 5:50

A parte el fato che sul vetro la roba, se la se brùstola, la poderia tacarse bastanza e dar problemi per netar, bisogna veder de che fornel eletrico che te parli.

Se el xe a induzion (Induktionsplatte: i va sai de moda deso, perché i disi che i xe sai efficienti e tuto el caldo va sul fondo dela pignata e gnente in giro) el tuo esperimento no pol funzionar.

Le piastre a induzion vol una pignata col fondo de fero o comunque magnetico. Per esempio le pignate in aciaio inox che i me ga regalà co me son sposà e che xe ancora perfete, no le va ben. Per capir se una pignata va ben per ste piastre basta che te provi con una calamita. Se la se taca sul fondo le va ben, se no gnente de far. Anche una vecia fersora de fero che go no la va ben, perché col caldo el fondo se xe un poco bombà e quindi no la se posa ben tuta sula piastra. Comnque girar co una calamita in scarsela pol eser utile: la te permeti de capir se le monede do euri xe vere o false ;-) :D.

La piaste a induzion le vendi sia el Lidl che Ikea, tanto per far qualche nome. Una del Lidl la ga ciolta un mio amico, ma no'l la dopra più perché co'la impiza i aparechi acustici che el ga nele rece se meti a fis'ciar. No so se xe tute cusì o solo quele.

Se inveze te parli de piastre de cotura più tradizionali in vetroceramica (Glaskeramik-Kochfeld), ... te pol provar ma resta sempre el dubio che se se taca la roba sula piastra e el graso se brusa no sia facile farlo andar via.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4154
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da Ciancele » domenica 1 dicembre 2019, 10:37

Son Piccolo Ma Crescerò, te son l'unico che me ciapa sul serio. :cheezy_298: Grazie per le tue informazioni. Che condivido quasi interamente. Go paura che dovarò spetar l’istà e cior el mio fornelin a gas del “campinge”. Un fato xe che tuti i coghi che mi conoso i usa el gas par cusinar. Erletico solo in television. De tantisimi ani no i fa più le nostre vece “cucine abitabili”. I fa busi, dove che xe posto solo par un ala volta. Una cucina abitabile la ga solo chi che se la fa de solo. Là xe posto par un grando fogoler con do fiame eletriche, do a gas, piastra par le bisteche e un buso par frizer patatine, minudaia, caramai. E, naturalmente, el forno par rostir. Ani fa ierimo su una isola del nord, gavevimo una casa tuta par noi (9 persone) e cusina abitabile, con un tavolon par dodise de lori. In sete o oto metri quadrati no xe posto gnanca par la machineta de cafè
Una volta un mato che vendeva pignate e farsore par le grandi cusine me contava che par quel che voio mi bisognaria ‘ver almeno 3000 o 5000 Watt. Meio xe se 7000. In case normali no xe posibile o te devi far posar ti la corente.
Te me pol dar qualche informazion sul mio post precedente? Anca qua grasie in anticipo.



Avatar utente
macondo
notabile
notabile
Messaggi: 2662
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 18:54
Località: London, UK

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da macondo » domenica 1 dicembre 2019, 13:48

Mio fio me gaveva regalado una piastra eletrica giaponese. Teppanyaki in giaponese, la ga 2000 Watt e la cusina ben bisteche, pese, vegetali ecc. No se taca e la xe facile de lavar. E no la costa un ocio de la testa.
Mi gavevo fato un par de volte i cevapcici.
https://www.amazon.co.uk/dp/B078KQ7F7H/ ... NrPXRydWU=



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4154
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da Ciancele » domenica 1 dicembre 2019, 19:24

Macondo, bona sera e grasie par la tua informazion. Mi go un grill a sanduic, una piastra de sora e una de soto. El grill ga 2000 Watt, ma me par de gaver leto che xe mile de sora e mile de soto. Ti te ga una sola piastra che ga 2000 Watt. La tua informazion che i domila Watt cusina ben me servi. La mia domanda iera: Come cusina mile Watt? Xe vero che xe mile de sora e mile de soto? Se uso una sola piastra, la ga mile o do mila Watt? Purtropo no go le istruzioni par l’uso e forsi dovaria ‘ndar nel negozio e domandar. Ma se go qualche informazion me xe più facile. Forsi l’idea de cior el fornelin a gas del campegio e meter sora una piastra de ghisa (la costa circa 30 Euro) saria una soluzion. Par quel domando se qualchedun ga esperienza. Mi i grosi scampi li fazo in farsora, ma me piasaria verzerli a libro e farli ala piastra con oio, aio e parsemolo. Fogo de soto e fogo de sora. Te ga esperienza? Mi go un turco o qualche roba de simile che vendi cevapcici surgelai. Comestibili. Quei freschi no i ga nisun gusto. Forsi che in Jugo o Turchia o paese simile i ga altre erbe, più bone, più gustose. Grato per ulteriori informazioni.



Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1985
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da Piereto » domenica 1 dicembre 2019, 20:04

Te dirò che i civa-cevapcici li go visti far dal becher co tre quarti de manzo e un quarto de porco masinadi fini, aio, sal e oio al peperoncino, opur poca polvere de paprika. Certo podesi eser scarti de carne opur pregiati che i mola el suo sugo. La piastra che la sia de ghisa, de feraza o de alluminio rivestido, la devi eser calda omogenea per almeno diese minuti. indiferente che sia gas eletrico o carbonela. Certo farla co la carbonela de fagio ghe lassa un bon odor de legno. Comunque i civa co la cottura i dovessi diventar de un color uniforme e i perdi mediamente metà del volume.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36549
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da babatriestina » domenica 1 dicembre 2019, 20:34

mi ste diavolerie no conosso, per mi fersora o padelle uso ghisa e basta.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7351
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da sono piccolo ma crescero » lunedì 2 dicembre 2019, 7:40

Però, Ciancele e Macondo, voltè le carte in tavola. La domanda iera "piastra de vetro" e voi me parlè de piastre antiaderenti.

Quele antiaderenti noi le dopremo sia come padele sul gas che come eletriche, ma solo per scaldar el pan. Forsi quele in ghisa de BT xe più sane ma go qualche dubio sui residui de carbon che a son de dai e dai ghe resta. Xe vero anche el teflon e derivati no fa ben, ma almeno la roba no se taca.

Quanto al grill de Ciancele, e ai watt, se tuti due i piati scalda, i gaverà 1000 e 1000 (1000 e non più 1000 iera la fine del mondo, me par, giusto?). Però la piastra de Macondo la me par sai grande, e i 2000 watt servi per scaldar una superficie sai grande. 1000 watt su una piastrina 15x15 cm doveria eser come 2000 su una de 15 x 30.

Se te meti a cusinar la roba serando i due coverci te devi pensar che l'umidità resta, almeno in parte, dentro; me speteria qualcosa de più leso e meno rosto.

E comunque dipendi tuto del termostato che le ga e su quanto che el xe regolado. Le poderia ver anche 10.000 watt, ma se el termostato xe regolado sui 100°C, sempre leso te vegnerà fora...


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4154
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da Ciancele » lunedì 2 dicembre 2019, 10:33

sono piccolo ma crescero ha scritto:
lunedì 2 dicembre 2019, 7:40
Però, Ciancele e Macondo, voltè le carte in tavola. La domanda iera "piastra de vetro" e voi me parlè de piastre antiaderenti. .....
E comunque dipendi tuto del termostato che le ga e su quanto che el xe regolado. Le poderia ver anche 10.000 watt, ma se el termostato xe regolado sui 100°C, sempre leso te vegnerà fora...
De sicuro xe qua el sbalio che fazo nel pensar. Spiego come che capiso mi adeso. I watt no ga tanta importanza. Quel che conta xe i gradi del termostato. A mile watt la piastra se scalda in diese minuti, a domila in zinque. Ma a 230 gradi no scalda più. La mia domanda, che forsi no iera tanto ciara, xe: Basta 230 gradi a rostir carne o pese? Solo la temperatura conta. A 220/230 gradi la pizza sta 20 minuti in forno, a 380/400 basta do o tre minuti. La ciapa un colpo de calor e la se alza. Par questi forni ghe vol corente forte. I nostri 220 Volt ghe fa solo grizoli.
Caro Son Piccolo Ma Crescerò, mi no giro le carte. Forsi go fato trope domande intuna volta e no me son spiegà ben. Una domanda, nel primo post, iera una piastra de ghisa, antiaderente. Me par de gaver capì che la piastra devi eser calda uniformemente. El mio grill a sanduic, a libro, no xe serà. La carne xe tra do piastre e el grill xe verto su quatro lati. Volendo, la piastra de sora no toca la roba. El termostato scalda a 230 gradi. I basta?
La seconda domanda iera la lastra de ceramica. Taca de sicuro parchè no se pol usar graso, gnanca un micron. Brusa subito e spuza. Ma anca cola carbonela no se pol meter graso e pur tuti fa el BBQ. Però sula gradela vien sula carne le striche che sula lastra no vien.
La piastra de ghisa antiaderente la xe lisa o a striche più o meno larghe.
Macondo ga dito che la sua piastra (de 230 gradi) cusina ben.
Che temperatura ga le farsore? Mi vedo che i meti farsore in forno, ma solo quele de fero. Mi go tre farsore de aciaio, che gavarà quaranta o zinquanta ani. El fondo xe de tre milimetri e no’l xe bombà. Una farsora antiaderente, che ga costà poco, la ga el fondo de un milimetro e co’l fondo no xe più liso la buto via. Farsore antiaderenti le uso solo par ovi, pese e patate. La carne, a fiama viva, solo in quele de aciaio.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36549
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da babatriestina » martedì 3 dicembre 2019, 12:10

te me ga fato vegnir l a voia e me go ciolto una fersora de acciaio, de quel pesanti, per carni e far saltar la pasta. Vedermo come che vien


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1985
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da Piereto » martedì 3 dicembre 2019, 12:59

Se posso dir la mia, me par che saria importante saver quanti gradi devi raggiunger un cibo per esser definido cotto. Dopo con che mezzo se raggiungi la temperatura è per quanto tempo se devi mantinir dipendi dal sistema de riscaldamento. ( Piastra, induzion, carbonella, forno , microonde, e vari tipi de tecie) Credo che importante sia che el calor se distribuisi in maniera costante cioè senza sbalzi. Xe tuta questione de legami chimici che devi romperse e formarse de novi, e de aqua che devi evaporar.



Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1985
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da Piereto » martedì 3 dicembre 2019, 13:01

Per questo esisti i libri de ricette coi tempi de cottura e in cui i te disi come che i cusina.



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4154
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: CORSO DI CUCINA

Messaggio da Ciancele » martedì 3 dicembre 2019, 13:11

babatriestina ha scritto:
martedì 3 dicembre 2019, 12:10
Te me ga fato vegnir la voia e me go ciolto una fersora de acciaio, de quel pesanti, per carni e far saltar la pasta. Vedremo come che vien.
Se te gavesi dito foia, te saria pasada la voia. :cheezy_298:
Cosa vol dir saltar? Xe quel che in cusina se ciama sauter? Ghe vol una farsora alta, altrimenti te salta fora la roba e in farsora no resta gnente. Ogi no se misia più gnente col cuciar, se fa saltar in farsora. Chi che gira col cuciar xe un principiante. Adeso i ga meso fora una farsora col davanti serà, con una specie de metà semisfera e cusì resta tuto drento. Xe una nova sienza: farsorologia.
Che sia Teflon, Algoflon o flonflon, no ga importanza. PTFE no fa ben. Ma, sempre in farsorologia, se conta che fero xe meio de aciaio. Anche aciaio inosidabile ga componenti che fa mal e no solo quando che se bati la farsora pa'la glava. I conta.



Rispondi

Torna a “Ricete”