Tasse e servizi

El SOLO e UNICO logo indove che se pol ciacolar de tuto cuel che pasa per la testa :-) ... a proprio ris'cio e pericolo ;-D
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy. in italiano.
Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » sabato 31 gennaio 2009, 21:28

Ogi inveze i ga dito sul TG locale che ghe xe una proposta della Lega Nord per adibir i detenuti del Coroneo ai lavori socialmente utili per la città, una forma moderna de "lavori forzati".


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10912
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da Nona Picia » domenica 1 febbraio 2009, 9:22

Per quel che so mi i lo gaveva zà fatto anni fa. Un mulo che conosso che ga avù problemi el andava a lavorar per netar giardini se no sbaglio.


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36134
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » domenica 1 febbraio 2009, 9:43

Nona Picia ha scritto:Per quel che so mi i lo gaveva zà fatto anni fa. Un mulo che conosso che ga avù problemi el andava a lavorar per netar giardini se no sbaglio.
me par anche a mi che i fazzi lavori de giardinaggio per el comun


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
Coce
citadin
citadin
Messaggi: 689
Iscritto il: domenica 5 febbraio 2006, 11:24
Località: Australia

Acqua potabile

Messaggio da Coce » sabato 14 marzo 2009, 6:36

Guardavo dove meter sto post , forsi su Tasse e Servizi pol esser rilevante. Un Triestin d'Australia me ga manda' sta notizia che mi spero sia un scherzo. Ciao Coce :-)

Oggetto: privatizzazione dell'acqua Oggetto: Il governo avvia il processo di privatizzazione dell'acqua H2O ACQUA IN BOCCA Mentre nel paese imperversano discussioni sull' eutanasia, grembiulino a scuola, guinzaglio al cane e sul flagello dei graffiti, il governo Berlusconi senza dire niente a nessuno ha dato il via alla privatizzazione dell'acqua pubblica. Il Parlamento ha votato l'articolo 23bis del decreto legge 112 del ministro Tremonti, che afferma che la gestione dei servizi idrici deve essere sottomessa alle regole dell'economia capitalistica, divenendo Servizio pubblico locale di rilevanza economica. Così il governo Berlusconi ha sancito che in Italia l'acqua non sarà più un bene pubblico ma una merce, e quindi sarà gestita da multinazionali (le stesse che possiedono l'acqua minerale). Già a Latina la Veolia (multinazionale che gestisce l'acqua locale) ha deciso di aumentare le bollette del 300%. Ai consumatori che protestano, Veolia manda le sue squadre di vigilantes armati e carabinieri per staccare i contatori. La privatizzazione dell'acqua che sta avvenendo a livello mondiale provocherà, nei prossimi anni, milioni di morti per sete nei paesi più poveri. L'uomo è fatto per il 65% di acqua, ed è questo che il governo italiano sta mettendo in vendita. L'acqua che sgorga dalla terra non è una merce, è un diritto fondamentale umano e nessuno può appropriarsene per trarne illecito profitto. L'acqua è l'oro bianco per cui si combatteranno le prossime guerre. Guerre che saranno dirette dalle multinazionali alle quali oggi il governo, per i grembiulini, sta vendendo il 65% del nostro corpo. Acqua in bocca. FATE GIRARE : METTETENE A CONOSCENZA PIU' GENTE CHE POTETE Anche se qualcuno ha già ricevuto questa mail non importa, essere consapevole di quel che accade nel nostro paese non è mai abbastanza.


La vita
Piu' che la pendi
Piu' la rendi

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36134
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » sabato 14 marzo 2009, 7:23

me par che no sia per gnente un scherzo.. :(
anche se qua a Trieste l'acqua la dà ancora l'Acegas, che no go ancora ben capido fin a che punto la sia pubblica e quanto privata, visto che la xe comunque una spa.
Se pensemo comunque che in Italia ghe xe el massimo de consumatori de acqua imbottigliada per bever, che no ghe xe distinzion fra acqua potabile e acqua per lavori agricoli ( forsi xe anche un ben, vol dir che la xe tuta bona) e che i disi che le condutture de l'acqua perdi per strada parecchio ( le percentuali varia de zona a zona) se capissi che ghe xe molta strada ancora de far. Ma chi che i paga l'acqua imbottigliada tanto più cara de quela de rubinetto, vol dir che soldi no ghe manca ancora sul serio.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ursus Canadiensis
ixolan
ixolan
Messaggi: 371
Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2009, 19:04
Località: BC, Canada

Messaggio da Ursus Canadiensis » sabato 14 marzo 2009, 17:25

Se qualchedun se ciolaria un atimo de tempo per dedicarlo al'analisi de quel xe el modus operandi de Berlusconi el dovaria rivar ala stesa conclusion che prevedo mi: la rovina totale dei principi sociali che l'italian ga adotado, pricipi che ga cambiado la facia dela nazion, portandola al livel del resto del mondo.

Al'estero, riviste mensili, comentari in tuti i media i lo considera un paiazo (no uso sta parola per volerlo ofender; xe la traduzion ala letera da certi articoli che go leto e comenti sui altri media che go sentido in sti ultimi ani). Tante riviste, stazioni radio e TV se ferma la, a sto punto - el xe una ridada e po' bon, ma i commentatori/trici più serii, quei che i/le intravedi el traguardo che porta la strada che lui e la sua combricola ga deciso de seguir. L'imagine no xe bela. Se credè che la bancorota de una nazion sia qualche roba de pagine comiche, penseghe denovo su, perchè stemo andando inesorabilmente la. Se pensè che i Stati Unidi i la ga dura (e credeme, i la ga veramente dura - in Italia ghe saria una rivoluzion e sangue se le stese condizioni se presentasi de noi) penseghe denovo, perchè quando – e no se – l'Italia rivera a quel punto, sara tropo tardi per far marcia indrio. Tracta est, come che i diseva i Cinesi.

Mi no son una persona pesimista de natura, ma mi a lui no ghe daria gnanche la responsabilità de gestir un boteghin de verdura cinese in Via Commerciale a Vancouver, lasemo andar la nazion.

Come tuti, gnanche mi no poso far altro che votar quando che el momento de votar se presenta, ma qualche roba bisogna far per sveiar la nazion. Cosa e come, no sa gnanche ni, ma una roba xe certa la nazion sta caminando sul fil del rasoio.

Arnie


If at first you don't succeed, try reading the instruction manual.

Avatar utente
macondo
notabile
notabile
Messaggi: 2661
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 18:54
Località: London, UK

Messaggio da macondo » sabato 14 marzo 2009, 19:53

Arnie Coburg ha scritto:Se pensè che i Stati Unidi i la ga dura (e credeme, i la ga veramente dura - in Italia ghe saria una rivoluzion e sangue se le stese condizioni se presentasi de noi) penseghe denovo, perchè quando – e no se – l'Italia rivera a quel punto, sara tropo tardi per far marcia indrio.
Stati Uniti i la ga dura e qua in Inghilterra anca. No parlo de altri paesi ma sta crisi economica se rifleti dapertuto. Nei USA e in GB i ga introdoto misure drastiche come el rifinanziamento publico, la privatisazion parzial dele banche ecc. Se spera cussi che a un certo punto ghe sará una ripresa, magari picia e parzial.
In Italia me par che i fa come i struzi. I metti la testa nela sabbia e i fa finta che no xe suceso niente. Cussi che quando ghe riverá el tsunami de sta crisi mondial ghe sará veramente sangue, sudor e lagrime :'-(



Ursus Canadiensis
ixolan
ixolan
Messaggi: 371
Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2009, 19:04
Località: BC, Canada

Messaggio da Ursus Canadiensis » sabato 14 marzo 2009, 20:17

Well put, Macondo! (Ben detta!)

Arnie


If at first you don't succeed, try reading the instruction manual.

Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » sabato 14 marzo 2009, 21:59

Per capir el legame tra acqua ed affari basta veder qua :roll:


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
Larry
ixolan
ixolan
Messaggi: 480
Iscritto il: lunedì 2 gennaio 2006, 18:39
Località: Nord-Ovest Inghilterra

Messaggio da Larry » sabato 14 marzo 2009, 23:36

Quel che disi il mio amico Macondo se vero, ma non dice tutta della storia giusta della crisi economica dal quale l'Inghilterra sta soffrendo. Si, il governo ha dovuto quasi nazionalizzare le banche inglesi, con billioni e billioni di sterline, nella speranza che questa soldi avrebbe trovato posto come imprestiti alle aziende che sono in difficolta ma la maggior parte di quei billioni e gia stata messa fuori in imprestiti ai stranieri fuori l'Inghilterra e nei grandi 'bonus' ai capi. Ora la Banca dell'Inghilterra e stata costretta a stampare piu denaro - una piccolezza di 75 billioni di sterline, per comprare i debiti sporchi delle banche e anche i 'buoni' delle banche in modo che ci sara un po di bori in giro nelle banche. Gia il valore delle case in GB e sceso da un 20% e cadra ancora di piu, cussi, chi che ga un mutuo, scopri che il mutuo e piu grande della valore della casa. La gente ga paura e no spende soldi, e sino anche i 'pub' (taverne) in GB sentono la mancanza dei clienti. Chiudono le porte almeno 36 alla settimana. A causa del nostro 'benedetto' Primo Ministro Gordon Brown, ogni persona in Inghilterra ga za un debito di 34000 lire sterline. E da dove vien fuora tutto quel. Saranno anche i nipotini nostri che devono restituire questo. Spiacente dirvelo ma l'Inghilterra e` sul orlo della bancarotta. E non sta sperare tanto da questa incontro dei 20 che prende luogo al momento a Londra. Nel resto del paese 'e vietato fumare nei luoghi pubblici e ufficiali' ma dove s'incontrano loro, questa legge non regge mentre sono loro in sede. Sempre 'una legge per i ricchi e un'altra per i poveri!!!' :? :? :? :? :shock: :shock: e anche :x :x e :oops:
Larry


Auld acquaintance should ne'er be forgot
For the sake of auld lang's syne

Avatar utente
Coce
citadin
citadin
Messaggi: 689
Iscritto il: domenica 5 febbraio 2006, 11:24
Località: Australia

Post subject

Messaggio da Coce » domenica 15 marzo 2009, 0:51

Dopo i vostri commenti sul'Acqua che mi trovo abbastanza demoralizzanti
bisogna che ringrazio el ciel che posso ancora respirar l'aria, perche' se sti "Malviventi" podaria intrapolar l'Aria i ne sofigaria ameno che no podessimo pagar sala' per respirar. La cura xe, de controlar i "Malviventi"
Ciao a tuti Coce :-)


La vita
Piu' che la pendi
Piu' la rendi

Avatar utente
macondo
notabile
notabile
Messaggi: 2661
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 18:54
Località: London, UK

Messaggio da macondo » domenica 15 marzo 2009, 11:28

Per quanto riguarda l'acqua, qua in Inghilterra la xe privata za de moltissimi anni. Dipendendo dele zone, pol eser una compagnia o un altra. Lori se incarica dela purificazion, de la manutenzion dei tubi, de le conesioni ecc.
Te paghi l'acqua col contador, ma piú comun xe pagar un importo fisso mensual (mi pago intorno a 20 euro al mese).

Mi no capisso dove xe la novitá. Anca a Trieste con l'Acegat, che no la xe piú publica ma privata. Coce, come xe el sistema in Australia?



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS » domenica 15 marzo 2009, 20:43

L'Acegas, come scrivi el sito, "gestisce l’intero ciclo idrico, ovvero i servizi di captazione, approvvigionamento, trasporto e distribuzione di acqua potabile" per cui go sempre considerado che la spesa alla Municipalizada sia per pagar el servizio, non perché l'acqua sia de proprietà della stessa, anche se forse cambia solo el principio, ma all'atto pratico devo pagar comunque. :roll:


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
Coce
citadin
citadin
Messaggi: 689
Iscritto il: domenica 5 febbraio 2006, 11:24
Località: Australia

Post subject

Messaggio da Coce » lunedì 16 marzo 2009, 10:44

Macondo , anche qua se paga l'acqua, pero' xe ancora un'ente governativo che controlla l'acqua potabile, piovana e le fognadure. Ciao
Coce :-)


La vita
Piu' che la pendi
Piu' la rendi

Avatar utente
macondo
notabile
notabile
Messaggi: 2661
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 18:54
Località: London, UK

Messaggio da macondo » lunedì 16 marzo 2009, 10:49

Probabilmente sia Coce che AlderTS ga ragion. Che l'acqua xe de proprietá publica e quel che se paga, sia al governo o a una compagnia privata, xe el servizio che i te provedi.



Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Re: Acqua potabile

Messaggio da AdlerTS » domenica 22 marzo 2009, 20:39

Coce ha scritto:Guardavo dove meter sto post , forsi su Tasse e Servizi pol esser rilevante. Un Triestin d'Australia me ga manda' sta notizia che mi spero sia un scherzo. Ciao Coce :-)

Oggetto: privatizzazione dell'acqua Oggetto: Il governo avvia il processo di privatizzazione dell'acqua H2O ACQUA IN BOCCA
Avete visto che a Istanbul, dove si è concluso oggi il World Water Forum, i rappresentanti degli Stati non sono riusciti a raggiungere un accordo su un documento comune ? In tanti chiedevano che si affermasse un "diritto all'acqua". Ma la dichiarazione finale è più generica: si afferma che l'accesso all'acqua è un bisogno fondamentale umano.

Articolo completo qua


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
Larry
ixolan
ixolan
Messaggi: 480
Iscritto il: lunedì 2 gennaio 2006, 18:39
Località: Nord-Ovest Inghilterra

Messaggio da Larry » lunedì 23 marzo 2009, 0:59

:( Un P.S. a quanto sorra. Qui in GB i servizi idrici sono stati privatizzati molti anni fa. Quest'anno mi costera lire sterline 480 per l'acqua che consumero. Pero non solo per l'acqua ma anche per i servizi di fognatura. Ma, bisogna ricordare, che ora e` una compagnia privata che deve pagare per mantenere la fornitura dell'acqua ed e ben controllata dal governo. La compagnia dev'anche rinnovare tutte le tube per l'acqua nera che in GB datano indietro agli anni Vittoriani. Questa privatizzazione e stata fatta, secondo il governo, con le scuse che quest'azione avrebbe aiutate a ribassare le tasse. Ah, si? Et tu Brut! :-D :-D :-D :-D :-D
Larry


Auld acquaintance should ne'er be forgot
For the sake of auld lang's syne

Avatar utente
Larry
ixolan
ixolan
Messaggi: 480
Iscritto il: lunedì 2 gennaio 2006, 18:39
Località: Nord-Ovest Inghilterra

Messaggio da Larry » lunedì 23 marzo 2009, 1:09

:-D :-D Un P.P.S, a quanto sorra. C'e` si, qualcosa che si pol fare. Quando e` una compagnia privata, sara quotata sulla borsa di Milano e ci saranno dei 'shares' (azioni) che qualsiasi persona puo comprare. Basti un azione e poi si pol andare alla riunione generale annuale della compagnia per fare si che le vostre proteste siano sentiti. Basta un azione e ti son socio di quella compagnia e ti verra versato anche i dividendi dalla compagnia. Pochi, si, ma loro devono pagarti quel, e cosi ti sara sempre un - come diciamo noi in GB - a thorn in the flesh) perche alla compagnia costa soldi inviarti sempre quei piccolissimi dividendi per la tua azione. Ma la tua voce verra sempre sentito come un azionista dalla compagnia. Soltanto un pensiero.
Larry


Auld acquaintance should ne'er be forgot
For the sake of auld lang's syne

nanaia
ixolan
ixolan
Messaggi: 468
Iscritto il: domenica 6 agosto 2006, 7:39
Località: trieste

acqua

Messaggio da nanaia » domenica 29 marzo 2009, 17:08

Un'illusion, caro Larry, quella de pensar de influenzar un'assemblea con poche azioni, e te lo digo per esperienza: mi gò assistido a no so gnanche più quante assemblee della Compagnia dove gò lavorà 37 anni e le go seguide "dietro le quinte", dove se sentiva tante robe.....Per esser ammesso a parlar te devi iscriverte, dir de cossa te vol parlar e - per questioni de tempo - no sempre pol cior la parola tutti (qualche volta xe una fortuna...). Ammesso che te rivi a tirar su polvere, no ghe fà gnanche grizoli :'-( Se poi te son azionista de magioranza e no te ghe aprovi el bilancio...ben, alora bingo! ma se no.....
Ciao



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7244
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Tutti a Capodistria?

Messaggio da sono piccolo ma crescero » lunedì 26 aprile 2010, 16:08

Aumenta il prezzo, particamente, di tutte le memorie di massa, come tutela della SIAE per eventuali notre violazioni sulle leggi del diritto di autore.

Articolo : http://canali.kataweb.it/kataweb-consum ... i-hi-tech/

Tabella dei costi: http://canali.kataweb.it/kataweb-consum ... osteranno/

Mi domando: a questo punto sono autorizzato a copiare tutto quello che voglio? Temo che la risposta sia no. E la logica che sta dietro mi sembra ferrea: se uno usa il computer con software libero e foto sue, deve pagare comunque per ipotetiche violazioni della legge sul diritto d'autore. E i soldi dove andranno?

Meno male che non mettono le mani nelle tasche degli italiani e che a due passi c'è Capodistria.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Rispondi

Torna a “El salotin”