Pensieri oziosi di un ozioso

El SOLO e UNICO logo indove che se pol ciacolar de tuto cuel che pasa per la testa :-) ... a proprio ris'cio e pericolo ;-D
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy. in italiano.
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7746
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

The Idle Thoughts of an Idle Fellow è il titolo del primo romanzo dll'umorista inglese Jrome K. Jerome (quel de tre uomini in barca).

Oggi vardando el sofito me xe vegnudo un pensier profondo: se esistessi una macchina del tempo e gavessi la possibilità de trasferirme indrio de domila anni nel 21 dC, cosa me porteria con mi in una borsa?

No de sicuro el mio computer, perché no poderia farlo funzionar. No l'auto, perché no la me sta in borsa. Insoma pensa che te pensa go fato la mia valigeta.

Voi gavè qualche idea?.

Penseghe su; la mia valigia ve la digo domani.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38170
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da babatriestina »

la mia scatoletta de medicie dee viaggio ( no me fido dela medicina de allora).Lenziol e camisa de note. papuze. monede de oro ( va sempre ben...) Un do peri de braghe e maie de pile. Mudande. Carta de cesso. Savon. Zuchero. Un per de conserve de pomidoro. Un sacheto de patate. Carta e matita. I ociai. Diversi pacheti de fulminanti. Candele? termometro a alcool. Fazoletti de naso de coton. Detersivo concentrado.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2814
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da mandi_ »

IO ci devo ancora pensare bene. Anch'io avevo pensato ad alcune medicine che mi sono indispensabili. Biro matita e carta, tipo quaderni piccoli. Leggins, che sono molto comodi da portare in casa. Io vivo di quelli. Maglie comode per caldo e freddo. Biancheria. Per prima cosa per me porterei le più importanti e belle foto di famiglia. Senza i miei cari non val la pena di vivere. Mi verrebbe in mente di portar le istruzioni scaricate da internet su come si costruiscono certe cose, perchè non si sa mai che qualcuno, più intelligente di me, possa anticipare i tempi delle invenzioni, tipo il telefono. Tanti accendini.


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry
Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2814
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da mandi_ »

Ah, dimenticavo fondamentali le scarpe comode da ginnastica


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4416
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da Ciancele »

Son Piccolo parti de una borsa e termina con una valigeta e una valisa. I altri i pensa a un uichen ma i comincia col TIR. Mi volaria saver quando, che saria in quala stagion, e dove. Per un fine setimana me bastaria un coltel che tai, un piron e un cuciar. Forsi anca un cuciarin. No par l’espreso, ma par l’oveto a la coc. Sal e pevere. Vin, pedoci, li trovo anca là. Forsi do patate frite. Se dovesi star de più, me portaria el Campanini-Carboni. Po semenze de salatina de primo taio, de radiceto, de fasoleti e de pomidori. Un per de patate. Dopo qualche ano gavaria tante patate che podaria dar qualche patata anca a un amico. Specialmente in cambio de parsuto e panzeta. Ma devo star ‘tento: O le magno o le pianto. Nel fratempo saria diventà amico de Otaviano e, forsi, suo ministro de l’agricoltura. Come ministro no gavaria più problemi de impignirme la pansa. Prima de partir invento però la carta de ceso lavabile e reimpiegabile e co’ son là invento la draisina. Cusì poso 'ndar a Barcola sui scoi o a Muia. O a Bolunz.


Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7746
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Scarpe robusta che tegni l'aqua, maioni per el fredo, un tench. Qualche medicina per mi e qualcheduna per farse pasar per gran dotori.. Qualcosa per far fogo (accendin e/o fiamiferi antivento). Un cortel, ma anche un piron, una togna (e meio due e qualche amo de riserva). Una risma de carta e penne per scriver. BT disi qualche moneda de oro che va sempre ben, mi pensavo a qualche scatoleta de perline de plastica che pesa poco, ma fa la sua figura sopratuto con chi che no conosi la plastica. E de tuta la roba moderna? Mah me par che no se poderia doprar gnente; un binocolo, bon per fare rispetar dei militari, e, forsi, un vecio barometro aneroide per far previsioni sul tempo e farse pasar per strigo.

Al Campanini Carboni no ghe gavevo pensà.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7746
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Me iero dimenticà de scriver che me porteria anche un martel, una tanaia a beco de papagal, el trapano a man e qualche punta. E quache scatoleta de tonno e carne, fin che no me ambiento. Una borraccia de alluminio.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38170
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da babatriestina »

Mi go pensado al vocabolario, ma go scartado e go deciso che per latin... no me ocori. Cortei i dovessi gaver lori.. Acendin con cossa te lo alimenti?


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4416
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da Ciancele »

Cosa xe el tench? Go zercà anca soto trench, ma gnente. Noi de muli diseimo el goldon. (Per i non autoctoni e per gli autoctoni che non lo sanno: impermeabile).


Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4416
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da Ciancele »

Son Piccolo Ma Crescerò, no volevo coreger, ma solo dir che la parola no xe nel vocabolarieto.


Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2258
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da Piereto »

Domanda oziosa. ma se resta nel 21 dc poche ore e po se torna indrio, o se ghe resta per una vita ? perchè a seconda de la risposta varia el modo de afrontar el problema. Se no se torna più indrio convien portarse un bon numero de bombe e un storditor elettrico. Doprarle el meno possibile ma in modo de eser venerado come un dio. ( so de suscitar poca comprension), ma se no te difendi i te maza. Certo la risposta xe anche in relazion al logo dove te capiti, magari una bela isola de la polinesia fora de qualsiasi guera.


Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4416
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da Ciancele »

Tanti ani fa, ma veramente tanti, i ga fato un film con Fernandel. El stava vardando intuna enciclopedia tascabile e el se ga indormenzà. El se ga sveià nel medio evo, cola enciclopedia in man. Là el iera un picolo dio, parchè tuti ‘ndava de lu a farse predir el futuro. El mato vardava ala pagina che ocoreva e ghe legeva. El saveva sempre tuto. L’idea de l’isola nela polinesia no xe malvagia. Vignir ciapà par un dio e batù de tochi.


Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4416
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da Ciancele »

Xe za squasi una setimana che me insogno de ombrele. Devi eser un efeto colaterale dela sponta. No go altre spiegazioni. Stanote me go insognà de eser nel 21 D.C. La prima roba che go fato xe stada de ‘ndar in botega a crompar de magnar. Go ciolto do broche de Terranum, do bighe de Panis e un toco de Formaius. Come sugerido, go volesto pagar cole perline. El mato me fa, in latin: Barbare (vocativo?), Romanus non pirlus. Cala patus (4. declinazion) pompaque (que enclitico). Me go rangià col Campanini Carboni. Po el ga bambà ‘vanti e Baba Triestina no iera là. O no la iera ‘ncora rivada o forsi la xe ‘ndada a Lutetia, dove che la ga una cugina. Un altro forumista, che doveva cior Tergestum, Vindobona o Graecium, ga preferì Graecium. Par mi i me ga dito o Aemona o Tergestum. Sicome che Aemona gaveva qualche cosa che me disturbava, go preferì vignir a Tergestum. Po me go sveià.


Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7746
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Piereto ha scritto: mar 2 mar 2021, 19:14 Domanda oziosa. ma se resta nel 21 dc poche ore e po se torna indrio, o se ghe resta per una vita ? perchè a seconda de la risposta varia el modo de afrontar el problema. Se no se torna più indrio convien portarse un bon numero de bombe e un storditor elettrico.
Savendo quanto che Piereto ghe tien ala sua cità, mi penso che Tacito, nei sui Annales gaveria scrito
Tacito ha scritto:"Nel 21, sotto l'impero di Tiberio, apparve a Tergeste, allora un piccolo porto nel nord dell'Adriatico, un uomo. Sviluppò alcune armi potenti che resero inermi le numerose legioni romane. Cominciò ad affermare il suo potere divino su Tergeste; poi pian piano allargò tale potere prima a quella che allora si chiamava X Regio e poi su tutta l'Italia. Alla morte di Tiberio, infatti, rese vano il tentativo di Caligola di succedergli ed assunse il potere col nome di Piereto, al quale i posteri giustamente aggiunsero il titolo di Magno. Aveva con se, sempre potenti armi esplosive con le quali intimidì i popoli confinanti, Slavi e Germanici e fondò un unico grande impero che andava dalla Spagna agli Urali. Per meglio controllare l'impero spostò la capitale da Roma a Tergeste, che divenne la capitale dell'impero RGSTI (Romanum Germanicum Sclavum Tergestinum Imperium). Arricchì la città di monumenti e la fece diventare un centro multiculturale importantissimo. Gestì l'impero non solo con la sua forza, ma anche con la sua musica: si dice che suonando uno strano strumento di sua invenzione sapesse rabbonire gli uomini più feroci. Purtroppo le sue conoscenze di alchimia che gli avevano consentito di sviluppare gli strumenti per conquistare il potere, dopo di lui andarono perdute ed il disordine si diffuse in tutto il suo enorme e prospero impero, portandolo allo sfacelo che oggi tutti conosciamo."
Caro Ciancele, come che te vedi ghe xe soluzioni diverse. Ti te ga pensà a magnar, Piereto al potere.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2258
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da Piereto »

Credo che in realtà pensemo tuti a la stesa roba. Se devi magnar e per magnar te devi aver patus. Come far a otenirlo e a mantenerlo xe el problema de risolver nel 21 post Cristum , come nel 2021. Comunque un bravo a Tacito per aver citado el RGSTI.


Avatar utente
Nona Picia
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 10967
Iscritto il: ven 20 gen 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: Pensieri oziosi di un ozioso

Messaggio da Nona Picia »

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :clapping_213: :clapping_213: :clapping_213: :clapping_213: :clapping_213: :clapping_213:


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Torna a “El salotin”