La statua di D'Annunzio

Foto, anche strane, de cuel che se vedi in giro per Trieste e dintorni
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Rispondi
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36472
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

La statua di D'Annunzio

Messaggio da babatriestina » martedì 24 settembre 2019, 12:05

Lasciato cadere un po' il polverone, vi metto le foto:
ricapitolando per chi non ha seguito le polemiche:
quest'anno è il centenario dell'impresa di Fiume di D'Annunzio- che fra l'altro partì da Ronchi e non toccò Trieste- Il Comune ha fatto una mostra in pescheria, pardon salone degli incanti, col t itolo Disobbedisco, che non ho visto.
Attraverso accordi, sempr e il comune ha trovato una copia di una statua del vate seduto con libro in mano e ha pensato di aggiungerla alle tante statue che adesso si mettono in giro per le città. In Piazza delle Borsa. Perché proprio là? un vago ricordo di quando fu a Trieste con la Duse che recitò al Verdi? io un'idea personale me la sarei fatta, ecco una foto all'inaugurazione
Immagine

Polemiche a non finire perché' ma perché lui? ma non abbiamo altri a cui fare statue? etc etc... il fascismo...
comuqnue ecco la statua scoperta, a me sembra che abbiano fatto un po' in fretta, per cui, vabbé che D'Annunzio era piccolo, ma no potevano adattare la panchina? così per evitare i piedi penzolanti, c'è pure un poggiapiedi
Immagine

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36472
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La statua di D'Annunzio

Messaggio da babatriestina » martedì 24 settembre 2019, 12:27

e nemmeno si appoggia allo schienale
Immagine

Immagine

non è nemmeno tanto riconoscibile, per cui più di uno si siede vicino e si fa fotografare, guardando cosa sta leggendo

Gli assomiglia? una foto dei Civici Musei
Immagine


Sul libro c'è una data e un cenno, dovrebbe essere il discorso che fece nel 1902 quando appunto fu a Trieste con la Duse e fece al De la ville un discorso su trieste, che il Piccolo pubblicò, censurando i passi irredentistici più vistosi.
Nel maggio 1902 d’Annunzio è a Trieste con Eleonora Duse. Al Teatro Verdi si rappresentano la Gioconda, la Città morta e Francesca da Rimini. Il giorno 11, all’Hotel de la Ville, dove la celebre coppia è scesa, si svolge un grande banchetto in loro onore, promosso, fra gli altri, da Attilio Hortis, Riccardo Pitteri e Giulio Caprin. Il discorso pronunciato da d’Annunzio nell’occasione (il cui autografo viene donato la sera stessa a Francesco Salata) viene pubblicato dal "Piccolo", ma con l’omissione delle punte irredentiste
NB dopo il volo su Trieste buttando volantini, venne a Trieste dopo la guerra per ricevere una medaglia d'oro a san Giusto 4 ottobre 1922 La consegna avviene sul Piazzale di S. Giusto da parte del Duca d'Aosta come si trova già in Forum
https://atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=8&t=4333

riporto una
Immagine

Quale medaglia, poi? ne ricevette una d'oro, tre d'argento e due di bronzo


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36472
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La statua di D'Annunzio

Messaggio da babatriestina » sabato 19 ottobre 2019, 7:35

Ci ho visto passar davanti Paolo Rumiz. la somiglianza mi ha colpita


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36472
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La statua di D'Annunzio

Messaggio da babatriestina » domenica 3 novembre 2019, 21:16

babatriestina ha scritto:
martedì 24 settembre 2019, 12:05
Il Comune ha fatto una mostra in pescheria, pardon salone degli incanti, col t itolo Disobbedisco, che non ho visto.
La Mostra non ha avuto il successo che speravano, e negli ultimi tre giorni ( 1-2 3 novembre ) l'hanno aperta gratis invece del 4-6 euro che costava. Poiché non ero particolarmente interessata, do deciso di buttarci l'occhio oggi.
beh, da una mostra si impara sempre qualcosa, ma devo dire di non esserne uscita entusiasta: se speravano di fare qualcosa di nuovo e stupefacente, non me ne sono accorta.
per cominciare, il vasto salone della Pescheria rimaneva vuoto, salvo una serie di " scatoloni metallici al centro , nei quali si svolgeva la mostra: un sottomarino? mah, dava un senso di claustrofobia.
La stragrande maggioranza dei pezzi aveva un'unica provenienza, il vittoriale di Gardone, per cui sarebbe bastato andarci a fare una visita..
la macchina, abito medaglie, cimeli... e un po' di pannelli esplicativi che più o meno dci dicono che il Vate faceva un po' come Garibaldi all'Aspromonte , solo che nessuno alla fin fine gli sparò addosso. Vediamo anche testimonianze di amici, pure un a bacchetta dono di Toscanini..
due immagini dei pezzi che mi son sembrati più spettacolari: l a macchina di D'Annunzio
Immagine
e un modellino dell'Elettra di Marconi
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Rispondi

Torna a “Atualita` triestine”