Il nuovo Papa : Francesco

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy. in italiano.
Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3592
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Elisa »

babatriestina ha scritto:Un papa pastore, ha colpito il cuore di tanti, ma ha spiazzato gli anticlericali, perché non è sufficientemente antipatico per i loro attacchi, e i conservatori, perchè non è come pretenderebbero loro.
Profondo! Me gusta, mi piace!!! :-) :-) :-)


"Todo lo bueno me ha sido dado"
Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2278
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Piereto »

Questto Papa più di tutti gli altri nella storia, si trova coinvolto non tanto dal doversi occupare delle anime degli uomini quanto dei corpi che esigono un interessamento che investe la politica economica mondiale, e quindi è chiamato anche ad affrontare i problemi temporali del suo piccolo Stato. Vorrebbe esere ecumenico perchè è il capo di una "multinazionale" della fede ma contemporaneamente è invischiato nella storia della chiesa. "Date a Cesare quello che è di Cesare e date a Dio quello che è de Dio". Un bel dilemma : "Chi sono io per poter giudicare ?". Viviamo in una epoca in cui una parte dell'umanità vive in un grande benessere e una altra grossa fetta si prepara ad entrarvi, ma esiste una fetta altrettanto numerosa di esseri esclusi. Questo Papa mi sembra vorrebbe liberarsi delle pene terrene dell'organizzazione della chiesa con abbattimento di certa burocrazia: un funzionamento e un rapporto coi fedeli che si avvicina molto a quello del mondo protestante. Siamo tutti figli di Dio, il Dio delle religioni monoteiste di matrice ebraica. Compito difficilissimo perchè una di queste religioni non vuole il dialogo anzi continua a dirigere il pensiero dei fedeli e a comandare le loro menti. A molti cristiani appare evidente che non ci possa essere dialogo, ma il Papa è di avviso contrario, e quindi potrebbero crearsi delle lacerazioni o se volete degli strappi nel mondo cattolico. Riunificazioni, o scismi? Francesco il Papa del cambiamento incerto,o Benedetto il Papa della continuità millenaria ?.


Avatar utente
Nona Picia
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 10968
Iscritto il: ven 20 gen 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Nona Picia »

Piereto ha scritto: Riunificazioni, o scismi? Francesco il Papa del cambiamento incerto,o Benedetto il Papa della continuità millenaria ?.
Chissà forse anche Benedetto si è o si sarebbe trovato difronte ad un dilemma simile


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....
Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2278
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Piereto »

Sai probabile ma Benedetto xe el Papa della continuità millenaria. Cioè se pol dar de le risposte a un problema, creando qualsosa in risposta , ma no copiando quel che xe sta fato de altri. Per esempio i protestanti ga fatto la riforma. La ciesa cattolica no gà seguido i cambiamenti della strada della riforma, ga varado la controriforma e creà i gesuiti, una nova specie de educatori al posto dei monaci. I preti protestanti vivi del solo sussidio volontario della comunita dei fedeli e ga un bilancio publico e i soldi de la comunità vien spesi per le necessità della comunità. . La nostra ciesa inveze vivi de elemosine, ma anche de rendite e no le vien distribuide al popolo dei fedeli. Uno dei tanti esempi che fazendo i turisti vedemo : le ciese protestanti le xe spoglie forsi anche per risparmiar, la risposta cattolica xe stado el barocco, uno sfarzo mai visto e costoso. Francesco vol cambiar, ma el comincia anche a renderse conto che bisogna far i conti, e cioè che xe de salvar capre e cavoli, per cui ogni tanto el fa uno strappo in avanti co le sue esternazioni.


Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38253
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da babatriestina »

benedetto xe stado un papa ch ei ga eletto sperando de trovar certezze nel vecio. Ma sia lori e forsi anche lu stesso se ga inacorto che no iera possibile affrontar el mondo coi sstrumenti dle secolo scorso. la Cesa ga fatto passi in avanti co la ga eletto papi cone papa Giovanni o papa Wojtyla che ga cambado qualcossa, pur restano coerenti con loro mandato. parlemo dei protestanti e poco dei ortodossi.. no so de cossa che vivi i pastroi protestanti, che po xe tante sfumatyure, dei anglicani ai luterani ai calvinisti e ognidun ga el suo sistema.. xe vero che le loro cese xe spoglie ( miga tute miga sempre, a dir el vero.. avendognene viste tante in Germania) e nel zelo e nele guerre de religion xe andade anche distrutte tantissime opere de arte, la controriforma se ga irrigidido e xe restada rigida fin al Vaticano II che mi no so quanti che gabi letto i decreti più importanti, che invece merita de conosser.El barocco più vistoso che xe anche vizin del rococò xe nei due Stat tedeschi cattolici, Austria a e Baviera, Là i ga fato piazza pulita o quesi della controriforma ( in Austria grazie ai Asburgo de fin Seicento) e i ga fato quele cese che xe tuto un stuco una doratura, un santo un angleo: come a dir che el Ciel se ga trasferiso sule loro pareti.. altro che minacce de dannazion e paura del inferno!
Papa Francesco xe un papa pastor, no un papa dogmatico . Iera quel che ghe voleva adesso ? per mi sì. Nol proclamerà dogmi e no farà solenni scomuniche e forsi per quel tanti lo ciapa soto gamba. Per mi xe come una boccata de aria pura e fresca. Povero, el ga un sacco de grane pregresse col Vaticano. gesuita: sì, i gesuiti xe stadi educatori e per quel i xe famosi. ma non solo. Mi legio de decenni la loro rivista e vedo che lori xe sempre in colegamento coi esercizi spirituali de s Ignazio: regole de vita, sugerimenti de introspezion... un lavor continuo prima de tuti su se stessi.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3592
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Elisa »

Poche parole per esprimer qualcos sule do precedenti esposizion: Vedo meio e benvegnuda ogni riforma di questo Papa, con tute le so grane, veduta con curiosità, aspettativa, speranza e simpatia. :-) Pó anca per mi l' è come una boccata de aria pura e fresca. :36_13_3: :icon_sunny:


"Todo lo bueno me ha sido dado"
Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3592
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Elisa »

La città di Panamá, capitale della Repubblica di Panamá, ha iniziato ad affrontare i preparativi per la visita di Papa Francisco alla “Giornata mondiale della Gioventù (JMJ) evento ecclesiale mondiale che si celebrerà in gennaio 2019.
Immagine delle Rovine della chiesa e convento della “Compagnia di Gesù”, 1749, (Gesuiti, Papa Francesco il primo pontefice gesuita), nel Centro storico della città di Panamá.
Dettaglio di un presepio panamense di grandi dimensioni….
Allegati
PB195170 copy.jpg
PB195170 copy.jpg (136.08 KiB) Visto 2528 volte
PB195186 copy.jpg
PB195186 copy.jpg (96.69 KiB) Visto 2528 volte


"Todo lo bueno me ha sido dado"
Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3592
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Elisa »

Il Papa Francesco arriverà in Sudamerica per iniziare una visita a Cile e Perú, dal 15 al 21 gennaio 2018.

Si legge: “…si riscontra che il clima imperante in Cile prima della visita papale è ostile e che è grande l’ aspettativa di vedere come il capo della Chiesa lo affronterà. Denota la sua capacitá di conquistare il pubblico con la propria umiltá ed il suo tatto”….
Protesta di gruppo mapuche; manifestazioni di protesta; attacchi esplosivi contro sette parrocchie; due chiese incendiate!

A Santiago Messa multitudinaria del Papa che inizia una visita di Stato di tre giorni in Cile tra mostre di fervore e adesione verso la sua persona e qualche protesta di rifiuto alla visita apostolica.
Mercoledí a Temuco, il cuore della terra mapuche, scenario di conflitto mapuche, la scala del suo viaggio in Cile che piu ha preoccupato gli organizzatori. Sceglie questa cittá per prendere contatto appunto con indigeni mapuches, l’ etnia piú importante del Cile, che denuncia discriminazione e abuso e reclama la restituzionme di territori ancestrali oggi in mani private. “Non si puo chiedere riconoscimento annientando l’ altro”, reclama il Papa!
Il Papa arriva a Iquique per chiudere la sua visita cilena con una Messa.
Iquique, che in lingua aymara significa “sogno”, convertita negli ultimi anni in uno dei maggiori poli migratori per persone che fuggono dalle crisi politiche ed economiche dello loro nazioni di origine. L’ arrivo degli stranieri sveglia sentimenti xenofobi che….Francisco cerca -esige- di placare. (Tutto il mondo è paese?!)
Foto Internet
Partenza per il Perú.
Allegati
Papa Francisco visita Chile y Perú enero 2018 copy.jpg
Papa Francisco visita Chile y Perú enero 2018 copy.jpg (80.97 KiB) Visto 2282 volte


"Todo lo bueno me ha sido dado"
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38253
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da babatriestina »

un uomo coraggioso e che per le sue certezze evangeliche è criticato pure da certi cristiani sedicenti cattolici conservatori, qua.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3592
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Elisa »

Elisa ha scritto:Il Papa Francesco arriverà in Sudamerica per iniziare una visita a Cile e Perú, dal 15 al 21 gennaio 2018.
CONTINUAZIONE:
Partenza per il Perú.
babatriestina ha scritto:un uomo coraggioso e che per le sue certezze evangeliche è criticato pure da certi cristiani sedicenti cattolici conservatori, qua.
Sciocchi! :shock: :?

Sempre stralci da giornali locali.
Giovedì 18 gennaio. Arrivo del Papa in Perú in visita ufficiale e apostolica di tre giorni a Lima, Puerto Maldonado e Trujillo.
Francesco ha appena lasciato il Cile con una polemica aperta e conseguenti attacchi! (Pesante peró, polemica-mistero sul comportamento abuso minorile del clero). A Lima: è ricevuto dal presidente del Perú ed assieme sono accompagnati fino al tappeto rosso per ricevere il saluto e gli onori. Si inizia la marcia di bandiere, il saluto alla bandiera ed a continuazione si intona l’inno del Vaticano e l’ inno nazionale del Perú.
Una moltitudine presente alla Nunziatura: Fotografie, abbracci e benedizioni condivisi con i fedeli che attendevano il Papa fin dall’ alba. Emotivi momenti condivisi con religiose, bambini, giovani, persone disabili. “Vi desidero una buona giornata”.
Un nuovo sismo da l’ allerta in Perú.
Nel primo suo discorso il Papa avverte il mondo che “probabilmente i popoli originari amazzonici mai siano stati cosí minacciati nel loro territorio come lo sono attualmente”. Il Papa in difesa dei Popoli originari dell’ Amazzonia peruviana, terra disputata da vari fronti.
Seconda giornata venerdí: Storica visita alla selva più grande del mondo: la Amazzonica. Località Puerto Maldonado. Papa Francisco arriva a Puerto Maldonado per riunirsi con nativi amazzonici.
Incontro con i popoli dell’ Amazzonia. “Ho voluto venire a visitarvi in Amazzonia per riaffermare assieme a voi la difesa della vita, della terra e delle culture. Social, 19 gennaio 2018”. I nativi sperano che l’ incontro segni il punto di inflessione per il sempre più minacciato ecosistema. Acceso discorso a 4mila rappresentanti dei popoli originari dell’ Amazzonia: “Mai siete stati tanto minacciati come adesso…vi convoco a difendere la regione”. “Noi che non abitiamo queste terre abbiamo bisogno della vostra saggezza e conoscenza da poter addentrarci, senza distruggere, al tesoro che rinchiude questa regione…” Una donna del popolo Awajún, che indossa una tunica colore rosso e adorni artigianali tradizionali, chiede a Francisco che preghi molto affinchè la Amazzonia non perda il suo sapere, le sue ricchezze, la sua cultura e i suoi valori.
Terzo giorno sabato 20 gennaio: visita a Trujillo.
“Accompagnatemi a Trujillo, io volando e voi con i piedi in terra pregando”. Sempre tra estreme misure di sicurezza in terra e in mare. Trujillo da il benvenuto al Papa con imbarcazioni di totora (pianta erbacea perenne acquatica sudamericana) I pescatori partecipano con l’ allegoria sulla costa di Huanchaco. Santa Messa, primo atto ufficiale della sua visita. Fervore e compostezza nella grande partecipazione alla Messa del Pontefice sulla spianata di Huanchaco. Foto
Incontro con il clero nel seminario di Trujillo e visita alla basilica cattedrale. Il benvenuto del maestro di cerimonia: “Santo Padre, l’ abbiamo atteso e preghiamo per lei. Lei è il Pietro di oggi perció ci rallegra la sua visita. Grazie d’ aver visitato questa Basilica Cattedrale di Trujillo. I fedeli qui riuniti ti vogliamo bene”.

Domenica 21 gennaio: a Lima, ultimo giorno della visita papale. Arriva il Papa alla cattedrale per l’ orazione davanti alle relique dei santi peruviani. Incontro con i vescovi. Angelus dal balcone del palazzo arcivescovile. Ore 16 Messa centrale conclusiva con la partecipazione di almeno 1,3 milioni di persone alla Base aerea Las Palmas. Commiato dal presidente e moglie al piede della scala dell’ aereo e partenza per Roma.

Riscontrata enorme differenza tra il calore popolare sulle strade di ambedue i paesi visitati: Cile e Perú. Maggior fervore in Perú.

Il Papa Francesco dimostra una lieve claudicazione forse dolorosa, nonostante sono ammirabili la sua resistenza, comportamento e risolutezza.
Volontà ma anche sacrificio.
Allegati
Papa Francisco en Chile, tensiones......jpg
Papa Francisco en Chile, tensiones......jpg (83.14 KiB) Visto 2243 volte
Papa Franciscon pensativo en Chile....jpg
Papa Franciscon pensativo en Chile....jpg (9.81 KiB) Visto 2243 volte
Papa Francisco con nativos amazónicos copy.jpg
Papa Francisco con nativos amazónicos copy.jpg (70.02 KiB) Visto 2243 volte
Papa Francisco en Huanchaco, Trujillo, Perú copy.jpg
Papa Francisco en Huanchaco, Trujillo, Perú copy.jpg (134.66 KiB) Visto 2243 volte
Papa Francesco misa en Lima copy.jpg
Papa Francesco misa en Lima copy.jpg (145.79 KiB) Visto 2243 volte


"Todo lo bueno me ha sido dado"
Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3592
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Elisa »

Lima Perú: Santa Messa centrale conclusiva.
Allegati
Papa Francisco Altar Misa en Lima copy.jpg
Papa Francisco Altar Misa en Lima copy.jpg (151.88 KiB) Visto 2242 volte
Altare Messa
Altare Messa
Papa Francisco en Perú,que presenta motivos de la cultura Chimú..jpeg (27.36 KiB) Visto 2242 volte
Papa Francisco Misa en Lima 2 copy.jpg
Papa Francisco Misa en Lima 2 copy.jpg (128.55 KiB) Visto 2242 volte
Papa Francisco en Lima Perú enero 2018 copy.jpg
Papa Francisco en Lima Perú enero 2018 copy.jpg (89.92 KiB) Visto 2242 volte


"Todo lo bueno me ha sido dado"
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38253
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da babatriestina »

qua i giornali anticlericali sottolineano le critiche, soprattutto in Cile, ed evidenziano che durante le solite interviste in viaggio il papa si è scusato. In realtà
leggendo bene l'articolo si è scusato dei termini di un suo discorso, ma ha ribadito quello che a me sembra un concetto ovvio: nessuna condanna senza le prove. relativamente ad un prelato accusato di aver coperto un caso di pedofilia, se ricordo bene.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3592
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Elisa »

Esatto. Difatti il Papa ha insistito nell’ innocenza del vescovo Barros accusato di aver coperto abusi in Chile, ma si è scusato, anzi ha chiesto perdono, per quella sua infelice espressione di “chiedere prove”….. che ha offeso le vittime. “Ho ferito senza volerlo e questo mi duole molto”!
Il caso Barros è stato studiato passo dopo passo: non si trovano evidenze. Ma tra il popolo cileno è scoppiata l’ ira irrazionale.


"Todo lo bueno me ha sido dado"
Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3592
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Elisa »

Come continuazione, qui trascrivo un aggiunto che approvo e che mi riesce molto gradito. Lo leggo e rileggo con soddisfazione. Il vanto all’ Inviata in Perú LUCIA CAPUZZI ed alla sua visione chiara come il sole, ed un augurio ai lettori per una desiderabile comprensione che dovrebbe essere universale... :-)

«Un’inesauribile miniera di ricchezza umana»
DALL’INVIATA IN PERÙ per spiegare agli anziani Harakbut, uno dei popoli amazzonici di Madre de Diós, chi fosse questo papa Francesco che sarebbe arrivato a Puerto Maldonado, il vescovo, David Martínez De Aguirre Guinea, ha chiesto consiglio ai rappresentanti della comunità. «“Facile”, mi hanno risposto questi ultimi – racconta monsignor David –. Dì loro che viene l’apaktone». “Apaktone” cioè “papà anziano e saggio” era il nome che questo gruppo indigeno aveva dato a padre José Álvarez Fernández, missionario domenicano, che, all’inizio del Novecento, lo aiutò a superare lo choc prodotto dalla violenza dei caucheros, i cacciatori di caucciù. «Nei decenni precedenti, l’epoca d’oro della gomma, gli Harakbut erano stati perseguitati e sfruttati selvaggiamente. Il trauma era stato di tale portata da mettere a rischio la loro stessa sopravvivenza. Fu l’incontro con l’Apaktone a restituire loro speranza affinché potessero andare avanti», sottolinea il vescovo del vicariato apostolico di Puerto Maldonado, spagnolo di nascita e domenicano come padre José Álvarez, di cui nel Duemila è stata aperta la causa di beatificazione. «Ciò che l’Apaktone rappresentò per gli P Harakbut nel momento più drammatico della loro storia, è ora Francesco per gli indios dell’Amazzonia», sottolinea monsignor David Martinez. Per questi ultimi, quella attuale è un’epoca non meno drammatica. «Il fatto che papa Francesco venga ad ascoltare le nostre sofferenze è molto importante», dice Julio Cusurichi, presidente della Federazione nativi di Madre de Diós (Fenamad), che include 36 comunità della regione. «Oggi gli presenteremo un manifesto in cui sono contenuti i drammi che minacciano la nostra sopravvivenza», aggiunge l’attivista di etnia shipibo e premio Goldman, il Nobel ambientale, 2007. A megaprogetti e inquinamento - che premono con particolare violenza sui popoli in isolamento volontario - si somma la questione della mancanza di concessioni integrali dei territori agli indigeni. Esse non includono il sottosuolo di cui lo Stato può concedere ad altri soggetti lo sfruttamento delle risorse. «Vorremmo infine che le politiche pubbliche incentivassero e sostenessero il nostro lavoro millenario di protezione dei boschi, da cui dipende la vita del resto del pianeta». Non è, però, solo questo ruolo ancestrale a rendere tanto preziosi gli indios per l’umanità. «Il nostro sistema mondiale sta collassando. Non solo esclude, bensì condanna allo scarto gran parte dell’umanità, mentre ricchezze, ogni anno maggiori, si concentrano in poche mani. La diseguaglianza crescente produce un intenso fenomeno migratorio. Oltre alla rovina del pianeta. E ci rende infelici – conclude il vescovo –. Abbiamo necessità di reinventare nuovi modi di vivere. Dove cercare ispirazione? Nelle “riserve dell’umanità”. I popoli indigeni sono una di queste. Hanno molto da offrirci in termini di saggezza e spiritualità. L’Amazzonia non è solo un giacimento di risorse naturali. È anche una miniera inesauribile di ricchezza umana. In questo caso sì che sarebbe bene sfruttarla!». Lucia Capuzzi © RIPRODUZIONE RISERVATA
Allegati
Amigos mios en selva amazónico-peruana..jpg
Amigos mios en selva amazónico-peruana..jpg (41.62 KiB) Visto 2074 volte


"Todo lo bueno me ha sido dado"
Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3592
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Elisa »

babatriestina ha scritto: mar 23 gen 2018, 10:32 qua i giornali anticlericali sottolineano le critiche, soprattutto in Cile, ed evidenziano che durante le solite interviste in viaggio il papa si è scusato. In realtà
leggendo bene l'articolo si è scusato dei termini di un suo discorso, ma ha ribadito quello che a me sembra un concetto ovvio: nessuna condanna senza le prove. relativamente ad un prelato accusato di aver coperto un caso di pedofilia, se ricordo bene.
Elisa ha scritto: gio 25 gen 2018, 2:30 Esatto. Difatti il Papa ha insistito nell’ innocenza del vescovo Barros accusato di aver coperto abusi in Chile, ma si è scusato, anzi ha chiesto perdono, per quella sua infelice espressione di “chiedere prove”….. che ha offeso le vittime. “Ho ferito senza volerlo e questo mi duole molto”!
Il caso Barros è stato studiato passo dopo passo: non si trovano evidenze. Ma tra il popolo cileno è scoppiata l’ ira irrazionale.
E' cosa doverosa diffondere... :doh_143:
Papa Francesco ha ammesso mercoledì di aver commesso “gravi errori” nella gestione di uno scandalo sugli abusi sessuali in Cile mentre cerca di sedare le ultime polemiche sulla chiesa cattolica romana.

Il Papa inizia gli incontri con le vittime di abusi in Cile Aprile 2018.

"Priorità del Papa è ascoltare e chiedere perdono. Non sono previsti comunicati ufficiali. Volontà di Papa Francesco è lasciare che gli invitati parlino tutto il tempo necessario, quindi non ci sono orari fissi
Il Santo Padre ha iniziato nel pomeriggio di venerdì 27 aprile gli incontri personali con le vittime di abusi commessi in Cile: Juan Carlos Cruz, James Hamilton e Jose Andrés Murillo, vittime di Karadima e denuncianti del vescovo Barros accusato di complicità", è quanto ha riferito il direttore della Sala Stampa vaticana Greg Burke.
“Non è previsto il rilascio di alcun comunicato ufficiale sul contenuto degli incontri, per espresso desiderio del Papa: la sua priorità è ascoltare le vittime, chiedere il loro perdono e rispettare la riservatezza di questi colloqui”. “In questo clima di fiducia e riparazione per la sofferenza - conclude Greg Burke - la volontà di Papa Francesco è lasciare che gli invitati parlino tutto il tempo necessario, quindi non ci sono orari fissi né contenuti prestabiliti”.
“Il Papa – aveva detto il direttore della Sala Stampa vaticana - "li ringrazia per aver accettato il suo invito: durante questi giorni di incontro personale e fraterno, desidera chiedere loro perdono, condividere il loro dolore e la sua vergogna per quanto hanno sofferto e, soprattutto, ascoltare tutti i loro suggerimenti al fine di evitare che si ripetano tali fatti riprovevoli”.
Riferimento alla relazione di Scicluna. "Chi è Charles Scicluna: Arcivescovo di Malta. "Maggior esperto in crimini sessuali" del Vaticano che il Papa invia in Cile per ascoltare le denunce contro il vescovo Juan Barros".
Fernando Karadima, "reverendo" ;--D sacerdote (...di amplio potere), condannato per abusi sessuali a minori e sospeso a vita.
Vescovo Barros: Sempre contestato dal popolo cileno. Ora sarà il Pontefice a decidere (ha già annunciato rimozioni).


"Todo lo bueno me ha sido dado"
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38253
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da babatriestina »

qua i giornali riferiscono delle dimissioni in massa dei vescovi cileni.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4433
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Ciancele »

In internet (youtube) i mostra foto del papa che se intompa e disi una bruta parola. No go capido se i ga meso la parola original o la sua traduzion par talian. Se i mostrasi tute le parole che digo mi co' me intompo, i gavaria bisogno de un rodolo de carta de giornal e per la traduzion de un uficio intiero. ;--D ;--D


Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3592
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Elisa »

E’ evidente la difficoltá nella pronuncia della esse e della zetta per gli studenti argentini che imparano l’ italiano. Questo sará successo al Papa che, dovendosi sbrigare in italiano in un discorso d’ impegno che lo mantiene assorto, puo essere incorso in quell’ errore che descrivi tu Ciancele. Certamente piú d’ un italiano ha sorriso sotto i baffi con umore. (Anche noi, peró per scherzo, ci permettiamo di mutare la pronuncia della esse in zetta nella parola "caso" andando a finire in quella parola italianissima... :lol:


"Todo lo bueno me ha sido dado"
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4433
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Ciancele »

Quella parola „italianissima“ che significa scemenza, stupidaggine, l’ho sentita per la prima volta da ultracinquantenne. Da un napoletano che disse ”Agge fadde ’na gazzade. Un’altra parola, che finisce in ne invece di de, col significato di fesso, stupido, l’ho sentita da quarantenne da uno del nord. Veneto? Non mi ricordo. Ma più sul confine emiliano. In Youtube si trovano video del papa che inciampa anche in lingua tedesca. Suppongo quindi anche in spagnolo.


Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3592
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Il nuovo Papa : Francesco

Messaggio da Elisa »

babatriestina ha scritto: mar 22 mag 2018, 6:07 qua i giornali riferiscono delle dimissioni in massa dei vescovi cileni.
Sììì, inaudito! Difatti così lo testimonia anche il giornale italiano dei missionari cattolici Scalabriniani a Santiago del Cile:

“Prima riunione con i vescovi cileni, il Papa consegna un testo con temi da meditare.
Il portavoce Greg Burke: «Si apre un tempo dedicato alla preghiera». I prossimi appuntamenti il 16 e il 17 maggio.
Trentaquattro vescovi del Cile hanno incontrato Papa Francesco oggi pomeriggio alle 16, nell’auletta dell’Aula Paolo VI. Lo conferma una stringata nota del direttore della Sala Stampa vaticana, Greg Burke, che informa che un ulteriore incontro avrà luogo nel pomeriggio di mercoledì 16 maggio, e altri due nella giornata di giovedì 17 maggio. In questo primo appuntamento, Francesco ha consegnato ad ognuno dei vescovi (31 in funzione e tre emeriti, ndr) un testo con alcuni temi su cui meditare: «Da questo momento e fino alla prossima riunione si apre un tempo dedicato esclusivamente alla meditazione e alla preghiera», sottolinea il portavoce vaticano. Papa Francesco ha convocato a Roma i pastori cileni per fare piena luce sui casi di abusi sessuali da parte di sacerdoti che si sono verificati nella chiesa del Paese sudamericano. Nelle scorse settimane, il Pontefice aveva ricevuto singolarmente le tre principali vittime di padre Fernando Karadima, intrattenendo con ognuno un colloquio privato. Ieri sera, in una conferenza stampa nella sede della Segreteria della Comunicazione, due vescovi cileni, Fernando Ramos, ausiliare di Santiago e segretario generale della Conferenza episcopale, e monsignor Juan Ignacio Gonzalez Errazuriz, vescovo di San Bernardo, affermavano: «Il nostro atteggiamento è in primo luogo di dolore e di vergogna. Dolore, perché purtroppo ci sono vittime: ci sono persone che sono vittime di abusi e questo ci causa profondo dolore. E vergogna, perché questi abusi si sono verificati in ambienti ecclesiali che sono proprio quelli in cui questo tipo di abusi non dovrebbero mai verificarsi». I due presuli aggiungevano inoltre di disporsi all’incontro con il Papa «con un atteggiamento di apertura al discernimento personale e comunitario», in modo da «affrontare questi temi così gravi con massima disponibilità e spirito di cambiamento e rinnovamento»”.

(Riflessione semplice e diretta: "Amerai (rispetterai!) il prossimo tuo come te stesso". Macina da mulino appesa al collo ai transgressori.) :shock:


"Todo lo bueno me ha sido dado"

Torna a “Eventi”