El dilemma dele strade romane

dei omini preistorici, i castellieri, fin ala Tergeste romana, inclusa
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy. in italiano.
luco813
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 133
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » martedì 22 gennaio 2019, 0:15

sono piccolo ma crescero ha scritto:
mercoledì 4 aprile 2018, 16:06
Segnalo questo articolo de "il Piccolo" che parla delle ricerche recenti sulle strade romane del Carso

http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cro ... hfpitses-1
Viene su da San Lorenzo questa strada di cui parli e quindi si collega alla strada che Barbara diceva passare per San'Antonio, San Giuseppe, Sella di Longera/Altura,Via dell'Istria. Si immette sull'Annia (proveniente da Basovizza). Si tratta appunto del raccordo Flavia-Annia.
Cercando sotto l'asfalto dell'attuale strada Basovizza-Pesek o parallela a questa nelle immediate vicinanze... potrebbe saltare fuori il tracciato principale.



luco813
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 133
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » martedì 22 gennaio 2019, 23:19

Barbara... hai ragione.. Ho trovato una vecchia carta di Trieste. Si vede un "sentiero"-stradina nera che passa per il castelletto e si immette nella parte alta di Via Commerciale.
Allegati
27067647_10155148307422927_7849894897788986531_n_10155148307422927.jpg
27067647_10155148307422927_7849894897788986531_n_10155148307422927.jpg (198.74 KiB) Visto 174 volte



luco813
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 133
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » mercoledì 23 gennaio 2019, 1:28

Scusate un momento.. lungo la ferrovia tra il ponte in ferro ed il Bivio Gretta (Casello Km 2+...) ho notato una strada parallela alla ferrovia che si collega proprio in Salita Madonna di Gretta... poteva essere la vecchia strada?

Considerate che prima di costruzione della Strada del Friuli Viale Miramare si fermava a Roiano e moriva in mezzo a campi e al lazzaretto nuovo di Roiano, ma parallela si vede una strada (che sembra essere il primo tratto di Strada del Friuli).. Da Roiano c'era una strada che seguiva il torrente e girava verso Gretta...
Il punto è proprio li tra Barcola e Roiano (anche se sembra ci sia una stradicciola che aggira il lazzaretto e segua la linea di costa.... Boh... Sapete dirmi?



luco813
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 133
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » mercoledì 23 gennaio 2019, 1:45

Forse ho trovato il bivio.
Presso il lazzaretto di San Bartolomeo-PIazzale a Roiano convogliava Scala Santa (penetrazione da Opicina) e Salita di Gretta (penetrazione da Aquileia) - prima che facessero il viadotto - che poi scendeva su Barcola subito dopo il Faro.

Per quanto riguarda le vie Perarolo e San Bortolo.... forse sono state aperte dopo la costruzione della ferrovia e che la strada romana passasse sopra la galleria ferroviaria di Gretta considerando che c'è pure un casello con una strada che sale da dietro e raggiunge il casello (tale stradina sembra proseguire ma bloccata dalle infrastrutture ferroviarie di RFI)



luco813
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 133
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » mercoledì 23 gennaio 2019, 4:02

Strade Romane in Venezia Giulia:

Via Electra (Via dell'Ambra) Aquileia-Villa Vicentina-Villesse-Gradisca(Pons Isontis)-Merna (Incorcio Via Isontina)-Aidussina-Kelce/Longatico-Lubiana (Ingresso Porta Sud)-Lubiana (Uscita Porta Nord)-Maribor-Graz-Vienna

Via Isontina (SS 55 del Vallone) Fonti del Timavo/Lisert-Jamiano-Merna (incrocio Electra)-Gorizia-Tolmino-Caporetto (inserimento sulla Via Juliana).
Via Gemina: Aquileia-Vecchio Ponte Ronchi-Ronchi-Slivia-Sgnonico-Prosecco-Salita di Contovello-Barcola-Strada del Fiuli-Trieste-Via Battisti-Damiano Chiesa-Strada Monte Spaccato-Basovizza (Incrocio Annia)-Postumia-Longatico (incrocio Electra)-Lubiana (ingresso Porta Ovest-Uscita Porta Est)-Zagabria-Belgrado.

Via Juliana SS. 54 : Ramo Aquileia (Terzo d'Aquileia-Cividale) Ramo Udine (Udine-Cividale) Ramo Palmanova (Palmanova-Cividale)-Cividale-Caporetto-Moistrocca-Fusine-Jesenice-Lubiana.

Udine-Longatico SS. 56. Esisteva poi una strada che a Udine raggiungeva Aiudissina passando per Gorizia (non ricordo il nome).

E' curioso che in zona Villesse ci dovesse essere un vecchio ponte Romano sul Torre.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35102
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da babatriestina » mercoledì 23 gennaio 2019, 7:58

luco813 ha scritto:
mercoledì 23 gennaio 2019, 1:45
Forse ho trovato il bivio.
Presso il lazzaretto di San Bartolomeo-PIazzale a Roiano convogliava Scala Santa (penetrazione da Opicina) e Salita di Gretta (penetrazione da Aquileia) - prima che facessero il viadotto - che poi scendeva su Barcola subito dopo il Faro.

Per quanto riguarda le vie Perarolo e San Bortolo.... forse sono state aperte dopo la costruzione della ferrovia e che la strada romana passasse sopra la galleria ferroviaria di Gretta considerando che c'è pure un casello con una strada che sale da dietro e raggiunge il casello (tale stradina sembra proseguire ma bloccata dalle infrastrutture ferroviarie di RFI)
sto cercando di capire, ma mi confondo coi nomi: il lazzaretto di Roiano era dedicato santa Teresa, il lazzaretto di san Bartolomeo, non è quello di Muggia? anche se è la chiesa di Barcola ad essere dedicata a san Bartolomeo. Scala santa ok a Roiano, ma salita di Gretta sale oltre Barcola in direzione opposta a Roiano..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

luco813
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 133
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » mercoledì 23 gennaio 2019, 15:01

Praticamente l'asse proveniente da Gorizia-Monrupino-Opicina-scendeva per Scala Santa e raggiungeva Roiano. A Roiano confluiva sulla strada che veniva giù da Salita di Gretta-Salita di Contovello (ovviamente non esisteva il viadotto che c'è ora su via Udine)



luco813
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 133
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » mercoledì 23 gennaio 2019, 15:01

Il lazzaretto di Roiano si chiamava San Bartolomeo a Rojan



luco813
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 133
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » martedì 29 gennaio 2019, 20:57

Lokev – Corgnale

La Villa Chorgnalis, così menzionata in un documento del 1304, si trovava lungo il percorso dell’antichissima Strada dei Carsi (Via Gemina) che dalla Carniola scendeva verso il valico di Monte Spaccato per poi raggiungere le zone costiere.
Alcuni storici supposero che il nome derivasse da quello della gens Cornelia, famiglia patrizia di Roma, ma in seguito la storia lo mutò in quello di Kornial, dal tedesco korn-grano (1), nello slavo Locko, indicante le vasche a riserva d’acqua e infine nell’attuale Lokev.
Dalla fine della Prima Guerra al 1947 il paese passò alla sovranità italiana e venne chiamato Corgnale o anche Corniale per la diffusione dei cespugli di Corniolo nelle vicine campagne.

Significa che il ramo principale era Trieste-Monte Spaccato-Basovizza-Lokev-Carso Sloveno



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35102
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da babatriestina » martedì 29 gennaio 2019, 21:13

Ne parliamo a lungo nella pagina dedicata al Carso e ai paesini https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopi ... t=corgnale.
Risultava Corgnale anche nelle cartine di epoca austroungarica
Immagine
la strada sarà stata sicuro usata nel medioevo, vista la presenza di un a cappella templare.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35102
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da babatriestina » venerdì 8 febbraio 2019, 13:33

Di oggi: scavi in via Montecucco: sotto il manto stradale, si vede la viabilità romana. siamo nei pressi del colle di san Giusto.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Rispondi

Torna a “De la preistoria a la Trieste romana”