El dilemma dele strade romane

dei omini preistorici, i castellieri, fin ala Tergeste romana, inclusa
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy. in italiano.
luco813
ixolan
ixolan
Messaggi: 232
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » lunedì 4 luglio 2016, 2:10

Ultima scoperta:
La Via Julia Augusta aveva un infinità di nomi.

Via Julia Augusta
Via Pontebbana
Via Norrica
Via Norrena
Via Norruena/Norwena
Via Tresemane
Via dell'Ambra



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7390
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da sono piccolo ma crescero » sabato 5 novembre 2016, 18:01

Facendo ordine a casa, mia moglie ha trovato una carta pubblicata tanti anni fa dalla rivista Archeo, una bella rivista dedicata all'archeologia, sulle strade romane in Italia.

Ne metto tre via via più dettagliate e relative alle zone di interesse del nostro forum.

Una prima carta è del nordest

Immagine

poi una relativa a Friuli Istria e Slovenia

Immagine

ed una più dettagliata ancora, relativa a Trieste e dintorni, fino a Lubiana

Immagine

Ma Avesica a cosa corrisponde?


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7390
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da sono piccolo ma crescero » sabato 5 novembre 2016, 18:06

Avesica: oops! Iera za sta risposto: Prosecco. Però altri lo sposta un poco più in là e disi che iera Basovizza.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

luco813
ixolan
ixolan
Messaggi: 232
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » domenica 6 novembre 2016, 16:58

http://imperium.ahlfeldt.se/places/17988.html

Qui una cartina più dettagliata.



luco813
ixolan
ixolan
Messaggi: 232
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » domenica 6 novembre 2016, 17:08

Avesica = Zolla



luco813
ixolan
ixolan
Messaggi: 232
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » domenica 6 novembre 2016, 17:56

Secondo voi, quando Strada di FIume arrivava all'attuale "Nodo Autostradale" per salire sull'altopiano e raggiungere la Strada per Basovizza che percorso prendeva? Immagino "Scala delle Vacche" oppure faceva i tornanti dell'attuale Statale?



luco813
ixolan
ixolan
Messaggi: 232
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » martedì 8 novembre 2016, 23:52




Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4196
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da Ciancele » mercoledì 9 novembre 2016, 2:38

luco813 ha scritto: ......
Non so darti alcuna informazione, ma dopo tre grappini ti auguro una buonanotte. O dormi già?



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7390
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da sono piccolo ma crescero » mercoledì 9 novembre 2016, 7:10

luco813 ha scritto:http://imperium.ahlfeldt.se/places/17988.html

LACUNI PERCORSI
Ti invito a prendere con le pinze quanto scritto sulla carta in quanto, per puro caso, ho trovato un errore. I miei sono originari di Isola d'Istria, che adesso si chiama Izola, traslitterazione che consente di leggerlo in modo quasi identico in italiano e sloveno (un poco come Basovizza-Bazovica). La cittadina aveva un nome anche in epoca romana, Halietum (di origine probabilmente greca o celtica) che qui non compare, ed era un porticciolo. Ma, anche supponendo che gli svedesi autori della carta non abbiano ritenuto di tradurre il nome di un centro così poco importante, c'è un errore molto più grave: se cerchi nel loro motore di ricerca (pulsante "Search") il nome moderno di Izola ... la mettono in Croazia. Non credo che gli Sloveni saranno molto contenti di vedere messa in Croazia una delle loro tre principali località costiere!

E se c'è un errore, trovato per puro caso ti prego di credermi, potrebbero essercene altri.

Naturalmente la prudenza ed il senso critico valgono per la tua carta, ma anche per quella che ho pubblicato io (che mette "Capris (Iustinopolis)" al posto di Isola)... diffidare sempre.

Quanto alle altre tue domande, io non so rispondere, mi dispiace.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36861
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da babatriestina » mercoledì 9 novembre 2016, 7:44

sono piccolo ma crescero ha scritto: La cittadina aveva un nome anche in epoca romana, Halietum (di origine probabilmente greca o celtica) .
di celtico so poco, ma halietum mi fa pensare al vocabolo greco che traslittero in hals- halòs e che significa sale. E sulla costa di saline non ne mancavano..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4196
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da Ciancele » mercoledì 9 novembre 2016, 16:40

Ciancele ha scritto:
luco813 ha scritto: ......
Non so darti alcuna informazione, ma dopo tre grappini ti auguro una buonanotte. O dormi già?
Vedo che probabilmente manca una riga. Con ciò volevo unicamente augurare una buonanotte a chi a mezzanotte era ancora sveglio per mandarci notizie così interessanti. Sono un appassionato di storia e di tutto quanto concerne il big bang. Non essendo in grado di dare il minimo aiuto, leggo e memorizzo ciò che scrivono altri.



luco813
ixolan
ixolan
Messaggi: 232
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » martedì 22 novembre 2016, 10:02

Strada per Vienna che passa per Opicina-Sezana fu costruita dall'Austro-Ungheria?



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36861
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da babatriestina » martedì 22 novembre 2016, 10:43

luco813 ha scritto:Strada per Vienna che passa per Opicina-Sezana fu costruita dall'Austro-Ungheria?
Via Commerciale venne aperta nel Settecento un buon secolo prima che si creasse l'Austria Ungheria che è una creazione del 1867. Non dovrebbe esser stata presa in considerazione per collegarsi col Norico dai Romani, se si dice che Giuseppe II avesse commentato " una coppi a di buoi lasciata a caso avrebbe fatto meglio" per criticare la scelta del percorso . I dati sono sulla attualmente sparita stele Zinzendorfia. La via romana preferiva il valico di monte Spaccato. Il nome di strada per Vienna è stato ripristinato di recente al posto di via Nazionale- I vecchi triestini la chiamavano ancora " stada vecia de Opcina" per confronto a via Fabio Severo, "Strada nova de Opcina", con più dolce pendenza. Ho qualche amica che tuttora non osa prendere via Commerciale in macchina per paura della pendenza :lol:


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4196
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da Ciancele » martedì 22 novembre 2016, 12:09

La via Comerciale la go fata in bici nel 1948/49. Cambio Campagnolo. Se te me domandi se iera in su o in zo, me rabio. ;--D



luco813
ixolan
ixolan
Messaggi: 232
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » mercoledì 23 novembre 2016, 17:58

Sicuramente i valichi Romani erano: Salita di Contovello, Strada per Monte Spaccato - Via Julia, e Strada per Fiume-Basovizza (tre i valichi aperti dai Romani sul carso).
Uno a mezza costa (San Giuseppe della Chiusa-Altura) e il valico di Via Flavia

Salita di Contovello era la vecchia Via Annia che poi usciva per Strada Vecchia dell'Istria-Basovizza-Fiume (assieme alla variante di San Giuseppe-Moccò-San Lorenzo) Variante e Principale si incontravano a Basovizza.
Poi c'è la via Julia uscente per Monte Spaccato che non è chiaro se avesse una sua direttrice indipendente oppure era pure lei variante dell'Annia per Basovizza.
Poi sul carso correva la strada provinciale del carso con due varianti una a monte lungo sales, slivia, ecc... e l'altra lungo l'attuale Strada Proviciale del Carso.
Tutte si incontravano a Basovizza.

A parte restava la via Flavia.



luco813
ixolan
ixolan
Messaggi: 232
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » mercoledì 23 novembre 2016, 18:02

In che anno furono aperte Via Bonomea, Via Fabio Severo, Via Molino a Vapore e la strada che arriva da Barriera alla vecchia stazione di Rozzol-Monte Bello-Melara?
In che anno fu aperta Strada per Longera?
Ho l'impressione che fosse già al tempo dei Romani la Strada per Longera?



luco813
ixolan
ixolan
Messaggi: 232
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » mercoledì 23 novembre 2016, 18:07

http://www.academia.edu/9989372/D._Gher ... i_spaziale_

Ho trovato questo libero parla del medioevo... ma anche di tempo Romano.. Parlano della Sella di Longera...



triestin in monte
naufrago
naufrago
Messaggi: 42
Iscritto il: martedì 26 maggio 2015, 13:40

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da triestin in monte » mercoledì 23 novembre 2016, 20:27

luco813 ha scritto:In che anno furono aperte Via Bonomea, Via Fabio Severo, Via Molino a Vapore e la strada che arriva da Barriera alla vecchia stazione di Rozzol-Monte Bello-Melara?
In che anno fu aperta Strada per Longera?
Ho l'impressione che fosse già al tempo dei Romani la Strada per Longera?
Via Bonomea: 1779 (F. Zubini, Gretta, pag.16);
Via Fabio Severo (al tempo nuova strada Commerciale d'Opschina): aperta il 1.9.1830 e inaugurata il 31.12.1830 (F. Zubini, Opicina, pag. 47);
Via Molino a Vapore? Sicuro non si tratti di Molino a vento? In ogni caso non saprei dirtelo, quasi sicuramente precedente e dubito si trovi documentazione al riguardo;
Se per l'ultima intendi l'attuale strada di Cattinara sulla mappa del 1822 c'è (ovviamente la serpentina che passa sotto la 202 è recente);
Strada per Longera: come sopra.

Possiamo aggiungere all'elenco il 1777 della commerciale vecchia, per il resto dubito perfino esista documentazione archivistica in grado di datare strade più antiche, mentre per le mappe come detto si dovrebbe arrivare al 1822. Spero di esserti stato d'aiuto e grazie per gli interessanti link... :-)



luco813
ixolan
ixolan
Messaggi: 232
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » giovedì 24 novembre 2016, 13:36

VOlevo dire via Molino a vento in che anno fu aperta?



luco813
ixolan
ixolan
Messaggi: 232
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 2:32

Re: El dilemma dele strade romane

Messaggio da luco813 » giovedì 24 novembre 2016, 13:39

Ho l'impressione che anche via Molino a Vento fosse esistente già al tempo dei Romani... (come variente di Via San Michele-SanGiacomo.Ponziana...)



Rispondi

Torna a “De la preistoria a la Trieste romana”