Macchine fotografiche

chi se ricorda più che a Trieste ghe iera....
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 22:22

Questa valigeta xè una machina fotografica a lastre 9x12 logicamente serada

Immagine

Verzemo el covercio

Immagine

Tute le regolazioni per el sofieto a cremagliera per la messa a fogo e le ghiere per tempi e diaframi, in più se pol spostar l'asse otico spostando l'obietivo sia a destra che a sinistra, sia in alto che in basso e anche cambiar la complanarità cola lastra per coreger certi difeti anche de prospetiva

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 22:29

Qua xè el folo tirà al massimo

Immagine

Questi xè tuti i comandi e leveragi per far quei spostamenti che acenavo prima

Immagine

Se no se vol inquadrar la foto sul vetro smeriglià xè anche due mirini: un angolare cola bola per l'orizontalità e nela prossima foto el mirin a traguardo

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 22:33

Immagine
Eco l'obietivo: xè un anastigmatico de 180 mm. 1:4.4 dela Goetrtz

Immagine

La ghiera dei tempi

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 22:39

I comandi per regolar el diaframa e le modalità de scato: scato/posa/verto

Immagine

Tirado via el covercio cola lastra smerigliada se meti al suo posto la lastra sensibile

Immagine

Un altro obietivo simile; questo xè un 270 mm. 1:4,8 che se pol, se ocori, usar al posto de quel altro

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 22:43

Cussì se lo vedi de fianco

Immagine

I comandi xè analoghi a quel de prima

Immagine

Immagine

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 22:54

Questa xè un'altra machina che doprava lastre 18x24. La xè tuta de legno con una lavorazion de precision incredibile cole machine de quela volta e ancora perfetamente funzionante. Un poco ala volta ve fazo veder tuti i comandi.

Immagine

La cremagliera per la messa a fogo

Immagine

Immagine

Se pol spostar l'asse otico del obietivo a destra o a sinistra, in alto o in basso rispeto al centro. Qua el xè a destra e in basso

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 22:59

Qua el spostaamento xè a sinistra e in alto

Immagine

Questo servi per variar l'angolo de incidenza

Immagine

Eco la lastra smerigliada dove che per guardar el fotografo se meteva soto un straza nera

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 23:04

Se tira via la lastra smerigliada per sostituirla cola lastra sensibile

Immagine

Questa xè una scatola/contenitor numerado che contigniva due lastre sensibili 18x24

Immagine

Inserida la scatola serada se estrai el covercio perché la lastra possi impressionarse

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 23:14

Qua se vedi come che xè fato el telaio per meterghe dentro, logicamente in scuro, le due lastre

Immagine

Con questa go finì cole machine antiche e passo a roba più moderna, sepur vecia. "Piccolo" ga messo l'obietivo Leica Summitar 1:2 50mm., questo che meto mi xè el model precedente: xè el Summar sempre 1:2 50 mm. che mi dopravo sul ingranditor.

Immagine



Ecolo de fronte

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 23:20

Quel che iera una volta el mio coredo fotografico Leica

Immagine

La 'M3'

Immagine

Immagine



Col obietivo Elmar 1:2,8 50 mm.

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 23:27

El Super angulon 1:4 21 mm. (el ga una apertura de 92 gradi)

Immagine



Immagine

Questo xè el Summeron 1:2,8 35 mm.

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 23:31

L'Elmar 1:4 90 mm.

Immagine

Notè che su tuti i obietivi xè l'utilissima e oseria dir per mi necessaria scala dele profondità de campo abinade ai diaframi

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 23:36

L'Hektor 1:4.5 135 mm. (questo xè del 1939)

Immagine

Immagine

Ogni obietivo gaveva el suo mirin perchè la machina no xè reflex e el suo paraluce; eco i mirini

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 23:44

L'esposimetro dela Gosssen el 'Lunasix' a resistenza variabile. Con questo go sostituido al vecio Zeiss Ikon identico a quel de 'Piccolo'

Immagine

Questo xè el credo che dopravo per la macro

Immagine

La Leica III G che ga sostituì la vecia Leica III C perchè no la gaveva el sincrolampo

Immagine



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex » lunedì 20 ottobre 2008, 23:51

Immagine

I tochi per la macro tuti montai sul machina: la 'visoflex II' col suo pentaprisma, el sofieto e el paraluce estensibile

Immagine

Sicome che sarè stufi fin sora i oci, se no sè veramente apassionai de sta roba, ve fazo grazia de mostrar ulteriori particolari de sta atrezatura.
E adesso podè anche mandarme in quel paese o varreme.... o vaffanc... perchgè go finì e ve saludo.

ciao
sum culex



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36854
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina » martedì 21 ottobre 2008, 7:27

interessantissime, soprattutto per i appassionai de sto argomento: un tesoro che ta ga fatto ben a far conosser :clapping_213:


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
Elisa
notabile
notabile
Messaggi: 3443
Iscritto il: domenica 10 febbraio 2008, 17:27
Località: Argentina

Messaggio da Elisa » mercoledì 22 ottobre 2008, 17:32

ciao sum culex,

t`hai mostrà 'na raccolta da antologia forsi insuperabile!!! che 'nsieme a quela dei 'COMPASSI' me fa vegnir da dirte: bravo! e "Che Dio ti conservi la pazienza"!


"Todo lo bueno me ha sido dado"

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7390
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Messaggio da sono piccolo ma crescero » mercoledì 22 ottobre 2008, 19:49

Mi savevo che quando metevo quele prime foto lo provocavo e el ne gaveria rulà tuti con le sue!

Tutti te disi bravo e mi te critico, per scherzo: me son infati meraviglià che no te ghe gavessi pensà ti prima de mi.

Devo dir che la tua racolta xe principesca. E gavemo in comune due soli tochi, l'Hector da 135 e el mirin a specio (che come che ghe posavo l'ocial sora el se piegava e el me spostava la parallasse!)

Parlemo dele machine nove adesso. Quele vece iera belle, le costava un capital, le te fazeva sentir rico per le possibilità che le te dava, sopratuto se te se stampavi da solo le foto (a proposito, go cercà se trovavo le ricete dei svilupi, fissaggi e viraggi, ma no le go trovade più e no se le trova gnanche sul web; se ne trovo qualcheduna la pubblico). Disevo che le vece iera belle, ma le nove xe sai più pratiche, anche se la praticità, qualche volta, te frega.



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4190
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Macchine fotografiche

Messaggio da Ciancele » mercoledì 26 dicembre 2012, 17:50

VECIE MACHINE FOTOGRAFICHE
Son capità sensa voler nei post del 2008 sule machine fotografiche e go dovesto pensar a mio fradel (clase 1921). Lui iera quel che andava anca in ceso con la machina parché el diseva che no se podeva mai saver. E me go ricordà dei primi tentativi. La prima machina che xe rivada de noi, che mi me ricordi, iera la famosa Agfa caseta 6x9 con una leveta: sol e nuvoli. Ma dopo, sempre prima dela guera, mio fradel ga comincià con una machineta de seconda (o terza o quarta?) man con sufieto: 24x36? No so. So solo che el comprava un rodoleto 6x9 e dopo serai i camereta, soto el piumin, el taiava el rodolo per farne due. In scuro, no so se el taio co’ le forfe (forbici) iera drito o a bisaboba. Anche i flash se li fazeva lui. Sicome che el lavorava in un laboratorio chimico, se vedi che el gaveva imparà far quele robe. Dopo, in guera, 1942, andaimo in grota, in tute le grote. Lu meteva un per de cartine flash con la micia, ghe dava fogo a una drio (dopo) l’altra e po el vigniva anca lu in tel mucio per eser fotografà. Un miracolo che in grota, in scuro, no’l se cali (non cada). Un colpo (Una volta) el xe vignù a casa che ghe rideva anca el (tutto contento) e el me ga mostrà una machineta, picola. El me fa: xe una Robot. El me ga contà che ‘ste machinete iera quele che i giornalisti americani, in tei film, scatava una foto dopo l’altra, senza spetar de carigar. Voi savarè sicuro de più. Nel corso dei ani el ga anchè svilupà e stampà. Po el ga crompà una 3D. El ga parfina costruì una cinepresa tascabile funzionante. El crompava, o i ghe regalava, machinete de butar via e lu le meteva de novo a posto. La mia prima la go crompada nova qua nel 1957 e son vignù in Vespa a Trieste. Iera una Contina co’ l’obietivo intercambiabile, la prima in Germania forsi de quele per non fotografi. Esposimetro incorporà, flash con le famose lampadine che ga fato veder SPMC. Una volta el xe vignù a Francoforte e el me ga lasà una vecia machina della RDT e mi ghe go dà la mia Contina, che no funzionava. El me ga telefonà che adeso la funziona de novo. No la go più vista. Adeso la ga mio fio. E mio fio ga anca la machina dela RDT. La gaveva un picolo difeto e lu xe ‘ndà in un negozio dove che el paron, vecio fotografo, governava ancora lui steso. El ghe ga subito domandà se el la vol vender. Mio fio ghe ga dito de no. El paron xe purtropo morto, ma su zenero la cromparia subito. A mi, fotografo ecelso, i me ga regalà un machinon de quei che Baba TS ga dito che su’ papà ga definì “per m...”. Noi no gavemo qua ‘ste espresioni, qua le se ciama Autofocus. Te cuchi e te frachi boton. Se te ga fortuna vien fora qualcosa. Mio fio se ga crompà una digitale qualche ano fa in America. El ga dito che le costava la metà del prezo in Europa. Lu stampa sul computer. Tra la sua e quele de su zio xe mondi. Lu xe el vero erede. Mi de mio fradel no go gnente. Sì, forsi, le barzelete.



Tomicko
naufrago
naufrago
Messaggi: 13
Iscritto il: domenica 3 gennaio 2010, 18:54
Località: Isola d'Istria
Contatta:

Re: Macchine fotografiche

Messaggio da Tomicko » martedì 10 settembre 2013, 19:05




Rispondi

Torna a “Veci mestieri”