Trieste e la scienza

Cosa volemo per la cità  dei nostri fioi?
Proposte e discusioni su quel che i sta fazendo e quel che volesimo sia fato
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37658
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Trieste e la scienza

Messaggio da babatriestina »

sono piccolo ma crescero ha scritto: ven 16 ott 2020, 10:21 Mah, se lo scopo è quello di individuare forme precoci e piccolissime, solo con uno screening di massa lo puoi fare.

la richiesta era giunta negli anni ì90 dal prof Dalla Palma, radiologo, e dal prof Castelli, fisico ( che ricordo con simpatia avendolo avuto ai tempi del mio esami dei Fisica I ) ed era attivo negli anni 2005-6 e sembra che risparmiasse la necessità di biopsie successive. Il programma però permise pure di fare radiografie sofisticate perfino a :. violini settecenteschi, un Guadagnini.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7579
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Trieste e la scienza

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

babatriestina ha scritto: ven 16 ott 2020, 12:45
sono piccolo ma crescero ha scritto: ven 16 ott 2020, 10:21
Cambio discorso: perché ti lascia perplessa la barca della Sissa? Il motto che hanno è "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza". Non mi pare che la nave ci stia male.
perché quella nave , presa da un vaso greco, non dovrebbe rappresentare Ulisse.ero in dubbio fra Arione, o Dioniso..
ecco qua l'0ho fotografato e pure postato in forum, è una famosa coppa greca esposta all'Antikensammlung di Monaco, rappresenta Dioniso ed è di Exekias ( c'è chi lo spaccia per nave pirata etrusca, sul web..)
Mah io la vedo come un simbolo, lo strumento che un antico greco usa, secondo Dante, per navigare verso l'ignoto e la navigazione verso l'ignoto è lo scopo della ricerca scientifica.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37658
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Trieste e la scienza

Messaggio da babatriestina »

perché non sei tanto legato alla coppa di Exekias coi suoi delfini e grappoli. e quindi Dioniso che a me viene spontaneo. C'è un'altra coppa con Ulisse e le Sirene... non è detto che tutte le navi greche siano quella di Ulisse. Insomma, citano Dante e Ulisse e ci mettono Dioniso.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7579
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Trieste e la scienza

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Però non puoi mettere come simbolo dell'attività di ricerca una sirena! A meno che anche là non ci sia una nave...


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37658
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Trieste e la scienza

Messaggio da babatriestina »

sono piccolo ma crescero ha scritto: sab 17 ott 2020, 6:52 Però non puoi mettere come simbolo dell'attività di ricerca una sirena! A meno che anche là non ci sia una nave...
pensavo che ti ricordassi che nell'Odissea Ulisse si fa legare all'albero della nave per poter sentire il canto delle Sirene. Gli altri hanno tutti le orecchie tappate, ma lui per la sua curiosità di sapere le lascia libere, ma per prudenza si fa legare all'albero della nave, che le sirene non gli diano consigli assurdi.. Il vaso era riprodotto nel mio libro di scuola con l'Odissea, Dovrebbe essere al British museum, ma non lo ricordo forse non era esposto
Allegati
sirene_01.jpg
sirene_01.jpg (34.94 KiB) Visto 39 volte


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7579
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Trieste e la scienza

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

babatriestina ha scritto: sab 17 ott 2020, 7:53
sono piccolo ma crescero ha scritto: sab 17 ott 2020, 6:52 Però non puoi mettere come simbolo dell'attività di ricerca una sirena! A meno che anche là non ci sia una nave...
pensavo che ti ricordassi che nell'Odissea Ulisse si fa legare all'albero della nave per poter sentire il canto delle Sirene. Gli altri hanno tutti le orecchie tappate, ma lui per la sua curiosità di sapere le lascia libere, ma per prudenza si fa legare all'albero della nave, che le sirene non gli diano consigli assurdi.. Il vaso era riprodotto nel mio libro di scuola con l'Odissea, Dovrebbe essere al British museum, ma non lo ricordo forse non era esposto
Ricordo benissimo che Ulisse si fa legare all'albero della nave, ma il ricercatore non vuole essere legato nella sua ricerca: pensa a Galileo ...


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37658
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Trieste e la scienza

Messaggio da babatriestina »

Ma Ulisse si fa legare non per essere bloccato nella sua ricerca, al contrario vuole saper tutto , incluso il canto delle sirene, ma non vuole esser sviato da illusioni che sa a priori essere false.. Poi possiamo chiederci quanto l'Ulisse dantesco- della ben nota citazione e che fa riferimento al suo viaggio a occidente. di cui nella mitologia c'è assai poco, sia congruente con quello omerico. A volte ho l'impressione che, grazie all'eliminazione della lettura dei poemi omerici alle medie, ormai l'Ulisse dantesco sia più noto di quello omerico, almeno nella conoscenza popolare italiana. Direi che l'episodio delle Sirene sia proprio l'episodio omerico che più mostra la volontà di Odisseo di conoscere di più, a qualsiasi costo. E non di navigare allegramente sotto un a pergola d'uva come il Dioniso di Exekias...


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Torna a “Trieste, el futuro”