superstizioni de una volta

Logo indove meter i ricordi e le memorie
Regole del forum e norme sulla privacy
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.

superstizioni de una volta

Messaggioda babatriestina » lunedì 17 ottobre 2016, 16:23

iera deve vece superstizioni che pochi se ricorda.
De solito le gaveva una spiegazion per qualche colegamento logico..
no so spander sal portava pegola perchè una volta el sa costava caro e quindi iera un spreco perderlo
romper un specio / anni de disgrazie. imagino che se riferiva alla rottura del imagine, che gaveva significato de rapresentar la persona
el gato nero che traversa la strada xe stado spaventado de qualcossa..

sempre per el nero, se diseva che anche prete vestido de nero o moniga vestida de nero porta pegola. Contava el catechista de mia mama che una volta che el ga sentido "prete porta pegola" el se ga girado e con vose sepolcral fazendo un segno de crose el ga dito E peeegola te pooorti

po quele de casa. no capel o ombrela sul leto
mai el letto coi pie verso la porta ( la posizion che se porta el morto fora- qua semo vizini dela bussola cinese

xe sicuro tante altre..
"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 32689
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda Piereto » martedì 18 ottobre 2016, 7:44

Mai portar o ancora pezo verzer una ombrela in palcoscenico. Immagino che volesi dir un tetto rotto e quindi impossibilità de far spettacolo
Piereto
distinto
distinto
 
Messaggi: 1671
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 18:38

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda babatriestina » martedì 18 ottobre 2016, 8:17

e la storia del color viola in teatro?
ah sì e po el famoso compositor che no se nomina e i me disi anche un pittor
"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 32689
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda sono piccolo ma crescero » martedì 18 ottobre 2016, 8:39

Mia nona la gaveva col "orologio del san Bastian che qualche volta bati ben, ma tante mal": xe el il tac tac dei tarli nei mobili. E me ricordo che mi e mia sorela ghe scondevimo per scherzo una sveglia soto al leto: tic tac tic tac tuta la note.

Se ghe ripenso, me dispiasi de verghe fato sto scherzo....

P.S. Legio che de altre parti el santo ciamà in causa xe Pasqual, che faria meio rima con mal. Forsi me son sbaglià del santo in question o forsi mia nona gaveva una scola diversa. Ghe domanderò a mia sorela se la se ricorda.
Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
 
Messaggi: 6511
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 13:08
Località: Trieste

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda Nona Picia » martedì 18 ottobre 2016, 15:25

Mai verzer l'ombrela in casa o meter el capel sul tavolo...
Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....
Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 10487
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda Piereto » martedì 18 ottobre 2016, 18:39

Credo che de innominati o innominabili, ogni tanto salti fora qualchidun , e molto spesso vien messo in giro la vose che i porta pegola per tirarseli via de torno. Almeno in campo musical la pegola no centra casomai xe gente sai in gamba ma dificilotti da tratar. Dopo un secolo podemo dir che el nostro inominato iera el compositor polesan Smareglia. Ghe iera de mezo un afar de amanti co l'editor Rcordi. Smareglia iera fisado co la scrittura Wagneriana , el iera quasi cieco e se Ricordi no rispondeva el fazeva afari col concorrente Lucca. Anche Leon bestia, cioè Leoncavallo xe sta ciolto de mezo da Ricordi, a causa del lancio in contemportanea de la Boheme, per cui el gà opta per l'editor Lucca e poi el ga passa i suoi ultimi venti anni de vita in Svizzera sctivendo operette. Un altro poveretto ciolto de mira da Ricordi xe sta el compositor Floridia che credo ogi nisun conosi , ma anche de lu i diseva che el porta mal. Fato sta che el gà dovesto pagarse da solo la rappresentazion de la sua prima opera, po i sui colleghi insegnanti al conservatorio de Palermo i ghe gà reso la vita impossibile per cui el xe scampà in Stati uniti e anche la, la comunita italo americana lo gà emarginà.
Piereto
distinto
distinto
 
Messaggi: 1671
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 18:38

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda babatriestina » martedì 18 ottobre 2016, 18:56

ah ovviamente la maledizion de Tutankamen!
e anche nona diseva che porta mal i scarabei egizioni de ceramica turchese.
Un'altra roba che la diseva che no porta bon che cambiar de case cambiando de pian nel stesso edificio. No so perchè.
"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 32689
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda sono piccolo ma crescero » martedì 18 ottobre 2016, 21:25

Sempre mia nona, meter el pan in tavola rivoltà.

Ma, chi è senza peccato scagli la prima pietra: se mai stai afezionai al vestito con cui ve iera andà ben un esame e gavè mai evità de rimeter un col quale ve ne iera andà mal un...?
Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
 
Messaggi: 6511
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 13:08
Località: Trieste

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda babatriestina » mercoledì 19 ottobre 2016, 13:16

ah anche nona iera contraria ale piante grasse con spini, tipo cactus. Disi istesso o quasi el feng shui..
"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 32689
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda Nona Picia » mercoledì 19 ottobre 2016, 16:46

Ve dirò una roba...a casa mia nè nonna nè genitori ne altri gaveva fisime de sto genere...e quela de l'ombrela la go sentida da altri
Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....
Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 10487
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda babatriestina » mercoledì 26 ottobre 2016, 6:24

Un'altra ormai passada o quasi: caval bianco porta fortuna: me xe vegnudo in mente perchè go dei cugini che alleva poney irlandesi che nassi marron ma po deventa tuti bianchi
"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 32689
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda Nona Picia » mercoledì 26 ottobre 2016, 6:47

Bongiorno! Mai sentida, caval bianco porta fortuna...
Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....
Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 10487
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda babatriestina » mercoledì 26 ottobre 2016, 8:07

e inveze porta pegola copar un camoscio bianco. perchè i xe rari. No volessi che ghe ne gavessi copadi Francesco Ferdinando... a proposito porta pegola augurar ai cacciatori Bona caccia
"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 32689
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda Piereto » mercoledì 26 ottobre 2016, 8:22

E cosa dir de l'augurio scaramantico " in bocca al lupo" co la risposta : " crepa! "
Xe evidente che le superstiziono se forma perchè tendemo a crear de le relazioni tra cose e avvenimenti, relazioni arbitrarie e alle volte anche ripetitive, e quindi pseudo scentifiche :cheezy_298:
Piereto
distinto
distinto
 
Messaggi: 1671
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 18:38

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda VetRitter » venerdì 28 ottobre 2016, 21:03

babatriestina ha scritto:Un'altra ormai passada o quasi: caval bianco porta fortuna: me xe vegnudo in mente perchè go dei cugini che alleva poney irlandesi che nassi marron ma po deventa tuti bianchi


buonasera a tuti,
a Lipiza i dovesi vinzer el superenaloto tute le setimane..
saluti
VetRitter
distinto
distinto
 
Messaggi: 1159
Iscritto il: martedì 13 ottobre 2009, 15:25
Località: Piacenza (provincia)

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda babatriestina » sabato 29 ottobre 2016, 7:44

e portava bon anche passar sotto el cavalcavia col treno de sora. Se oviamente no crollava el cavalcavia.
Inveze la superstizion de Dante ala galeria natural xe roba recente...
"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 32689
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda babatriestina » sabato 28 ottobre 2017, 9:19

rilegevo e legevo anche per esempio le done che prepara per el cafè dela matina la sera prima.
I mii diseva de no, probabilmente che no vegni i spiriti ( più facile sorzi e bacoli, se iera roba de magnar esposta)

E anche no so perchè no scovar de sera, ma solo che de matina. e oviamente no scovar i pie, che chi che se ghe scova i pie no se sposa. A proposito, chi che se senta in canton dela tavola, no se sposa per 7 anni...
"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 32689
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda sono piccolo ma crescero » sabato 28 ottobre 2017, 10:28

Una volta, tanti anni fa (30-40?) due muli ancora un poco i se copa per entrar in classe, perché i fazeva barufa per chi che andava dentro prima. Alora me son fato spiegar, e i me ga contado che chi che entrava per terzo vigniva piconà. Qul giorno go interogado chi che iera entà per secondo e quarto, cusì i ga imparà.
Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
 
Messaggi: 6511
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 13:08
Località: Trieste

Re: superstizioni de una volta

Messaggioda babatriestina » sabato 28 ottobre 2017, 12:36

sono piccolo ma crescero ha scritto:Una volta, tanti anni fa (30-40?) due muli ancora un poco i se copa per entrar in classe, perché i fazeva barufa per chi che andava dentro prima. Alora me son fato spiegar, e i me ga contado che chi che entrava per terzo vigniva piconà. Qul giorno go interogado chi che iera entà per secondo e quarto, cusì i ga imparà.
confermo in parte la superstizion: chi che entra terzo in classe vien interrogado. però la mia version no dava previsioni sul risultato.
"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
 
Messaggi: 32689
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano


Condividi

Torna a Mio nono me contava che ...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite

cron