Personaggi vari nati o morti a Trieste

Personaggi famosi, notabili ed importanti de Trieste
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da AdlerTS » giovedì 6 gennaio 2011, 21:01

Susanna la conosso personalmente, essendo quasi coetanei de muleti gavemo anche giogado insieme... ah turbamenti giovanili :-D


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34592
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da babatriestina » giovedì 6 gennaio 2011, 21:50

te vedi, e noi invece, prof. del Carli, se la ricordemo come una nostra alunna ( no, no la iera nelle mie classi..) :-D


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 6902
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da sono piccolo ma crescero » venerdì 7 gennaio 2011, 13:04

Mai vista e a malapena sentita di nome.

Credo fosse in succursale.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34592
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da babatriestina » venerdì 7 gennaio 2011, 13:48

sono piccolo ma crescero ha scritto:Mai vista e a malapena sentita di nome.

Credo fosse in succursale.
sì, dai periti aziendali. Ma non mi dispiaceva l'idea che fra le nostre alunne ci fosse pure una miss.. :-D non l'ho mai incontrata di persona.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Canada
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 142
Iscritto il: venerdì 30 ottobre 2009, 11:12

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da Canada » venerdì 7 gennaio 2011, 16:35

L'ho conosciuta quale membro della rappresentanza del Carli (c'ero anch'io) alla Gara Nazionale di Dattilografia e Stenografia a Montecatini Terme nel 1974 o 1975. Ragazza semplice, divertente ed alla mano, anche se all'epoca aveva già fatto molte esperienze mondane di cui ci raccontava in modo spiritoso e senza vantarsene. Settimana divertente (prove di dattilografia a parte!).



Canada
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 142
Iscritto il: venerdì 30 ottobre 2009, 11:12

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da Canada » venerdì 7 gennaio 2011, 16:59

Mi è venuto un flash e mi sono ricordata dove ho conservato i ricordi scolastici. Ho ritrovato gli attestati del Campionato Nazionale di dattilografia indetto dall'Ente Unitario del Segretariato Italiano. Ho partecipato nel '74 e '75 (classificandomi seconda, battuta da un maschio, accidenti!). Non ricordo a quale edizione aveva partecipato anche Alda Balestra.



Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2730
Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 18:47

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da mandi_ » sabato 8 gennaio 2011, 19:30

Non poteva mancare un grande fotografo , tra i nati a Trieste!
Augusto Tivoli, interessante personaggio !Un pò giramondo...

http://www.sisf.eu/2009/05/23/augusto-t ... a-venezia/

Ciao Mandi


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34592
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da babatriestina » domenica 9 febbraio 2014, 20:51

Al Museo di storia patria oggi aperto ho notato questo quadretto un ritrattino di un signore ottocentesco, ma mi ha colpito il titolo sotto:
Immagine

Luigi Mazzoldi bresciano rinnegato.
Cosa ci fa qua un bresciano e perchè rinnegato?
dalla pagina della Treccani http://www.treccani.it/enciclopedia/lui ... ografico)/
riassumo quel che riguarda Trieste e il "rinnegato"



MAZZOLDI, Luigi. – Nacque a Botticino Sera, presso Brescia, il 21 sett. 1824 da Luigi e Lucia Pellini.
Il padre, speziale, nel 1832 si trasferì con la famiglia a Brescia dove aprì una farmacia in borgo S. Giovanni. Fin dai primi anni di scuola, al M. venne dato il soprannome di Ragno per la tendenza a impossessarsi degli oggetti dei compagni, ma questi suoi comportamenti furono a lungo tollerati dagli insegnanti, ammirati dalle sue non comuni capacità di apprendimento. Espulso nel 1840 dal ginnasio per indisciplina, nel 1842 trovò posto come diurnista al commissariato di polizia, nella sezione passaporti, licenze di caccia e porto d’armi. Complice di un suo collega nella falsificazione di documenti e nella sottrazione di denaro, il 26 dic. 1845 venne processato e condannato a due anni di carcere. Uscito di prigione nel novembre 1847, nel febbraio dell’anno seguente sposò Carolina Svanera.

Nel marzo 1848, allo scoppio della rivoluzione, il M. si proclamò mazziniano, potendo godere di un certo credito presso i patrioti per la sua parentela con l’avvocato Leonardo Mazzoldi, noto liberale che nel 1823 era stato arrestato con l’accusa di appartenere alla società segreta dei Federati. Ottenne così sostegno economico da parte dei repubblicani G. Bargnani e G. Passerini per la pubblicazione del bisettimanale democratico Pio IX e il popolo. Seguì la brevissima esperienza della direzione del Bollettino di guerra del giornale Pio IX e il popolo, uscito tra il 16 e il 20 maggio 1848, che costituì il momento di passaggio dal Pio IX e il popolo a La Vittoria, il più importante giornale democratico pubblicato nella Brescia del 1848.
Uscito dal 25 maggio al 9 agosto, La Vittoria si caratterizzò sin dall’editoriale di presentazione come apertamente ostile alla nobiltà liberal-moderata.

Dopo il rientro delle truppe austriache a Brescia il 16 ag. 1848, il M. rimase in città fino a dicembre, quando fuggì per sottrarsi all’arresto. Probabilmente gli Austriaci non temevano l’azione dei democratici bresciani, poco organizzati e facilmente controllabili. Per il medico B. Gualla, responsabile del comitato segreto insurrezionale composto da elementi filopiemontesi, il M. era un agente provocatore dell’Austria.
[..]
Non è noto il momento esatto in cui iniziò a collaborare con gli Austriaci, ovvero se facesse da tempo il doppio gioco. Ufficialmente la sua collaborazione iniziò il 23 marzo 1850, quando diede alle stampe il giornale La Sferza, edito a Brescia dal 23 marzo 1850 al 30 apr. 1857 con periodicità variabile. Gli stretti rapporti intercorsi tra il M. e le autorità austriache sono stati documentati; La Sferza poté contare su un contributo annuale di 1050 fiorini erogato direttamente dalle casse imperiali. Ciò che forse non è stato sufficientemente rilevato è invece l’adesione del giornale non a un generico partito austriacante, ma piuttosto al «partito militare» incarnato dal maresciallo J.J. Radetzky.

[..]
La campagna in favore delle autorità austriache aveva i toni del populismo ed era carica di allarmismo sociale. Al fine di impedire ogni convergenza eversiva tra aristocratici, borghesi e artigiani, La Sferza presentava il governo imperiale come l’unico garante dei bisogni delle classi lavoratrici e degli interessi dei possidenti. Mentre in favore delle prime invitava ad avere fiducia nelle cure paterne di Francesco Giuseppe, davanti ai secondi agitava lo spettro della rivoluzione sociale.
Lo stretto legame con il governo di Vienna fu ancora più palese quando nel 1854 venne emesso un prestito volontario, ma di fatto forzoso, di 500 milioni di fiorini. Dal luglio La Sferza pubblicò una serie di articoli con i quali in pratica si faceva appello ai possidenti, alle istituzioni ecclesiastiche, ai gradi più alti della burocrazia, affinché contribuissero a finanziare la monarchia. Nei territori italiani dell’Impero venne anche diffuso un opuscolo del M. in favore dell’iniziativa.

Nel 1857, con il pensionamento di Radetzky, il partito militare che aveva agevolato il M. nella sua impresa editoriale venne emarginato. Nel quadro della nuova politica inaugurata nel Lombardo-Veneto, l’azione del periodico non era più ritenuta opportuna e i suoi toni apparivano eccessivi anche a molti austriacanti. L’11 apr. 1857 il M. trasferì la redazione del giornale a Venezia, avvalendosi della collaborazione del milanese P. Perego. Infine, dal 14 giugno 1859, lo fece uscire a Trieste con il sottotitolo Gazzetta austro-italiana.
Il M. morì a Trieste, in circostanze poco chiare, l’8 genn. 1861.

Versione più breve qua http://www.treccani.it/enciclopedia/luigi-mazzoldi/


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34592
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re:

Messaggio da babatriestina » giovedì 27 luglio 2017, 6:56

babatriestina ha scritto: e già che semo in tema de nobiltà triestina, ecco le foto de nozze de Doretta Cosulich, sposada a Roma al principe Colonna

Immagine
( collezione personale..)
faccio notare che questa foto, da cui è stato tagliato il logo ( ma non la scritta in basso) è stata scaricata e postata su Pinterest. dito di immagini.. anche un'altra ma almeno là hanno lasciato il logo. Adesso se la posto dalla mia collezione personale, il logo lo metto in mezzo alla foto!


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34592
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da babatriestina » giovedì 27 luglio 2017, 7:20

Ps, scorrendo internet, scopro che la figlia minore Marina Colonna, che fin c che errano vivi i nonni veniva spesso a Trieste in vacanza con la famiglia, gestisce una grande tenuta agricola fra i cui prodotti le paste col marchio La Molisana! che quindi hanno una piccola radice triestina


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34592
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da babatriestina » mercoledì 30 agosto 2017, 18:31

e a proposito dei Trautsmansdorff, discendenti dei Economo de Trieste, per la gioia dei amanti del araldica e dei titoli austriaci, ve posto un a parte de una partecipazion de nozze, quella dela sposa credo.. divertive a tradur i titoli e a distinguer i von, zu e von und zu. Archivi de casa... anno 1964

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34592
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da babatriestina » mercoledì 30 agosto 2017, 18:36

Eccovi l'albero genealogico della sposa

Nora von und zu Trauttmansdorff-Weinsberg (Eleonore Marie Therese Aglae von und zu Trauttmansdorff-Weinsberg)
Comtesse de Trauttmansdorff-Weinsberg

Nata il 8 febbraio 1938 - Pottenbrunn
Età : 79 anni

Genitori
Josef von und zu Trauttmansdorff-Weinsberg, Comte de Trauttmansdorff-Weinsberg 1894-1945
Helene Economo von San Serff, Baronne Economo de San Serff 1908-1945

Matrimoni e figli
Sposata il 5 settembre 1964, Wien, con Johannes Kinsky von Wchinitz und Tettau, Comte Kinsky de Wchinitz et Tettau 1937-2004 da cui
F Henriette Kinsky von Wchinitz und Tettau, Comtesse Kinsky de Wchinitz et Tettau 1965
M Andreas Kinsky von Wchinitz und Tettau, Comte Kinsky de Wchinitz et Tettau 1967
F Aglaë Kinsky von Wchinitz und Tettau, Comtesse Kinsky de Wchinitz et Tettau 1970
F Marie Kinsky von Wchinitz und Tettau, Comtesse Kinsky de Wchinitz et Tettau 1973

Fratelli e sorelle
F Monika von und zu Trauttmansdorff-Weinsberg, Comtesse de Trauttmansdorff-Weinsberg 1933
M Johannes von und zu Trauttmansdorff-Weinsberg, Comte de Trauttmansdorff-Weinsberg 1934


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34592
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da babatriestina » sabato 5 maggio 2018, 16:47

E non basta coi principi Colonna: il 22 ottobre 1925 a san Giusto la signorina Elli Stavro triestina si sposò col principe Ascanio Colonna:
riporto un pezzo del discorso di mons Buttignoni per l'occasione
Nell'aulente ghirlanda, che, benedetta in questa vetusta Basilica, oggi indissolubilmente avvince i vostri cuori o illustri sposi, e, più ancora, nei due fatidici nomi di Roma e Trieste, che mi sembra leggere sulle cocche dell'aureo suo nastro, godo di scorgere un radioso simbolo di pace perenne, di indesinente felicità. Beneaugurante davvero, il binomio Roma-Trieste! [..] in san Giusto anche, più e meglio cvhe altrove, si rivela la federe, secolare discepola e ancella di Roma
Un ricordo personale: nel 1967 a Roma incontrai la signora Stavro Costì, madre della sposa, ultranoventenne, che era venuta a Roma a trovare la figlia, principessa Colonna, che era allora invalida. E' morta nel 1973

Ho trovato questo riguardo a don Ascanio
ROME Aug. 20 1971—Prince Ascanio Colonna di Paliano Mussolini's last ambassador in Washington, died here on Wednesday. He was 88 years old and since his retirement from the Italian Foreign Service in 1947 had lived in the Colohna Palace, a huge complex of stately buildings and parks owned by the wealthy princely family near Rome's Quirinal Palace.

A career diplomat Prince Colonna served as Ambassador to the United States from October 1938, to December, 1941 when in the wake of Pearl Harbor Italy, like other allies of Nazi Germany, declared war on the United States.

The Prince was born in Naples on Aug. 8 1883, and entered the diplomatic service in 1908. He served in Constantinople and London and was attached to the Italian delegation to the Paris Peace Conference after World War I. He was also envoy to Denmark and minister in Stockholm and Budapest.

Surviving are his widow the former Elly Stavro. A funeral service was held this afternoon at the Roman Catholic Basilica of the Holy Apostles, which adjoins the Colonna Palace.

Called on Hull

In June of 1940 before this country and Italy were in state of war, Prince Colonna called on Secretary of State Cordell Hull to protest against what the Italian Embassy regarded as a campaign to arouse anti‐Italian feeling in the United States.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3749
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: baroni economo

Messaggio da Ciancele » lunedì 7 maggio 2018, 9:27

babatriestina ha scritto:
sabato 3 ottobre 2009, 16:59
nanaia ha scritto:scusa Betta, ma no gò capido ben de chi che iera fia quella della foto del matrimonio: i 5 fioi de quei povereti copadi dai nazi xe nati in date che no combina con quela dela foto e quindi devi esser fioi de altri oppur gò capido cavoli per navoni :oops: sapime dir
xe quei dela foto ( nozze nel 56) che ga avudo i 5 fioi ( dal 56 al 65) e la sposa xe la fia dei due Trauttmansdorff copai dei nazi, dei quali la moglie nasseva Economo de Trieste (1894-1945). Chissà perchè li ga copai i nazi.. giusto april 45, ala fin dela guerra..
Mi gavevo sta misteriosa foto, con un Didisheim drio, e solo adesso go capido vagamente chi che la iera. Purtroppo no go più i mii de domandarghe de più. E forsi xe questi che i mii gaveva salvado la partecipazion de nozze, per tutti i titoli in tedesco con von und zu
Baba Triestina, a chi potrebbe interessare dò qualche informazione sui Trauttmansdorff. Non si deve confondere l’attentato a Hitler del 20 luglio 1944 e l’esecuzione di Carl Schenk Graf von Stauffenberg con l’azione di Trauttmansdorff nell’aprile del 1945. Il gruppo del quale faceva parte intendeva unicamente consegnare la città di St. Pölten, Austria, ai russi senza spargere sangue. Il gruppo è stato tradito e l’esecuzione ha avuto luogo il 13 aprile 1945 col classico colpo alla nuca. Così dice Google.
Albero genealogico:
Joseph Hieronymus conte di Trauttmansdorff-Weinsberg
conte di Trauttmansdorff-Weinsberg
nato a Fiedau il 30 giugno 1894 – morto a St. Pölten il 13 aprile 1945
coniugato con
Helen Julia (Ellie) Economo baronessa di San Serff
nata a Londra l’01 giugno 1908 – morta a St. Pölten il 13 aprile 1945
Figli: Johannes Demetrius Ferdinand Joachim
conte di Trauttmansdorff-Weinsberg, nato nel 1934
Eleonore (Nore) Marie Therese Aglaё
contessa di Trauttmansdorff-Weinsberg, nata nel 1938
Può darsi che prima del 1934 abbia avuto un altro figlio o figlia che non intende essere nominato/a, perciò PRIVATE.
La diferenza che pasa tra von e von und zu i la spiega disendo che von saria par talian el de (minuscolo) e zu (di) che saria se i xe ancora proprietari del castel. La ligneta – vol dir acquisito. Trauttmansdorff xe in Austria, Weinsberg in Germania. Vol dir che al cognome Trauttmansdorff i ga zontà el cognome Weinsberg. Weinsberg xe una picola cità soto Stoccarda. Gavemo zogà balon in trasferta. Gavemo perso, ma i ne ga ordinà una autobote de PVA. :clapping_213: :clapping_213: :clapping_213:



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34592
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da babatriestina » lunedì 7 maggio 2018, 9:37

se vedi che gavemo consultado alberi genealogici diferenti. Mi go citado solo quela che gaveva parenti triestini. E che go messo la foto del mio album de casa perchè i ne la gaveva mandada.
Von und zu - che compari speso nei titoli ufficiali no xe solo se i xe proprietari del castel, ma se i ga el titolo. Un classico esempio: I re de Baviera iera von Bayern, perché i iera dela casa regnante, i cugini, come el papà de Sissi , iera zu Bayern perchè i fazeva parte della famiglia dela casa de Baviera, ma no i gaveva el titolo a regnar. in italian se rendo con " di " e "in" .
Se i Trauttsmandorf ga zontado el titolo de Weinsberg i gaverà ereditado o cognome o titolo nobiliar. tanto adesso no xe più feudalesimo e quindi no xe che i comanda el castel o el paese..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3749
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da Ciancele » lunedì 7 maggio 2018, 17:51

Dopo la guera tuti scampava de l'est e i zercava de vignir nela zona americana o inglese, ma no rusa. E tuti contava de eser nobili (el famoso von) e de gaver lasà là tereni. Un poco come i nostri cabibi dopo el 1918: Tenghe terrene (l'orto drio dela casa), tenghe bestiame (una cavra soto la tola in cusina). E tuti iera mati par gaver un von. Qua se usava dir: Auch ich bin von (Anca mi son von). Von drüben. (De l'altra parte.) Se solo una parte fusi stada vera, se diseva, tuti i gnochi de l'est doveva eser stadi milionari. ;--D



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34592
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da babatriestina » lunedì 7 maggio 2018, 18:03

sarà stadi quei tipo " mi son el Conte cole braghe onte" A volte ai regnanti costava de meno dar un titolo che scusir bori


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34592
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Personaggi vari nati o morti a Trieste

Messaggio da babatriestina » lunedì 17 settembre 2018, 12:48

memoria del principe di Windisch Graetz ( coll privata)

Immagine
( l'attuale capofamiglia nato a Trieste è il principe Mariano Ugo)


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Rispondi

Torna a “Chi jera quel che .... ?”