Brexit

argomenti de attualità  ( ciacole de salotin: Signora mia, la ga sentido che?)
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy. in italiano.
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7556
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Brexit

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Caro Macondo (e gli altri residenti in GB),

ci racconterete qualcosa del Brexit?

Da quello che leggo in Italia, due cose mi hanno sconcertato:

la prima, naturalmente, l'uccisione della giovane deputata laburista Jo Cox.
la seconda, passata sotto silenzio, che molti temono che ci siano brogli elettorali per far vincere i no.

Sono cose che siamo abituati a sentire e pensare qua in Italia e che credevo che nell'isola mamma delle democrazie occidentali (una volta mi hanno spiegato che la nonna è la Svizzera) i cui abitanti ordinatamente votavano sotto le bombe di Hitler, non dovesse succedere. E' cambiato qualcosa?


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2161
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Brexit

Messaggio da Piereto »

Son curioso anche mi, e xe una scelta difficile per tanta gente, e per altra gente nianche necessaria. Credo che però a tuti , noi compresi, ne manchi un dato de riferimento e che chi che governa no te conta, e cioè dove va l'umanità?. Nisun te lo disi. Quel che xe sicuro xe che el mondo xe nele man de pochi. Pochi che comanda però da secoli. Xe chi che ghe sta drio al dio denaro : banchieri , capitalisti, industriali. I resta unidi perchè ghe piasi far soldi, e per continuar su la sua strada i devi aver le man libere de decider. I sistemi democratici evoluti , cioè gli Stati nazionali, imponi delle regole de comportamento che limita le libertà de le società multinazionali. Ergo bisogna smontar gli stati nazionali sostiurndoli con dele unioni e imponendo accordi commerciali, sempre a favor de lori, e nel contempo diventar paroni de piccoli staterelli dove far le leggi a proprio favor. Nisun controlo, tasse inesistenti, facilità de eliminar chi che se oponi. Che sia fantapolitica?. Ve sarè acorti che i te disi che el PIL devi creser sempre, quel che vien prodotto devi eser vendudo, e più aumenta la folla dei compratori più se fa soldi. Xe un peccato mortale far calar la popolazion, xe un pecato mortale amar el logo dove che te son nato, Xe un pecato mortal aver idee diverse. Se devi eser solidali, facili al perdono, no reagir, dimenticar e verzer el tacuin e comprar. Bon referendum.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37482
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Brexit

Messaggio da babatriestina »

Eco Piereto, xe la domanda Dove va el umanità? che me domando anche mi..
e anche de più: dovemo seguir dove ch ela va o gavemo la possibilità de cambiar? su che parametri e con che obiettivi? perchè se la va verso quel che ne par ben, ok se ne par che la vadi verso el pezo alora dovessimo arestar el processo.. xe riflessioni c he me fazo sti giorni perchè me par come de veder un mondo che una volta andava in un verso che me pareva ben e adesso me par che gabi invertido rota e va verso modi di vita che ami me par andar indrio.. ma forsi xe sul mio metro personal..

E co te scrivi "I sistemi democratici evoluti , cioè gli Stati nazionali" eco mi go i mii dubbi che za no semo tuti propio dacordo su cossa che sia la democrazia ( o meio savemo cossa che no xe democrazia, ma come esser per bon democratici ognidun ga la sua idea) ma go assai perplessità sul fatto che coincidi coi Stati nazionali. Per tante ragioni: una storica ( son al ennesimo libro de storia europea, stavolta fra el 1520 e el 1648) i Stati nazionali xe vegnui suso in un certo periodo, chi prima chi dopo, in un mondo eurocentrico... no i xe stai mai sempre tuti democratici, anzi, spesso el nazional la ga butada su un nazionalismo assai poco democratico, e adesso se stemo confrontando, ormai de quasi un secolo, più o meno con superpotenze che Stati nazionali no xe... gnanche el Commonwealth , quel che xe restado del Impero Britannico, xe un Stato nazional... a mi sta Europa frantumada in staterelli nazionali e ancora più divisa come che volessi qualchedun me fa pensar al Germania del Cinque- Seicento, divisa in staterelli piccolissimi.. fin che, dopo Napoleon che za li ga ridotti , la Prussia se li ga magnai un poco ala volta tutti...

i inglesi ga un pie oltre la Manica e un a casa... de quel che legio i se ga fato i trattati co l'Europa un poco a modo loro. Mi credo che col Brexit ghe perdessi più lori che noi...


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2161
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Brexit

Messaggio da Piereto »

Savevo che l'argomento iera stimolante.
Come sempre l'Italia no fa testo, perchè el nostro sistema democratico (governo ottenudo dalla maggioranze dei elettori) ga in sessanta ani espresso solo do o tre governi monocolori, e tutti i altri xe stadi dei governi ibridi de partitini, cha ga fato le legi per i propri iscritti. E questa xe una ragione del perchè no se va più a votar. Che sia bianchi o neri, importa meter solo le man sui bori. Certamente i Stati nazionali nel passato xe stadi governadi da la casta de banchieri ,capitalisti e industriali. I governi anche quando i disi de eser popolari i xe in realtà espresion de una parte, e in democrazia passa una legge a favor de milioni de persone ,ma tra le pieghe anche quela a favor de pochi. Quindi anche i Stati nazionali europei ,sedicenti democratici, fina al'altro ieri iera in man e anche ogi , chi più, chi meno, sempre in man de la solita casta de affaristi. Per la casta xe meio andar fora dell'europa o restarghe dentro ? e per el singolo omo del popolo cosa xe meio. Ognidun se fa i conti in scarsela e po tira una riga. Ecco noi italiani no podemo far questo perchè chi che ga scrito la costituzion ne riteneva sottosviluppadi cerebralmente e quindi no gavemo fato nisun referendum per approvasr dei patti internazionali.
L'argomento base xe quel dela accoglienza. Se pol accolarse per i prossimi venti o trenta ani immigrati che va ad aggravar i conti pubblici?. Questi immigrati xe disposti a far i schiavi ,o domani i alzerà la testa e i ne farà la guera?. Mi ve porto solo un esempio molto naturale, e noi femo parte della natura che ne piasi o no. Quando semo in presenza de un teren vergine, le piante riva coi semi a colonizar . A le volte le xe anche in simbiosi fra de lore e coi insetti e altri microorganismi. Sta solidarietà sta in pie fin che le caratteristiche del suolo lo consenti. Se po riva altri semi a zercar spazio nel terren le piante produci veleni e copa i novi rivadi. Se cambia le caratteristiche del terren le piante prime colonizzatrici se estingui e riva nove piante che ricomincia el ciclo. Questa xe la regola.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37482
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Brexit

Messaggio da babatriestina »

solo sula prima parte, per adesso: gavevo volutamenta evitado de citar el Italia e el mio discorso se riferiva ai altri Stati europei..
el termine "casta", mutuado po de un sistema extraeuropeo indian, lo ga inventado con molto successo uan coppia de giornalisti scrittori con un libro che ga stigmatizzado quela che una volta se ghe diseva la lottizzazione fra partiti. Un sistema che anche is torici non italiani ga osservado che se ga instaurado in Italia dopo la seconda guerra: col slogan " tutto è politica" i ga messo ai posti chiave, per decider e farse pagar, i personaggi del propio partito..
la "casta" dei banchieri e dela finanza inveze xe altra roba, e xe quei che una volta i ciamava plutocrazia o anche demoplutogiudocrazia se la critica vegniva del fascismo. I stati europei occidentali sedicenti democratici gaveva el libero mercato ( più o meno temperado de controlli, de protezionismo, de barriere doganali) mentre i ancor più sedicenti democratici dell'Europa orientale gaveva un'economia pianificada del alto, che prediligeva la crescita del industria pesante e poco i beni e consumi individuali.. e che po drio del URSS ga imploso a cadena. per iutarli se li gavemo ciolti nel UE come a voler far una specie de piano Marshall intraeuropeo.. e adesso i xe spesso cola spocchia e i meti le barriere... per inciso se no ciapavimo el piano Marshall dei americani el miracolo economico europeo no so... se gavessimo voludo serarse gnidun in casa sua e far autarchia... gaveva za fato autarchia "lu"...

el discorso sul acoglienza xe longo... presempio te disi chi imigrati va a agravar i conti publici: ma i va anche a portar lavor se se ghe lo dà e far cresser el PIL.. no xe tuti mendicanti e strazoni...
mi porto un altro esempio natural, po comenterò quel vegetale: questo xe fisico: un liquido tendi a espanderse ( e un gas ancor a più..) se se ghe xe vasi comunicanti el tendi a rivar al stesso livello in tuti i posti, cola medesima pression. te provi a serar un canal, se el xe soto pression el verzerà un altro.. e el tenderà a andar dove che el livello d e liquido xe più basso del suo. Lege de natura anca quela.

Quela dele piante che produsi velen per copar le nove rivade me giungi nova. Diria che dipendi del piante.
Darwinismo, resisti el più adatto. E de questo e apunto del misurar el omo solo a livello natural riva el darwinismo social, ossia la lotta e la prevalenza del più forte sul più debole. Cussì ragionava circa un secolo fa i avanguardisti, i futuristi, la guerra igiene del mondo, e anche i nazisti cole razze superiori el Uebermesch e el Untermensch.. e tornemo a quel che disevo sora... no me piasi, vedo più involuzion che evoluzion in sti ultimi anni..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7556
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Brexit

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Piereto ha scritto:Ve sarè acorti che i te disi che el PIL devi creser sempre, quel che vien prodotto devi eser vendudo, e più aumenta la folla dei compratori più se fa soldi. Xe un peccato mortale far calar la popolazion,
Se atribuisi aKenneth Ewart Boulding, un economista, la frase
Chi crede che una crescita esponenziale possa continuare all'infinito in un mondo finito è un folle, oppure un economista.
Da diletante de fisica e de matematica go sempre pensà che el ga ragion, anzi iero rivà ale sue conclusioni prima de leger la sua frase. Ghe xe parechi movimenti che se da da far sul tema dela decrescita felice: https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=48&t=5248


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37482
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Brexit

Messaggio da babatriestina »

sono piccolo ma crescero ha scritto:Ghe xe parechi movimenti che se da da far sul tema dela decrescita felice: https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=48&t=5248
se no cambia la società, la decrescita sarà felice per i za ricchi, ma no per i za poveri.. temo


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2161
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Brexit

Messaggio da Piereto »

L'argomento xe stimolante in sto momento fiapo per el forum.
Per restar in tema botanico esisti l'associazionismo vegetale Una serie de piante occupa un determianto orizzonte fitogeografico, e le vivi in simbiosi con altri microrganismi. E piante che volessi entrar in sti orizzonti no riva proprio perchè manca i legami de simbiosi. Podesimo parlar de un sistema sociale de mutuo socorso con relazioni tra fitormoni e inseti tra piante e funghi, climatiche e de terren. L'ailanto che entra prepotente infestante non gà trova nemici sulla sua strada. Daltro canto la natura xe pervasa ogni ora da trasformazioni e mutazioni , in una infinita ricerca de sviluppo? adatttamento ? Noi invecemo da quando che nasemo adattandose ai cambiamenti e se difendemo se i cambiamenti xe per noi nocivi. Esisti de vantaggi a uscir da la UE ? per el singolo omo de la strada ghe xe dei vantaggi? per el sistema plutocratico internazionale certamente no perchè el aspira ad un livellamento generale per poder proliferar e aver leggi a lui favorevoli. Zento volte meio la UE, o el ombrel de l'ONU un organizzazion de carta che te manovri come che te vol, basta tirar fora i bori o el diritto de veto. Gli Stati nazionali tendi inveze a protegger co le regole le società de citadini che le gà volude. L'Italia xe una espression geografica come che gà dito qualchidun prima de noi. La solidarietà nasi nel piccolo, cioè la xe inversamente proporzionale ai grandi numeri. Xe la caratteristica delle piccole comunità. Nella famiglia dovesi eserghe el massimo de la solidarietà L'Italia xe quela comunale dei piccoli centri dove xe viva la solidarietà e la coesione. Nei grandi centri de milioni de individui ognidun devi pensar per se stesso altrimenti te perdi la libertà de pensiero, quel poco che resta de scelta, prima che qualchidun lo fazi prima de ti. Sembra tuto molto brutto, e mi penso che coi 6 miliardi che semo rivadi, come disi Baba, stemo percorendo una fase involutiva. E prevali la legge del più forte. I profughi scampa sai pochi da le guere, ma la magior parte perchè nei Stati dove che i xe nati no esisti risorse economiche per lori, e el bel xe che i vien a zercar risorse da noi che come se disi li gavemo curti.E le plutocrazie vol el livellameto intelettuale generale. Guai a pensar in maniera diversa ( che po xe solo una analisi della situazion) perchè altrimenti i te disi de tuto ; inutile far l'elenco : da fasista reazionario, a populista razzista xenofobo, e perchè no omofobo e importe un novo modo de dir le robe, nella costruzion de un novo vocabolario politicamente corretto. Una società bacchettona. ( Devi eser el caldo che xe sciopà :clapping_213: ).



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37482
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Brexit

Messaggio da babatriestina »

esisti vantagi a uscire dela UE? per l'Italia alivello die politici forsi, perchè cussì i trapoleri che ne comanda pol far quel che i vol e senza controlli superiori. Mandar a remengo la moneda nazional (come che la iera a picco a suo tempo). Saremo tuti miliardari ( de lire!), come col inflazion del Germania del dopoguera. Ma tuto quel che no produseremo noi, del energia ( petroio, eletricità, auto, riscaldamento, gas) che ne vien tuto de fora costerà assai de più... i nostri prodotti ( vini, oio, mode, pasta..) pagherà dazi e i preferirà cior parmesan e vini californiani... e no venderemo al estero...perchè de fora i ne farà dazi ... questa xe economia politica..
la borsa tornerà la borsa de Milan.. viagi anderemo in Italia a Riccione in estate, noi de Trieste forsi a Portorose e in Croazia...e chisà che l'Austria no ne meterà el fil spinà ale frontiere perchè extracomunitari..

per i inglesi la vedo un poco meio, ma i afari economici che i fa adesso i se sognerà de farli..e anche le agevolazioni col comercio e uropeo. Ogi legio che perfin el Throne of Spades che no so ben cossa che sia, une serie televisiva che no vedo, i me disi, se i va fora no i riverà più a far perchè pagava el UE ( ma dime ti cossa che sovenzionavimo ai inglesi..)

la politica de carciofo, farà americani e cinesi, magnandone un per un separatamente se deventemo pici staterei europei. el pericolo gialo, diseva za el Kaiser un secolo fa


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2161
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Brexit

Messaggio da Piereto »

Me par che andar fora da la Ue vol dir la fine de unione che no pol eser solo basada su l'unica roba in comune che xe l'euro, e su la egemonia de l'unica economia che riva a vender ben all'estero e all'interno dell'unione, cioè quela tedesca. ( per i inglesi vol dir no aver a che far co le diretive de Bruxelles). Chi che decidi de andar fora, e xe tuti stati che più o meno ga caratteristiche similari de problemi ancora no risolti, podessi finalmente rifondar l'Europa su una base de Federazione de Stati. L'Europa no xe una idea sbagliada, ma come che la xe mesa ogi no la va ben. Ogi gavemo solo un governo burocratico centralizado a Bruxelles formado da prescelti dai partiti nazionali e mandadi in viaggio premio e messi là in aspettativa. La federazione europea dovesi eser formadi da Stati nazionali , mentre le leggi uguali e comuni podessi riguardar sanità difesa e giustizia. Qua la go dita, ma per adeso tra el dire e el fare, devi pasar ancora tanta aqua soto i ponti, e la situazion dei profughi diventar sempre più ingestibile.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37482
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Brexit

Messaggio da babatriestina »

Ben, ga vinto la Brexit. No a Londra, dove che i ga votado al 75% per el Remain, ma nei paesini... per cominciar Borsa e sterlina sta andando zo.. la Scozia par che no ghe starà... solo fra almeno un per de mesi, se no anni, vederemo se i deventa ( ala meio ) una colonia dela loro ex colonia... lori dirà come sempre "continente isolato". Ben l'Europa se ga fato senza de lori e forsi sarà più coesa chi che no ghe sta che vadi pur via ma forsi meio veder se convien per bon


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2161
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Brexit

Messaggio da Piereto »

La casta britannica de banchieri capitalisti e imprenditori ga deciso che la UE ghe andava stretta e che la sterlina gavesi primo o poi tiradi i cracchi andando avanti co l'euro. D'altro canto anche i Svizzeri no gà mai volesto entrar nella UE perchè se no anche lori col Franco i saria sparidi. La Norvegia xe stada fora perchè la gà el petrolio che la sostien. I paesi scandinavi gà mantenudo la moneda per no eser anientadi dal euro- marco. Londra xe una città de immigrati e quindi ga votado per restar, ma el resto del paese no. I scozesi ga fato per primi el referendum per andar via da la UE e nonostante che storicamente noi possi veder i inglesi e i gabi el petrolio, i gà avudo ampie promesse de autonomia da Londra che i li ga fati restar.
Le uniche do economie che funziona, cioè che guadagna co la loro produzion industriale dalla permanenza nella UE, xe la Germania e l'Olanda. Tutti i altri 20 Stati xe satelliti de la Germania. No se discuti quando se parla de come che i gnochi sia bravi de far le robe. El punto xe che i capitali che la Germania guadagna resta in Germania nele scarsele della casta. E i Stati europei nnostante la sudditanza no vol eser governadi dalla Germania. Cioè le economie dei altri 20 Stati compresa l'Italia xe deboli, guadagna poco e spendi sai. E i gnochi no vol aver de far co gente che gà debiti. L'esempio de la Grecia insegna. Al problema dell'euro se ghe gà zontà quel dei immigrati che solo Germania e Olanda coi soldi che ghe spupa pol accoglier, tuti i altri 20 no pol. Quindi?. Mi me speto un efetto domino, che lasi soli ne la UE gnochi e olandesi. Però no vedo nisun leader politico nazionale che sia anche europeo, convinto de rifondar l'europa come una Federazione de Stati Europei. Prima de la UE gaveimo el Mec e l'Efta, staremo a veder cosa che sucedi nei prossimi mesi.



Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2161
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Brexit

Messaggio da Piereto »

Per noi italiani go sempre pensà che xe deleterio uscir da l'euro e tornar co la lira. Podesimo solo de novo stampar carta moneta e quindi lire che valesi sempre de meno. Ma per aquistar tute le materie prime che ne manca, dovesimo comprarle in dollari o in sterline o euro. I nostri stipendi e le pensioni faria una fine orribile erose dall'inflazion co scioperi a cadena, uno scenario improponibile. Inveze se gavesimo un cucer bon, l'Italia podesi e dovesi rinegoziar el cambio Lira - Euro , che el xe stado fato tropo alto e furbescamente presentado come 1936 lire e roti centesimi per un euro. Se fosi stado dito che 1000 lire valeva 50 centesimi de euro no se saresimo lasadi fregar dai arrotondamernti al rialzo per cui tute le robe che comparaimo ieri xe radopiade de costo e le paghe xe rimaste quele de prima.



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7556
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Brexit

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Piereto ha scritto: I scozesi ga fato per primi el referendum per andar via da la UE e nonostante che storicamente noi possi veder i inglesi e i gabi el petrolio, i gà avudo ampie promesse de autonomia da Londra che i li ga fati restar.
Me par che qualcosa che te scrivi no sia giusto.

De quel che me ricordo, i scozzesi voleva filar fora del Regno Unito ma restar nell'UE e, anche dall'UE i ghe ga dito che no, che se i 'ndava fora del Regno Unito i iera anche fora dell'UE. Quindi se i scozesi xe restadi nel Regno Unito xe anche per restar nell'UE.

Anche ogi legio che i scozzesi xe favorevoli al UE e i xe un poco incazadi e i vol rifar el referendum per restar o meno nel Regno Unito.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
macondo
notabile
notabile
Messaggi: 2663
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 18:54
Località: London, UK

Re: Brexit

Messaggio da macondo »

Tratando de ricuperarme del trauma causado del risultado final, voio zercar de darghe un senso a cosa xe suceso.
La mia impresion imediata xe che l'eletorato inglese ga votado in favor de el Brexit per una sola e unica ragion: L'imigrazion. Grata, grata, nel fondo de l'anima del inglese ghe xe sempre stada la paura del straniero.
Gavemo, e sempre gaveremo, un gran numero de imigranti ilegali. Purtroppo assai poco se pol far za che no i ga i mezi e i soldi per trovarli fora e espellerli del paese. Cussi che i se va a sfogar con i imigranti che vien dei paesi europei, come de la Polonia, Romania e, perché no, de la Italia. Tuta gente che ga un bon lavoro, che produci ricchezza a la nazion, lavorando duro e pagando le tasse. La magioranza de sta gente fa i lavori che gl'inglesi se rifiuta de far...

In più, xe tantisimi che se illudi che a votar el Brexit ne fará tornar ai magici giorni del Impero.



Avatar utente
macondo
notabile
notabile
Messaggi: 2663
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 18:54
Località: London, UK

Re: Brexit

Messaggio da macondo »

Comunque, per sdramatizzar, no gaveremo nisun cambio per almeno due anni :)



Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2161
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Brexit

Messaggio da Piereto »

Sorry, Spmc te gà ragion i Scozesi voleva andar via dal Regno unito e restar ne la UE.
Concordo con quel che disi Macondo. I immigrai fa paura per do ragioni. La prima xe perchè i ga una altra cultura, che guarda caso quando che la fa riferimento ad una religion la xe contraria ai principi fondanti del pensiero europeo occidentale, cioè la xe contraria al libero pensiero delle persone. Quando che vien emessa una fatwa che prevedi la morte de un individuo i seguaci de sta religion i diventa automaticamnete una associazione a delinquere. Vien fatti attentati ma le autorità non reagisi perchè me se perdoni el termine , i governi xe cul e camisa coi banchieri arabi. Gli Stati europei per far cassa, e per troppe volte viver al di sopra delle proprie possibilità, svendi al miglior offerente arabo i gioelli de famiglia. E questo lo fa anche i inglesi, i tedeschi un poco meno. La seconda ragione xe che le tradizioni dei avi dei immigrati le persisti molto a lungo, e quindi ad integrarse non xe l'immigrato, ma el contrario, xe el residente da secoli in un posto a dover modificar la sua mentalità. No xe per niente facile rinunciar alla primogenitura, e po bisogna veder dove che ghe xe la convenienza. La Germania me imponi i immigrati, e mi no li voio. No li vol i polacchi, no li vol i ungheresi, no li vol più ne i svedesi ne i danesi, ancher i spagnoi e i francesi no li vol. Tutti zerca de limitar al massimo l'invasion. No li vol nianche i turchi che i ga la stessa religion. Nisuna nazion extra europea vol accollarse sti imigrati. Americani , Cinesi, Giapponesi, Sauditi e iraniani, noli vol. Meno che meno i Russi, e anche el sud america. In te la patria de Bergoglio no esisti mussulmani. I unici che lasa pasar tuti xe l'Italia.



Avatar utente
macondo
notabile
notabile
Messaggi: 2663
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 18:54
Località: London, UK

Re: Brexit

Messaggio da macondo »

El problema xe che al final chi pagherá sará i immigrati europei, che i no xe fanatici musulmani (al massimo i xe cristiani ortodossi) e che i riva(va) legalmente e i se integrava imediatamente. Par che i causa piú paura che quei altri, purtropo,

I altri continuerà a riva sconti nei camion de trasporti e altri trapolezi. E de uno che i ciapa, altri 10 pasa. Qua in Inghiltera, rifugiati politici o che scampa de una guerra, riva assai pochi.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37482
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Brexit

Messaggio da babatriestina »

e dir che una volta, che forsi no i iera ancora in Europa, iera batudo nela Londra Est de pakistani, ma quei andava ben perchè "iera colonie nostre" :twisted:


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2161
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Brexit

Messaggio da Piereto »

I immigrati costituirà nei prossimi anni un problema ancora più grosso perchè i diventa sempre più numerosi, e tuto se riconduci al fatto che el sud del mondo xe sempre più popolado del nord, e guarda caso a sto sud ghe manca le materie prime e anche de magnar. Par de sentir un disco roto, ma ricompari le solite frasi fatte, del nord laborioso e del sud pomigon, e questo no solo da noi ,ma anche in Germania. La tentazion forte dei gnochi xe quela de tornar al loro marco ,ma sicome che ghe piasi comandar no i molerà l'euro. :wink:



Torna a “Atualità non triestine”