Scelte utili ?

argomenti de attualità  ( ciacole de salotin: Signora mia, la ga sentido che?)
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy. in italiano.
Rispondi
Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1897
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Scelte utili ?

Messaggio da Piereto » mercoledì 27 luglio 2016, 8:17

Volesi verzer un novo argomento perchè i media ne tontona su la necessità de investimenti concentradi su la innovazione che porta a novi posti de lavor. A mi me par che inveze sia el contrario, mah.
Ve parlo per adeso un poco de auti. (forsi cambio machina). Adeso va sai de moda le piccole cilindrate per le auto da città co motori a 3 cilindri. Tute le fabriche produci tre cilindri , tranne la Fiat che ga riciclà e modernizà el bicilindrico che iera montado sula vecia 500. El pregio di sti motorini xe che i consuma davvero poco (4-5 litri per 100 km). Però se te son a pieno carigo le auto ga riprese lente. Alora la pensada xe sta quela de far una versione turbo , cioè col compressor. Bel, ma cusì cresi i consumi e el motor se fruga de più. No iera meio tornar a meter el 4 cilindri precedente ? (el consumava 7-8 litri per 100 km) . Ecco a mi me par tuto un adeguamneto a la moda per un risparmio su la carta de 4 euro de carburante per 100 km. (un abassamento ridicolo de co2 senza turbo).
Per le cilindrate più grosse va de moda abbinar al motor a combustion interna un motor elettrico. Tutti e do agisci su la trazion. El eletrico intervien quando che se richiedi più potenza, opur te pol andar avanti un per de chilometri solo col elettrico. I vantaggi? Solo un a complicazion costruttiva elettronica, ma xe che le case se fa bele per seguir la moda e le vendite, e xe auti sai cari. (i continua a doprar i motori che i gaveva in produzion). Solo una o do marche ga optà per l' idea più razionale e cioè trazion elettrica sempre, e motor a combustion per far andar avanti el solo altenator che da corente all'elettrico e cariga le batterie.
No ve digo de le carissime auto elettriche che da el miglior rendimento ma ga a el problema de l'autonomia. Ma movendose solo in città, 100 km al giorno xe più che sufficenti e de note te ricarighi se te ga el garage , ma anche se te vivi in piccole comunita de persone, cioè dove che te pol aver la spina de corente in strada. (esser in pochi per viver meio).



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7198
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Scelte utili ?

Messaggio da sono piccolo ma crescero » giovedì 28 luglio 2016, 16:26

A mi me par che sia una bela idea quela della Brembo: 4 motori eletrici dentro ale 4 riode, controllo elettronico del tutto (freni e motori).

Se se vol cambiar tipo de auto e de motor bisogna cambiar tuto e ver coragio de andar per strade diverse e questa dela Brembo poderia eser una: una soluzion completamente diversa, gnente diferenzial, gnente trasmission, gnente cambio.

Giusto per ciarir, la Brembo fa i freni per le meio auto europee, a cominciar dela formula 1 e i ga vu sta idea.

http://www.brembo.com/it/company/news/in-wheel


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1897
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Scelte utili ?

Messaggio da Piereto » venerdì 29 luglio 2016, 11:00

Davvero interessante, speremo che oltre che esser elettricamente efficenti, sti futuri mezzi sia anche veri auti, cioè con tutte le praticità e comodità che semo abituadi.



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7198
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Scelte utili ?

Messaggio da sono piccolo ma crescero » venerdì 29 luglio 2016, 11:26

Beh, nei auti eletrici l'aria condizionata te se la sogni...


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1897
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Scelte utili ?

Messaggio da Piereto » sabato 30 luglio 2016, 9:02

Altro argomento: oggi se pol sceglier cosa magnar. Mediterraneo, continantale, solo pese, vegetarian, vegano cioè niente prodotti o derivati animali. Scelte detade anche dalla moda e dai media. Scelte anche detade da necessità fisiche personali, ma anche imposte da una industria. Anche qua , quanto utili le pol esser per noi per la salute o per la scarsela de chi che ghe guadagna. No dovemo dimenticarse che l'omo xe un animal onnivoro, quindi el pol magnar de tuto. Xe solamente el logo in cui el vivi che ghe da la possibilità de sceglier cosa magnar. Oggi semo inveze svincoladi da le scelte imposte dalla natura, perchè coi voli aerei se femo rivar robe che no xe de stagion. Ma semo anche 7 miliardi, quindi carne per tuti no la ghe xe, e nianche late vacino. El steso val anche per el pese, no xe tonni o balene per tuti. Eco alora el vero punto : impor una moda per mascherar le carenze alimentari cui doveremo andar incontro nei prossimi ani. I ga za incomincià a dirne che xe bel magnar insetti, lo fa milioni de esseri (ma no xe una ragion per la quale dovemo adeguarse). Gavemo adeso un sorplus de produzion de soia ed ecco arivar polpete, gelati verdura e el tofu el formaio de soia. Sicome che el pianeta xe inquinado sempre novi nati xe afetti da intolleranze alimentari, ed ecco arivar i cibi senza glutine o quei senza zuccheri o quei senza grassi. Poche parole per dir : meio pochi che tanti che vivi mal.



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7198
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Scelte utili ?

Messaggio da sono piccolo ma crescero » sabato 30 luglio 2016, 9:26

Forsi lo go za cità, ma xe una riflession nel romanzo "Guida galattica per autostoppisti" de Douglas Adams che me ga sai piaso
La storia di tutte le maggiori civiltà galattiche tende ad attraversare tre fasi distinte e ben riconoscibili, ovvero le fasi della Sopravvivenza, della Riflessione e della Decadenza, altrimenti dette fasi del Come, del Perché e del Dove.

La prima fase, per esempio, è caratterizzata dalla domanda Come facciamo a procurarci da mangiare?, la seconda dalla domanda Perché mangiamo? e la terza dalla domanda In quale ristorante pranziamo oggi?
In che fase semo? Credo che nel mondo in sto momento le ghe sia tute e tre. E chi che xe nela prima sai volesi pasar nela terza...


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1897
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Scelte utili ?

Messaggio da Piereto » sabato 30 luglio 2016, 12:25

Si , ma saltando a pie pari tuta la cadena evolutiva de un popolo , de una società umana, de uno Stato, e magari andando senza complimenti (preparazion e capacità) , a casa de quei che ga l'imbarazzo de sceglier el ristorante, e sostituirse a lori. I vol trovar za tuto pronto, e anche i lo trova grazie ai moni che li lasa far.



Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1897
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Scelte utili ?

Messaggio da Piereto » sabato 30 luglio 2016, 15:19

Indubbiamente noi occidentali semo in fase de decadenza perchè la fase de la progettazione gà eliminà molti probblemi e altri li stemo risolvendo. Dalla decadenza se scampa solamnete dandose una nova progettualità, inventando, e ricercando novi obiettivi. E le persone che vivi in sta società devi vinir a conoscenza dei obiettivi, e no andarghe drio aI intelettuali decadenti, boni de criticar ma no de crear. Za nel nostro passato occidentale gavemo avudo ste fasi de stanca e no per niente un periodo se gà ciamado rinascimento. E proprio alcune invenzioni ne gà averto nove vie de progresso. Penso al collo de oca (l'albero a gomito) del 1600 che gà permesso de trasformar un movimento circolare in uno alternativo. Cusì se gà podesto taiar i tronchi e far tante tavole, niente più a man. E questo gà reso facile la costruzion de le navi, tante navi che gà permesso ai olandesi de emanciparse dal resto dell'europa e costruir un impero commerciale e innescar tutta una fioritura culturale. La società inglese stava per fermarse perchè la maggior parte de le miniere de ferro e carbon le xe soto el livel del mar e le se allagava ed ecco el colpo de genio de utilizzar una pompa a vapor e la nascita delle locomotive e quindi un aumento de la produzion e altro balzo sociale e culturale. I semiconduttore ne gàverto la strada alla miniaturizzazion odierna. La nostra società attuale gà alcuni obiettivi, per esempio quel de sconfigger el cancro, quel de far andar ricercatori e minadori sulla Luna, più vizina de Marte. Ma i nostri intelettuali decadenti no vedi ste robe e otenuda la laurea i se senta e i pontifica spudando in tel piato che i magna. Sul nostro pianeta xe presenti tui i gradi de sviluppo de la società, gavemo ancora qualche omo che vivi nell'età de la piera. Farlo saltar ne la nostra società vol dir distruggerlo. Le scorciatoie le produci danni enormi perchè in generale le persone no xe pronte e preparade, sia chi che fa el salto, sia che che lo lasa far.



Avatar utente
Coce
citadin
citadin
Messaggi: 689
Iscritto il: domenica 5 febbraio 2006, 11:24
Località: Australia

Re: Scelte utili ?

Messaggio da Coce » venerdì 5 agosto 2016, 6:31

Piereto ha scritto:Indubbiamente noi occidentali semo in fase de decadenza perchè la fase de la progettazione gà eliminà molti probblemi e altri li stemo risolvendo. Dalla decadenza se scampa solamnete dandose una nova progettualità, inventando, e ricercando novi obiettivi.

Piereto Te me piasi percdhe te pensi , e no ghe ne xe tanti pensatori in giro.
Pero; pensando che se pol continuar col "Status Quo"e aggiunger altre invenzioni deleterie all'ambiente credo che sia sbaglia' , mi go vissudo una lunga vita , e go visto tante mode e cambiamenti, e naturalmente tanti sviluppi tecnologici che se credeva , e che i xe anche stai miglioramenti nela nostra vita. pero' spesso me fermo a pensar : La vita de ogi xe meo dela vita che gavevimo ieri? Per risponder questa domanda bignaria poderse immedesesimar con quei che ga vissu' ieri , ma so che questo xe un'impossibilita'.
Mi penso che i obiettivi principali dovaria esser (1) frenar la crescita numerica de esseri umami su questo pianeta.
(2) svilupar le genti del terzo mondo a pari con l'Occidente in modo de aver un' umanita' piu equa.
Questo significaria piu crescita in qualche parte , e meno in altre.
Dal punto de vista tecnico , sviluppar prodotti prodotti necessari , e de beneficio generale , meno prodotti de capricio o da sfoggio.

Saluti a tuti Coce


La vita
Piu' che la pendi
Piu' la rendi

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1897
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Scelte utili ?

Messaggio da Piereto » domenica 7 agosto 2016, 14:42

Caro Coce santi propositi i tui, come i mii, .....ma noi ne lasa far. :-D Xe evidente che semo davanti a un patatrac, perchè el sistema, ciamemolo normale ,xe : te lavori , te ciapi bori, e te li spendi. Ma se no te lavori perchè noi vol più pagarte, no te pol aver soldi e alora te spendi quei messi in taio e po?.... Fine della storia. La cricca banche, imprenditori, capitalisti = BIC, noi vol più pagarte per el tuo lavor, perchè i trova qualchidun che lavora al posto tuo per un bianco e un nero, e nel frattempo i continua a far fora tute le scorte planetarie e distrugger tuto. El patatrac vignerà perchè la gente sarà sempre più povera, e un giorno o l'altro ciaperà in man un mitra, se prima noi vien tuti drogadi e imbrigliadi ne le mode. Me par de veder un de quei film de fantascienza in cui la civiltà xe in man dei BIC a seguito de un olocausto nucleare, e la grande massa vivi una vita de semi schiavitù senza speranze.
El tuo concetto cioè quel de spostar equilibri in modo che no ghe sia più tante differenze tra i popoli xe giusto, ma de solito nei sistemi vitali de madre natura xe più facile incontrar un grande mis mas de estrema variabilità piuttosto che una omogeneità. Anzi in sto sistema naturale quel che manca xe proprio i estremi , cioè la vita no xe bianca o nera , ma tutta una scala de grigi, xe le nostre speranze che vol che i boni sia tutti da una parte e i cativi da un'altra. .



Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1897
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Scelte utili ?

Messaggio da Piereto » venerdì 12 agosto 2016, 9:15

Ve par una scelta utile aver fato una ciclabile per Viale Campielisi ? Qua la risposta me par abastanza semplice e la xe ligada ad una altra. Un investimento de fliche che porta un beneficio a 100 persone xe accettabile in un momento de crisi finanziaria ?, opur vien in a mente una altra domanda: xe più importanti 100 che domanda una roba o 1000 che ne domanda una altra?. Certo uno podesi anche dir che la careggiata del viale iera sai larga e che alora un buseto tutto per le bici se podeva trovar, ma piu che una via ciclabile me par un sentiero ad ostacoli e giravolte. E sicome i automobilisti xe in maggioranza, e considerà che la strada iera larga, iera più utlile far delle giratorie per esempio all'uscita de Via San Marco col Viale , Via Schiapparelli col Viale. No parlemo po dei posti machina portadi via e del fato che par che manchi bori per completar quel che che i gà fato. Strano che la ciclabile noi la fa arivar in piaza Unità, utilizzando le rive e rompendoghe le togne ai pedoni e turisti, perchè i sa ben che la levada de scudi saria generale.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35910
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Scelte utili ?

Messaggio da babatriestina » venerdì 12 agosto 2016, 10:11

No la go vista e no posso giudicar. No so gnanche quanto che costa far una ciclabile. Credo che dipendi anche de cossa che i fa, se i se limita a piturar un per de striche per tera o se i cambia qualcossa dela pavimentazion. A volte go paura che el costo magior sia .. quel del pagamento del progeto al progettista. ( se penso ala prima,quela de Barcola! là sa che premio ch e ghe gavesi dado al progettista...)
Mi penso che dipendi anche de altro in prospettiva e xe de come che volemo el trafico in cità. Se la magioranza vol continuar a spender bori in benzina ( o eletricità per machine eletriche) per auto sopratuto private e scuter, alora le piste ciclabili xe inutili. E i triestini me par che xe ancora cussì. Salvo po lamentarse che l'aria xe cativa, che xe colpa dela feriera, che xe spuza, che i te tira zo se de pedon te passi sule striche.. perchè prima o dopo i devi smontar no i pol andar fin in camera de leto col auto o el scuter!
Mi vedo una prospetiva: xe crear una rede de piste ciclabili, come che sta fazendo le grandi cità europee, Vienna, Parigi.. iero a Parigi sti giorni, sarà anche el agosto parigin ma le machine xe diminuide in modo impressionante ( te rivi a anche a traversar col rosso che no xe una machina in vista) e xe un continuo girar de biciclette.. per no dir a Viena, che se te traversi una pista ciclabile te devi star atento perchè i va sparai come le auto!
El centro de Trieste xe pianegiante, e saria percoribile in bici. Mi go una che dopravo a Grado, ma ancora no go osado andar qua per paura che un auto me buti soto. Co sarà più ciclabili me vederè.. ovio ghe vol parchegi ai margini dela zona pianegiante per chi che vien zo in machina - ma meio in bus che ghe ne xe tanti e frequenti e posto de scambio de bici.

In genere vedo girando le grandi cità (e anche meno grandi, in Germania, per dir Lipsia) i fa zone in centro pedonali e ciclabili e le xe più frequentade de quele esterne verte al trafico.
quindi l'utilità va misurada no solo rispetto a quel che sta fazendo adesso migliaia de citadini, ma de come che se vol impostar el trafico in futuro. e questo una Giunta municipal ga el dover de pensar. No solo darghe un contentin ai eletori


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7198
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Scelte utili ?

Messaggio da sono piccolo ma crescero » venerdì 12 agosto 2016, 10:21

Premeto che no so come che i ga fato la pista ciclabile e, se penso a quela che i ga fato venti anni fa a Barcola, no fazo fadiga a creder che i la ga fata mal, ma el problema xe un altro.

Xe giusto che la cità sia in man solo de chi che guida l'auto? Xe vero che Trieste no xe una cità tanto adata ale bici (anche se deso ghe xe quele col motorin eletrico dentro e te vedi gente che va in salita senza far tropa fadiga), ma me par che zercar de favorir chi che no dopra l'auto e convinzer chi che la dopra a doprarla un poco de meno no sia mal. In sto senso me pareria giusto far qualche pista ciclabile in più, magari slongandole anche fin a piaza Unità.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1897
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Scelte utili ?

Messaggio da Piereto » venerdì 12 agosto 2016, 13:32

Sarà che mi me diol i ginoci per cui in bici ghe vado mai, ma no xe che dopro l'auto per andar in leto. Anzi dopro sai el bus e vado a pie. Xe giustissimo quel che disi BT o SPMC confrontando le ciclabili de le città e capitali europee,ma per mi xe un discorso inapplicabile a tante città italiane , in cui le vie interne nel centro le xe stade progetade strette, e anche i viali esterni de scorrimento. Per cui meter insieme via per auto marciapiedi per el pedon e via per le bici, vien fora una roba sai zuzada. Xe tuti centri urbani medievali, e anche Trieste dell'800 no podeva aver grandi spazi per le strade. Se pensemo a Via Carducci che xe la via più larga che gavemo la xe cusì perche gavemo el torrente che ghe passa soto. El Ring de Viena xe larghissimo perchè i ga butado zo le mura e el spazio a disposizion iera tanto, e cusi i boulevard de Parigi. Gioga a sfavor del sviluppo edilizio delle città italiane l'estension de le proprietà terriere intorno alle città medievali che le iera assai parcellizzade . Vienna e Parigi iera circondada da grandiose proprietà nobiliare latifondiste, per cui costruir o espropiar iera molto semplice. Po mi a Viena o Parigi no go visto ottantenni girar in bici, ma muleria o cinquantenni, o famiglie giovini coi fioi. Per terminar me par l'applicazion del solito voio ,ma no xe possibile. Xe la moda lanciada dai salutisti e dai archittetti e tutti drio a dir de si senza mover le celluline grigie,



Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1897
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Scelte utili ?

Messaggio da Piereto » domenica 5 maggio 2019, 9:32

Propongo de meter qua le 4 ciacole che go postato in una altra parte del forum. ( si BT ga ragion ).
Ogi se avicinemo a le elezioni europee, e mi me son promesso de no fare politica, ma una roba devo dir. El parlamento europeo per come che el se fato nol conta un boro. Nol pol legiferar né su tasse né su politica economica perché le scelte vien fate da le comision europea. Un gruppo ristretto scelto chi sa de chi, che te emargina se no te son d'accordo. Si una vera democrazia.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35910
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Scelte utili ?

Messaggio da babatriestina » domenica 5 maggio 2019, 10:38

sa che no go idea ben del funzionamento pratico. Tasse saria la roba prima de armonizar a livello europeo...
e po te sa come che xe in Italia... ma anche altrove imagino. I dopra le elezioni europee no per el Europa, ma per misurar i umori polici interni del Italia.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Rispondi

Torna a “Atualità non triestine”