I velieri dei Popovich

De 'l porto franco a la prima guera mondial
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy. in italiano.
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37211
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

I velieri dei Popovich

Messaggio da babatriestina »

In realtà è anche l'occasione di parlare di alcuni altri aspetti , oltre che della famiglia di armatori e delle loro navi:
nelle società con tradizioni marinare, come ad esempio l'Inghilterra, la pittura di navi e ancor prima di velieri è tuttora molto apprezzata, ci sono pittori specializzati e ci sono pittori anche sconosciuti che un tempo quando non c'erano le fotografie, eseguivano quadri o anche semplici acquerelli delle navi per i proprietari, adesso vengono collezionate, ma a Trieste ho l'impressione che le marine con barche siano più diffuse e più apprezzate di questi quadri di velieri.
Seconda osservazione, le immagini che posto sono prese da un modesto opuscoletto-dépliant relativo ad una mostra del 1999 a Trieste dedicata appunto a ritratti di velieri, e che presentava questi dipinti che normalmente sono nelle riserve del Musei Civici e vengono tirate fuori per mostre, dopo questa anche nel 2009 per l a a Trieste al Castello.

Cristoforo Popovich o Poppovich, Bocchese, nato attorno al 1750, si trasferì a Trieste presumibilmente dopo la second a occupazione francese, periodo in cui le autorità austriache favorivano la naturalizzazione di capitani ex veneti, perchè il Popovich aveva combattuto per la Serenissima.
Questa è una tartana, La forza, dipinta nel 1804 d un V Gudj come risulta dalla firma
Immagine
batte ancora bandiera veneziana e partecipò nel 1797 al bombardamento di Tripoli


Del medesimo Gudj Il ferroce Dalmato
Immagine
sempre del 1804, sono doni ai Musei civici degli eredi Popovich nella prima metà del Novecento
Qua la bandiera è già quella austriaca di Francesco II poi I

Cristoforo si fece costruire un palazzo sulle Rive e morì a Trieste nel 1836, ed è sepolto nel cimitero serbo ortodosso.
A Trieste iltreche armatore, si occupava anche di assicurazioni ( marittime, immagino).
Ebbe tre figli, Spiro ( Cattaro 1791 Trieste 1874), Nicolò ( 1797- 1842) e Drago (1799-1887)


Sotto il comando di Spiro, la polacca La Navigazione venne armata ed inviata da Spiro e il fratello Drago alla guerra di indipendenza greca e partecipò alle battaglie di Tenedo e Navarino
Immagine
Pittore Nicolas Cammilleri, maltese
La nave porta all'albero di maestra la bandiera austriaca ma batte bandiera inglese.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37211
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: I velieri dei Popovich

Messaggio da babatriestina »

Sempre di proprietà di Spiro Popovich il brigantino Il Ripatriato costruito a Trieste nel 1814, dipinto del 1825 di Cammilleri
Immagine

partecipò anche questo alla guerra di indipendenza greca, Spiridione Popovich su questa nave trasportò Pasquale Besenghi degli Ughi in Grecia mentre sotto il comando del fratello Drago rimpatriò la principessa greca Ypsilanti salvandola a Negroponte ( Eubea) con altre cento persone di nobili famiglie greche . Successivamente la nave prese il nome di Dossitei.

La Marietta
Immagine
era stata costruita a Fiume per i capitani Gopcevich e Giuranovich, passò poi ai Spiro Popovich e a Marietta, sua moglie
Dipinto della bottega dei Roux, 1860 circa Nel 1869 risultava armata a bark che se non erro è brigantino a palo..

Drago è raffigurato in un dipinto di Tominz al Museo Revoltella, con sullo sfondo il naufragio del suo brigantino Aristide , ua replica dovrebbe trovarsi a Capodistria.
http://www.retecivica.trieste.it/triest ... a=popovich
ed ecco l'immagine che salvo comunque..
Immagine

ecco il naufragio dell'Aristide

Immagine
acquerello di François Roux 1832


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37211
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: I velieri dei Popovich

Messaggio da babatriestina »

Sempre di Drago, il Dossitei nuovo nome del Rpatriato
Immagine
dipinto di Roux a Marsiglia nel 1835, la nave rimase in s ervizio fino agli anni 50 dell'Ottocento
Qua in un momento difficile

Immagine
Roux, che rappresenta l'11 dicembre 1835 ore 11 nell'Arcipelago
Era un brick, armato con 4 cannoni e venne "grandemente riparato" negli anni Quaranta. Negli ultimi anni era comandato dai capitani Voivodich e Berberovich

Tornando alle vicende di Drago, avviò un'attività in mar Nero con una sede in mar d'Azov, ma essendo filorusso ai tempi della guerra di Crimea rifiutò di noleggiare le sue navi all'alleanza franco inglese e pertanto le sue navi rimasero bloccate a Trieste e le sue proprietà in mar d0Azov danneggiate. Dovette vedere la casa id famiglia ma riuscì a riprendersi economicamente. Fu anche consiglier municipale a Trieste.
Sposò Eugenia d'Angeli. triestina, sorella minore di quello c he sarà poi il podestà, ed ebbe un figlio nel 1842, ma la moglie morì in seguito al parto: il figlio venne allevato dalla famiglia dello zio Spiro. Un ritratto ideale dei Eugenia con il figlio era esposto alla mostra
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37211
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: I velieri dei Popovich

Messaggio da babatriestina »

il brigantino Eugenia costruito a Capodistria nel 1852, aveva 6 cannoni e12 uomini di equipaggio
Immagine
insomma, navi mercantili, ma sapevano difendersi, al c aso!
autore Antonio Roux 1858

Drago lasciò il solo figlio Eugenio, nato sul Marietta nel 1842 e morto a Trieste nel 1926
Fu garibaldino, nel 1867 cambiò la cittadinanza da austriaca a italiana e si stabilì a Roma, dove accolse il padre morente. Si sposò a Firenze ma poi si separò e i due figli premorirono al padre. Fu lui a lasciare al Comune di Trieste le sue collezioni.
per finire, la copertina del depliant che ricorda l'interessante mostra
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

danilo43
ixolan
ixolan
Messaggi: 383
Iscritto il: mar 4 giu 2013, 23:30
Località: Venezia

Re: I velieri dei Popovich

Messaggio da danilo43 »

Semplicemente splendidi !!!



Avatar utente
nonna ivana
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 5347
Iscritto il: lun 18 feb 2008, 22:55
Località: prov Bologna

Re: I velieri dei Popovich

Messaggio da nonna ivana »

Molto interessante...e anche suggestivi aspetti marini, esposti così affascinano davvero!


ivana

la curiosità è il colore della mente

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4274
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: I velieri dei Popovich

Messaggio da Ciancele »

Cara Baba Triestina, le foto xe veramente bele. Me par de ricordarme che qualche ano fa xe vignù fora qua una serie de quadri de pitori tedeschi tra el 1910 e el 1920 che fazeva solo vapori. Qualchedun adiritura piturava ciolendo le foto per modelo. Iera 'sai interesante. I clienti de 'sti quadri iera le compagnie de navigazion o quei che fazeva cartoline. Vedendo adeso 'ste bele robe me rabio che no me go interesà prima. Ma, come che se disi a Trieste, ognidun ga le sue. Una bona giornada a tuti.



Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2132
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: I velieri dei Popovich

Messaggio da Piereto »

Bele foto. Ricordi de altre navi, altri omini, altra Trieste,. Pecà che sti quadri de velieri resti quasi sempre serai in magazin, e nei musei navali se ne vedi solo un per.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37211
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: I velieri dei Popovich

Messaggio da babatriestina »

Piereto ha scritto:. Pecà che sti quadri de velieri resti quasi sempre serai in magazin, e nei musei navali se ne vedi solo un per.
sì, ogni tanto i li tira fora e po i li sera sotociave do novo. Per quel ghe vol aprofittar dei momenti boni.
Un poco imagino che certi acquarei sia delicati e meio che i stia serai e no esposti ala luce o bisogna far come che fa certi musei, luci basse e esposizion a rotazion.
Ma i altri stassi ben in un museo dela storia dela città.. i disi adesso che ( se i gavessi i bori) vegnissi ben a palazzo Carciotti. Presempio savè che adesso museo de storia patria e casa Morpurgo xe visitabili solo a domanda, perchè no i ga custodi abastanza e po, e confermo dele mie visite, iera sempre una o due persone al massimo...
el lavoro che femo propio su internet, in forum qua su Facebook, su altri siti, xe far saver che ghe xe sta roba, veder che ghe xe interesse e alora forsi che la gente comincerà a domandar de poder veder..
val per tante robe nei musei civici che i esponi a rotazion... ma la gente comun spesso e volentieri no sa gnanca che ghe xe i musei e cossa che ghe xe dentro. Andè al Revoltella che xe un museo attivo e vederè che i cambia spessissimo la roba esposta..
e col tempo i comincia a capir che quei che fotografa la roba no xe futuri ladri de imagini ma comuni cittadini che ghe fa reclam...


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37211
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: I velieri dei Popovich

Messaggio da babatriestina »

e questo era la casa dei Popovich sulle Rive
La comprarono già fatta dall'architetto Corti e a metà Ottocento la vendettero agli Scuglievich e alla fine passò alla comunità serbo ortodossa. Non so a chi appartenga adesso
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37211
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: I velieri dei Popovich

Messaggio da babatriestina »

Dal , ritratti di Drago Popovich
Immagine

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37211
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: I velieri dei Popovich

Messaggio da babatriestina »

Image_scre (1).jpg
(29.55 KiB) Scaricato 50 volte
manca uno , messo online dai Musei

Dalla didascalia del Museo
Sec. XIX (1835)
disegno : tempera su carta ; mm 445x577.

Popovich 860.
La tempera, firmata da Mathieu Antoine Roux figlio e datato 1835, raffigura il veliero Dossitey appartenente a Drago Popovich (1799-1887), capitano marittimo e armatore come il padre Cristoforo (1750-1836), originario delle Bocche di Cattaro che si trasferì a Trieste con la sua famiglia probabilmente dopo la seconda occupazione francese del 1805-1806. Il disegno è un tipico esempio di ritratto di veliero o ex voto marinaro (cfr. Marzari 1999), genere nato attorno alla metà del Settecento in ambito nordico, ma che ebbe il suo grande sviluppo nei principali porti del Mediterraneo grazie soprattutto all'opera del padre di Mathieu Antoine, Joseph Ange Antoine Roux (1765-1835). In basso l'artista nella scritta di titolazione ha trascritto il nome della nave, del capitano e la zona in cui veleggiava nel dicembre 1835. Ai CMSA si conservano due altri acquerelli che raffigurano lo stesso veliero e che furono eseguiti sempre nel 1835: uno è ancora di Mathieu Antoine Roux (inv. 14/1228), l'altro è di suo figlio François Geoffroy (inv. 14/1206).
Allegati
Image_scre (1).jpg
Image_scre (1).jpg (29.55 KiB) Visto 1068 volte


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Torna a “De 'l 1719 a 'l 1914”