Cità vecia - Via dei Capitelli

Imagini de strade, piaze, palazi, nela Trieste atuale
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38557
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Cità vecia - Via del Capitelli

Messaggio da babatriestina »

babatriestina ha scritto:
Si dice che una volta un marinaio o milite alleato ci tirasse un colpi di pistola e che ne fosse rimasta traccia ma io non ci vedo nulla. Mi sembrava una volta nel vetro..
così nel 2008
Immagine
ma dicono che invece dovrebbe essere sotto l'ascella sinistra del Cristo


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38557
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Cità vecia - Via del Capitelli

Messaggio da babatriestina »

babatriestina ha scritto: ma dicono che invece dovrebbe essere sotto l'ascella sinistra del Cristo
non vorrei dire, ma.. sarà mica che hanno scambiato la ferita nel costato della lancia di Longino per la pallottola? :twisted:
Immagine
ma sinistra di chi? del Cristo o dell'osservatore ?
o è il piccolo incavo?


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38557
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Cità vecia - Via del Capitelli

Messaggio da babatriestina »

in effetti , copio dalla solita "Bibbia"
nell'autunnodel 1944 transitava per piazza Cavana un sotto ufficiale tedesco ubriaco che ad un certo momento impugnò la pistola che protava alla cintola e la scaricò cntro l'immagine sacra.
Il Cristo venne colpito sotto l'ascella sinistra e ancora oggi porta conficcato il proiettile
Ben bon fioi, mi son una che ghe piasi veder le robe e controlar, pochi giorni fa sta stori ala go ritrovada in un libro.. eco le foto de oggi, una netta e una più fosca che a iera in controluce del vetro:

Immagine

Immagine

diseme voi se vedè un proiettile.. mi no.. :shock:

mi continuo a pensar che ciapa per el proiettile la ferita del costato. :twisted:


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38557
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Cità vecia- via delle Mura

Messaggio da babatriestina »

risalendo via dei Capitelli stamattina
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38557
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Cità vecia - Via del Capitelli

Messaggio da babatriestina »

babatriestina ha scritto: lun 7 gen 2013, 18:34
Immagine
c'è spazio libero e poi la via del bastione che confluisce in via Venezian. Chi conosceva questi posti com'erano un tempo, stenta a riconoscerli.. pensare che una volta l'asse via Crosada-via del Bastione, per quanto strettina, era percorribile in automobile e consentiva un bel taglio a chi conosceva questo passaggio.
questa immagine mostra l'isolotto di verde creatosi cl crollo di una casa da anni, che è stato scavato archeologicamente e poi lasciato alla vegetazione spontanea che ha creato una macchia di verde ( con tanti ailanti invadenti) e che è delimitato a sinistra da via Sporcavilla e a destra da via del pozzo di Crosada, solo che mancano i cartellini per l'identificazione delle due strade. Adesso non ci sono più macchine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38557
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Cità vecia - Via del Capitelli

Messaggio da babatriestina »

e a proposito d vetri...
la vedete la madonnina due anni fa?
Immagine

ieri.. ma ci sparano o tirano cosa?

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38557
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Cità vecia - Via del Capitelli

Messaggio da babatriestina »

C0NTRADA DEI CAPITELLI. Tutto quel tratto di strada, che dalla Contrada di Cavana guida alla Contrada del Barbacane, dicesi Contrada dei Capitelli, perchè da questa si passa alla Contrada del Trionfo , indi alla Piazza di Ricardo, e poi alla Contrada della Cattedrale, nella qual ultima trovansi quattro Capitelli, nei quali si vedono in grandezza umana alcune figure di legno incise al naturale da valente Scultore, rappresentante la Passione di Gesù Cristo, Redentore . Ne! mezzo dei predetti quattro Capitelli vi esisteva anche il quinto, il quale nell'anno 1785, all' occasione che si dovette aprire una porta di entrata in un Orto vicino è stato cassato.

Così il Cratey 1808


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38557
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Cità vecia - Via dei Capitelli

Messaggio da babatriestina »

tribel la fa molto più lunga...

73· Via dei Capitelli.
Questa lunga via, che dalla -Punta dd Cristo a s. Sebastiano,conduce sull'altura, alla Piazzetta Barbacane, e taglia la via principale della città vecchia verso la .Sporcavilla, è propriamente il braccio principale della Crociera, ossia crosada, e. si divide in .due parti :_l' ,inferiore, che era detta: Via di Crosada1 e la superiore ~ Via dei capitelli.

In quanto alle cappellette, delle quali abbiamo fatto cenno a pag. 202, il ricordo è ancor fresco, essendo state tolte nell'anno 1842; erano quattro, rappresentavano i quattro misteri dolorosi di Gesù Cristo : l'orazione nell'orto ·- Cristo alla colonna - l' incoronazione di spine _;_ l' ascesa colla croce al Golgota.
Molti anni fa si passava per questa via, il giorno di s. Marco,colla processione d’obbligo; il giro delle rogazioni, che era il più antico e caratteristico, scendeva dal colle fino ai piedi della Via di S.ta Maria Maggiore; poi voltava in Crosada sboccando . in Via dei Capitelli,e quindi in Piazza del Sale. In antico qui si dava · la benedizione alla porta che s' apriva fra l'attuale Via delle Mura ed il Caffè Donota,olim dei Cappuccini; qui si recita vasi l' orazione antichissima Super muros. della quale si potrà forse trovare traccia nei vecchi messali della chiesa tergestina. Or tutto finì. Rimane · unica memoria un .capitello con entro un quadro della Beata Vergine .... · posto al principio della via verso s. Sebastiano.

la via che ora percorriamo è degna di menzione per essere stata sede domenicale di varie antiche famiglie patrizie: dei Francolsperg, dei de Calò, Marenzi, Donadoni, de Iurco, de Burlo, Bajardi, de Piccardi, dell'Argento,de Giuliani ecc.

In questo vecchio edifizio che prospettava sulle antiche beccherie, trovavasi sino ai nostri tempi la fabbrica di carte da giuoco,
di Mengotti, poi G. B. Marcovich.')

e poi elenca una serie di case con scritte sull'architrave, che ormai sembrano sparite

L'attuale N. 210, fabbricato nel 1691, e marcato coi N.ri 139, 224 e 225, e conserva tuttora l'iscrizione:
OSTIVM · & NON · HOSTIUM
(forse •ostium sed non Hostium, - ; acquistato gli 27 Maggio 1852 per· fior. 11,500 da Giacomo Zua1li, e ristaurato nel 1861.

La casa N. 211, che forma angolo sulla punta verso la · Via della Corte e quella del Pozzo di Crosada,, porta l'iscrizione:
AD : T ·DEI · GLORIAM · 1657,apparteneva nell anno 1775 a Francesco qm. Felice de Bajardi, e venne acquistata nel f7S5 da Michele Sanzin.

l’ultimo, fabbricato nel 1651 da Lazzaro .Franco! de Francolsperg, che :vi pose l’iscrizione·
NON · NOBIS · DNE · NON · NOBIS.
Nell' ar~ no 1775 vi abitava al III piano Antonello cav. de Francolsperg,aggiunto speditore e controllore delle tasse, morto li 29. Settembre r8o.s· ..{\.l N. 197 e 198, antica cappella çlei patri zi de Francolspe1'g, leggiamo ancora:
LA VDATE · DOMINE · OMNES · GENTES
Ed in verità si sente un forte disgusto nel 'leggere · tali parole sulla porta di un postribolo; e non si comprende come, per il più abbietto incentivo di lucro, s'abbia in tal modo profanato la memoria dei più cari ricordi della patria nostra; come persone riputatissime, proprietari atuali di quei casolari, non abbiamo saputo, . con pietoso risentimento, cancellare l'insulto, rimodernando quelle case, e destinandole a scopi più onesti, acquistandosi col.!'esempio morale la stima di tanti operaj, che abitano in quelle vie

Questa c'è ancora

Il N. 257, sul quale leggesi:
OVID · RETRIBV AM · DOMINO
apparteneva nell'anno 1797 a Leopo!do de Burlo qm. Leonardo, quartiermastro della città, poi ai minori Marianna, Lodovica, Leonardo e Gioseffa ; venduto nel Gennaio I853 a L. Gentille, e passato a publica asta nel Maggio I863,


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Torna a “Trieste de ogi”