Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

dele canzoni triestine ai spettacoli de musica leggera che se tegniva e se tien a Trieste
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38345
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da babatriestina »

C'è un seconda strofa:
No venderia
la mia bela baracca
.......
con qualche palazzo.
......
cola bora me iazzo.
.......

cito a memoria, ma si può ritrovare


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2819
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da mandi_ »

Cocoli i muleti! Chissà se le so maestre ga insegnà qualcos de cossa le era le venderigole, de cossa le faseva...Bela l'usanza de nsegnar canzon en dialet ai pici.

Avete notato che usano la parola "flica" per dir "bori"?

Me pias i "brazi stagni e forti", rende l'idea...

Da noi "pizigon" se dis "spizegon" ma i fa mal entrambi! :lol:

Mandi


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7783
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Ci sono molte belle canzoni trentine, ma quella che in questo momento mi piace di più è "L'è tre ore che son chi soto".
L'è tre ore che son chi soto con chitara e mandolin
e no so capir negota che no te vedo comparir.
Butete fora, daghe n'ociada che gh'è soto 'l caro Bepin.

Geri t'ho vista a messa cantada: corpo de Baco se t'eri mai bela!
co' la drezza petenada te me parevi 'n anzolin.
Butete fora, daghe n'ociada che gh'è soto 'l caro Bepin.

Ogni volta che te rivedo a mi me ven el sbrisegolin
e no so capir negota che pù no dormo nè not nè dì.
Butete fora, daghe n'ociada che gh'è soto 'l caro Bepin.
La trovo fresca, allegra, l'innamorato è proprio cotto, non dorme più e gli basta vedere la treccia ben pettinata per perdere la testa...


Molto bella anche "Le maitinade del nane Periot" che qui è eseguita dal coro di Ala (e infatti nella canzone si fa riferimento al monte Baldo).



Ma il Trentino ha un patrimonio di musica corale immenso ed il coro mi piace moltissimo. Mia piace il concetto di un insieme di voci sostanzialmente mediocri che messe assieme producono qualcosa di bello. Mi piace il concetto di opera d'arte collettiva.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7783
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Ho dimenticato il testo della seconda
La me morosa l'è da Monte Baldo,
ela la 'mpiza 'l föch e mi me scaldo.

La me morosa per en prà la core,
dove la mete 'n pè ghe nasse 'n fiore.

Ghe nasse 'n fior e po' ghe nass' 'na rosa,
dove la mete 'n pè la me morosa.

Leva su, bela, ch'è levà la luna
le verz'è cott e la polenta fuma.

Leva su, bela, da quel cossineto,
quatro parole e poi ritorno a leto.

La mamma mia per non farmi dota
la m'ha ligà la pancia con 'na stròpa.
ed una nota: l'armonizzazione della canzone è di Arturo Benedetti Michelangeli.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2819
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da mandi_ »

Confesso amaramente di non conoscere la seconda canzone, dal finale un pò furbetto... :wink: Mi aggiornerò....


Ricambio la cortesia con l'intera canzone della venderigola ....come i me l'ha pasada. E' stata presentata il 14 febbraio 1895 a un Concorso di complessi corali (con un premio di 200 corone). Il coro era mascherato, in occasione del Carnevale.


Qui c'è la locandina o testo musicato

http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?VIS ... 0227967236


LA VENDERIGOLA

Son de mestier venderigola in piazza,
son triestina, ma dona, sincera,
mi trato tuti con bela maniera,
solo un scartozzo no posso sofrir.
El vien, el palpa, el sbècola,
el resta là impalà
a dirme stupidezi
che proprio no me va.
Se ancora, el guardi, el stùziga,
ghe tiro drìo un limon;
go brazzi stagni e forti,
che nova? Sior paron!

No cambiarìa la mia bula baràca,
nè istà, nè inverno, con qualche palazzo,
là sfido 'l sol, co' la bora me iazzo,
ma no bazilo, san fata cussì.
Pecà che vien quel tàngaro
in guanti profumai;
per spender la flicheta
el tira su i ociai.
E po' 'l me disi «strucolo»
el tenta un pizigon...
go brazi stagni e forti,
che nova? Sior paron!
Che nova? Che nova?
Che nova? sior paron!

Se qualche volta i me tira in barufa,
la cavelada va in aria, no nego,
e zigo forte che proprio me sbrego,
za chi che ziga ga sempre ragion.
E a quel ghe zigo: "bacoli!"
se 'l credi 'sto pivèl
de rimurciarme in casa
coi fruti in tun zestèl.
Son nata venderigola
a l'ombra del Melon,
go brazzi stagni e forti
che nova? Sior paron!
Che nova? Che nova?
Che nova? sior paron!


Belisima!Me par na baba sveglia!


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38345
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re:

Messaggio da babatriestina »

LELA ha scritto: lun 6 apr 2009, 1:40 E mi vado 'vanti:

DIMELO, DIMELO, DIMELO
(Canzon popolare)

"Dimelo, dimelo. dimelo,
di che contrada sei?"
"Son de la Madonina
son dela Madonina"
"Dimelo, dimelo, dimelo,
di contrada sei?"
"Son dela Madonina
numero ventisei."
come si cantasse il resto, non so,
ma a casa mia questo verso veniva cantato come

Dimelo dimelo dimelo
di che paese sei?
sono dela Malora e numero trentasei


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38345
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da babatriestina »

a cui veniva associato

Dove te jeri??

Bobolo bobolo bobolo
dove te jeri fin sta ora?
in malora
a lavorar!


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38345
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da babatriestina »

Sul motivo di O du lieber Augustin

E le rave calde le rave calde le rave calde
E le rave calde le rave calde le magno mi

Oi deriderela co piovi el ombrela
Oi deriderango co piovi xe fango
Oi didiririssa co piovi se sbrissa
Oi deridiragna co piovi se se bagna
Oi deriderasa co piovi se sta casa
Oi derideruca co piovi se se struca


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38345
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da babatriestina »

Questa la citava mia mamma, che probabilmente l'aveva sentita dalla nonna::

la molinara la va nel orto
La trova le orece
de asino morto
orece, bele 'rece,
gaveo finì de far le tece?

E rau rataplan col ciau col dau col din col dindirindin
Ciol su el asino e va al mulin!


E un'altra che ve cito a orecia, anche perchè no ricordo ben, ritmo di Laendler questa la cantava un'amica della nonna

E mi ga mà-ina
zo per montà-ina
cola cariò-ola
piena de ma-uta ( = malta)
che tuti zi-iga
che se riba-uta
titititi-je-tiriton!


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38345
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da babatriestina »

Il Campanon aveva una rubrica coi i Tre nanetti de bassa statura che faceva riferimento a un a canzone Tre gobetti de bassa statura che conosceva mia nonna
Ne trovo dei testi, veneti, senza musica
Due gobbetti di media statura
se parlavan di cose amorose
e i gaveva una matta paura
che i passanti li stesse a sentir.

e anche
UNO GERA EL FAMOSO MATIA
STALTRO EL BEPI DE LA FABRICA INCHIOSTRO
CHE IMBRIAGO DE SGNAPA STO MOSTRO
INSULTAVA L'AMICO FEDEL......SABION

L'ALTRA SERA A DO BOTI DE NOTE
PASEGIANDO PAR LE MERCERIE
L'ALTRA SERA A DO BOTI DE NOTE
PASEGIANDO PAR LE MERCERIE
L'ALTRA SERA A DO BOTI DE NOTE
PASEGIANDO PAR LE MERCERIE
DO GOBETI SE DAVA LE BOTE
SITI SITI STATE A SENTIR

DO GOBETI DE BASA STATURA SE PARLAVA DE COSE AMOROSE
DO GOBETI DE BASA STATURA SE PARLAVA DE COSE AMOROSE
DO GOBETI DE BASA STATURA SE PARLAVA DE COSE AMOROSE
MA I GAVEVA NA GRANDE PAURA CHE I PASANTI STASE A SENTIR

OCIO GOBO UNO GA DITO OCIO GOBO STALTRO GA DITO
SE MI SO GOBO OSTREGHETA GNANCA TI NO TI XE DRITO
OCIO GOBO UNO GA DITO OCIO GOBO STALTRO GA DITO
SE MI SO GOBO GNACA TI NO TI XE DRITO SORA LA GOBA TI GA EL PORTASAL

I SA DITO PAROE DA CIODI I SA DA QUATRO PUGNI SUL MUSO
I SA DITO PAROE DA CIODI I SA DA QUATRO PUGNI SUL MUSO
I SA DITO PAROE DA CIODI I SA DA QUATRO PUGNI SUL MUSO
PO I XE ANDAI A FINIR SU CHEL BUSO DOVE SIOR BEPI VENDEVA EL VIN BON

HO GIRATO LA FRANCIA E LA SPAGNA TUTTI GLI ALTRI PAESI LONTANI
HO GIRATO LA FRANCIA E LA SPAGNA TUTTI GLI ALTRI PAESI LONTANI
HO GIRATO LA FRANCIA E LA SPAGNA TUTTI GLI ALTRI PAESI LONTANI
MA LA RASSA DEI NATI DEI CANI COME STI GOBI NO GO MAI TROVA'

che molti attaccano alla classica dei gobbi Gobo tu pare goba tu mare. ma la melodia è del tutto diversa e anche la metrica


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3602
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da Elisa »

Oddio un sorso d' aria fresca, da gratitudine, invade l' atmosfera grigia imperante del momento pandemico: Sono questi RICORDI toccanti di canzonette ilari. (Nuovamente il Ponte Trento-Trieste?) Sono canzoni triestine? Trentine? Vero è che:
"Due gobetti di mezza statura se parlavan de cose amorose...", come pure l' altra "La famiglia del gobón...gobo so pare, goba so mare, goba la figlia della sorella, era gobba anche quella...." dalla melodia effettivamente tutta diversa tra di esse ossia altra canzone, appartennero al repertorio di musica popolare del trascorso della mia giovinezza, perció immenso bel ricordo!

Poi, retrocedendo parecchio nella lettura di questo tema ripasso pure quel repertorio descritto da SPMC ancora nel 2011, le cui canzoni dettagliate, custodite nella mia memoria, mi ridestano tutt' ora (specialmente!) un sentimento intimo piacevole ed un ricordo, da vicino, per merito dei bravissimi numerosi CORI trentini appassionanti.

"L'è tre ore che son chi soto".
La me morosa l'è da Monte Baldo,
"Le maitinade del nane Periot"


"Todo lo bueno me ha sido dado"
Barbara65
naufrago
naufrago
Messaggi: 5
Iscritto il: sab 16 mag 2020, 20:22

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da Barbara65 »

Che bele davvero ste canzoni...ma che tristezza non rivarle a sentir. No se pol improvvisarse cantanti e postar un audio? Grazie...che meraviglia!


Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7783
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

In questa pagina https://www.atrieste.eu/Wiki/doku.php?id=canzonette de qualche canzon ghe xe, in fondo, i file midi. Tanti computer te li lasa scoltar, altri no. Purtroppo i file mp3 ocupa sai più spazio e quela volta no ghe ne gavevimo tanto. Vederemo de farli, forsi, in un futuro. Ma se solo la musica, se te vol cantarli te se devi meter de mezo ti.

Go provado col telefonin e no se li riva a sentir. Vederemo cosa che se pol far


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Barbara65
naufrago
naufrago
Messaggi: 5
Iscritto il: sab 16 mag 2020, 20:22

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da Barbara65 »

Grazie Cavalerizo del forum! Come te ga provado col telefonin? Mi me meto de mezo volentieri...ma no son sai tecnologica! Vederemo cos che combino... grazie ancora


Barbara65
naufrago
naufrago
Messaggi: 5
Iscritto il: sab 16 mag 2020, 20:22

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da Barbara65 »

Forte el link che te me ga passà x scoltar qualche melodia! Grazie ancora


Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7783
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Go messo, per tuti i file midi, anche la version mp3. Cusì se pol anche scoltarlo col telefonin o anche scarigarlo e meterlo come suoneria!

Vederò de meter qualche altra canzo, ma xe un lavoraz.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2292
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da Piereto »

A parte la question del spazio per poter postar dei file MP3, ghe xe poi la question del copyright. La nostra beneamata SIAE in accordo con le altre associazioni simili de altri paesi impedisi la divulgazion sonora gratuita ,no solo de musiche de autori che xe morti meno de 70 anni fa, ma anche de quelle de proprietà dei editori. E questo val anche per le nostre canzonete . El bel xe che anche le musiche vece che subisi un arangiamento le passa per nove ( se le vien depositade a la SIAE). Una parte de esecutori e publico se bati de ani perché ste regole le cambi. Se no te ga' bori no te pol sonar e se no te ga' bori no te pol gnanche scoltar.


Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4447
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da Ciancele »

Ciao Barbara65, el problema dele canzonete xe che dopo la guera no se va più in gita come prima. A pie. Noi fazeimo 30/40 chilometri. Ogi i fa de più, ma in gripiza. E de sera no se va più in rifugio o in betola de paese, dove iera permeso cantar e zogar a mora. Noi se zogavimo le mule. Chi che perdeva doveva ‘ndar cola bruta. Relazion sicuramente platonica. I famosi spaceti cole bote no esisti più. Mio nono (nato nel 59) ‘ndava in via Felice Venezian o al magazin vini, tacà Santa Maria del Guato, a farse l’otavo. Za mio papà no ‘ndava più. No xe più posto par cantar le nostre, tipo Val più un bicer de dalmato. Anca mi no conoso più i testi riveduti e corretti per pudiche fanciulle, che ga fato veder Son Picolo Ma Creserò. Ciola ciola Pepi o Siora Filipa gaveva de noi un testo un poco diverso. Qualche tempo fa un forumista ga domandà se se copava i zimisi veramente col martel. In guera, co’ fazeimo rastrelamento, gaveimo la maza carnefice par copar pedoci. Un martel de quindise chili. A casa i simisi se meteva in bucal. Te te imagini cantar de Mac Donald? La mia morosa vecia la tegno de riserva, quando che cresi l’erba la meno a pascolar. O recitar i misteri dolorosi? I te meti subito drento. Mi ani fa go crompà un disco con musiche de Trieste e go ‘ncora qualche caseta che me ga fato mio fardel. Forsi se trova ‘ncora veci dischi co’le nostre canzonete. Te aguro bona fortuna.


Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38345
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da babatriestina »

Anche dopo la guera sa..
in gita CAI cantavimo le pulite ( i dirigenti rugnava se cantavimo altro -za el omo vespo no ghe andava- ) in altre gite i meteva i cd de Pilat che tanti ancora adesso le canta nela sua sequenza. Po andavimo in osperia, e savevimo dove che se podeva portar la chitara e cantar anche le canzoni goliardiche. Quella col tucul, per dir- che no gavemo in forum perchè semo puliti. E po a casa coi amici..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4447
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Vece canzoni triestine (solo testo), sconosude ai più.

Messaggio da Ciancele »

Dopo el 9 magio 1936 xe vignuda fora una canzoneta: El tucul xe una capana dove i negri fan la nana, in tel tucul.


Torna a “Musica legera”