L'Omo Vespa

storie e tradizioni: credibili, incredibili, metropolitane de Trieste e dintorni
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Claudio Berny
naufrago
naufrago
Messaggi: 5
Iscritto il: lun 24 dic 2007, 1:00

L'Omo Vespa

Messaggio da Claudio Berny »

Guardando Legende dela cità, me ga fato pensar al'Omo Vespa, che de mulo co stavo a Trieste (fin al 55), se parlava speso dela sua strana ativita. Per strada el spunseva le mule. L'esisteva? Se si, se ga mai savù chi che'l iera e dove che'l xe finì? Son curioso.
Salve a tuti da Melbourne. Claudio


Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: mar 27 dic 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Messaggio da AdlerTS »

Sul fato che l'esistessi, sia mia nona che mia suocera me disi de sì. Sul fato che el sia stado identificado, non le se ricorda ....Nissun ga comprado “L'OMO VESPA E ALTRE MACETE” de Liliana Bamboschek ?


Mal no far, paura no gaver.
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38806
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina »

ghe xe anche una canzonetta, Ma nei anni 50 nol doveva più esser in attività. Ghe volessi trovar el anno dela canzon..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
Giulia scorcolana
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 89
Iscritto il: mar 4 ott 2011, 13:19
Località: Trieste

Re: L'Omo Vespa

Messaggio da Giulia scorcolana »

Ah, gavevo za scrito tempo indrio a riguardo, altro ché se el iera esistido per bon! ...iera mio prozio! :wink:


Xè più giorni che luganighe e più croste che formaio, ma no fa niente.
Avatar utente
spritz_bianco
naufrago
naufrago
Messaggi: 68
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 14:34
Località: Trieste --- francesco.tolloi [at] gmail.com

Re: L'Omo Vespa

Messaggio da spritz_bianco »

Scusa Giulia che te fazo una domanda: legevo da qualche altra parte che te gavevi scrito che el sonava l'organo: ma el jera organista in qualche ciesa? Te sa dove?


_________
Francesco Tolloi
iguano
naufrago
naufrago
Messaggi: 3
Iscritto il: mer 6 apr 2011, 23:24
Località: Trieste

Re: L'Omo Vespa

Messaggio da iguano »

Mio papà xe nato nel '36 in via del Veltro, naturalmente quella volta iera delle case vecie e basse al posto del casermon attuale, e un per de volte me ga dito che sto "omo vespa" abitava là vizin e che i lo conoseva tuti


Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 2435
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: L'Omo Vespa

Messaggio da Piereto »

legendo de qua e de la, la storia de l'omo vespa salta fora, scrita sul Picolo, nel marzo del 1932, da un certo giornalista Cavedali ,e col pasar del tempo,e col proseguio de le sponte, a sto giornalista ghe vien in mente de cambiar i versi de una canzoneta de un per de ani prima, che se ciamava "Tommy " dell' autor Eldo De Lazzaro.(nato a Trapani nel 1902 autor de tante canzonete come Reginella campagnola,la Romanina,etc) E cusì ancora ogi se canta l'omo vespa.


Avatar utente
Giulia scorcolana
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 89
Iscritto il: mar 4 ott 2011, 13:19
Località: Trieste

Re: L'Omo Vespa

Messaggio da Giulia scorcolana »

spritz_bianco ha scritto:Scusa Giulia che te fazo una domanda: legevo da qualche altra parte che te gavevi scrito che el sonava l'organo: ma el jera organista in qualche ciesa? Te sa dove?

No, che mi sappia, no'l ga mai sonà in ciesa, ghe piaseva sonar a casa, sa, quando che mi lo conossù, el gaveva zà una certa età, el iera sempre infredolì, el gaveva sempre zima insoma, e cussì el stava sempre chiuso in casa, e po' el se costruiva sempre ste sfufette elettriche e le gaveva dapertuto.
Comunque ghe domanderò a mia mama, forsi ela la se ricorda qualcossa a proposito.


Xè più giorni che luganighe e più croste che formaio, ma no fa niente.
Avatar utente
Giulia scorcolana
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 89
Iscritto il: mar 4 ott 2011, 13:19
Località: Trieste

Re: L'Omo Vespa

Messaggio da Giulia scorcolana »

Lui iera mio prozio acquisì, el gaveva sposà una sorela de mio nono, zia Natalia, che mi no go gnanche conossù perché la xè defonta pochi giorni prima che mi nassessi. ma lui me lo ricordo ecome, el gaveva due fioi, cugini de mio poverò papà, mii secondi cugini, un mas'cio e una femina. El mas'cio iera famoso, un architeto che xè 'ndà a lavorar a Parigi, e la el ga molà de far l'architeto e po' el xè diventato pitor, el ga fato anche diverse mostre de quadri, e po' el ga scrito una serie de libri.
Gavessi de contar diverse robe, ma per la privacy e el rispeto dei parenti non me par giusto farlo publicamente qua.
Ribadisso solo che col xè morto povero, do' mie cugine gaveva trovà 'sto bauletto con scrito "ricordi della giovinezza" e dentro iera 'sti legni coi ciodi, el testo dela canzon, altri strafanici, e considerando che prima de sposarse con zia Natalia el stava a San Giacomo e el 'ndava a lavorar a Roian... do' più do' no fa sie insoma, eco.


Xè più giorni che luganighe e più croste che formaio, ma no fa niente.
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4519
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: L'Omo Vespa

Messaggio da Ciancele »

Ogi me xe capità tra le clanfe (mani) una roba su Dürer e le sue mani. Mani preganti, mani no so cosa. Le mani xe ‘sai famose. Chi no conosi la mano nera? O, per restar nei colori base de l’offset, Mano Giala? O Mano Rossa? No, speta. Me confondo. Me par che iera Nube Rossa. Par asociazione de idee me xe vignù inamente un’altra man, anca ela ‘sai famosa. Quela de l’Omo Vespa, con la quale el mato sponzeva indietro mano (indrio man) certe parti anatomiche femminili. Ma un’altra man, anca ela ‘sai famosa, misteriosa, iera quela che in cine (al Reale, dopo Viale) nei ultimi posti in pie o in tran, palpava le mule. La famosa mano morta. La esisti ‘ncora? Adeso che tuti ga l’auto la posibilità de palpar xe ‘sai ridota. Anca in motorin xe dificile parchè la mula xe sentada de drio e la se taca al torace del guidatore. La mia putela gaveva una Vespa 150 e la guidava ela. Mi iero sempre sentà de drio. No go mai volesto far el patentin. Lo go fato solo co’ go crompà la gripiza (macchina).


VetRitter
distinto
distinto
Messaggi: 1165
Iscritto il: mar 13 ott 2009, 16:25
Località: Piacenza (provincia)

Re: L'Omo Vespa

Messaggio da VetRitter »

Ciancele ha scritto:Adeso che tuti ga l’auto la posibilità de palpar xe ‘sai ridota.
sarà per quel che xè poca gente sui tram? ;--D


Avatar utente
Blues Briso
naufrago
naufrago
Messaggi: 41
Iscritto il: sab 8 gen 2022, 19:31

Re: L'Omo Vespa

Messaggio da Blues Briso »

Bongiorno.
Son 'sai curioso... Go cantà la canzòn fin de co iero muleto, ma no go mai capì ben cossa che fazeva davero 'sto omo: El sponzeva proprio con dei feri, aghi o spili?
Perché co son cressù, go pensa' inveze, che fussi una metafora de qualcossa de pezo. (...Forsi dopo che mia mama me ga contà che ghe iera capitado un mato che el ghe se ga mostra' nudo soto el capoto, una volta che la scendeva la scala dei giganti 🙄)


Vosi e lingue sconossude me bati sule orece nude. El posto xe 'l steso, ma mi no 'l me par, adeso. Tuta sta gente de ndo' la riva, ché no la va via? O inveze xe i mii che me schiva? E pur ara, che mi son casa mia!
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38806
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: L'Omo Vespa

Messaggio da babatriestina »

le ultime volte che go letto, paressi che sia tuta un invenzion del poeta Flaminio Cavedali ( e cui fio dentista me ga curado i denti per anni)
dal Piccolo " Il cronista Cavedali marzo 2010

Venerdì 5 marzo ho letto nella vostra rubrica Tradizioni Popolari, a cura della signora Liliana Bamboschek, il simpatico articolo sull'Omo Vespa, invenzione attribuita a «un cronista» del Piccolo.
Desidero rammentare che quel cronista era il giornalista, poeta dialettale e spirito faceto Flaminio Cavedali.
Le sue fantasiose cronache, e non solamente questa dell'Omo Vespa, fecero vendere negli anni '30 molte copie del quotidiano Il Piccolo. Un tanto per onorarne la memoria.
Lalla Cavedali "


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
Blues Briso
naufrago
naufrago
Messaggi: 41
Iscritto il: sab 8 gen 2022, 19:31

Re: L'Omo Vespa

Messaggio da Blues Briso »

Ah ecco! Quindi anche Giulia scorcolana che ga scrito più sora, la ne ga ciolto pel fioco... 😃


Vosi e lingue sconossude me bati sule orece nude. El posto xe 'l steso, ma mi no 'l me par, adeso. Tuta sta gente de ndo' la riva, ché no la va via? O inveze xe i mii che me schiva? E pur ara, che mi son casa mia!
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 38806
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: L'Omo Vespa

Messaggio da babatriestina »

chi sa dir? magari el iera apassionado dela canzonetta


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Torna a “Legende dela cità”