Modi de dir triestini

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 8081
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Vardè la vose Imbriago sul vocabolario e diseme se ve par ben. Tra l'altro go scrito ZOMBI e no ZOMBIE perché pareria che in italian se scrivi preferibilmente cusì (confesso che no lo savevo).


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 39249
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

gavemo la locuzion de far una roba " a la va là che te va ben"?


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 8081
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Sia nel vocabolario sotto "va' là che te va ben (a la)" che tra le frasi idiomatiche dove, sempre sotto va' si trova sia va là che te va ben (a la) che senza (a la) che dà alla frase un significato diverso.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 39249
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

Sotto " barca" non trovo un'espressione che usava soprattutto mia mamma e che in versione simile cita Zeper in questi giorni "quel che xe, xe in barca" è la versione della mamma, nel senso di " cosa fatta capo ha", "ormai è fatta e non si può cambiare"


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4536
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Ciancele »

babatriestina ha scritto: gio 19 mag 2022, 7:13 Sotto " barca" non trovo un'espressione che usava soprattutto mia mamma e che in versione simile cita Zeper in questi giorni "quel che xe, xe in barca" è la versione della mamma, nel senso di " cosa fatta capo ha", "ormai è fatta e non si può cambiare"
A casa mia se usava dir: quel che xe in barca xe in barca.


Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 8081
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

A casa nostra come BT, "quel che xe, xe in barca". Comunque lo go zontà nel vocabolario. Lo go messo come che lo ga segnalado Babatriestina. De rtante espressioni esisti varianti.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 39249
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

fazendo la spesa, vedo " baccelli" verdi. I pici xe anche bobi ( nome adesso de moda, una volta i diseva de meno) e xe tegoline. Ma fasoletti xe più che tegoline? xe quei più grandi?


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4536
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Ciancele »

babatriestina ha scritto: gio 19 mag 2022, 13:24 fazendo la spesa, vedo " baccelli" verdi. I pici xe anche bobi ( nome adesso de moda, una volta i diseva de meno) e xe tegoline. Ma fasoletti xe più che tegoline? xe quei più grandi?
Baba mia, quel che te conto xe più vecio de ti. I fasoleti iera roba verde longa che se magnava intiera, in salata. Mi go sempre magnà fasoleti. Mio fradel me ga dito una volta che par talian i se ciama tegoline. De fasoleti grandi no me ricordo. Forsi gnanca no i esisteva. Quela volta. In ilo tempori. I fasoleti grandi, disemo i fasoloni, quela volta i vigniva spelai, insoma se magnava i fasoi che iera drento. De solito solo in minestron. No i iera verdi, ma pintoso rosastri. De più no te so dir.


Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 39249
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

Ciancele, fasoi xe fasoi anche se adesso la gente credi che i cressi in scatola. Ma ogi al mercato le babe cioleva due tipi de robe, un quei ch e per mi xe tegoline, e sora iera scrito bobi ( e qualchedun scrivi anche boby per far più esotico) e altri iera precisi ma più grandi, ma no me gaveva aria de doverli verzer. Fa conto i pici 4 mm de larghezza , i grandi 1 cm de larghezza.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 8081
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Un autorevole :wink: :-D vocabolario del dialetto triestino distingui tra fasoleto, co la tega piata, e tegolina (che in italian se ciama cornetti).

Bobi nel senso de fasoi no lo go mai sentido anche se in sloven bob vol dir fava.

Mi de picio, co i fasoi no iera in scatola, me ricordo
  • i fasoi sechi, che finiva in minestra e se comprava za sgranai, e che se metava a smoio prima de cusinar (me par)
  • i fasoi freschi co la tega sul "rossiccio variegato" e le semenze ormai grandi che se sgranava magnava lesai e misiai col radicio (forsi i li ciamava fasoi basoti co la s dolce; ffdt gaveria scrito baxoti);
  • i fasoleti, co la tega piata che qualche volta gaveva el fil;
  • le tegoline, in italian cornetti, le go viste solo de grande, forsi co se semo trasferidi in piaza Perugino.
P.S. Go distinto tra fasoleti e tegoline secondo el vocabolario che go citado. A mi me par che a casa nostra fasoleti e tegoline fusi sinonimi (ma forsi me sbaglio; ghe domanderò a mia sorela) e, come che go dito, de picio no me ricordo de ver mai visto quei che el nostro vocabolario ciama tegoline e in italian cornetti.

P.P.S. La distinzion tra fasoleti e tegoline se la trova anche sul Doria. El Kosovitz, invece, ma pareria che col termine tegolina intendi el bacello che lui ciama gagliuoli (xe per questo che el Kosovitz servi poco come vocabolario; ghe vol po un vocabolario per capir le sue definizioni :-D :wink: ).

P.P.P.S. No go più gnente de dir, ma me piaseva far una lista longa de Post Scripta, un poco anche per ciorme in giro! (go declinado giusto post scriptum in post scripta?)


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4536
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Ciancele »

I fasoleti i iera longhi circa 10 centimetri, piati, col fil e larghi circa 6 milimetri. Qua gavemo anca, squasi solo, quei a forma cilindrica, diametro 2 o 3 milimetri. Li magnemo coti, ma de solito coti, involtizai in una fetina de panzeta e scaldai in farsora, come contorno de bisteche. Po gavemo quei longhi circa 15 centimetri, piati e larghi fina a 10 o 15 milimetri. Li magnemo taiai a retangoli o rombi e condidi con oio, sal e azedo.
Altri verdi no conoso. Quei no verdi, che se sgrana, solo in minestron. Par far in salata cioleimo sempre solo quei smoiai: fasoi e aio. Ma anca con radicio e matavilz. El radiceto de primo taio solo con ovi duri.


Avatar utente
Blues Briso
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 102
Iscritto il: sab 8 gen 2022, 19:31

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Blues Briso »

Per mi fasoleti xe sempre stai quele che in italian xe tegoline, che qua i ciama anche cornetti. I bobi per mi iera le fave. Non son bastanza ferà per far distinguo sule misure precise dei fasoleti. Ma preferiso quei senza fileto ...


Vosi e lingue sconossude me bati sule orece nude. El posto xe 'l steso, ma mi no 'l me par, adeso. Tuta sta gente de ndo' la riva, ché no la va via? O inveze xe i mii che me schiva? E pur ara, che mi son casa mia!
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 8081
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

El Doria dà giusto el contrario de quel che te disi ti.

Mi onestamente no gaveria savù distinguer e, de come che stemo parlando, me vien el sospeto che in realtà sia lecito far confusion tra i due.

Me vien l'idea che i "cornetti" no esistessi nei nostri mercati fin a un certo punto, e che i sia rivadi dopo. Trovo sta stessa oservazion su un vocabolario del dialetto de Isola d'Istria, el paese de dove che vigniva i mii.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
Blues Briso
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 102
Iscritto il: sab 8 gen 2022, 19:31

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Blues Briso »

sono piccolo ma crescero ha scritto: dom 22 mag 2022, 18:53 El Doria dà giusto el contrario de quel che te disi ti.
Sì, no digo de gaver ragiòn mi, ma riporto quel che me ricordo. Comunque mi son in Lombardia e qua i usa cornetti e tegoline per el stesso tipo de legume

Son ndado a zercar sula Treccani:
tegoline
s. f. pl. [der. di tega]. – Nome veneto dei fagiolini o cornetti, legumi forniti dalla pianta Vigna unguiculata (sinon. Vigna sinensis), leguminosa orticola, forse originaria dell’Africa tropicale e diffusa nella regione mediterranea già durante l’Impero Romano.
https://www.treccani.it/vocabolario/tegoline


Vosi e lingue sconossude me bati sule orece nude. El posto xe 'l steso, ma mi no 'l me par, adeso. Tuta sta gente de ndo' la riva, ché no la va via? O inveze xe i mii che me schiva? E pur ara, che mi son casa mia!
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 8081
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Gnache mi voio ver ragion; go solo spiegado che, no savendo quala che fusi la diferenza tra tegoline e fasoleti, me son fidado del Doria, ma son prontissimo a cambiar quel che go scrito (del vocbolario mi son fondamentalmente el datilografo).

Onestamente penso che quando iero muleto, qualche anno prima de ti penso visto che son in pension e go i nipoti che va a scola e ti me par che te ga parlà de fioi che va a scola, fasoleti e tegoline fusi sinonimi.

Alora vedemo de far un sondaggio sistematico. Me rispondè a ste domande in maniera ordinata e sistematica (che cusì giusto el vocabolario):
  1. I fasoleti quei verdi piati che qualche volta ga el fil, li ciamè
    1. fasoleti
    2. tegoline
    3. indiferente
  2. Quei che in italian se ciama "cornetti" li ciamè
    1. fasoleti
    2. tegoline
    3. indiferente
  3. Qualchedun me devi ver dito che bobi xe sinonimo de tegoline (cornetti); xe una roba che me xe stada dita za almeno nel 2017 (no rivo a andar più indrio nel tempo. Alora i bobi, oltre che eser le "s'cinche" :wink: per voi xe:
    1. fave (legumi, no quele de novembre :-D )
    2. tegoline
    3. indiferente
    4. mai doprado per ste robe
Fe i bravi, rispondeme perché el bel de sto vocabolario xe che el xe de tuti. E no ocori che me disè quel che ve ricordè de una volta, va ben anche quel che scrivi le venderigole al mercato, perché le lingue cambia e i dialeti ancora de più.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 39249
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

proverò a far qualche foto sule verdure esposte, a volte una foto 'iuta


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Piereto
notabile
notabile
Messaggi: 2529
Iscritto il: ven 24 set 2010, 19:38

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Piereto »

Alora i fasoleti c'è quei larghi con o senza fili, che de veci i porta anche el fasol e i diventa coriacei. Quei stretti xe le tegoline che ga' una parte apicale che finisi in punta e che i vien anche dite Marconi perché no le ga' el fil.


Avatar utente
babatriestina
Capo postier
Capo postier
Messaggi: 39249
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da babatriestina »

Piereto ha scritto: lun 23 mag 2022, 8:10 Alora i fasoleti c'è quei larghi con o senza fili, che de veci i porta anche el fasol e i diventa coriacei. Quei stretti xe le tegoline che ga' una parte apicale che finisi in punta e che i vien anche dite Marconi perché no le ga' el fil.
cussì me ga idea a mi , ma no savessi provar


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 8081
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Da Servola e san Luigi me riva, per vie private, le stesse versioni. Quindi pareria che quel che ga scrito el Doria e che xe anche sul nostro vocabolarieto, sia giusto.
Resta de ciarir el termine BOBI.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)
Avatar utente
Blues Briso
vilegiante
vilegiante
Messaggi: 102
Iscritto il: sab 8 gen 2022, 19:31

Re: Modi de dir triestini

Messaggio da Blues Briso »

Se fasoleti xe la traduzion de fagiolini, per mi xe la stessa roba:
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Fagiolino

Comunque Treccani e Wikipedia dà do piante de riferimento diverse:
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Vigna_unguiculata
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Phaseolus_vulgaris

Bobi come go dito per mi iera le fave.


Vosi e lingue sconossude me bati sule orece nude. El posto xe 'l steso, ma mi no 'l me par, adeso. Tuta sta gente de ndo' la riva, ché no la va via? O inveze xe i mii che me schiva? E pur ara, che mi son casa mia!

Torna a “El nostro dialeto”