i cocai

le bestie del Carso, ma anche quele cittadine..
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
macondo
notabile
notabile
Messaggi: 2663
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 18:54
Località: London, UK

Messaggio da macondo »

Belisimo thread con belisime foto. Complimenti.



Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3501
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Messaggio da Elisa »

Precisamente la gaviota argentea in spagnolo! (Larus cachinnans).
La passione di Sonopiccolo ha già ben determinato tutto -o quasi- scientificamente...., ed aggiungo:

per chi gode o ha predilezione per osservare il comportamento degli uccelli, anche qui le spiaggie (patagoniche) offrono sempre lo spettacolo delle gaviotas che in volo lento e radente cercano l' alimento che il mare offre o rigetta;
e
spettacolo attraente possiamo godere nei campi: stormi di nivei gabbiani "utili risanatori dell' agricoltura" disposti a seguire l' aratro intiere giornate, divorando insetti e larve che i solchi aperti liberano alla loro eccellente vista.
Invece, in questa zona non marittima, non si osservano gaviotas in città.


"Todo lo bueno me ha sido dado"

Avatar utente
macondo
notabile
notabile
Messaggi: 2663
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 18:54
Località: London, UK

Messaggio da macondo »

Elisa ha scritto: Invece, in questa zona non marittima, non si osservano gaviotas in città.
Mi permetto d'osservare che siete fortunati. Anch'io amo vedere i gabbiani nel loro ambiente naturale, molto meno nelle grandi cittá dell'interno. Mi ricordo che avevo osservato una ventina d'anni fá, e con un certo sgomento, una grande colonia di gabbiani nell'immediata periferia di Milano. Estremamente rumorosi e aggressivi si contentevano il loro spazio vitale con i piú ben miti piccioni. Me li sono ritrovati nella periferia di Londra con lo stesso comportamento bullistico. Sperando pure che non ci 'sporchino' le nostre autovetture, che sarebbe un'esperienza particolarmente spiacevole.



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: ven 20 gen 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex »

Otimo servizio veramente al'alteza de 'sono (ormai no più) piccolo' superfotorafo!!!!
A mi me piasi assai vederli svolar sopratuto co ghe ne xè diversi.
Ciao
sum culex



Avatar utente
sum culex
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 5945
Iscritto il: ven 20 gen 2006, 15:45
Località: Trieste - Rozzol

Messaggio da sum culex »

sum culex ha scritto: superfotorafo
La grafia giusta fussi stada SUPERFOTOGRAFO, ma me son acorto tropo tardi che mancava un G.
Ciao
sum culex



Avatar utente
Zigolo
distinto
distinto
Messaggi: 1072
Iscritto il: lun 31 mar 2008, 23:22
Località: Trebiciano

Messaggio da Zigolo »

Una precisazione sulla sistematica del cocal, quel più grando :lol:

C'era una volta il gabbiano reale (Larus argentatus), che comprendeva tutti i gabbiani reali del paleartico occidentale. La specie è stata splittata, come si suol dire, in tre specie distinte.

La situazione attuale, dopo anche altre situazioni intercorse, è la seguente:

Gabbiano reale [zampegialle o mediterraneo] (Larus michahellis): il nostro;

Gabbiano nordico (Larus argentatus): Europa settentrionale;

Gabbiano pontico (Larus cachinnans): Europa sudorientale ed oltre.

Comunque anche il secondo e il terzo si possono trovare da noi in inverno.

Nota per Elisa: il gabbiano reale in senso lato è effettivamente la gaviota argentea, però queste specie che ho citato non ci sono dalle tue parti. Probabilmente sarà qualche altra specie di Larus il cui nome locale potrà anche essere "gaviota argentea".



Avatar utente
Elisa
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3501
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 17:27
Località: Argentina

Messaggio da Elisa »

difatti hai ragione Zigolo, perchè nella classificazione degli "Uccelli dell' Argentina" che copio, non si trova quella gaviota nominata da me. Devo ammettere di non aver avuto la precauzione di accertare se quel gabbiano gaviota argentea (Larus cachinnans) tradotto allo spagnolo da Sonopiccolo facesse parte della fauna argentina, bensì mi sono affidata a quella traduzione senza specificare appunto quello che tu metti in evidenza. Grazie! :lol:


UCCELLI DELL' ARGENTINA
Nome Comune, nome in inglese, nome scientifico delle tre specie di Larus

Gaviota gris -Band-tailed Gull -Larus cirrocephalus
Gaviota cocinera -Andean Gull -Larus maculipennis
Gaviota cangrejera -Grey-headed Gull -Larus pipixcan


"Todo lo bueno me ha sido dado"

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7515
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Qua stiamo facendo una cocaipedia, per Elisa in spagnolo gaviotapedia, :wink: :-D .

A chi vuol vedere le specie elencate da Elisa, segnalo

http://avibase.bsc-eoc.org/species.jsp? ... FA1859864B

http://avibase.bsc-eoc.org/species.jsp? ... DD629CAF89

http://avibase.bsc-eoc.org/species.jsp? ... 74CBC9863F

con l'avviso che anche su questi si è abbattuta la scure del cambio di nome. La storia del nome scientifico che dona una specie di immortalità mi fa ricordare "E' ricca, la sposo, l'ammazzo" (in inglese A new leaf, in spagnolo non ho trovato il titolo) un bellissimo film con Walter Matthau e Elaine May (anche regista) in cui la protagonista, per amore, dà il nome del marito anziché il suo ad una nuova specie di felce (e il cinico marito non trova più il coraggio di farla fuori).



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37220
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i cocai

Messaggio da babatriestina »

voi mi dite che il gabbiano real e in inverno cambia colore, ma adesso siamo in estate e io un paio di giorni fa mi son vista questo, sul tetto della casa di fronte:
Immagine
l'ho fotografato col tele perchè a occhio nudo mi chiedevo che uccello fosse..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7515
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: i cocai

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Cambiano colore in inverno i gabbiani comuni. Questo dovrebbe essere un giovane gabbiano reale, credo nel primo anno di vita. Comunque Zigolo dirà di più.

Credo che la foto sia stata fatta con la luce del sole verso il tramonto, ma se correggi il colore in modo da far venir grigia la pietra su cui è posato, anche lui acquista un colore più tradizionale per un gabbiano della sua età.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37220
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i cocai

Messaggio da babatriestina »

veramente è alla luce del mattino.. ma mi sembrava un tantino grosso per esser un giovane..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7515
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: i cocai

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Se la pietra dovesse avere, in natura, un colore grigio, come mi sembra a guardarla, il colore della foto potrebbe essere questo. Dopodiché a Zigolo la classificazione.

Immagine


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
Zigolo
distinto
distinto
Messaggi: 1072
Iscritto il: lun 31 mar 2008, 23:22
Località: Trebiciano

Re: i cocai

Messaggio da Zigolo »

babatriestina ha scritto: mi sembrava un tantino grosso per esser un giovane..
No no, ha ragione sonopiccolo: quando lascia il nido ha praticamente la stazza degli adulti.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37220
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: i cocai

Messaggio da babatriestina »

devo cacciarli.. calano sul mio terrazzo per fregare le crocchette dei gatti. I quali si guardano bene dall'attaccare quei bestioni assai più grandi di loro


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
Zigolo
distinto
distinto
Messaggi: 1072
Iscritto il: lun 31 mar 2008, 23:22
Località: Trebiciano

Re: i cocai

Messaggio da Zigolo »

Qualche giorno fa, el 31 luglio per la precision, al Pedocin xe stà recuperà un cocal (gabbiano reale, Larus michaellis) che no svolava e i lo ga afidà al ENPA.

El cocal gaveva un anel, e del numero se gà risalì ala sua storia. Bon, el iera sta inanelà de picio nel nido nel magio del 1997 su un teto de piazza Vico.

Triestin patoco insoma :-D



VetRitter
distinto
distinto
Messaggi: 1165
Iscritto il: mar 13 ott 2009, 16:25
Località: Piacenza (provincia)

Re: i cocai

Messaggio da VetRitter »

quasi 16 ani?
ormai mulo.



Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2781
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: i cocai

Messaggio da mandi_ »

Scusa na domanda. So che i cocai da voi xe come i passeri da noi, cioè ghe xe tantissimi. A tanti i ghe mete n'anel de riconoscimento?


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry

Avatar utente
Zigolo
distinto
distinto
Messaggi: 1072
Iscritto il: lun 31 mar 2008, 23:22
Località: Trebiciano

Re: i cocai

Messaggio da Zigolo »

mandi_ ha scritto:Scusa na domanda. So che i cocai da voi xe come i passeri da noi, cioè ghe xe tantissimi. A tanti i ghe mete n'anel de riconoscimento?
L'inanellamento a scopo di studio è ormai largamente praticato su tutte le specie, dove ciò è possibile. I gabbiani non fanno quindi eccezione.



Avatar utente
Zigolo
distinto
distinto
Messaggi: 1072
Iscritto il: lun 31 mar 2008, 23:22
Località: Trebiciano

Re: i cocai

Messaggio da Zigolo »

Una curiosità, che riguarda anche il gabbiano del Pedocin. Siccome l'anello metallico "ufficiale" non è quasi mai leggibile con canocchiale e tanto meno binocolo, e quindi solo la cattura o il rinvenimento dell'uccello morto possono portare alla sua identificazione, ci sono dei programmi di ricerca che prevedono l'aggiunta di uno o più anelli di plastica in combinazioni di colore e/o sigle alfanumeriche ben evidenti, in modo da essere leggibile sul campo.

Al gabbiano in questione nel nido era stato applicato anche un anello rosso in PVC con quattro lettere, anello che evidentemente in questi anni è andato perduto, visto che non lo aveva più.



Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2781
Iscritto il: sab 22 mag 2010, 18:47

Re: i cocai

Messaggio da mandi_ »

Grazie infinite Zigolo, te sei prezioso! Se te vol, te me spieghi come i fa ad inanellar? Cioè se riesce ad individuar co nasce i piccoli e provveder prima che i svola via? Scusa, ma xe poco conosciuto sto argomento. Devo domandar co i fa dale me parti...
Me par un ottimo sistema per aver cura di tanti uccellini, oltre che de riconoscimento...

Grazie ancora...


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry

Torna a “La fauna”