Campioni da non dimenticar

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Capuzi garbi

Messaggio da Capuzi garbi »

ffdt ha scritto:
Capuzi garbi ha scritto:[...]Lui el xe senta` secondo a destra nela prima fila[...]
e ti te son in pie el primo de sinistra de la fila in mezo? :-) se te lo ga za dito de cualche altra parte me scuxo de no gaver visto :-)
Orca, scusa Franco, no me ricordavo che gavevo za meso sta fotografia in qualche logo. Ad ogni modo, mi son nela terza fila, quela contro el muro. e son el secondo pisdrulin partindo dala destra. (Adeso me son inveciado un poco :lol: ), ma cressudo no son piu` de tanto :wink: !



ffdt
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3630
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 0:15
Località: Trieste

Messaggio da ffdt »

Capuzi garbi ha scritto:[...]scusa Franco, no me ricordavo che gavevo za meso sta fotografia in qualche logo[...]
no, no ... no scuxarte ... :-) ... son mi che me scuxo de no saver se te la ga za mesa o no :-)
Capuzi garbi ha scritto:[...] Ad ogni modo, mi son nela terza fila [...]
orpo .. ;-D ... no solo no la go intivada ma no ghe son andado gnanca a rente ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D ;-D



serenutis
naufrago
naufrago
Messaggi: 68
Iscritto il: gio 27 set 2007, 15:28
Località: Verona

Messaggio da serenutis »

del campo xe stà mio alenador cuando che nudavo mi - 30 ani fa.
credo che el gabi fato l'olimpiade co' el famoso Mark Spitz ga vinto tute quele medaie...

con mi nudava le bravissime staffettiste Roberta Calvani, Giulia Pettener, Maurizia Lenardon, e Laura Sterni, numerose volte primatiste italiane. la Lenardon e la Sterni ga anche fato parte dela nazionale.


"I get up. I walk. I fall down. Meanwhile, I keep dancing." - Rabbi Hillel

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37333
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Messaggio da babatriestina »

serenutis ha scritto:del campo xe stà mio alenador cuando che nudavo mi - 30 ani fa.
credo che el gabi fato l'olimpiade co' el famoso Mark Spitz ga vinto tute quele medaie...
ecotelo nel 1991 a una cena de matura del Carli, se te zerchi sul sito dela scola forse te trovi altre. po el xe passado ai Licei
( ma el insegnava materie leterarie, no ginastica come che molti pensava. el se occupava istesso de nuoto).
Immagine



serenutis
naufrago
naufrago
Messaggi: 68
Iscritto il: gio 27 set 2007, 15:28
Località: Verona

Messaggio da serenutis »

grazie. devodir che dal vivo el rendi un poco meio che in foto...
poso domandarte cosas che te insegnavi?


"I get up. I walk. I fall down. Meanwhile, I keep dancing." - Rabbi Hillel

Avatar utente
nonna ivana
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 5347
Iscritto il: lun 18 feb 2008, 22:55
Località: prov Bologna

Messaggio da nonna ivana »

Buona giornata! :-D

Per rompere il ghiaccio...(no, non era ghiacciata ieri la piscina ad Eindhoven) e sull"onda" delle emozioni provate con i campionati europei, mi accodo in questo thread e grazie per i personaggi che avete ricordato!!!! :-D

(da una che non sa neppure nuotare!!!) 8)


ivana

la curiosità è il colore della mente

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4281
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da Ciancele »

Per continuar la lista de rofizai dirò anca de Mafalda Prekop, la sorela de Hilde. Me par che Hilde fussi più vecia e no so dire se Mafalda, che fazeva anca rana, iera brava come la sorela. Iera i primi ani de guera e mi iero putel. Anca el fradel Roberto iera dela STN e el fazeva i 100 stile libero. Ma no credo che el fussi stà nela nazionale. A l’Ausonia lo go visto far i 50 metri in 25 e 5. Po’ anca Ilario Suzzi, Lalo per i amici, che nudava i 100 stile libero o dorso, no me ricordo. El gaveva 6/7 ani più de mi. Dopo la guera no lo go più visto. Ma el devi aver cambià casa. Velicogna picio, el più picio de do fradei, ga vinto la Copa Scarioni in 1’10”. Ma no me ricordo de aver più sentido qualcosa de lu. Dopo la guera, subito nel 1945, mi iero dela Rari Nantes. Qando mia mama me dixeva: Te son un bel campion, no credo che la volessi riferirse ale mie prestazioni nel nuoto.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37333
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da babatriestina »

Ciancele ha scritto:Per continuar la lista de rofizai dirò anca de Mafalda Prekop, la sorela de Hilde. Me par che Hilde fussi più vecia e no so dire se Mafalda, che fazeva anca rana, iera brava come la sorela.


. Qando mia mama me dixeva: Te son un bel campion, no credo che la volessi riferirse ale mie prestazioni nel nuoto.
anche a mi papà e diseva istesso.. e no gareggiavo..
credo de gaver due foto de Mafalda Prekop Pisani del 1955 , la xe morta pochi anni fa:
Immagine
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
AdlerTS
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 9561
Iscritto il: mar 27 dic 2005, 21:35
Località: mail: adlerts[at]email.it

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da AdlerTS »

Ogi sul TG locale i parlava della Ginnastica triestina, e me ga incuriosido la frase:
Per più di un secolo è stata il fulcro delle attività sportive del territorio, varcando anche i confini giuliani e rappresentando l'Italia a livello internazionale, basti pensare che alle Olimpiadi di Berlino del 1936 la squadra italiana di ginnastica è quasi tutta triestina, come quella di pallacanestro maschile.
Impizo el PC, gugolo un poco e trovo sul sito della SGT http://www.ginnasticatriestina.com
Per più di un secolo è stata il fulcro delle attività sportive del territorio, varcando anche i confini giuliani e rappresentando l'Italia a livello internazionale, basti pensare che alle Olimpiadi di Berlino del 1936 la squadra italiana di ginnastica è quasi tutta triestina, come quella di pallacanestro maschile.
:-D

In compenso Wikipedia scrivi:
Per più di un secolo è stata il fulcro delle attività sportive del territorio, varcando anche i confini giuliani e rappresentando l'Italia a livello internazionale, basti pensare che alle Olimpiadi di Berlino del 1936 la squadra italiana di ginnastica è quasi tutta triestina, come quella di pallacanestro maschile.
:-D :-D

Go provado a cercar i nomi de questi triestini a Berlino, ma go trovado solo questi (e due per esattezza non xe nati a Trieste):

Giorgio Oberweger (Trieste, 1913 - 1998; atletica)
http://it.wikipedia.org/wiki/Giorgio_Oberweger
Luigi De Manincor (Trieste, 1910 - 1986; vela)
http://it.wikipedia.org/wiki/Luigi_De_Manincor
Silvano Abba' (Rovigno, 1911 - 1942; pentathlon moderno)
http://it.wikipedia.org/wiki/Silvano_Abba
Ulderico Sergo (Fiume 1913 - 1967; pugilato)
http://it.wikipedia.org/wiki/Ulderico_Sergo


Mal no far, paura no gaver.

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37333
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da babatriestina »

Questa xe la riprova de come che gira l'informazion nel mondo de internet.
Proverò a zercar nei libri dei 100 e 150 anni della Ginnastica che go de qualche parte ( doppia fila, fila de drio) in biblioteca a casa e vedo se xe nomi e dettagli.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Nini Naridola
distinto
distinto
Messaggi: 1496
Iscritto il: dom 10 giu 2012, 17:32

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da Nini Naridola »

Sul libro "Associazione Nazionale Atleti Azzurri d'Italia" sezione di Trieste del 1988 che la presidente Marcella Skabar mi aveva regalato con affettuosa dedica trovo per le Olimpiadi del 1936 a Berlino, i seguenti partecipanti di Trieste. Se non proprio nati, quelli che sono stati iscritti alla nostra Sezione; a cominciare da Gustavo Marzi, nativo di Livorno, che approderà a Trieste nel '40 quale direttore della sede locale della Reale Mutua di Assicurazioni, continuando l'attività agonistica per i colori della Società Ginnastica Triestina. Quindi, olimpiadi Berlino 1936:
Marzi Gustavo - scherma - medaglie: 1 oro e 2 argento
De Manicor Luigi - vela - medaglia d'oro
Cividino Elda -ginnastica artistica - prima alla trave
Toso Carmela - ginnastica artistica . 3.za
Cipriotto Pina - ginnastica artistica - 5 .a
Oberweger Giorgio - atletica, lancio del disco - medaglia di bronzo
Abbà Silvano - pentathlon moderno - medaglia bronzo
Armo della Pullino Isola d'Istria- canottaggio 4 con (Petronio, Perentin, D'Este, Vittori U. e N.)
Nadali Gino - vela
Con la squadra nazionale di pallacanestro (7° posto) : Bessi Ambrogio, Premiani Egidio, Franceshini Livio, Giassetti Emilio, Varisco Ezio, Novelli Mario.
Straulino Agostino - vela - riserva
Manca nella lista il fiumano Ulderico Sergo vincitore nei pesi gallo ed anche la zaratina (nata a Chicago) Gabre Gabric (10° posto nel lancio del disco)

Sull'edizione del Cinquantenario "Trieste Azzurra" del 2004, a cura di Ezio Lipott e Marcella c'è un ampio resoconto delle prodezze sportive di Sergo,De Manincor, Abbà, Oberweger, squadra di basket e delle ginnaste e della "divina" Gabre.
Vedrò, se lo desiderate, di accontentare la vostra curiosità



Nini Naridola
distinto
distinto
Messaggi: 1496
Iscritto il: dom 10 giu 2012, 17:32

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da Nini Naridola »

Tratto dall'annuario del 1988 della sezione di Trieste degli Atleti Azzurri d'Italia, per far contento l'amico Ciancele, la scheda de Romano Burlo
romano burlo.jpg
romano burlo.jpg (85.36 KiB) Visto 3103 volte



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4281
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da Ciancele »

Caro Nini, bongiorno e grazie par el tuo post. Burlo, el signor Burlo, iera tropo in alto par mi, ancora putel o muleto. Lo vedevo solo quando iera qualche gara verta anca ai primaserie. Mi iero terza serie, giovine. Go contà che nel 1945, subito dopo la guera, iera una gara sui 3000 piani. Chi vigniva dopià doveva ritirarse. Burlo ga ralentà e coreva pericolo de no vinzer par no dopiar un putel. Te ga indovinà che quel putel iero mi. Par quel digo che Burlo iera un bravo mulo sia come atleta sia come omo. Nela foto el xe come che mi lo ricordo. Nato nel 1909, adeso ultracentene. El xe morto e se sì quando?
Te ga qualche notizia su Cressevich? Altri mii compagni iera Giorgio Rizzi, Edera, 110h e alto, nazional?, Dino Monti, Edera, 200 e 400 piani. No xe furia. Bona domeniga.



Nini Naridola
distinto
distinto
Messaggi: 1496
Iscritto il: dom 10 giu 2012, 17:32

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da Nini Naridola »

Per el momento meto la scheda de Albano Albanese: grande atleta, pescador e amico de Missoni.
El xe morto el 5 dicembre del 2010.
albano albanese.jpg
albano albanese.jpg (70.74 KiB) Visto 3091 volte



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4281
Iscritto il: gio 28 lug 2011, 22:30

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da Ciancele »

Nini Naridola ha scritto: Per el momento meto la scheda de Albano Albanese: grande atleta, pescador e amico de Missoni.
El xe morto el 5 dicembre del 2010.
No lo fazevo cusì vecio. Te ga ragion: un grande atleta. E no carigà. Uno dei noi, anche se nazionale e campion.
Co' te ga tempo, meti qualche foto. Grazie e ciao.



Nini Naridola
distinto
distinto
Messaggi: 1496
Iscritto il: dom 10 giu 2012, 17:32

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da Nini Naridola »

Per la gioia de Ciancele meto la scheda del più forte marciador del passato: Giuseppe Kressevich. So che el xe morto nel 1994
Dall'annuario Atleti azzurri sez. Trieste
Dall'annuario Atleti azzurri sez. Trieste
kressevich Giuseppe.jpg (92.17 KiB) Visto 3067 volte



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37333
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da babatriestina »

Nini Naridola ha scritto: Gustavo Marzi, nativo di Livorno, che approderà a Trieste nel '40 quale direttore della sede locale della Reale Mutua di Assicurazioni, continuando l'attività agonistica per i colori della Società Ginnastica Triestina. Quindi, olimpiadi Berlino 1936:
Marzi Gustavo - scherma - medaglie: 1 oro e 2 argento
Marzi iera stado anche presidente dela Ginnastica e mi conossevo e frequentavo la sua fia più picia, Alessandra detta Sassa, che studiava danza con mi e che ga fatto carriera come ballerina al Comunale de Bologna
Ecco Sassa.
( so che no xe più campioni de sport, ma xe sempre una triestina e la sola foto relativa ai Marzi che go)
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Nini Naridola
distinto
distinto
Messaggi: 1496
Iscritto il: dom 10 giu 2012, 17:32

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da Nini Naridola »

Anche la Sassa frequentava -come disevo de un'altra parte- con mia sorella el corso de danza (o ginnastica?) ritmica tignudo forsi dalla maestra Vitri-Spangaro (la mamma del nudador Pierpaolo) alla scola de via Ruggero Manna.
Alessandra iera picia picia, la doveva aver più de 10 anni de differenza con el fradel Oliviero.
La schermitrice Alberta (Bebi) Lorenzoni iera amica de famiglia (santola de mia sorella) e cussì una volta, con ela gavevo avù modo de conosser el grande Gustavo (el più titolato degli Azzurri locali), morto nel 1966.
Tratto da "Trieste Azzurra" Edizione del Cinquantenario a cura di Ezio Lipott e Marcella Skabar Bartoli, la pagina su Gustavo Marzi
gustavo marzi.jpg
gustavo marzi.jpg (110 KiB) Visto 3063 volte



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 37333
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da babatriestina »

Nini Naridola ha scritto:Anche la Sassa frequentava -come disevo de un'altra parte- con mia sorella el corso de danza (o ginnastica?) ritmica tignudo forsi dalla maestra Vitri-Spangaro (la mamma del nudador Pierpaolo) alla scola de via Ruggero Manna.
Alessandra iera picia picia, la doveva aver più de 10 anni de differenza con el fradel Oliviero.
iera anche una sorella maggior Marzi, che sonava el piano. Mi go conossudo Sassa nel 1958 ala Ginnastica, co i ga averto la sezion de danza classica con la direttrice Luciana Novaro ( che poco se ga visto e ga durado un anno) e la maestra Anna Giani anche ela prima ballerina della Scala, che ne ga insegnado tecnica classica scaligera. Ma pur essendo coetanea, no iero in corso con ela perchè mi cominciavo e ela gaveva za studiado de qualche altra parte..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Nini Naridola
distinto
distinto
Messaggi: 1496
Iscritto il: dom 10 giu 2012, 17:32

Re: Campioni da non dimenticar

Messaggio da Nini Naridola »

Dopo l'intermezzo de balletti e fioretti, continuo a postar qualche foto de Kressevich: le go trovade su un sito de marcia e le xe gestide dal forte marciador de Longera Fabio Ruzzier -curatore dellA FAM. kRESSEVICH. Penso de no leder nissun copyright, anzi! Me par che ricordar in sto sito i veci campioni fazi piazer a tuti!
Trento 1929 - Km. 7,5 road <br />Campionato Italiano di Società - 3° prova - 22.5.1949 Trento<br />La partenza della gara: con i numeri 108, 109, 110 e 111 si riconoscono i marciatori dell'Edera Trieste che arriveranno secondi dopo il Trionfo Genovese. Con il 109 Giuseppe Kressevich (1° in 33:37.3)<br />(Foto by Fabio Ruzzier curatore Famiglia Kressevich)
Trento 1929 - Km. 7,5 road
Campionato Italiano di Società - 3° prova - 22.5.1949 Trento
La partenza della gara: con i numeri 108, 109, 110 e 111 si riconoscono i marciatori dell'Edera Trieste che arriveranno secondi dopo il Trionfo Genovese. Con il 109 Giuseppe Kressevich (1° in 33:37.3)
(Foto by Fabio Ruzzier curatore Famiglia Kressevich)
kres024.jpg (49.99 KiB) Visto 3049 volte
Trento 1929 - Km. 7,5 road <br />Campionato Italiano di Società - 3° prova - 22.5.1949 Trento<br />La partenza della gara: con i numeri 108, 109, 110 e 111 si riconoscono i marciatori dell'Edera Trieste che arriveranno secondi dopo il Trionfo Genovese. Con il 109 Giuseppe Kressevich (1° in 33:37.3)<br />(Foto by Fabio Ruzzier curatore Famiglia Kressevich)
Trento 1929 - Km. 7,5 road
Campionato Italiano di Società - 3° prova - 22.5.1949 Trento
La partenza della gara: con i numeri 108, 109, 110 e 111 si riconoscono i marciatori dell'Edera Trieste che arriveranno secondi dopo il Trionfo Genovese. Con il 109 Giuseppe Kressevich (1° in 33:37.3)
(Foto by Fabio Ruzzier curatore Famiglia Kressevich)
kres024.jpg (49.99 KiB) Visto 3049 volte



Torna a “Altri Sport”