Argentina

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1745
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Argentina

Messaggio da Piereto » domenica 10 giugno 2018, 10:02

Pecà che l'osteria alla bella america i disi che la iera in via pozzo de crosada 13, casa che xe stada butada zo. Ma sulla piantina de oggi vedo che xe un picio isolato verde contornado da sta via , e forsi una volta la via iera una sola. Chissà se Ciancele se ricorda.



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3523
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Argentina

Messaggio da Ciancele » domenica 10 giugno 2018, 11:54

Caro Piereto, go paura che no poso ‘iutarve. Co’ ‘ndaimo in corso pasando par zitavecia, fazeimo la via del Bastione, via Sporcavila (me par che no la esisti più), via Crosada e rivaimo soto la cesa dei Gesuiti. De l’altra parte iera via Cavana e se rivava in piaza Granda. Tuto quel che xe o iera framezo, iera i casoti (Via Capiteli, via delle Mura) e par quel noi no ‘ndaimo in quei paragi. No me ricordo de via Pozo de Crosada o Pozo del Mar e in quele betole no ‘ndavo mai. Anca parchè iero “mulo par bene”. Le uniche betole relativamente malfamade, dove che iero drento, xe sta una volta al bar Baldasare in via Crosada, ma gnanca zinque minuti e con do mii cugini. In via Cavana iera la Grota, ma più che babe iera cabibi. La Grota gaveva una specie de palcosenico e là iera el mulo Marcelina che balava, ma iera za fine ani quaranta. Mi stavo de casa fora de zitavecia e Rena vecia iera off limit per noi muli. Pericolo di tunchio. El masimo che ris’ciaimo iera ‘ndar al Filodramatico. In età cosideta magiore, se gaveimo el toco no ‘ndaimo in betola ma in graia. Quindi de novo nix. So sssorry.



Avatar utente
Elisa
notabile
notabile
Messaggi: 3256
Iscritto il: domenica 10 febbraio 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Argentina

Messaggio da Elisa » domenica 10 giugno 2018, 23:41

sono piccolo ma crescero ha scritto:
domenica 10 giugno 2018, 6:29
Elisa ha scritto:
sabato 9 giugno 2018, 21:10
Salve o Colombo! Ligure ardito
che il nuovo mondo festi palese
a questo nostro sacro convito
noi t' invochiamo gran Genovese
Noi t' invochiam!

(Canti della montagna, repertorio Coro della SAT, edizione giugno 1948).
Canto nato, a quanto ne so, in un'osteria di Trieste, i cui nome era "la bella America" e Americani erano i suoi frequentatori ("ghe xe gran bele mas'ce tra i nostri american"). Credo che l'osteria fosse dalle parti della Cittavecchia. L'autore della musica dovrebbe essere Franz Von Suppè (l'autore della "Cavalleria leggera") che si fermò per un periodo a Trieste, ma triestino non era.

Che non sia proprio popolare lo si capisce dalla lingua usata, ricca di termini dotti ("che il nuovo mondo festi palese") e anche da un ritornello in latino maccheronico sullo stile dei clerici vagantes: "nos vagabunduli sumus iucinduli").

Resta una bella canzone, allegra, che il coro della SAT canta molto bene.

Trovo questo articolo a proposito: http://ricerca.gelocal.it/ilpiccolo/arc ... _RUBB.html

Ma potevo ben scoprire da m e stessa almeno l’ origine triestina, ripassando tutto il testo della canzone con quel contenuto inconfundibile del “xe”. Testo certamente molto simpatico e “giocondo” ed accertato, come pure interessante la tua descrizione! Magnifica l’ interpretazione del coro SAT.

Qualcun’ altro ha scritto:
In taberna quando sumus,
non ci interessa nient’ altro che il gioco,
Si gioca,
Si beve…..

…eppure qui si rivelarono allegri autori-compositori di successo, creando soddisfazione e compiacimento. :clapping_213:


"Todo lo bueno me ha sido dado"

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1745
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Argentina

Messaggio da Piereto » lunedì 11 giugno 2018, 8:52

Spulciando una vecchia carta di prima dello sventramento di città vecchia, si nota che a Trieste esisteva sia via pozzo di crosada che via di crosada, e al 13 di questa via era ubicata la ostaria in cui si ritrovavano gli allegri compari materani di Suppè. Via di crosada andava dall'incrocio con via dei capitelli sino a incontrare via della muda vecchia, entrambe oggi esistenti . Forse la casa in questione esiste ancora oggi o forse no.
pianta.jpg
pianta.jpg (65.31 KiB) Visto 150 volte



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 33821
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Argentina

Messaggio da babatriestina » lunedì 11 giugno 2018, 10:36

Via crosada esiste tuttora e di via del pozzo di crosada rimane un pezzettino, con una targa se non erro coperta da vegetazione. dovremmo a verne le foto in forum


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3523
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Argentina

Messaggio da Ciancele » lunedì 11 giugno 2018, 12:53

babatriestina ha scritto:
lunedì 11 giugno 2018, 10:36
Via crosada esiste tuttora e di via del pozzo di crosada rimane un pezzettino, con una targa se non erro coperta da vegetazione. dovremmo averne le foto in forum.
Io parlavo del primo pezzo da via del Bastione e cioè, se non erro, via Sporcavilla. Una brutta casa, ma un portone, Baba, da sedere di fronte e mangiarselo con gli occhi. Due colonne romane ed una pietra traversa. Sul tipo del palazzo Costanzi o di un altro palazzo vicino alla chiesa del Rosario. Vi abitava un mio collega, ma sembra che sia stato riparato e restaurato. Molto bello. Questa brutta casa era forse già in via della Corte, che era più una piazzetta. E da via dei Capitelli cominciava la via di Crosada. Noi dicevamo allora: 'ndemo in Crosada o pasemo par Crosada. Crosada era insomma più intesa come terreno che come via. Le altre strade, diciamo quelle malfamate, non erano vie di passaggio. Ci si andava per un preciso scopo e non ci si intratteneva.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 33821
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Argentina

Messaggio da babatriestina » lunedì 11 giugno 2018, 13:34

al di là che mi riferivo al post di Piereto più che al tuo ( nb si parlava di Argentina e siamo finiti ad un a trattoria un tempo famosa) mi via del Bastione la fazevo in machina,a senso unico, de via Madonna del mar a via del teatro romano... resta a el dubbio del porton


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3523
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Argentina

Messaggio da Ciancele » lunedì 11 giugno 2018, 17:19

Piereto ha scritto:
lunedì 11 giugno 2018, 8:52
Spulciando una vecchia carta di prima dello sventramento di città vecchia, si nota che a Trieste esisteva sia via pozzo di crosada che via di crosada, e al 13 di questa via era ubicata la ostaria in cui si ritrovavano gli allegri compari materani di Suppè. Via di crosada andava dall'incrocio con via dei capitelli sino a incontrare via della muda vecchia, entrambe oggi esistenti . Forse la casa in questione esiste ancora oggi o forse no.

pianta.jpg
Fioi, go paura che pretendè tropo. Devo ricordarme de robe de circa setanta ani fa.
Meteve in via Cavana, davanti via Capiteli. Me par che, in via Capiteli, xe un canton con una madona blu. Là continua la via Capiteli. A destra iera una strada che finiva in via dele Mura. Via dele Becherie Vechie?? A destra iera un casoto?? e un tunelin, ch'el xe sta fotografà, e ch'el porta de novo in via Cavana. A sinistra iera una strada che portava in via ?? Sporcavila?? E, naturalmente, via dele Mura. 'sta strada dovaria eser via Pozo de Crosada. Via Sporcavila iera quel toco de strada de via del Bastione a via Crosada. Quel famoso porton, che de sicuro no esisti più, iera sula destra vignindo de via del Bastione. Nela piazeta, via dela Corte???, tra via Sporcavila e via Crosada, iera una casa che fazeva canton con via Capiteli verso San Giusto e là iera un cabibo conzapignate de nome Ardito. Co' pasavo el iera praticamente fora dela botega sula strada con una pignata de aluminio in man. Le case sula parte soto i Gesuiti i devi 'verle butade zo verso el 1935.



Rispondi

Torna a “Triestini nel mondo”