Siae

a Trieste ghe xe un teatro Comunal che de oltre 200 anni fa opere, balletti, concerti... e altri teatri che fa spettacoli musicali de tipo classico: contene storie vece e resoconti de spettacoli attuali..
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Rispondi
Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1931
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Siae

Messaggio da Piereto » giovedì 3 marzo 2016, 13:53

Adeso ve spiego perchè no se vedi e no se senti nisun sonar più in un cafè . El proprietario del local devi denunciar l'inizio de sta attività musicale, e quindi el paga per el modulo, ma el lassa un deposito cauzionale sui futuri pagamenti che vegnirà fati a la Siae. Quindi denunciando le musiche che vien sonade el paghera i diritti de autor. El devi anche dimostrar che ghe xe stado un 'incassso della giornata e sull'aumento dei incassi altra tassa, oltre a le ispezioni de la finanza. Senza contar i permessi per un certo tipo de agibilità perchè xe un local pubblico. In più el devi pagar anche i esecutori e po farghe le trattenute fiscali e quele previdenziali e a fine anno compilar el 770. Eco peerchè un cafe che costa 1 euro a la fine te lo paghi 5, opur silenzio generale. Anche una musica registrada in sottofondo paga la Siae e anche un televisor impizado paga altro canone Rai. Viva la.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36145
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Siae

Messaggio da babatriestina » giovedì 3 marzo 2016, 13:58

eco, mi go sempre sperado che, visto che sto fufignez de Siae funziona cussì in Italia, rivi una norma europea che disi che no xe concepibile in un'ottica europea. ma me par che son tropo otimista. però se podessi far pressioni sul UE a riguardo..


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 4050
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Siae

Messaggio da Ciancele » giovedì 3 marzo 2016, 21:01

Go leto dela SIAE. In Italia se povareti. Ve toca pagar par tuto. Noi no paghemo gnente. Veramente no pagasimo gnente se no fusi la GEMA. Cosa xe ‘sta GEMA? GEMA xe l’acronimo de Gesellschaft für musikalische Aufführungs- und mechanische Vervielfältigungsrechte. Par talian: Società per i diritti di esecuzione musicale e di riproduzione meccanica. Insoma la SIAE. Qua no se pol gnanca molar de novo una (riproduzione!!) senza che no vegni la GEMA a scoder!



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7250
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Siae

Messaggio da sono piccolo ma crescero » giovedì 3 marzo 2016, 21:31

E la RIAA in America no me par che la vadi tanto per el sotile.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7250
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Siae

Messaggio da sono piccolo ma crescero » venerdì 4 marzo 2016, 5:18

Ancora una curiosità e xe proprio una curiosità che no vol esere polemica; ma quei che sona in ste pagine qua paga la Siae?


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 36145
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Siae

Messaggio da babatriestina » venerdì 4 marzo 2016, 9:38

son sicura che i voleria che paghi anche lori.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1931
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Siae

Messaggio da Piereto » venerdì 4 marzo 2016, 14:04

Chi che fa una sonada in un logo publico "devi" darghe comunicazion a la Siae e "dovesi" aver un permesso anche dal comun col sona in strada e pagar, e tuto perchè el podesi sonar musica coverta ancora de diritti de esecuzion. Le virgolete sta a indicar che chi che sona lo fa a suo riscio e pericolo.



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7250
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Siae

Messaggio da sono piccolo ma crescero » venerdì 4 marzo 2016, 16:48

Curiosità de un povero ignorante: ma se mi ciogo un flauto e me meto a sonar "el cardellino" de Vivaldi, morto nel 1741, devo pagar lo steso la Siae? Devo forsi pagar chi che ga stampà el spartito?


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1931
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Siae

Messaggio da Piereto » sabato 5 marzo 2016, 18:46

Per Vivaldi no xe problema. No te paghi, ma... se una casa editrice prima che pasi i 70 anni da la morte ( 80 in Francia) compra la partitura da i eredi, la pol far valer i suoi diritti de copyright, che gà delle scadenze più ravicinade e che se pol,rinovar nel tempo pagando de novo la Siae. Per esempio "molighe el fil che el svoli" marcetta de Schrammel che xe morto più de 100 ani fa, a causa de passaggio de proprietà all'editor, ancora oggi te ghe paghi diritti. Se pol presentar anche una altro caso. Mi fazo una revision de un brano senza copyright, cioè cambio qualche nota qua e la, meto novi strumenti , e lo deposito alla Siae a mio nome. Ben ti che te lo soni te me pagherà i diritti de autore. Ve cito el caso de Alberto Zedda cha gà fatto delle revisioni de opere de Rossini. Ben oggi te ghe paghi i diritti de autor no a Rossini ,ma a Alberto Zedda. No ste pensar che l'autore ciapi chissà che cifra el ciapa el 16,6 % della somma versada, perche una altra parte va all'editor. Insomma xe dei maccanismi che ......se dovessi riveder. Mi faria subito do distinzioni. Una xe chi che sona o canta, e una xe chi che scolta. El primo no dovesi pagar un bel niente perchè se non altro el aiuta l'autor a eser conosudo, mentre el secondo si. Mi penso anche che el diritto d'autor dovesi finir co la morte dell'autor. Ma no se cambierà.



Rispondi

Torna a “Musica clasica”