ELUCUBRAZIONI DE UN POVARO VECIO VECETO

El SOLO e UNICO logo indove che se pol ciacolar de tuto cuel che pasa per la testa :-) ... a proprio ris'cio e pericolo ;-D
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
Nona Picia
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 10738
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 15:08
Località: Trieste - Rozzol

Re: ELUCUBRAZIONI DE UN POVARO VECIO VECETO

Messaggio da Nona Picia » martedì 31 luglio 2018, 12:13

:lol: :lol: :lol:


Ciao ciao
Trova un minuto per pensare, trova un minuto per pregare,
trova un minuto per ridere.
"MADRE TERESA"

"La Mama l’è talmen un tesor de valur che l’ha vorüda anche Noster Signur" .....

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3691
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: ELUCUBRAZIONI DE UN POVARO VECIO VECETO

Messaggio da Ciancele » martedì 31 luglio 2018, 17:25

Cari amici, ogi son ‘ndà in internet parchè zercavo una informazion. Xe vignuda una dita che me ga fato che lori i xe sovenzionadi de una società americana e che se voio l’informazion devo dar el permeso che i mii dati i vegni trasferidi nei Stati Uniti d’America. Cosa volè che ve digo? Morirò sempio. :cpazz: :harhar_945:



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 6859
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: ELUCUBRAZIONI DE UN POVARO VECIO VECETO

Messaggio da sono piccolo ma crescero » mercoledì 1 agosto 2018, 5:57

Penso che sia la conseguenza del GDPR, motivo per cui do mesi fa gavè dovù dirne che ieri d'acordo sul fato che tratemo i vostri dati e che se volevi ve podevi scancelar.

E, giuto per dirla tuta, se ve volè scancelar andè sul "Pannello controllo Utente (clic sul vostro nome in alto a destra), fe clic su "dati sulla privacy" dove vedè tuto quel che gavemo su de voi e, in fondo, trovè anche un link per scancelarve dal forum (ma solo se volè, no stelo far, scrivè piutosto qualcosa) ;-) :D).


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3691
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: ELUCUBRAZIONI DE UN POVARO VECIO VECETO

Messaggio da Ciancele » mercoledì 1 agosto 2018, 7:33

sono piccolo ma crescero ha scritto:
mercoledì 1 agosto 2018, 5:57
Penso che sia la conseguenza del GDPR, motivo per cui do mesi fa gavè dovù dirne che ieri d'acordo sul fato che tratemo i vostri dati e che se volevi ve podevi scancelar.

E, giuto per dirla tuta, se ve volè scancelar andè sul "Pannello controllo Utente (clic sul vostro nome in alto a destra), fe clic su "dati sulla privacy" dove vedè tuto quel che gavemo su de voi e, in fondo, trovè anche un link per scancelarve dal forum (ma solo se volè, no stelo far, scrivè piutosto qualcosa) ;-) :D).
Caro Son Piccolo Ma Crescerò un buongiorno a te e grazie per l'informazione. Non credo che sia a causa di questa legge, poichè io volevo solo leggere una cosa da essi pubblicata. Non volevo iscrivermi. Diverse persone che hanno un proprio blog ti lasciano leggere, ma ti pregano di fare un mi piace o di dare un contributo. In questo caso il mio contributo era il mio consenso. A ricevere comunicazioni, alle quali non ho il minimo interesse. Una banca continuava ad offrirmi mutui. Molto interessanti, ma che avevano come lato negativo che dovevo risarcire i soldi. Ho scritto comunicando naturalmente la mia data di nascita e di non aver alcun rapporto di lavoro dipendente. Da allora mi lasciano in pace. :cheezy_298: :cheezy_298:



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34426
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: ELUCUBRAZIONI DE UN POVARO VECIO VECETO

Messaggio da babatriestina » mercoledì 1 agosto 2018, 8:44

adesso ti impestano con proposte assurde o per lo meno stupide, quando compro qualcosa mi arrivano successivamente proposte di comprarla di nuovo, come se il fatto di averla appena comprata ( che sia l'automobile, un materasso o altro) non voglia dire al contrario che per diversi anni non ne comprerò altri...
Noi non chiediamo nulla, siamo aperti alla lettura a tutti - salvo alcune pagine di indici- solo per gli iscritti, un bonus per la ricerca- e non ci facciamo nemmeno soldini con banner pubblicitari. perché allora non potremmo vantarci di non avere interessi economici, ma solo culturali


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3691
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: ELUCUBRAZIONI DE UN POVARO VECIO VECETO

Messaggio da Ciancele » mercoledì 1 agosto 2018, 9:00

Co' 'sta caldana go trovà una soluzion. Vado a far finta de crompar de magnar e me sento (siedo) tacà (vicino) alla scansia (scaffale) col late e butiro (burro). I me vedi col baston e che zoto (zoppico, claudicante) e i me lasa in pase. I ga anca una specie de bareto (piccolo bar) con paserete (analcolici freddi) e sanduic (tramezzini) :clapping_213:



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3691
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: ELUCUBRAZIONI DE UN POVARO VECIO VECETO

Messaggio da Ciancele » venerdì 10 agosto 2018, 9:50

Io vorrei imparare un po‘ di contabilità aziendale e bilanci ed avrei bisogno di qualcuno, forumista o no, in grado di erudirmi.
Si tratta dello sciopero di piloti di una compagnia aerea e vorrei capire come si calcolano i costi e si formano i prezzi dei biglietti.
Voli a basso costo vs. voli con compagnie di bandiera. La differenza non è minima. Come mai? Il costo del biglietto è basso perché il personale è mal pagato. E sciopera. Moltissimi anni fa un tale diceva Pacta sunt servanda. Gli ho chiesto se questa frase lui se l’ha inventata o se esiste davvero. Mi ha spiegato che la frase esiste e significa che due persone che convengono un contratto sono tenute a rispettare le condizioni pattuite. E poi ha cominciato a dire che un contratto non può essere disdetto da una parte sola o solo in presenza di particolari condizioni. E che la altera pars (ripeto parole sue) può chiedere per vie legali il rispetto del contratto o una penale. Quindi niente sciopero. Mi ha spiegato inoltre che contratti di lavoro possono venir risolti con un determinato preavviso. Nessun contratto di lavoro prevede scioperi. Lui mi raccontava che, non essendo contento, si è licenziato ed ha cercato un altro datore di lavoro. Gli ho fatto presente che stava uscendo dal tema. Si è scusato e mi ha spiegato che un prezzo è composto da diversi elementi. Nel settore terziario, cioè dove si può dire si venda il tempo, il costo è composto dal tempo, cioè la persona che rappresenta questo tempo, dagli attrezzi impiegati, dai costi generali e dall’utile. Se gli attrezzi sono usati od usatissimi, costano meno di quelli nuovi e quindi anche gli ammortamenti sono inferiori. I costi generali sono affitto, personale, corrente, utile. Gli ho chiesto: Quindi il prezzo non dipende in special modo dal costo del personale? No, disse, dipende anche dall’utile voluto e dagli attrezzi. Non ho potuto che dargli ragione, perché anni fa esisteva, ma forse esiste ancora oggi, una ditta che noleggiava macchine usate a costi di gran lunga inferiori a quelli delle automobili nuove o più moderne.
Chi mi può dire se questo tale aveva ragione o non era bene informato? Non è urgentissimo.



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3691
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: ELUCUBRAZIONI DE UN POVARO VECIO VECETO

Messaggio da Ciancele » sabato 6 ottobre 2018, 19:08

Son Picolo Ma Creserò ga fato veder un articolo del giornal su l’omo de Neandertal a Sistiana e go leto estinzione per ibridazione. Spero de gaver copià giusto. Go pensà che anca i triestini e el dialeto i xe sparidi par ibridazione. L’homus tergestinus no xe sparì co’ xe rivà l’homus sapiens erectus, ma co’ sula strada del Teran xe rivai l’homus s’ciavetus e l’homus cabibus. Mi son una ibridazion de homus s’ciavetus con baba rozolensa. Disendenti de l’homus tergestinus se trova tanti in Australia. Cusì xe sparido anca el dialeto e a Trieste, andove che con la prima ibridazion se ga parlà una misianza (un misto) de grego e barese co’ l’acento furlan-giaponese, ogi se parla con neologismi taliani e mericani.



Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3691
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: ELUCUBRAZIONI DE UN POVARO VECIO VECETO

Messaggio da Ciancele » venerdì 12 ottobre 2018, 9:10

Chi ga scoverto l‘America? E se conta che Pierin a scola, co’l maestro ghe ga domandà: Chi ha scoperto l’America?, lu el ga risposto pianzendo: No sono stato io, signor maestro. Co’ iero putel, in osmiza se contava la storia de Cristombo Calofaro prvo (primo) di Muja, dunque no genovese, che voleva sempre scoverzer qualcosa. El gaveva carte giografiche dapertuto. Anca su ninziol (lenzuolo). Baba ghe fa: Ma cos’ ti vol scoverzer ti. Lu ghe fa: Bon, scoverzi ti. E baba zerca e scoverzi che lu se la intendeva con fia di porziter che dava cagalumari (cetrioli), smerdanzane (melanzane) e sardine in oio di scatola. E kvando che je rivà in America vien indian e ghe domanda: Scusa, ti je ti Kristombo Kalofaro? E lu disi ja (sì). Indian se volta e ciama i ialtri indiani e disi: Fioi, vignì fora. Semo scoverti. Episodio tratto dalla biografia di Cristoforo Colombo, scrita in s’ciaveto (dialetto triestino con pronuncia slovena).



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34426
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: ELUCUBRAZIONI DE UN POVARO VECIO VECETO

Messaggio da babatriestina » venerdì 12 ottobre 2018, 12:08

Ciancele ha scritto:
venerdì 12 ottobre 2018, 9:10
cagalumari (cetrioli),
questa no la savevo perché mi li go sempre ciamai cucumeri e basta.
Però a proposito de più o meno sciaveto. me vien in mente un'espression che citava mia mama e che l a doveva gaver sentido de sua mama ( nissun altro in famiglia..) "Vis'ga vis'ga, luma luma" per dir Guarda! mai sentido?


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 6859
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: ELUCUBRAZIONI DE UN POVARO VECIO VECETO

Messaggio da sono piccolo ma crescero » venerdì 12 ottobre 2018, 15:57

Lumar per sbirciare xe anche sull'autorevole vocabolario de atrieste.eu ;-)


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3691
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: ELUCUBRAZIONI DE UN POVARO VECIO VECETO

Messaggio da Ciancele » venerdì 12 ottobre 2018, 19:42

babatriestina ha scritto:
venerdì 12 ottobre 2018, 12:08
Ciancele ha scritto:
venerdì 12 ottobre 2018, 9:10
cagalumari (cetrioli),
questa no la savevo perché mi li go sempre ciamai cucumeri e basta.
Però a proposito de più o meno sciaveto. me vien in mente un'espression che citava mia mama e che l a doveva gaver sentido de sua mama ( nissun altro in famiglia..) "Vis'ga vis'ga, luma luma" per dir Guarda! mai sentido?
Quel vis'ga no poso giurar de no gaverlo mai sentì. Lumar iera par noi rubare o, comunque, sottrarre.
Cagalumari iera un scherzo. Par cior in giro i s'ciaveti (gli abitanti del contado che storpiavano il triestino) diseimo siorpente (serpente), tantandruga (tartaruga), manfordita (ermafrodita) e, naturalmente, cagalumari e smerdanzane. La g dura (davanti a a, o, u) i la pronunciava come una aca espirada. E anca la negazion col genitivo: no ti ha (ga) di cvel.
OT: Baba, poso domandarte de scancelar el post che xe dopio? Grazie.



Rispondi

Torna a “El salotin”