Scrivere (e parlare) chiaro

El SOLO e UNICO logo indove che se pol ciacolar de tuto cuel che pasa per la testa :-) ... a proprio ris'cio e pericolo ;-D
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Rispondi
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 6832
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Scrivere (e parlare) chiaro

Messaggio da sono piccolo ma crescero » sabato 15 settembre 2018, 13:23

Leggo questo articolo del Piccolo: http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cro ... hfpitses-1

All'inizio dell'articolo trovo questa frase:
ilpiccolo.gelocal.it ha scritto:É iniziata a Capodistria l’affissione delle nuove tabelle informative che rispolverano i vecchi odonimi di piazze e calli.
A parte l'uso dell'accento acuto sulla E anziché quello grave, mi colpisce la parola odonimo di cui intuisco il significato anche se non la trovo nemmeno sul vecchio Devoto Oli. Non importa, "google is your friend", digito odonimo e mi manda all'enciclopedia Treccani che mi conferma l'idea e me la spiega meglio a questo indirizzo http://www.treccani.it/enciclopedia/odo ... aliano%29/. Dopo un paio di frasi che riesco a capire il testo aggiunge, per maggior chiarezza.
Enciclopedia Treccani ha scritto:Gli odonimi sono forme che devono rispondere a esigenze di informazione e di identificazione, nel rapporto tra l’uomo e la società, con il territorio, hanno contenuto variamente deittico, risentono di atteggiamenti ideologici e culturali che nel tempo variano.
Deittico? Orpo, se intuivo il significato di odonimo, per deittico no, proprio non ci arrivo. Anche questa parola non c'è sul vecchio Devoto Oli, ma la trovo di nuovo sul web all'indirizzo dell''Encicopledia Treccani: http://www.treccani.it/enciclopedia/odo ... aliano%29/

Scopro così che esistono le deissi personali, spaziali e temporali e scopro che esiste il pronome allocutivo, l'anafora, ecc. ecc.

Insomma ... una tira l'altra. Spero di non aver offeso qualcuno se mi sono fermato nella mia ricerca: ho capito cosa vuol dire odonimo, ho intuito cosa vuol dire deittico e mi sono fermato là.


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34333
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Scrivere (e parlare) chiaro

Messaggio da babatriestina » sabato 15 settembre 2018, 13:50

Quando ho letto odonimi ho avuto un attimo di perplessità, ma 5 anni di greco classico mi hanno fatto subito associare odòs strada e -nimos che invece greco per me non è ma è dal latino nomen con modifica vocalica. Analogo al più noto toponimo.

invece il deittico mi lascia più in dubbio anche per l'analogia col mercato ittico ( da ichthys pesce in greco)


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3657
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Scrivere (e parlare) chiaro

Messaggio da Ciancele » domenica 16 settembre 2018, 8:55

Da omo fato ho sempre invidiato chi ha fatto il greco. Nella lingua moderna, diciamo avanzata, anche in tedesco si usano spesso vocaboli non anglo-sassoni, tipo myokarditis (miocardite). Il latino un po' l'ho fatto, ma di greco ho dovuto imparare, faticosamente, per capire certe parole. Molti laureati tedeschi, e non, usano frasi latine. Il pericolo è di non saperle usare e di fare quindi una figura. Un italiano mi ha chiesto tempo fa se è corretto dire primus inter pari. Anch'io blago (non so dire in italiano), ma grazie a Google sto molto attento.
Adeso fazo marenda. Oveto, ma quel de 29 cent, e dopo 'ndemo a spaso. Auguro anche a voi una bella domenica. Ho visto che oggi Febo vi bacia, e bacia anche noi.



Rispondi

Torna a “El salotin”