La Cina è vicina

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » mercoledì 13 marzo 2019, 11:17

a Nanchino, uno dei sentieri del Mille Buddha
Immagine

Immagine


( da una pagina web" Come si può vedere dalle foto, molte statue sono state private della testa. Il pannello esplicativo situato nei pressi del sito non fornisce informazioni circa il massacro dei Buddha di pietra. Probabilmente la distruzione ha avuto luogo durante la Rivoluzione Culturale a causa della furia iconoclasta scatenatasi in quel periodo.")

Scopro adesso che la pagoda dei primi post è anche al medesimo tempio a nanchino

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » mercoledì 13 marzo 2019, 11:24

acqua: il Canale imperiale, un canale dei tempi antichi, dicono incominciato già nel 601 che univa le città
Immagine
( giretto in battello)
il fiume delle Perle presso canton immagino d a un pullman
Immagine

e due immagini del fiume Azzurro, lo Yangtsze Kiang che adesso scrivono Chang Jiang e che di azzurro assai poco ha

Immagine

credo sia il ponte presso Nanchino, del 1968
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » mercoledì 13 marzo 2019, 13:34

Ancora i Buddha di nanchino
Immagine

Immagine

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » mercoledì 13 marzo 2019, 13:35

e ancora il canale imperiale
Immagine

Poi arriveremo allo Shantung e poi a Pechino


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » mercoledì 13 marzo 2019, 13:40

e a proposito di Cina vicina, al museo di storia e arte ho visto diversi pezzi della collezione egizia in prestito per mostre in Cina
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3978
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: La Cina è vicina

Messaggio da Ciancele » mercoledì 13 marzo 2019, 16:21

sono piccolo ma crescero ha scritto:
martedì 12 marzo 2019, 16:19
Anche in Cina te son stada!
Una volta iera tanto de moda ‘ndar in Cina che cantaimo: Vado in Cin Cin Cina Cin Cin Cina Ci, vado in Cina col tramvai del mezzo dì. Caro amico, non mi posso fermar, scusa tanto ma me ne devo andar. Caro amico, io ti lasciò ma però, ti assicuro che fra poco tornerò. Col tramvai del mezzodì, vado in Cin Cin Cina Ci, vado in Cina e torno se mi aspetti qui. :cheezy_298:



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 7170
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: La Cina è vicina

Messaggio da sono piccolo ma crescero » giovedì 14 marzo 2019, 6:02

A proposito di Cina, segnalo dal sito del Ministero dei Beni Culturali

La mostra, organizzata dall'Associazione Nazionale Incisori Contemporanei in collaborazione con il China Printmaking Museum di Guanlan, raccoglie le opere di trentaquattro artisti e offre un frammento della produzione incisoria cinese contemporanea. Dal realismo puntuale, alla sintesi naturalistica sino a formulazioni compiutamente astratte: la varietà di proposte estetiche e di scelte comunicative nelle quasi settanta opere esposte, rivela la vivacità espressiva e l’attualità del panorama grafico cinese. L’esposizione racconta la particolare attenzione dei maestri orientali per metodi di stampa come la serigrafia e la litografia - pur non mancando un nutrito gruppo di prove affidate alle tecniche calcografiche e xilografiche - e la loro spiccata sensibilità al colore. L’estetica formale, sempre molto curata, si accompagna alla maestria tecnica, alla finezza e complessità dell’esecuzione dei fogli. Il linguaggio figurativo si combina con opere dal sapore decisamente aniconico; molto indagato è l’elemento naturale, dal paesaggio, ovvero la combinazione di ambiente di natura e presenza umana, in ampie vedute, sino al dettaglio vegetale e animale; ma non mancano scorci urbani, piccole scene, situazioni immaginarie, puri giochi di forme.
La mostra, allestita nelle sale espositive del 1° e del 2° piano della Biblioteca Statale “Stelio Crise”, verrà inaugurata sabato 2 marzo alle ore 11:00 e rimarrà aperta fino al 30 marzo.


Redattore: Viviana De Luca
Informazioni Evento:

Data Inizio: 02 marzo 2019
Data Fine: 30 marzo 2019
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Trieste, Biblioteca Statale Stelio Crise di Trieste
Orario: lunedì-giovedì: 9.00 - 18.00; venerdì-sabato:9.00 - 13.00
Telefono: 040 307463/300725
E-mail: bs-scts.info@beniculturali.it



Dove:

Biblioteca Statale Stelio Crise di Trieste
Proprietà: Ente MiBAC
Indirizzo: Largo papa Giovanni XXIII, 6 34123 - Trieste (TS)
Telefono: 040 300725 307463 Fax: 040 301053
E-mail: bs-scts@beniculturali.it;mbac-bs-scts@mailcert.beniculturali.it


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » giovedì 14 marzo 2019, 8:24

La penisola dello Shantung, ora Shandong ma Shantung il vecchio nome era anche quello di un tipo di stoffa di seta, non compare molto adesso nei viaggi organizzati, ma mi aveva incuriosita per le due mete, il sacro monte Tai e la casa di Confucio dove fino alla rivoluzione culturale vivevano i discendenti del filosofo , che poi fuggirono ed ora vivono in parte a Taiwan, che a scuola chiamavamo Formosa.

Il monte Tai era ed è forse ancora una montagna sacra, vi si saliva e si sale tuttora per una lunghissima scala, ma per chi la vuol far più breve e per i turisti c'è l'ascensore. In cima e alla base ci sono numerosi templi.

Al momento della nostra visita, erano in buona parte in ristrutturazione, dopo i danni inferti ai tempi della Rivoluzione culturale.
L'arrivo nella zona , dopo la notte in treno, segnò la fine del pesante caldo umido e finalmente un clima più fresco e secco... il monte è sui 1500 metri di altezza, è patrimonio dell'umanità dal 1987.

Io ricordo nomi molto suggestivi tipo Il pino che accoglie gli ospiti, il Santuario dell'alba azzurra, La vetta per ammirare la luna. e simili..

queste dovrebbero essere le stele del tempio in basso e in particolare quella centrale risalire a tempi antichissimi. Dovrebbe essere il tempio della Nuvola Azzurra al m Tai
Immagine

anche questa sul dorso di tartaruga
Immagine


naturalmente per loro queste scritte sono chiarissime, per noi rimangono misteriose
Immagine

vedrò tramite internet di riconoscere i dettagli , allora poco si capiva. Ci diedero qualche opuscoletto, ma poco...
credo di avere pure un pieghevole dedicato alle delizie della cucina dello Shantung, fra cui sono elencati gli scorpioni fritti! che ovviamente non allevano, ma raccolgono! là non li ho visti dal vero, ma in un mercato in Indocina li ho visti in vendita in un certo. Adesso ci dicono che prima o dopo ci nutriremo di insetti... ma io continuo a dire che è una cultura diversa dalla nostra


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » giovedì 14 marzo 2019, 8:26

anche questo è un calderone di bronzo antico ma pocoa ltro trovo sembra sia la sala delle Celesti Benedizioni- costruita nel 1009
Immagine

altre due immagini,
una credo ancora presso Nanchino: la prima statua di Mao che abbiamo incontrato
Immagine

e dal bus o dal treno, un leone in mezzo ai campi che fa pensare ad una serie di tombe Ming . non quelle presso pechino ma altre quando nanchino fu capitale
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » giovedì 14 marzo 2019, 8:39

Altre immagini di templi in zona
Immagine


questi sono pannelli dipinti, che mostrano lo stile della pittura cinese
Immagine

e questo è un caso speciale, che non ho osato ovviamente fotografare da più vicino: dovrebbe essere Qufu la cittò di Confucio, una vecchina seduta con la famiglia accanto, lei aveva i famosi piedini piccoli fasciati!
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » giovedì 14 marzo 2019, 8:41

presso il monte tai, e la città di Jinan c'è un'altra Montagna dei Mille Budda in parte restaurati..

Immagine

Immagine

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » giovedì 14 marzo 2019, 9:14

Qufu, la città di Confucio. Finalmente fresco, e vediamo anche alberi di pino. Anche se famoso è l'albero dell'albicocco,d ove sembra che Confucio insegnasse.
Ci sono i templi, allora in restauro, dedicati a Confucio, la casa dei Kong e le tombe dei Kong. La tomba di Confucio, dopo le dissacrazioni dlela Rivoluzione culturale, era già stata restaurata. leggo che ai tempi di Mao addirittura esumarono uno degli ultimi Kong per impiccarne il cadavere.. il cimitero dei kong allora era in un boschetto.
Vendavano assai sigilli di pietra dura con l'immagine di Confucio: ne ho comprato uno, sotto cui c'è il mio nome e poi caratteri cinesi che non so coda vogliano dire, spero che dicano qualcosa come " ricordo di Kufu" o Confucio ti protegga... si usano per metter timbri con un particolare inchiostro in pasta , usualmente rosso, che trovai in un completo per scrivere che comprai in un negozio per turisti. Poi la pasta si seccò e non riuscii a trovarne una nuove, i negozi cinesi qua non la tengono. Alla fine... Amazon dopo mesi me ne fece arrivare una dllal Cina per 10 euro, spedita direttamente dlla Cina e arrivata in una decina di giorni, così adesso la uso per i miei ex libris

Troviamo in piccolo la struttura ch e poi vedremo nei palazzi imperiali di Pechino https://it.wikipedia.org/wiki/Qufu
Immagine

la principale si chiama sala della grande perfezione e d è questa della foto- sti nomi si assomigliano tutti-
The artifacts of the historical sites at Qufu suffered extensive damage during the Cultural Revolution when about 200 staff members and students of Beijing Normal University led by Tan Houlan (谭厚兰, 1937–1982), one of the five most powerful student leaders of the Cultural Revolution, came to Qufu and destroyed more than 6000 artefacts in November 1966.
l'Altare dell'Albicocco
Immagine

naturalmente chi sa il cinese potrebbe leggere la tabella in alto..

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » giovedì 14 marzo 2019, 9:17

Immagine
è interessate anche l'abbigliamento, stavano uscendo dal epriodo in cui tutti vestivano uguali alla Mao.
per inciso, nei centri si vedevano ancora poche macchine e tantissime biciclette

Al centro del tempio, l'altare dedicato a Confucio
Immagine

Una stele a immagine.
Immagine



loro ci tengono molto a stele antiche che per noi che non leggiamo le calligrafie dicono poco.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » giovedì 14 marzo 2019, 9:22

Statue
Immagine



il cimitero, allora
Immagine



la stele della tomba di Confucio
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » giovedì 14 marzo 2019, 9:23

un tempio da resaturare, non so ben dove
Immagine



il viale d'accesso

Immagine



e i banchetti che vendevano sigilli. Allora erano diffusissimi, non so adesso
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » giovedì 14 marzo 2019, 20:39

Ho fatto queste foto, allora ma ci tenevo tanto ai miei filmini super 8 che adesso sono quasi inguardabili... e le foto erano accessorie. anche perchè stampa e sviluppo costavano, allora- non facevo diapositive, ma stampe. E quel viaggio alla fine si rivelò oneroso, fra costo del viaggio, spese per souvenir cinesi e poi stampe delle foto..
Pechino. Finalmente pur essendo agosto si respirava e faceva caldo normale e non quello afoso umido del sud, la cucina aveva più pane ( a vapore) ravioli cinesi e meno riso, E poi tanto cibo che assolutamente non sapevamo cosa fosse. presso il tempio del Cielo c'era qualcosa che potevano essere uccellini, ma noi dicevamo che sembravano pipistrelli nei piatti che ci davano...ecco, il cibo che si mangia nei ristoranti cinesi occidentali non è lo stesso che mangiammo in Cina! nel dubbio, mi rifugiavo sulle carpe agrodolci..
la grande muraglia, una gran fila di bus
e su e giù per ste mura
Immagine
La macchina fotografica prese un colpo e la chiusura teneva male per questo ho virato alcune foto in bianconero
Immagine

ovviamente si vede la parte della muraglia prossima a Pechino e be restaurata. curiose le ragazze che coi primi tacchi alti dell'er a post Mao camminavano a ginocchia piegate come cicogne.. comprai un ombrellino da sole di seta
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » giovedì 14 marzo 2019, 20:47

Immagine



Pechino, la piazza Tienanmen
La sola dove davanti alla città proibita troneggiava ancora un ritratto di MAO
Immagine

la gente del posto faceva volare grandiosi e lunghi aquiloni, che avrebbe detto chre tre anni dopo ci sarebeb stato un massacro, ora dimenticato?
Immagine

il nostro gruppo.. a destra si vede il mausoleo di MAo: con tanto di Mao inmbalsamato esposto, tipo Lenin a Mosca. A me ste cose piacciono poco e chiesi s e potevo non visitarlo e la risposta fu No, tu devi rimanere col gruppo e nemmeno aspettarci all'uscita, e così girando la testa dall'altra parte fui obbligata a passare attraverso la sal col Grande Timoniere imbalsamato.

La visita non prevedeva alcun museo per cui un gruppo di noi appassionati chiese di poter visitare il museo di a rte e storia o come si chiamava: potemmo farlo saltando un pranzo, sarebbe stato interessante se non fosse stato tutto scritto solo in caratteri cinesi, per cui vedevamo oggetti, potevano essere preistorici o di duecento anni fa, impossibile capirlo! io mi aiutavo un po' con la conoscenza delle porcellane.. le sole che sapevo datare un poco.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » venerdì 15 marzo 2019, 7:07

Ed ecco il palazzo imperiale, la Città Proibita... grandiosa, indubbiamente, ma a chi conosce le regge occidentali tipo Versailles, Schoenbrunn o Caserta sembra un po' strana. una successione di padiglioni che vi confesso non riesco a distinguere uno dall'altro, con altisonanti nomi come Palazzo della Suprema Armonia (太和 殿), il Palazzo dell'Armonia Centrale (中 和 殿) e il Palazzo della Preservazione dell'Armonia (保 和 殿) che ad un'occidentale quale sono sembrano molto simili... anche nel nome

Immagine

Immagine

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » venerdì 15 marzo 2019, 7:10

Immagine

dipinti di rosso, con terrazze scale e scalette di marmo bianco la cui parte centrale è un bassorilievo di marmo a dragoni su cui dicono che poteva passare solo la portantina dell'imperatore di turno

Immagine

gli interni sono su colonne ed ospitano pezzi della collezione imperiale ( quelli che non sono finiti a Taiwan) arrangiati elegantemente
Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 35710
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: La Cina è vicina

Messaggio da babatriestina » venerdì 15 marzo 2019, 7:20

un cappello di un imperatore
Immagine

ancora uno dei padiglioni
Immagine

Abbiamo anche visitato le imponenti Tombe dei Ming fuori Pechino, dopo i primi due imperatori che sono sepolti presso Nanchino glia ltri son qua, non si poteva fotografare dentro, sono delle grandi sale sotterranee dove sono esposti i tesori con cui erano sepolti, acconciature, abiti, magari farò la scansione delle immagini del libro che acquistai
Il viale che dà accesso è affiancato da grandi statue di animali e guerrieri, anche qua alcune foto hanno preso luce

Immagine


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Rispondi

Torna a “Triestini nel mondo”