Solanum villosum

Flora carsica o che comunque se vedi a Trieste e dintorni
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
babatriestina
senator
senator
Messaggi: 40138
Iscritto il: dom 25 dic 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Solanum villosum

Messaggio da babatriestina »

Oggi ho visto una pianta che dalle bacche rosse e verdi prima di maturare mi ha fatto pensare al solanum dulcamara, ch e però le ha diverse:
è il solanum villosu, meno diffuso di altre piante della stessa famiglia. Come tanti solanum, ha bacche velenose

La foto è fatta sul monte Usello

Immagine

Immagine

http://dryades.units.it/trieste/index.p ... 7&num=1678


La morella rossa è una pianta annua dell’Europa meridionale, di antica introduzione ai margini dell'areale (archeofita), presente in tutte le regioni d’Italia salvo forse che in Calabria. La distribuzione regionale, ancora poco nota, è piuttosto sparsa, con molte segnalazioni storiche non più confermate, ma nei dintorni di Trieste la specie è localmente comune. La sua presenza nel Triestino è documentata dal 1882; attualmente poco frequente a Trieste, si concentra all'interno dell'area urbana, ma alcuni esemplari sono segnalati anche nelle aree verdi della periferia; è stata rinvenuta alla rotonda del Boschetto (43 m) e alla confluenza di via C. Artemisio e via Valerio (105 m). Cresce in vegetazioni ruderali, nei coltivi, in giardini, campi, discariche, margini stradali etc., su suoli limoso-argillosi piuttosto profondi e ricchi in composti azotati, dal livello del mare a 900 m circa. Il nome generico deriva dal latino 'solamen' (sollievo), ma la pianta è tossica per l'alto contenuto in solanina dei frutti acerbi, il nome specifico si riferisce alla pelosità dei fusti. Forma biologica: terofita scaposa. Periodo di fioritura: marzo-dicembre.


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Torna a “La flora”