Stemmi e gonfaloni della provincia di Trieste e dei suoi comuni

Foto, anche strane, de cuel che se vedi in giro per Trieste e dintorni
Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Avatar utente
Amministrazione
Site Admin
Messaggi: 157
Iscritto il: sab 7 ago 2010, 9:10

Stemmi e gonfaloni della provincia di Trieste e dei suoi comuni

Messaggio da Amministrazione »

Uno studioso ed appassionato di araldica di Bergamo, Francesco Maida, ha pubblicato una ricerca sugli stemmi ed i gonfaloni della provincia di Trieste e dei comuni che ne facevano parte. Gentilmente ci ha autorizzato a pubblicarla e condividerla con i frequentatori del forum e lo ringraziamo di questo.

https://www.atrieste.eu/Pdf/MaidaStemmi ... estini.pdf

Per chi volesse utilizzare le informazioni contenute nella pubblicazione, ricordiamo che vale sempre la licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial-Share Alike 3.0, ma che, secondo noi, sarebbe corretto contattare prima l'autore (il suo indirizzo email è riportato nella pubblicazione).


Il forum vive se gli utenti iscritti contribuiscono ad arricchirlo con i loro interventi. Non limitatevi a leggerlo, partecipate!
Avatar utente
sono piccolo ma crescero
cavalier del forum
cavalier del forum
Messaggi: 8706
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Stemmi e gonfaloni della provincia di Trieste e dei suoi comuni

Messaggio da sono piccolo ma crescero »

Trovo due cose interessanti.

E' interessante scoprire come gli stemmi dei singoli comuni si riallaccino alla storia, spesso per me ignota, dei comuni stessi. E trovo interessanti anche i riferimenti attraverso testi e documenti, alla storia dei comuni stessi.

Mi colpisce, poi, il linguaggio, a me poco familiare, dell'araldica per descrivere gli stemmi. E' proprio vero, ogni disciplina, dall'araldica alla matematica alla politica, elabora un proprio linguaggio specifico che può risultare incomprensibile o quasi ai non addetti. Ed è apprezzabilissimo il fatto che in testa alla pubblicazione, ci sia una guida alla comprensione del linguaggio dell'araldica.

Ottimo lavoro.


Allora s’accorse che le parole fanno un effetto in bocca, e un altro negli orecchi; e prese un po’ più d’abitudine d’ascoltar di dentro le sue, prima di proferirle. (A. Manzoni, I promessi sposi, cap. XXXVIII)

Torna a “Atualita` triestine”