Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


itinerari:asburgica

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Entrambe le parti precedenti la revisione Revisione precedente
Prossima revisione
Revisione precedente
itinerari:asburgica [14-04-2018 10:46]
babats
itinerari:asburgica [21-03-2020 04:24] (versione attuale)
Linea 16: Linea 16:
  
 {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/Castel/IMG_1051.JPG?400}}\\ {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/Castel/IMG_1051.JPG?400}}\\
-esterno d el Castello, ingresso, stemma imoeriale sul portale+esterno del Castello, ingresso, stemma imperiale sul portale
  
 {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/Castel/sanGiusto087.JPG?400}}\\ {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/Castel/sanGiusto087.JPG?400}}\\
Linea 41: Linea 41:
  
 **Leopoldo I** (1657-1705) \\ **Leopoldo I** (1657-1705) \\
-Viene a Trieste nel 1660 e in quell'ocasione viene costruita una colonna in suo onore. Inizialmente la statua era di legno dipinto, e solo nel 1673 fecero fare la statua attuale di bronzo a Venezia e la posero in Piazzetta Pozzo del Mare e la si vede nelle stampe settecentesche in fondo alla Piazza Grande di allora. Venne trasferita nel 1808 in piazza della Borsa.+Viene a Trieste nel 1660 e in quell'occasione viene costruita una colonna in suo onore. Inizialmente la statua era di legno dipinto, e solo nel 1673 fecero fare la statua attuale di bronzo a Venezia e la posero in Piazzetta Pozzo del Mare e la si vede nelle stampe settecentesche in fondo alla Piazza Grande di allora. Venne trasferita nel 1808 in piazza della Borsa.
  
 {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/Musei/DSCF3150.jpg?400}} {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/Musei/DSCF3150.jpg?400}}
Linea 53: Linea 53:
 **Carlo VI** (1711-1740) \\ **Carlo VI** (1711-1740) \\
 Viene in visita a Trieste nel 1728, e la città costruisce la solita colonna in suo onore.  Viene in visita a Trieste nel 1728, e la città costruisce la solita colonna in suo onore. 
-Nel 1717 proclama la libertà di navigazione in Adriatico che fino ad allora era considerato, almeno in via di principio, riservato alle navi della Sereniussima. Nel 1719 dichiara Trieste e Fiume porti franchi, nel 1729 dà il permeso per la fiera de San Lorenzo (a Trieste), nel 1730 fa costruire il Lazzaretto di San Carlo, nel 1731 fa interrare le saline. +Nel 1717 proclama la libertà di navigazione in Adriatico che fino ad allora era considerato, almeno in via di principio, riservato alle navi della Serenissima. Nel 1719 dichiara Trieste e Fiume porti franchi, nel 1729 dà il permesso per la fiera de San Lorenzo (a Trieste), nel 1730 fa costruire il Lazzaretto di San Carlo, nel 1731 fa interrare le saline. 
  
 {{  https://www.atrieste.eu/FotoEsterne/ImageShack/img260.imageshack.us_img260_4926_0203uc9.jpg?400}} {{  https://www.atrieste.eu/FotoEsterne/ImageShack/img260.imageshack.us_img260_4926_0203uc9.jpg?400}}
Linea 96: Linea 96:
 È molto difficile trovare immagini della prima lanterna, fatta costruire da Maria Teresa. Infatti questa lanterna venne sostituita nel 1833 [[itinerari:neoclassica_lanterna|dall'attuale lanterna]] (architetto Pertsch). Quest'ultima, alta quasi 35 metri, aveva una portata di una quindicina de miglia marine. Erano pittoreschi gli avvistamenti: alla venuta di una piroscafo venivano issate delle bandierine sui pennoni, mentre quando arrivavavno bastimenti a vela si appendevano delle palle nere ad una lunga asta. È molto difficile trovare immagini della prima lanterna, fatta costruire da Maria Teresa. Infatti questa lanterna venne sostituita nel 1833 [[itinerari:neoclassica_lanterna|dall'attuale lanterna]] (architetto Pertsch). Quest'ultima, alta quasi 35 metri, aveva una portata di una quindicina de miglia marine. Erano pittoreschi gli avvistamenti: alla venuta di una piroscafo venivano issate delle bandierine sui pennoni, mentre quando arrivavavno bastimenti a vela si appendevano delle palle nere ad una lunga asta.
  
-Alla base della lanterna sta un vero e proprio fortino, detto Torre massimiliana (Massimiliano di Miramar non c'entra), che dava la possibilità di controllo e difesa a 360°. Sembra che altre due massimiliane fossero una a Roiano, sopra al Lazareto nuovo, e una a S. Vito, nei pressi dell'attuale via Bellosguardo. Il coordinamento delle tre dava il controllo completo del golfo.+Alla base della lanterna sta un vero e proprio fortino, detto Torre massimiliana (Massimiliano di Miramare non c'entra), che dava la possibilità di controllo e difesa a 360°. Sembra che altre due massimiliane fossero una a Roiano, sopra al Lazzaretto nuovo, e una a S. Vito, nei pressi dell'attuale via Bellosguardo. Il coordinamento delle tre dava il controllo completo del golfo.
    
 La Lanterna funzionava ad olio, mentre nel 1860 si passa al petrolio. La Lanterna funzionava ad olio, mentre nel 1860 si passa al petrolio.
    
-Iera in uso a fine 800 di segnalare il mezzogiorno con un colpo di un cannone che stava alla base della lanterna. Dopo la costruzione del Faro della Vittoria, la Lanterna è andada in disuso. Spenta nel 1969 è rimasta abandonata per lungo tempo. Nel 1992 è stata risistemata dalla Lega Navale di Trieste che ghe ne ha fato la propria sede.+Era in uso a fine 800 di segnalare il mezzogiorno con un colpo di un cannone che stava alla base della lanterna. Dopo la costruzione del Faro della Vittoria, la Lanterna è andata in disuso. Spenta nel 1969 è rimasta abbandonata per lungo tempo. Nel 1992 è stata risistemata dalla Lega Navale di Trieste che  ne ha fatto la propria sede. purtroppo il gruppo lampade è finito ad altro museo navale..
  
 {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/cartoline/barcasmall7jf.jpg?400}} {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/cartoline/barcasmall7jf.jpg?400}}
Linea 114: Linea 114:
  
 ===== Massimiliano d'Asburgo ===== ===== Massimiliano d'Asburgo =====
-Molte memroie lasciò in città Massimiliano d'Asburgo. +Molte memorie lasciò in città Massimiliano d'Asburgo. 
  
 Fu lui a far costruire il castello di Miramare. Se ne parla [[monumenti:miramar|in queste pagine wiki]]  Fu lui a far costruire il castello di Miramare. Se ne parla [[monumenti:miramar|in queste pagine wiki]] 
Linea 145: Linea 145:
  
 {{:itinerari:museorevoltella_259.jpg?400|}} {{:itinerari:museorevoltella_259.jpg?400|}}
 +
 +Nei primi tempi visse a Trieste a Villa Lazarovich, tuttora visibile ma parecchio alterata e ridotta
 +
 ===== La stazione della ferrovia meridionale ===== ===== La stazione della ferrovia meridionale =====
 con il monumento in memoria dell'imperatrice Elisabetta con il monumento in memoria dell'imperatrice Elisabetta
Linea 174: Linea 177:
 nella sezione "dagli Asburgo ai re  e dittatori", alla Gipsoteca del **Museo Sartorio** nella sezione "dagli Asburgo ai re  e dittatori", alla Gipsoteca del **Museo Sartorio**
 (la pagina dedicata al Museo: https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=90&t=453&p=112411#p112411) (la pagina dedicata al Museo: https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=90&t=453&p=112411#p112411)
 +
 +Si tratta di ritratti celebrativi eseguiti verso la fine dell'ottocento. 
  
 il **duca Leopoldo** a cui andò la Dedizione del 1382. Copia in bronzo al Castello di Miramare\\ il **duca Leopoldo** a cui andò la Dedizione del 1382. Copia in bronzo al Castello di Miramare\\
Linea 195: Linea 200:
 il modellino del monumento a Massimiliano\\ il modellino del monumento a Massimiliano\\
 {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseiTrieste2/MuseoSartoriofeb214.jpg?400|}} {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseiTrieste2/MuseoSartoriofeb214.jpg?400|}}
 +
 +la mostra sulla Necessità del lusso approfitta per mettere in vista  una serie di ritratti asburgici dai Musei civici ripuliti per  l'occasione:
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno36.jpg?400|Leopoldo I}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno38.jpg?400|la moglie di Leopoldo I}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno45.jpg?400|Carlo VI}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno48.jpg?400|}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno43.jpg?400| Elisabetta di Brunswick Wolfenbuttel }}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno40.jpg?400|}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno50.jpg?400|maria Amalia d'Asburgo }}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno56.jpg?400|Carlo VII}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno58.jpg?400|Giuseppe II}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno59.jpg?400|}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno113.jpg?400|Giuseppe II}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno72.jpg?400|leopoldo II}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno66.jpg?400|francesco I}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno115.jpg?400|ferdinando I}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio2/Michela29giugno106.jpg?400|carlo I , 1916}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/museoSartorio/11gennaioSartorio76.JPG?400|ferdinando III di Toscana}}
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoSartorio3/Sartorio4aprile100.JPG?400|}}
 +
  
  
Linea 241: Linea 283:
  
 {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/Musei/museocivico004.jpg?400}}\\ {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/Musei/museocivico004.jpg?400}}\\
-Un pozzo zinzendorfio +Un pozzo zinzendorfio che adesso progettano di riportare a Opicina, suo sito originario 
-n+
 ===== Edifici pubblici dove era uso esporre le immagini dei regnanti ===== ===== Edifici pubblici dove era uso esporre le immagini dei regnanti =====
  
Linea 251: Linea 293:
  
 {{:itinerari:p1170814.jpg?300|}} {{:itinerari:p1170814.jpg?300|}}
 +
 +Molti ritratti aulici di un tempo, ritirati dopo il 1918, sono conservati nei depositi dei Musei civici e compaiono in occasioni speciali, mostre..
  
  
Linea 325: Linea 369:
  
 ===== Il forte Kressich ===== ===== Il forte Kressich =====
 +
  e gli edifici delle batterie  e gli edifici delle batterie
  
Linea 335: Linea 380:
  
 ===== Il museo del Mare ===== ===== Il museo del Mare =====
-Realizzato su un vecchio lazzaretto poi caserma di artiglieria+Realizzato su un vecchio lazzaretto teresiano poi caserma di artiglieria dapprima francese poi asburgica
  
 https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=55&t=5236 https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=55&t=5236
Linea 344: Linea 389:
 {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/Musei/P1160952.jpg?400}} {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/Musei/P1160952.jpg?400}}
  
-nasce come lazzaretto (il coiddetto Lazzaretto vecchio, appunto) ai tempi di Maria Teresa, ospedale quindi. Poi i Francesi lo trasformano in arsenale militare e così lo conservano gli Austriaci al loro ritorno.+nasce come lazzaretto (il cosiddetto Lazzaretto vecchio, appunto) ai tempi di Maria Teresa, ospedale quindi. Poi i Francesi lo trasformano in arsenale militare e così lo conservano gli Austriaci al loro ritorno.
  
 Edificio di stile un poco barocco, come ce ne sono pochi a Trieste, era, in origine, più grande ed aveva tre portoni: uno è stato modificato, uno è andato distrutto, se no sbaglio; dagli Alleati ai tempi del TLT ed il terzo è rimasto ed è il portone di ingresso al Museo. Edificio di stile un poco barocco, come ce ne sono pochi a Trieste, era, in origine, più grande ed aveva tre portoni: uno è stato modificato, uno è andato distrutto, se no sbaglio; dagli Alleati ai tempi del TLT ed il terzo è rimasto ed è il portone di ingresso al Museo.
Linea 366: Linea 411:
  
 {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/cimitero/sentieronatura084.jpg?400}} {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/cimitero/sentieronatura084.jpg?400}}
 +
 ===== Singole lapidi ed aquile bicipiti ===== ===== Singole lapidi ed aquile bicipiti =====
 ancora riconoscibili in città ancora riconoscibili in città
Linea 374: Linea 420:
 {{:itinerari:otobre.jpg?400|}} {{:itinerari:otobre.jpg?400|}}
  
-Questa è una delle aquile imperiali che hanno cercato di distruggere nel 1918. Si trova sopra il portone di via XXX Ottobre, sede della Guardia di Finanza. A suo tempo era la I.R. Direzione de Polizia. Sono stati talmente affrettati nello scalpellarla via che lìaquila bicipite si vede ancora. +Questa è una delle aquile imperiali che hanno cercato di distruggere nel 1918. Si trova sopra il portone di via XXX Ottobre, sede della Guardia di Finanza. A suo tempo era la I.R. Direzione de Polizia. Sono stati talmente affrettati nello scalpellarla via che l'aquila bicipite si vede ancora. 
  
 {{https://www.atrieste.eu/Foto/A005/kuk/lap27fb.jpg?400}} {{https://www.atrieste.eu/Foto/A005/kuk/lap27fb.jpg?400}}
Linea 417: Linea 463:
  
 {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/Asburgica2/museo167.jpg?400|}} {{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/Asburgica2/museo167.jpg?400|}}
 +
 +e un'altra più piccola, dell'orologio della Torre del Porto, settecentesca, da poco esposta al castello di san Giusto 
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/Castel2/31marzoCastelLapidarioFlotta27.JPG?400|}}
  
  
Linea 425: Linea 475:
  
 {{https://www.atrieste.eu/Foto/A005/kuk/opicina1iw1.jpg?400|}} {{https://www.atrieste.eu/Foto/A005/kuk/opicina1iw1.jpg?400|}}
 +
 +adesso ripristinata a Opicina alla Rotonda
  
  
Linea 435: Linea 487:
  
 {{https://www.atrieste.eu/FotoEsterne/ImageShack/img114.imageshack.us_img114_8958_cimg01166xn.jpg?400}} {{https://www.atrieste.eu/FotoEsterne/ImageShack/img114.imageshack.us_img114_8958_cimg01166xn.jpg?400}}
 +
 +per l'aquila scalpellata, ecco ciò che scrive nel 1884 A Tribel, attribuendola all'occupazione napoleonica
 +
 +{{https://www.atrieste.eu/Foto/A002/FontaneTrieste2/tribelfontana.JPG?400}}
 +
 +le altre iscrizioni teresiane sono state di recente messe in evidenza
  
  
Linea 440: Linea 498:
  
  
 +e ovviamente 
  
 +====== Miramare, anzi Miramàr ======
  
 +il Castello è tutto una memoria asburgica, in quanto Massimiliano metteva bene in evidenza le proprie radici asburgiche, erede di Carlo V e del suo impero su cui non tramontava mai il sole, incluso il Messico.
 + lo trattiamo nelle pagine wiki a parte qua  https://www.atrieste.eu/Wiki/doku.php?id=monumenti:miramar
  
  
itinerari/asburgica.1523695614.txt.gz · Ultima modifica: 21-03-2020 04:28 (modifica esterna)